Feltri controcorrente su Battisti: "Bolsonaro, tieniti il terrorista"

Feltri: "Ci risparmi questa immensa rottura di coglioni, trattenga il delinquente sgradito ai miei connazionali, ne faccia l' uso che crede ma non lo rifili a noi che di teste di cazzo ne abbiamo già in abbondanza"

"Speriamo che il nuovo presidente del Brasile possa riconsegnare alle patrie galere il terrorista rosso Battisti che sta villeggiando. Ma come può essere che un terrorista condannato all'ergastolo gironzoli per il Brasile a fare conferenze. Vediamo se il nuovo presidente Bolsonaro riuscirà a rendere giustizia alle vittime". Se il ministro dell'Interno Matteo Salvini si auspica l'estradizione per Battisti, c'è invece chi va controcorrente.
Parliamo di Vittorio Feltri che su Libero oggi ha lanciato un appello a Bolsonaro: "Non sapremmo che farcene di lui, un individuo privo di coscienza e di moralità, insomma un pluriomicida che solo a guardarlo in volto provoca l'orticaria, trascurando sentimenti improntati al disprezzo. Perdoni l'ardire, caro presidente, ma di un comunista assassino non abbiamo bisogno, non ne sentiamo la mancanza e preferiremmo che stesse dove sta, in Sudamerica, lontano dagli occhi, lontano dai glutei".

E ancora: "Stimatissimo Bolsonaro, ci risparmi questa immensa rottura di coglioni, trattenga il delinquente sgradito ai miei connazionali, ne faccia l' uso che crede ma non lo rifili a noi che di teste di cazzo ne abbiamo già in abbondanza".

Commenti
Ritratto di venividi

venividi

Ven, 02/11/2018 - 00:35

Come farne l'uso che crede? Dietro le sbarre brasiliane deve stare per il resto della sua miserabile vita