Fano, in manette portavoce del vescovo: presunti abusi su minorenne

Don Giangiacomo Ruggeri arrestato per presunti abusi su una ragazzina: è stato denunciato dal bagnino di uno stabilimento balneare, che ha notato le effusioni del religioso con una 13enne. Il vescovo di Fano: sconcerto e dolore

"Ho sbagliato, ho sbagliato... non mi sono reso conto...". Sono queste le parole di don Giangiacomo Ruggeri subito dopo l’arresto per abusi sessuali su una ragazzina di 13 anni. Nonostante i suoi 43 anni "sembrava un bambino", ha detto un investigatore. Il prete, portavoce del vescovo di Fano e direttore dell’Ufficio diocesano per le comunicazioni sociali, è stato arrestato venerdi sera con l’accusa di aver abusato di una ragazzina. Immediata la reazione del vescovo monsignor Armando Trasarti, che ha espresso "sconcerto e dolore per la gravità" dell’accaduto, e "piena solidarietà a chi è stato oggetto di abuso, con l’impegno di essere
disponibile all’incontro e all’ascolto".

Quando la polizia è andata a prenderlo per rinchiuderlo in isolamento in una cella del carcere di Villa Fastiggi, la notizia ha fatto il giro della città in pochi minuti. A fare la denuncia che ha fatto scattare l'arresto è stato un bagnino. "Sono un padre di famiglia anche io, non potevo lasciar passare sotto silenzio atteggiamenti come quelli di don Giangiacomo, non certo consoni al suo ruolo. Così ho avvisato la polizia". Marco Mandolini, titolare con il fratello Mauro dei Bagni Torrette di Fano (Pesaro Urbino), è la persona che con la sua testimonianza ha fatto arrestare il prete con un’accusa gravissima: atti sessuali consumati in spiaggia, su una ragazzina di 13 anni, e atti osceni in luogo pubblico.

Anche altri clienti, conoscenti o parrocchiani a Orciano di don Ruggeri, avrebbero assistito alle effusioni sotto l’ombrellone,
successivamente filmate di nascosto dagli agenti del commissario Silio Bozzi. Una prova schiacciante, dunque, che ha indotto il gip Lorena Mussoni a firmare l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il sacerdote. Rinchiuso in isolamento a Villa Fastiggi.

Il sacerdote verrà interrogato lunedì, mentre la polizia sta cercando di ricostruire se nel suo passato ci siano episodi di molestie o abusi su altre ragazzine. La tredicenne sarà ascoltata dal sostituto procuratore della Repubblica dei minori di Ancona Sante Bascucci, che raccoglierà anche le testimonianze di ragazze e ragazzi della parrocchia, e dei gruppi scout e giovanili di cui don Ruggeri, sospeso ieri da ogni incarico pastorale, è stato assistente spirituale. Nell’alloggio del sacerdote e in parrocchia, la polizia ha sequestrato un pc e supporti informatici.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 14/07/2012 - 16:06

Forse sarebbero necessari periodici controlli di igiene mentale.

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Sab, 14/07/2012 - 16:24

Non ho parole !

Ritratto di scandalo

scandalo

Sab, 14/07/2012 - 16:28

I dannati sono costretti a camminare continuamente, senza alcuna sosta su sabbia infuocata e a subire sui loro corpi la violenza provocata dalla pioggia di fuoco che si abbatte su di loro. La legge del contrappasso è in parte per analogia e in parte per antitesi. Per analogia in quanto loro subiscono violenza sui loro corpi così come loro hanno fatto in vita contro i loro simili e contro la natura; questa tipo di violenza ora la subiscono infatti su tutto il corpo: a cominciare dalla pianta dei piedi (a causa della sabbia infuocata) fino al capo (a causa della pioggia di fuoco). Mentre per antitesi possiamo vedere l'ulteriore pene che i dannati subiscono ogni volta che si fermano; essi devono rimanere sdraiati per cento anni. Dante mette in relazione questa sosta e la gloria terrena e dimostra come questa non sono nulla rispetto all'eternità.

Americo

Sab, 14/07/2012 - 17:23

Cosa c'é da aspettarsi da persone che hanno scelto, in apparenza, una vita innaturale. Evidentemente questo prete é normale e non soffre delle neurosi associate alla nozione di vita asessuale.

cotoletta

Sab, 14/07/2012 - 17:31

non servono le scuse della chiesa, per levare il vizietto a questi signori basterebbe rinchiuderli per una notte con dieci carcerati ...... arrabbiati ..... prego pubblicare, grazie.

arkangel72

Sab, 14/07/2012 - 17:35

Non giudichiamo e preghiamo di più per i ministri di Dio.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 14/07/2012 - 18:08

Figuriamoci se a posto di una bimba era un bimbo.

