"La famiglia è tra uomo e donna". Censurato il sindaco "anti-gay"

Il sindaco di Rovigo Massimo Bergamin ha ammesso di non volere celebrare le unioni civili su Facebook. Così il social network ha chiuso la sua pagina

Il sindaco di Rovigo è stato "censurato" e bloccato da Facebook per le sue dichiarazioni sui matrimoni gay e sulla promessa di non celebrare alcun rito tra persone dello stesso sesso.

Il bavaglio di Facebook sul sindaco

Le sue dichiarazioni sul celebre social network hanno scatenato un vero e proprio dibattito. I toni si sono alzati a tal punto da portare diversi utenti a segnalare la pagina di Massimo Bergamin, primo cittadino di Rovigo. Risultato: pagina chiusa e un bel bavaglio al sindaco "anti-gay". Ma lui non demorde, e così dalla sua pagina istituzionale ribadisce i concetti espressi in un'intervista rilasciata a La Repubblica.

"La Famiglia può essere solo una: l'unione tra un Uomo ed una Donna - tuona Bergamin sulla pagina ufficiale -. E se un bel giorno si presentassero in tre? E se qualcuno viene qua con un cavallo e vuole sposare quello? Mai e poi mai, con la fascia da Sindaco, celebrerò un matrimonio tra due persone dello stesso sesso. Ci sono problemi più importanti da affrontare. Conseguentemente, per quanto mi riguarda, esistono solo Mamma e Papà. Genitore 1 e genitore 2 non è roba che mi riguarda". E conferma la sua presenza alla festa della famiglia, accanto al Pierantonio Pavanello.

Sulla pagina istituzionale, il dibattito rimane caldo. "In quanto cittadina italiana e di Rovigo mi piacerebbe molto se il primo cittadino della mia città non si astenesse dal rispettare le leggi dello Stato. Io le rispetto tutte, non scegliendo a mio personale piacimento quelle che preferisco rispettare e quelle su cui sorvolare" fa sapere una utente. Ma il sindaco ha scelto che non celebrerà alcun matrimonio. Al suo posto delegherà un assessore per le unioni civili.

Commenti

epc

Mar, 12/07/2016 - 12:35

Perchè deve delegare un assessore? Se delle coppie gay vogliono "sposarsi" vadano in un altro comune con un sindaco rosso.... Mica la legge dice che bisogna per forza sposarsi a Rovigo....

98NARE

Mar, 12/07/2016 - 12:41

GRANDE SINDACO.... IL RESTO E' FECCIA !!

osco-

Mar, 12/07/2016 - 12:55

bravo

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mar, 12/07/2016 - 13:02

Complimenti per la ... libertà di espressione. Chi è contro l'espressione di propagandare il "gay", è fuori e va censurata qualsiasi dichiarazione.

caramella22

Mar, 12/07/2016 - 13:08

A parte il fatto che non si tratta di matrimoni, ma soltanto di unioni civili, quel sindaco può fare un'unica cosa: dimettersi. E' un pubblico ufficiale ed è tenuto al rispetto delle leggi italiane anche se non gli piacciono. Poveretto in cerca di notorietà a buon mercato.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 12/07/2016 - 13:11

Altro esempio del sempre più assiduo controllo dei media da parte del pensiero unico politicamente corretto e della lobby gay in particolare.. Chi dissente, in un modo o nell'altro viene messo a tacere o oscurato. Questo controllo dell'informazione è proprio dei regimi totalitari. Cosa che, in maniera sottile, subdola e strisciante, stanno attuando a livello globale, nell'indifferenza generale del pubblico distratto da eventi sportivi, cronaca nera e foto di Belen in bikini.

Albius50

Mar, 12/07/2016 - 13:21

FB non è un sito libero semplicemente è oscurantismo politico; grazie a Dio non ho mai aderito e si può vivere in PACE.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 12/07/2016 - 13:47

Bravo sindaco. Non si faccia intimorire da queste lobby infami. E si ricordi che la maggioranza dei votanti e' etero. Io non ho Fb e vivo da Dio.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 12/07/2016 - 13:51

@caramella22. Rispetto delle leggi dello stato? Quali? Quelle che piacciono ai compagni? Esiste una legge che vieta di girare mascherati. Quindi molte femmine dei vostri amici islamici devo togliersi il velo e la legge va fatta rispettare. Lo fanno? No.

