FaceApp, in rete una versione fake che installa virus sui telefoni

La falsa applicazione di FaceApp installa sui telefoni dei malware che inondano di pubblicità a pagamento i dispositivi delle vittime

È scattato l’allarme virus sul web. Alcuni ricercatori di Kaspersky, azienda specializzata nella sicurezza informatica, segnalano infatti che in rete sta circolando una versione fake di FaceApp che infetta i dispositivi riempiendoli di pubblicità.

L’applicazione originale, che in queste ultime settimane sta andando molto di moda su internet, mostra gli utenti che la scaricano invecchiati. Usarla è molto semplice: basta effettuare il download, aprirla e selezionare una delle proprie immagini. Si può modificare il volto ritoccando l'acconciatura ed invecchiando i tratti somatici.

FaceApp, però, è finita nell’occhio del ciclone perchè per vedersi in versione “anziana” è necessario immettere dati e informazioni che, poi, potrebbero essere riutilizzati dalle aziende partner per scopi commerciali.

Già questo dovrebbe far riflettere gli utenti. Ora la falsa FaceApp promette altre violazioni della privacy. La app, infatti, non procede all'invecchiamento ma simula un malfunzionamento. Quando viene rimossa dal dispositivo rilascia un malware che si chiama MobiDash che, in seguito, inonderà l'utente di messaggi pubblicitari a pagamento.

Ci sono modi per difendersi dal virus. Innanzitutto bisogna evitare il download di applicazioni da fonti non ufficiali. Gli store ufficiali Android e iOS non dispongono della versione fake. Inoltre, è necessario avere un antivirus che protegga il dispositivo.