"Faceva lui lo scafista". Ancora ombre sul padre di Aylan

Abdullah Kurdi, dopo essere stato descritto come "ubriaco", ora viene accusato da una migrante che viaggiava con lui di essere il capitano dell'imbarcazione che si è rovesciata

A confermarlo è Zainab Abbas, la donna che, intervistata dalla tv araba "Eufrate", ha raccontato la "verità" su quel drammatico incidente che ha portato alla morte del piccolo Aylan. La cui immagine ha commosso il mondo e, forse, cambiato anche l'approccio dell'Europa sul tema immigrazione.

"Era Abdullah Kurdi - il padre del bambino - lo scafista della barca". Un'accusa secca, che si somma a quella della zia di Aylan che ha descritto il padre come ubriaco durante il viaggio.

Come riporta Tgcom24, su quella barca, Zainab aveva portato con sè il marito e i tre figli. Ad approdare sulle coste della Grecia sono stati solo in tre. Due dei figli, Haidra, 8 anni, e Zainab, 12 anni, come Aylan, sono morti a causa del naufragio. Una tragedia che secondo Abdullah sarebbe stata causata dal nervosismo di alcuni passeggeri che, alzandosi, avrebbero fatto rovesciare la barca.

Secondo Zainab, invece, il responsabile della tragedia sarebbe proprio lui. Il padre di Aylan. "L'intermediario mi aveva confortato che il viaggio fosse sicuro - dice alla tv araba - dicendomi che il capitano stesso era in viaggio con due suoi figli piccoli e la moglie". Inoltre, ricorda che suo marito aveva chiesto ad Abdullah di non correre, per il rischio appunto di affondare. Come poi è successo.

Commenti

moshe

Ven, 11/09/2015 - 14:07

ahi ahi ahi .....

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 11/09/2015 - 14:08

Scafista ubriaco non farebbe impressione nemmeno se filmato mentre disturba i bambini colla mano di Fatima. Dite che il sessantapercento dei migranti sta con casapound e risolviamo la cosa.

emigrante48

Ven, 11/09/2015 - 14:09

Ops!!!! Vuoi vedere che l´assassino del piccolo é lo stesso padre, trafficante di persone oltre che ubriacone? La storia insegna che non ci si puó fidare dei levantini, da sempre considerati falsi e ingannatori!!!!!!!!!!!!

pagano2010

Ven, 11/09/2015 - 14:11

aspettiamo la versione dei parassiti comunisti, anche sciacalli va: proprio quelli che hanno usato la foto per fini di lavaggio del cervello, nonchè logiamente le difese d'ufficio con arrampicate sugli specchi del mitico Omar el minchion... Pubblicare Prego

Ritratto di kikina69

kikina69

Ven, 11/09/2015 - 14:13

Mi piacerebbe vedere la faccia di chi sostiene da sempre che i musulmani sono moralmente superiori ai cristiani occidentali, integri, gente che ama la famiglia, che ha rispetto per la vita umana, per i veri valori.

cgf

Ven, 11/09/2015 - 14:38

questo spiegherebbe come mai un rifugiato [no migrante] magari anche perseguitato in Patria abbia potuto tornare a casa per seppellire moglie e figli... con tanto di donazioni!!

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 11/09/2015 - 14:38

Sarà anche stato ubriaco, sicuramente irresponsabile a imbarcare moglie e figli su un canotto senza salvagente. Lo sfruttamento delle immagini dopo, con tutto il seguito, fanno invece pensare ad una regia che sapeva cosa ottenere. E l'ha avuto.

unosolo

Ven, 11/09/2015 - 14:57

ora chi glielo dice ai personaggi che hanno applaudito il premier che aveva anche mostrato in mega schermo il bambino chi è che ha causato la morte anche della mamma e del fratello ^? scafista ? ubriaco ? o tutte e due e noi gli battiamo le mani , speculazione anche sui morti innocenti , peccato che un premier si abbassi a tanto e neanche si scusa di aver portato una bandiera sbagliata.

mar75

Ven, 11/09/2015 - 15:00

Criticavate tanto chi pubblicava la foto ed ora la state pubblicando voi ogni giorno, coerenza... Se il padre era ubriaco, come mai non è annegato ed è riuscito a salvarsi? Il naufragio è avvenuto di notte, anche questo ha contribuito a non riuscire a salvare i figli, provateci voi a cercare 3 persone al buoi in mare. Ora uscite fuori con la storia che era lo scafista, uno scafista ubriaco, certo che mette qualche dubbio. Domani ci sarà un'altra testimone che accuserà il padre di altre cose? Non sarebbe il caso di chiudere questa storia e lasciare il piccolo in pace?

mar75

Ven, 11/09/2015 - 15:03

La cosa che vi disturba maggiormente è il fatto che dopo la pubblicazione di quella foto sono stati smossi gli animi dei governanti europei di altri Stati? Prima vi lamentavate che l'Italia era rimasta solo ad accogliere i profughi, ora che li stanno accogliendo anche alcuni altri Stati europei continuate a lamentarvi...

voiturderi

Ven, 11/09/2015 - 15:33

ma che notizia alquanto originale è da mo' che si sa. C'è da dire che come al solito siete sempre sulla notizia come si suol dire

pagano2010

Ven, 11/09/2015 - 15:35

mar75... tu sei proprio l'esempio lampante del lavaggio del cervello ch ei media fanno. Onore al Giornale ch epubblica ora ad imepritura memoria la sciacallaggine fatta dai catto comunisti che al soldo di chiesa (poi + avanti si farà chiamare in altro modo in ossequio alla globalizzazione) e massoni giudei vogliono un nuovo continente di consumatori (di qualsiasi cosa). fai compassione tanto sei limitato.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 11/09/2015 - 15:55