BiBi39

Mar, 12/07/2016 - 14:24

I rapporti orali e anali non sono mai stati alla base di nessuna famiglia che anche la nostra Costituzione riconosce come societa' fondata sul rapporto uomo donna.

Tuthankamon

Mar, 12/07/2016 - 14:33

BRAVO, sindaco!

frateindovino

Mar, 12/07/2016 - 14:37

ma tutta la mia solidarietà a questo sindaco.....ci sono i medici obiettori, ci possono essere i sindaci, non perchè la cosa sia voluta da lorenzi il magnifico deve essere accolta da tutti con il magnificat, pensiamo al contrario, se l'avesse voluta il cavaliere............sai te quanti obiettori...................

BUBUCCIONE

Mar, 12/07/2016 - 14:40

@@caramella22………….caro “dufour22” dovresti saperlo che in Italia esiste “ L’OBIEZIONE DI COSCIENZA” Quindi, prima di sparare ridicole caxxate , informati e cerca di evitare le sezioni dei DS. p.s. passa il tuo tempo dedicandoti al gioco delle bocce PATACA!

Ritratto di giordano

giordano

Mar, 12/07/2016 - 14:49

un social veramente democratico.

MOSTARDELLIS

Mar, 12/07/2016 - 14:50

IL vero potere lo hanno i media, come sempre, e chi non è d'accordo con loro viene oscurato.

ziobeppe1951

Mar, 12/07/2016 - 14:55

Caramella22...13.08...non leggere le notizie a metà....al suo posto, delegherà un assessore per le UNIONI CIVILI...certo che voi kkkompagni siete veramente limitati

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 12/07/2016 - 14:58

Solidarietà con il sindaco!

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Mar, 12/07/2016 - 14:58

Che orribile paese è diventato quello in cui la stravaganza e l'assurdo – tipo il ‘matrimonio gay’ - vengono elevati, da una minoranza di ‘non so che di scabroso’, a concetti degni di essere 'culturalmente circostanziati’. Mentre l'ovvietà, forte di una millenaria tradizione, diventa, per gli stessi, dibattito per una eventuale censura da applicare. E' evidente anche al marziano di turno che un paese simile non può che avere il proprio destino segnato. Ma è più probabile che, guardando nel fondo di simili aberranti concezioni da parte dei famosi (famigerati) progressisti, ci sia non tanto una effettiva volontà agente in favore di potenziali prospettive illuminanti ma la ripulsa per la noia, il tedio di un'esistenza che, secondo loro, va rivitalizzata fino al limite di sfidare le stesse, superiori Leggi di Natura.

Totonno58

Mar, 12/07/2016 - 15:03

La libertà di espressione andrebbe tutelata...però ciò non toglie che questo sindaco è un cialtrone ignorante a cui, anzichè negare il teatrino per le sue esibizioni, andrebbe spiegato che, in generale, per fare l'obiettore occorre che la legge interessata lo preveda e, in particolare, che, se proprio intende dedicare il suo tempo a fare obiezione ai matrimoni gay, deve trasferirsi in uno Stato dove è previsto tale istituto giuridico...se, viceversa, decidesse di continuare a fare il sindaco a Rovigo, sarà indispensabile regalargli per il compleanno un libro, magari non troppo complicato, di Educazione Civica.

schiacciarayban

Mar, 12/07/2016 - 15:04

Ha ragione il sindaco. perchè dovrebbe celebrare qualcosa in cui non crede assolutamente? Molti sindaci dovrebbero opporsi a celebrare queste unioni forzate volute dalle potenti lobby gay.

vince50_19

Mar, 12/07/2016 - 15:13

Facebook: un "alto" segno di rispetto delle altrui idee e di democrazia, al contrario ovviamente. Sindaco, come disse anche Bud Spencer: "Futtetenne" !!! Sti perbenisti americani sono capaci di questo e altro, molto altro. Ad es. Obama fa il pacifinto, salvo poi accettare i contributi del NRA (National Rifle Association) per la sua seconda campagna elettorale! Annamo proprio bene, no?

