Fallimento Qui!Group: arrestato il fondatore Gregorio Fogliani

In manette il re dei buoni pasto e altre cinque persone: tutti accusati di bancarotta fraudolenta, riciclaggio, autoriciclaggio e truffa aggravata

Sono sei le persone finite in manette nell'ambito delle indagini sul fallimento della Qui!Group, società leader dei buoni pasto. Tra loro anche il fondatore e presidente del gruppo, Gregorio Fogliani.

Tutti gli indagati sono accusati, a vario titolo, di bancarotta fraudolenta, riciclaggio, autoriciclaggio e truffa aggravata. Tre persone, fra cui Fogliani, si trovano ora agli arresti in carcere, mentre altri tre sono ai domiciliari.

La Guardia di finanza di Genova ha dato esecuzione anche ad un sequestro preventivo su beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un ammontare complessivo di 80 milioni di euro.

Secondo gli inquirenti "per Gregorio Fogliani era assolutamente conoscibile sia lo stato di insolvenza in cui versava, da anni, la società, sia l'imminenza degli ulteriori fallimenti delle altre aziende riconducibili alla famiglia, con inevitabili conseguenze sia sotto il profilo occupazionale, sia sotto il profilo economico".

Commenti

cir

Gio, 11/07/2019 - 13:48

toh.. un altro imprenditore ( per ridere )che viene messo in croce !!! massacrateli !!!