@mar75- E lei non è per niente disturbato, direi schifato, che i governanti prendano decisioni che avranno conseguenze per milioni di uomini, prima di tutto per i loro governati, sull'onda di un coinvolgimento emotivo?

onurb

Ven, 11/09/2015 - 16:07

Anche se la notizia non dovesse essere vera, il padre sarebbe in ogni caso il primo responsabile della morte di suo figlio. Solo i c......i buonisti che ci governano, Renzi in prima fila, possono accusare l'Europa di avere responsabilità morali nella morte di questo bambino e usare la foto per creare sensi di colpa in noi.

ullo

Ven, 11/09/2015 - 16:08

l' articolo è scritto tutto al condizionale...ma i commentatori sono tutti sicuri. Alle elementari si studiano i tempi dei verbi...andateci.

onurb

Ven, 11/09/2015 - 16:29

mar75. Solo chi non ha più senso logico può criticare una notizia come questa. Sulla morte di questo bambino i cattocomunisti hanno inzuppato a più non posso (ogni tanto guardi anche i canali RAI), cercando di trasformare il nostro naturale senso di pietà verso il bambino in senso di colpa quasi che fossimo responsabili della sua morte. Se ciò che la migrante ha riferito, occorre rimettere al loro giusto posto tanti tasselli.

linoalo1

Ven, 11/09/2015 - 16:52

Non capisco perché solo la foto di questo bimbo morto faccia tenerezza e rabbrividire!!E tutti gli altri morti,di qualsiasi età e sesso,ci debbono lasciare indifferenti??

Ritratto di caribou

caribou

Ven, 11/09/2015 - 17:05

mar75: Approvo!!! Ma segua il mio consiglio, li lasci sguazzare nella loro misera e bestiale "realtà"! Questi si sono bevuti anche la leggenda della nipote di Mubarak!!

petra

Ven, 11/09/2015 - 18:13

Ho voluto dare un'occhiata alla stampa tedesca, per vedere se questa notizia sul padre fosse riportata. Sui giornali tedeschi si legge che l'incidente è avvenuto a causa del padre che durante il tragitto era ubriaco. Inoltre, tutta la famiglia non veniva dalla Syria ma dalla Turchia dove abitava, al sicuro e ben accudita, già da tre anni. Addullah Kurdi voleva venire in Europa, per rifarsi i denti. Infine, è stato lui a volere che la foto di suo figlio facesse il giro del mondo. ("BEWEIS: Syrischer Junge ertrank, weil sein Vater neue Zähne wollte!")

ziobeppe1951

Ven, 11/09/2015 - 19:04

@caribou...pensa che voi vi siete bevuti pure la seduta spiritica di Prodi riguardo al rapimento e uccisione di Aldo Moro

elio2

Ven, 11/09/2015 - 19:26

Ora vorrei sentire il parere dei poveri idioti che si spellavano le mani quando il venditore di pentole dava delle bestie agli italiani che non collaboravano con il governo, anzi con le coop e finte onlus, amici del governo, per fare soldi sulla pelle dei migranti. Ma tanto se fossero state persone intelligenti mica sarebbero stati là.

petra

Ven, 11/09/2015 - 20:02

Questi piccolo è vittima di questo padre scellerato, non della guerra.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Ven, 11/09/2015 - 20:20

Strano.... questa notizia non e' ancora apparsa nésul Corriere della Serva, né sulla Repubblica delle Banane, né su Stra-Fatto quotidiano... che strano, chissa' come mai?...

Ritratto di Sniper

Sniper

Ven, 11/09/2015 - 23:49

ziobeppe1951 - Lei deve avere un concetto molto relativo della Storia. Ragioniamo e ricostruiamo: Mar75 scrive che "VOI avete bevuto questa notizia non verificata, cosi` come del resto avevate avallato la storia, falsa, di Ruby nipote di Mubarak". La sua risposta e` che "VOI invece avete bevuto la storia della seduta spiritica di Prodi". Ricostruendo il suo percorso mentale, effettivamente "VOI" popolo Berlusconiano, avevate dato credito alla bufala di cui sopra - e lei ha avuto l'onesta` di non negare. Trovandosi pero` spiazzato, la sua mente ha cercato qualcosa, qualunque cosa, da contrappore. Ha scandito la lista dei nemici, e` uscito Prodi, e automaticamente la famosa bufala-Gradoli/Lago della Duchessa. Da qui l'accusa alla sponda opposta, di avervi creduto. Ma qui casca l'asino perche' ci avevano creduto inquirenti e forze dell'ordine, non uno schieramento politico. Quindi la sua valutazione si rivela UNA GRAN...oops, fine dei caratteri....peccato non posso rivelarglielo...

Asimov1973

Sab, 12/09/2015 - 06:25

dove sono i komunisti buonisti del cazzo? non tutti i bambini sono uguali...nemmeno di fronte a Dio il quale nell'Antico Testamento dice che le colpe dei padri ricadranno sui figli. Quindi quando vedete un bambino morire adesso sapete il perché.

Asimov1973

Sab, 12/09/2015 - 06:32

@mar75: mon contestiamo il risultato ma il metodo ...il che vuol dire noi di Destra siamo ben contenti che l'Europa cominci anche lei a prendersi dentro queste persone, quello che non ci va giú é usare sempre il metodo della propaganda di merda come fate voi.

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 12/09/2015 - 08:45

Quantunque ogni testimonianza deve essere controllata e suffragata per essere ritenuta valida, il fatto che il signor Kurdi sia ritornato, impunemente, a Kobane per seppellire moglie e figli la direbbe lunga sulle vere ragioni dell'imbarco.