Luigi Farinelli

Mar, 12/07/2016 - 15:20

Signor sindaco, tenga duro! E si preparino anche i medici a contrastare i deliri laicisti (della Ue e dei "progressisti") che stanno cercando di mettere fuorilegge l'obiezione di coscienza contro l'aborto.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 12/07/2016 - 15:26

Più che un bavaglio messo da qualcuno mi sembra una violazione delle regole che chi, volontariamente, si iscrive a Facebook sa di dover rispettare (altrimenti non ci si iscrive o si iscriva da un'altra parte per raccontare le proprie opinioni). Una di queste è che non si possono postare contenuti discriminatori in base agli orientamenti sessuali, il Sindaco lo ha fatto ripetutamente ed è stato cacciato.

caramella22

Mar, 12/07/2016 - 15:42

BUBUCCIONE Mi congratulo per il linguaggio raffinato che, mi dispiace, ma non riesco a contraccambiare, anche perchè sono una signora e alle bocce preferisco altre attività ludiche. L'obiezione di coscienza è nata per permettere a chi non se la sentiva di sparare di servire la società con azioni che non insegnassero ad uccidere ma piuttosto ad aiutare chi ne aveva bisogno. E' stata poi applicata ai ginecologi che non vogliono praticare l'aborto (qui dissento, ma diciamo che ha un minimo di senso dato che i credenti ritengono l'aborto un omicidio). Ma non esiste la minima giustificazione per chi non vuole rafiticare un'unione civile tra due esseri umani perchè a lui i convenuti non garbano. Il sindaco genio ha addirittura il coraggio di paragonare un essere umano ad animali e mi auguro di cuore che vengano presi severi provvedimenti nei suoi confronti, altrimenti c'è da vergognarsi di essere italiani.

belmoni

Mar, 12/07/2016 - 15:47

cHE SCHIFO.. SEMPRE PEGGIO

caramella22

Mar, 12/07/2016 - 15:51

stenos Che piacciano ai compagni o ai camerati poco importa. Le leggi dello statosono approvate dal parlamento sovrano. Forse non lo sai ma si chiama democrazia. Le leggi si rispettano, se non piacciono si cerca democraticamente di cambiarle. Comunque una legge come questa, che CONCEDE, senza nulla togliere non può essere messa in discussione. Non obbliga nessuno a diventare gay, nè impedisce alle coppie etero di sposarsi, come la legge sul divorzio non ha mai obbligato nessuno a divorziare. Quanto al velo islamico io frequento molto Torino, città multietnica per eccellenza e giuro di non aver mai visto un Burqa (che giustamente va proibito) e nemmeno un niqab. Ci sono molti hijab, nè più nè meno che un semplice foulard in testa che non impedisce affatto il riconoscimento e non disturba nessuno.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 12/07/2016 - 15:52

@Alsikar.il.Maledetto:....condivido!

frabelli1

Mar, 12/07/2016 - 16:04

Senza Facebook si vive benissimo. Sono stato uno dei primi ad iscrivermi e dopo un anno me ne sono uscito. Facebook è il liquame di Internet

gisto

Mar, 12/07/2016 - 16:08

Ma chi gestisce Facebook? Ci sarà una commissione di soggetti fisici che decide chi può esprimere la sua opinione ? Con quali criteri alcuni la possono esprimere ed altri no? Allora comincio a pensare che sia il"Libro dei fessi",ovvero fess book.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mar, 12/07/2016 - 16:49

a prescindere dai caramella22, totonni58 ecc.ecc. bravissimo sindaco.

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Mar, 12/07/2016 - 16:59

Bravo Sindaco! Sosteniamolo tutti, come possiamo. Facciamolo sapere, e soprattutto togliamo (se ce l'abbiamo) la nostra pagina da Facebook. Neppure lo Stato si arroga il diritto di censurare, e lo deve fare uno sxxxxxo che fa i miliardi con i nostri account? Vergogna! Denunciamo Zuckerberg e vediamo se alla fine vince lui o noi.

Baryton

Mar, 12/07/2016 - 17:00

@bubuccione… Gentile Sig. Bubuccione, perdoni la mia ignoranza… mi può fornire i riferimenti normativi relativi all’OBIEZIONE DI COSCIENZA sulle unioni civili? GRAZIE!

Ritratto di wciano

wciano

Mar, 12/07/2016 - 17:04

E quindi? I social non sono luoghi democratici, sono proprietà privata, con un proprietario con un nome e cognome e con uno staff che fa un po quello che gli pare. Gli utenti sono solo ospiti, e se non gradiscono le regole e le decisioni arbitrarie possono solo che andarsene e fondare un sociale network proprio. Fassino docet :)

magnum357

Mar, 12/07/2016 - 17:33

Ha fatto bene !!!!!