mo.mau

Sab, 14/07/2012 - 18:58

Se Io Maurizio Mollica Siciliano di Floridia (pv)Siracusa........ Io avrei iniziato a prenderlo a pugni .... e quando avrei finito??? non lo so.

idleproc

Sab, 14/07/2012 - 19:07

Se c'è una cosa contronatura, totalmente contronatura, è un'ideologia che neghi i rapporti tra i sessi. Molti dei problemi del clero e l'ipocrisia conseguenti nascono da questo. Di fatto negano una delle fonti fondamentali dell'affettività umana, parte delle distorsioni, pedofilia compresa sarebbero eliminate. Avrebbero anche meno tempo da perdere in giochi di potere. Che si sposino.

giuliano42

Sab, 14/07/2012 - 19:31

Perché scomodare Dante? Perché tanta filosofia? Io non condanno loro ma chi li ha costretti a vivere contro natura, non avendo una legittima compagna accanto lasciando che gl'istinti s'indirizzino verso direzioni aberranti. Tra l'altro, la Bibbia alla quale fanno riferimento come Parola di Dio, raccomanda di sposarsi perché imparando ad avere cura della loro famiglia, impareranno ad avere cura della famiglia di Dio. LO DICE LA BIBBIA. S.PAOLO AI CORINZI ED A TIMOTEO. NON è BASTEVOLE CHE LO DICA LA BIBBIA? CHI HA MAGGIORE AUTORITA' DELLA BIBBIA?

MMARTILA

Sab, 14/07/2012 - 20:40

...la ghigliottina!

Ritratto di Illuminato999

Illuminato999

Sab, 14/07/2012 - 20:52

Predicano bene e razzolano molto male.

Ritratto di CiccioCha

CiccioCha

Dom, 15/07/2012 - 07:56

solo per

Ritratto di Situation

Situation

Dom, 15/07/2012 - 07:57

la soluzione ci sarebbe, non traumatica, anzi una situazione che contribuirebbe ad aprir loro la mente verso certe situazioni da "assolvere" o meno (siamo nel III Millennio ed ancore c'é chi li sta ad ascoltare....puahhhh!): CHE SI PERMETTA LORO DI SPOSARSI

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Dom, 15/07/2012 - 08:51

a me questo me fa pensa' a un de magistris un po' abbellito e mascherato da prete....

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Dom, 15/07/2012 - 11:21

dopo svariate battaglie sembrava che fossi riuscita (anche grazie a voi) a inserire la mia nuova password. Morale ho scritto alcuni commenti, non ne ve nessuno pubblicato. Per alcune cose è migliorata la ersione nuova ma per tante...è peggiorata. Posso dirlo?

Ritratto di deliziosagrc

deliziosagrc

Dom, 15/07/2012 - 11:44

Reato odioso. Tuttavia in nome di quale malinteso diritto all'informazione sbattete in prima pagina la faccia e il nome dell'interessato, che è innocente fino a prova contraria?!

Pippo47

Dom, 15/07/2012 - 12:38

Finché il Vaticano non capirà che sono uomini come gli altri , con dei bisogni sessuali ,questi sono i risultati , lui ha sbagliato alla grandissima e si merita la galera , ma i bacchettoni Vaticani sono forse più colpevoli con le loro regole che obbligano i sacerdoti ad andare contro natura .

niklaus

Dom, 15/07/2012 - 13:38

In questi casi occorrerebbe esaminare il terribile potere seduttivo che queste ragazze spesso esercitano. Il romanzo "Lolita" di Nabokov esamina con intellgenza come un maturo professore universitario venga sedotto da una 14enne fino a rovinarsi e comettere un omicidio.

erasmodarotterdam

Dom, 15/07/2012 - 15:01

Si vede che ha guardato troppa mediaset

Ritratto di xulxul

xulxul

Dom, 15/07/2012 - 17:20

Scontata la giusta indignazione per un fatto squallido che non ha attenuanti. Però una riflessione si impone: dalla rivoluzione sessuale del '68, dove si sono rotti gli argini,e ogni deviazione sessuale è stata considerata diritto (vedi pd di ieri), l'umanità è andata incontro a disturbi seri del comportamento che non hanno risparmiato nessuna categoria, preti compresi. La banalizzazione della sessualità, vista nel solo aspetto ludico e scissa dal contesto della responsabilità , ha prodotto i danni che sono sotto gli occhi di tutti ovviamente se sinceri. Il dilagare della pornografia ha poi fiaccato la coscienza morale collettiva indebolendo la psiche specie maschile e fomentando la violenza contro le donne ritenute merce. Anche se a qualcuna interessano più i soldi che la dignità. Questo è il clima avvelenato in cui cresciamo insieme ai nostri figli. E fare argine è molto difficile anche se non impossibile. Famiglie solide, ancorate a valori seri e profondi anche di fede, sono il rimedio a questo sfaldamento della società.