Mizar00

Mar, 12/07/2016 - 17:41

@caramella22: "severi provvedimenti" .. è arrivata Savonarola.. la libertà è un dettaglio..certo certo, lo impiccheranno con una corda d'oro.. è un privilegio raro. Ah, grazie per il "minimo di senso" per chi non vuole commettere omicidio.. ma nasconditi và.

giovanni235

Mar, 12/07/2016 - 17:53

Il mio plauso più forte al sindaco di Rovigo.I pederasti non possono sposarsi,da almeno diecimila anni e non può una legge approvata da persone indegne e schifose cambiare le cose.

giovanni235

Mar, 12/07/2016 - 17:56

caramella22,il tuo nome dice già tutto.Per avere la caramella occorre far bollire acqua e zucchero per molto molto tempo,esattamente come sei bollito tu.Le leggi schifose non si rispettano,ma si obbietta.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 12/07/2016 - 18:08

Sindaco, fa benissimo! Non sta bene questa intromissione di Facebook nel voler condizionare le idee ed i comportamenti di altri, di privati cittadini. Entrare nel privato della pagina è un abuso inaccettabile. Da bloccarla prepotentemente addirittura. Sarebbe bene ora di oscurare da parte di tutti la sua di pagina Facebook. Un'azione di rivalsa da parte di tutti gli utenti occorre di fronte a queste prepotenze ricattatorie da parte del social network. Se possibile, inibirla come pagina o non utilizzarla mai più. Basterebbe scegliere altri social, per esempio.

caramella22

Mar, 12/07/2016 - 18:14

Mizar00 Non solo non mi nascondo ma vado a testa molto alta. Quell'egregio signore è un pubblico ufficiale e non può pubblicamente sconfessare una legge dello stato. La libertà di opinione è un'altra cosa, non può mai essere libertà di insulto e di disprezzo. Questa è prepotenza e prevaricazione e qui purtroppo se ne fa grandissimo uso. L'egregio signore di Rovigo, oltre a non voler rispettare una legge, ha osato paragonare una coppia di omossessuali ad una coppia di cavalli.

Ritratto di llull

llull

Mar, 12/07/2016 - 18:21

Al di la delle opinioni di questo Sindaco con gli attributi, cui va tutta la mia solidarietà, ma vi rendete conto di cosa è oramai diventato FACEBOOK? In maniera apparentemente innocente gli stiamo dando volontariamente tutti i nostri dati personali, e poi se solo di azzardi a dire NEGRO oppure ad esprimere liberamente il tuo pensiero (come questo sindaco) ti censurano; in compenso però è permesso bestemmiare! La cosa grave è che molta gente confonda INTERNET (uno spazio libero aperto a tutti) con FACEBOOK che è solo una piattaforma che vive grazie alla rete. Sarebbe come confondere l'universo con un corpo celeste come la luna.

sparviero51

Mar, 12/07/2016 - 18:21

BRAVO. BASTA FROCI !!!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 12/07/2016 - 18:25

Bravo sindaco. Non le resta che disfarsi della pagina su Facebook e mostrare il dito medio a Zuckermann.

nopolcorrect

Mar, 12/07/2016 - 18:28

Scusate ma gay è il politicamente corretto per omosessuale come si dice diversamente dritto per indicare un gobbo?

Giua

Mar, 12/07/2016 - 18:29

il problema che bisogna nessuno minaccia FB di oscuramento totale se non rispetta la liberta` di espressione dei cittadini. FB per arrivare al destinatario usa via aeree e terrestri date in concessione per il bene della comunita`. Quando hanno passato il cavo delle comunicazioni l'hanno attaccato ad un muro di casa mia senza no e senza ma.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 12/07/2016 - 18:40

Ma se è cosi facile farsi CANCELLARE da FESS BOOK come lo chiama l'amico Giorgio, lo faccio subito almeno non mi rompe piu nessuno!!! Statemi bene li in AFRITALIA e per concludere caramelle non ne voglio più!!!!lol lol

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 12/07/2016 - 18:43

FB è in mano a Zuckerberg. Non serve che vi dica l'origine di questo tizio. L'obiettivo della minoranza è quello di omosessualizzare le società.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 12/07/2016 - 18:44

Osservate la tolleranza dei "progressisti".

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 12/07/2016 - 18:51

Abbandonate "faccialibro", luogo squallido per guardoni e gente senza vita. Fatevi una vita vera. Il virtuale è solo masturbazione mentale.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mar, 12/07/2016 - 18:57

Questa è una legge sbagliata e a suo modo di vedere il sindaco non la applica , delega ; secondo me fa bene , ognuno di noi abbiamo una coscienza e quella del sindaco gli impone questo comportamento . Caramella , hai detto bene , le leggi sono approvate da un parlamento sovrano , purtroppo questo è un parlamento abusivo e non eletto democraticamente , quindi le leggi che approva sono abusive come lo stesso parlamento e non valgono niente , quindi ha ragione il sindaco a comportarsi in quel modo .

INGVDI

Mar, 12/07/2016 - 19:05

Bravo sindaco controcorrente ma non contro i veri valori tra cui quello fondamentale della famiglia naturale fondata dall'unione di una donna con un uomo e dai figli che questa unione genera. Il resto è schifezza, compreso Facebook.

routier

Mar, 12/07/2016 - 19:23

Nonostante pressanti inviti, non ho mai aderito a Facebook e l'ho caldamente sconsigliato a parenti e amici. Posso assicurare che senza codesto "social" (ed altri simili) si utilizza il computer senza alcun problema. (anzi)

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 12/07/2016 - 19:36

Sindaco ipocrita e imbroglione! Nessuna legge obbliga il Sindaco di un Comune, grande o piccolo che sia, a celebrare matrimoni. Per farlo basta un ufficiale di Stato civile allo scopo delegato. Ora se ha veramente le palle non deve delegare nessuno. Ma non può dare delle deleghe che vanno contro le leggi dello Stato. Altrimenti interviene il Prefetto e ...addo Sindaco!

renato68

Mar, 12/07/2016 - 19:40

Bravo sindaco! Strafottetene di quella fogna di Facebook, piazza virtuale fatta per tanti poveri sxxxxxi. Trovo del tutto bizzarro, peggio di una carnevalata, un matrimonio tra persone dello stesso sesso. Una cosa del tutto innaturale. Tieni duro sindaco (per favore non si fraintenda) e auguri per questa bella iniziativa.

laura bianchi

Mar, 12/07/2016 - 20:48

Usate...Messenger WhatsApp... ed altro per comunicare con parenti,amici...lontani.Date uno sguardo,solo per curiosità....è meglio.

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Mar, 12/07/2016 - 23:41

Onore a questo sindaco. Ignobile invece è Facebook. Ho fatto bene a non usare mai questo "social" network.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 12/07/2016 - 23:50

Sig. Caramella 22, ma non eravate voi che invocavate sempre l' obiezione di coscienza? Per gli altri non vale, vero? E poi vi arrabbiate se vi danno del comunista. Così facendo siete solo della peggior specie, con tanto di ipocrisia.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 12/07/2016 - 23:55

Totonno 58, l' obiezione di coscienza vale solo in una direzione vero? Per decenni è stata sacra per voi, ora che emanate voi le leggi guai a chi sgarra. Una vera democrazia, non c' è che dire. ma perchè non andate altrove a scrivere il contrario di quanto avete sempre sostenuto?

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Mer, 13/07/2016 - 00:07

caramella22 15:51 "Le leggi dello statosono approvate dal parlamento sovrano. Forse non lo sai ma si chiama democrazia. Le leggi si rispettano, se non piacciono si cerca democraticamente di cambiarle. Comunque una legge come questa, che CONCEDE, senza nulla togliere non può essere messa in discussione". Hai una bella faccia tosta a parlare di democrazia! Democrazia? Dove, in Italia? Sbaglio o l'attuale governo (abusivo), così come i due (abusivi) che lo hanno preceduto non sono stati eletti dal popolo italiano, ma creati a tavolino da un certo presidente comunista? Ah, ma forse non sai cosa significa la parola "democrazia". Beh, te lo spiego io. Significa potere (cràtos) al popolo (démos). Questa legge invereconda sulle unioni civili non è stata creata in modo democratico, ma imposta da un governo abusivo e non eletto dal popolo, pertanto non ha alcuna validità. Vedo che la madre degli ipocriti è sempre incinta, e sono parti plurimi.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 13/07/2016 - 01:05

Da questo fatto si riesce a capire quanto siano capillarmente infiltrati i comunisti in ogni posto significativo del nostro paese. ANCHE FACEBOOK È IN MANO LORO. Poi hanno la faccia tosta di dichiararsi democratici. Proprio loro che accusavano di regime il governo Berlusconi.

lomi

Mer, 13/07/2016 - 08:33

Questo Sindaco..pensi ad amministrare il suo Comune ed applicare le leggi dello Stato Italiano sempre ne sia capace...altrimenti se vuole fare l'obbiettore lo faccia... in privato e non da Sindaco....

lomi

Mer, 13/07/2016 - 08:36

Scusate, ma i vs. valori sono quelli universali?? Chi siete voi per giudicare?? Chi siete voi per dire che i gay non possono unirsi, chi siete voi per dire che lo Stato non deve riconoscere le loro unioni...l'amore e' l'unica cosa che conta..il resto sono solo discriminazioni..inutili e pericolose...

carpa1

Mer, 13/07/2016 - 10:54

@caramella22.Le coppie in grado di generare sono costituite da maschio e femmina. Certamente esistono gli omosessuali, ma è altrattanto chiaro che non possono vantare gli stessi diritti matrimoniali riservati alle famiglie "costituzionali", le sole in grado di generare figli. Convivano pure e vengano rispettati nelle loro decisioni, ma senza pretendere un riconoscimento che esula dai loro civili diritti. Riguardo poi a quella che lei chiama "legge", non può essere certo definita tale in quanto ottenuta con il ricatto (fiducia) di un omuncolo arrogante e mai eletto. Una materia di questo genere non può e non deve mai essere oggetto di decisione univoca di una parte politica sia essa di sx o di dx; trattasi di argomenti che coinvolgono i cittadini in quanto tali con opinioni personali che esulano dalla politica. Inoltre, la camera gode di un largo premio di maggioranza già invalidato da una sentenza della corte costituzionale. A lei le conclusioni.

routier

Mer, 13/07/2016 - 12:38

@ carpa1 ore 10,54. Non mette conto di argomentare (ancorché con validissime ragioni) per contestare il "matrimonio" omosessuale. Chi non possiede l'elementare buon senso per capire che: "Questo matrimonio non s'ha da fare" (cfr. don Abbondio di A.Manzoni), è tetragono a qualsivoglia confronto dialettico, pertanto è meglio lasciarli bollire nel loro brodo. Saluti.

Totonno58

Mer, 13/07/2016 - 16:36

Leonida55...dovresti leggere un commento prima di rispondere...il problema dell'obiezione di coscienza sulla legge sulle unioni civili è che...non è prevista, a differenza della legge sull'aborto...e poi, problema non secondario, quel buontempone vestito da sindaco vorrebbe contestare i matrimoni gay...che in Italia non sono previsti....mi piace pensare che ora il mio post ti sia chiaro, altrimenti vulimmece 'bbene!:)

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 14/07/2016 - 00:02

# lomi 08:36 Qui non si tratta di valori universali ma della pretesa degli omosessuali di appropriarsi di diritti che non hanno nulla a che vedere con il concetto di famiglia. Non parlo di tradizione ma dell'essenza stessa della natura in cui siamo immersi e che fa girare il mondo. Non pretendano di chiamarsi famiglia. Inventino un nome alla loro unione ed evitino di scimmiottare la famiglia fondata sulla capacità di procreare. Il loro "amore" fatto di orrende provette, uteri in affitto, e padri che comperano figli come fosse merce fa semplicemente pena oltre ad un immenso schifo.

Baryton

Gio, 14/07/2016 - 12:30

@ezekiel cosa Le fa pensare che l’attuale governo (come i due precedenti) sia abusivo? Non mi risulta che in Italia il governo sia direttamente eletto dal popolo italiano… ma sicuramente mi sbaglio, e Lei giustamente mi citerà gli articoli della Costituzione che mi smentiscono. Già che siamo qui, Lei sarebbe in grado di indicarmi i riferimenti normativi relativi all’OBIEZIONE DI COSCIENZA sulle unioni civili (dato che il gentile Sig. Bubuccione non ha potuto sinora rispondermi)?

Tuthankamon

Gio, 14/07/2016 - 14:03

Ausonio Mar, 12/07/2016 - 18:43 ... alla faccia della "democrazia della rete"! FB e altri lasciano che i filo-islamici o i pedofili facciano carne di ... porco senza intervenire. Appena sentono parlar male degli LGBTQI ... e leggono "cattolico", gli viene il sangue agli occhi e ... cancellano tutto. Veri democratici!!!??!! Schifosi.