Femminicidio a Messina, condannati i magistrati: "Non fermarono l'assassino"

La Corte d'Appello di Messina ha condannato i magistrati per non aver agito in tempo per salvare una donna uccisa dal marito nonostante le numerose denunce

Un uomo violento, le numerose denunce della moglie e infine la tragedia annunciata che si consuma: un copione già visto troppe volte in Italia.

Questa volta però, la triste vicenda non si chiude qui. A finire alla sbarra questa volta non è solo il marito violento diventato assassino, ma anche i pm che con la loro grave inerzia hanno consentito all'omicida di uccidere la compagna.

La Corte d'appello di Messina, infatti, ha condannato i magistrati che lasciarono nella possibilità d'agire il marito violento. Marianna Manduca, la vittima, aveva denunciato il marito, Saverio Nolfo, ben 12 volte prima di essere uccisa da quest'ultimo a soli 32 anni.

La vicenda

Si tratta di una storia che risale a dieci anni fa e che aveva destato molto clamore a Palagonia in provincia di Catania, dove si è consumata la tragedia. Dopo i primi segnali di escalation della violenza la donna ha presentato le prime denunce formali, sottovalutate dai magistrati nonostante le testimonianze e il racconto della vittima, minacciata chiaramente di morte dal marito che le ha mostrato il coltello, lo stesso con la quale poi ha messo fine alla sua vita.

Nolfo, dopo aver ucciso Marianna con 6 coltellate al petto e ferito il padre intervenuto per difenderla, è andato a costituirsi consegnando il coltello che aveva mostrato alla moglie decine di volte dicendole: "Io con questo ti uccideró". Oggi, Nolfo si trova in carcere dove sta scontando 20 anni per omicidio. La coppia aveva tre figli, rimasti orfani.

La sentenza

Oggi, a dieci anni dall'omicidio della donna, c'è stata anche un'altra sentenza: la Corte d'Appello di Messina ha stabilito che ci fu dolo e colpa grave nell'inerzia dei due pm che allora lavoravano a Caltagirone e che, dopo i primi segnali di violenza da parte del marito, non trovarono il modo di fermarlo, nonostante le reiterate denunce della donna. La Corte ha condannato al risarcimento delle parti civili anche la Presidenza del consiglio dei ministri.

I giudici, stando a quanto scrive il quotidiano online di Messina TempoStretto, hanno riconosciuto il risarcimento ai figli, rimasti orfani per l'inerzia dei magistrati che non hanno impedito l'uxoricidio. A intentare il processo è stato il padre adottivo dei bambini, che chiedeva al Tribunale di Messina di stabilire se ci fossero responsabilità dei magistrati che si occuparono della vicenda, dopo le prime denunce di Marianna contro il marito.

La sentenza, che riconosce la responsabilità civile del magistrato per i soli danni materiali, è destinata a diventare storica. Secondo Lucia D’Amico, la legale dell’uomo, si tratta di una sentenza storica sulla responsabilità civile dei magistrati ed è "un’importante precedente perché di solito è molto complicato che vengano condannati dei giudici".

I legali catanesi, però, sono contenti a metà: la sentenza riconosce, infatti, la responsabilità civile del magistrato per i soli danni materiali, non per quelli morali patiti dai tre figli piccoli della coppia. “Al Tribunale di Messina avevamo chiesto una interpretazione evolutiva e costituzionalmente orientata della norma pur recentemente riformata nel 2015 – hanno spiegato i legali – che formalmente riconosce il danno non patrimoniale soltanto per la privazione della libertà personale, che per il momento non abbiamo ottenuto. Vedremo cosa ne penseranno ora il giudice nazionale e la Corte europea dei diritti umani di Strasburgo”.

Oltre il danno la beffa

I tre figli della coppia sono stati presi in carico e adottati dal cugino di Marianna, Carmelo Calì, già padre di tre figli suoi. È stato lui a decidere di “fare causa alla legge” quando, nel 2007, oltre al danno si è aggiunta la beffa: gli aiuti economici, infatti, gli sono stati dimezzati quando ha formalmente adottato i bambini di Marianna. A lui oggi è stato riconosciuto il ristoro economico per le tante difficoltà affrontate in questi anni in cui si è fatto carico dei tre ragazzini che sono andati ad allargare il già numeroso nucleo familiare.

Carmelo Calì, riporta il quotidiano messinese, non si è mai voluto rassegnare. “Com'è possibile che malgrado le denunce, malgrado i tanti testimoni delle minacce e delle violenze che subiva, nessun giudice ha fermato il marito? Addirittura un magistrato, nel corso della separazione, ha affidato i figli a lui, malgrado fosse tossicodipendente, malgrado poco prima si fosse allontanato con i bambini arbitrariamente e senza dare sue notizie - ha raccontato l'uomo - Mi hanno spesso detto di lasciar perdere perché la mia, anche se contro lo Stato, é di fatto un'azione contro dei magistrati. Ma davvero dobbiamo rassegnarci a ragionare così, anche di fronte a storie così drammatiche, anche di fronte a vite spezzate?".

Così, una volta ottenuta la tutela legale di tutti i bimbi, Calì ha fatto causa alla giustizia e nel 2014 la Corte di Cassazione gli ha dato il primo motivo per sperare quando ha stabilito che la domanda risarcitoria nei confronti dei due pm che si occuparono del caso di Marianna, e che forse hanno sbagliato, era ammissibile e che la causa intentata nei loro confronti andava trattata. Si è arrivati così al processo davanti la Corte d’Appello di Messina e alla sentenza storica di oggi.

Commenti

Martinico

Mar, 13/06/2017 - 16:29

Bene, affinché non ci si ritrovi questi PM nei loro scranni fate anche i loro nomi e cognomi. Stessa cosa anche sull'inerzia di tante denunce civili atte a fare fallire intere società con il licenziamento di lavoratori che a loro volta muoiono lentamente insieme agli imprenditori. Vedi tra tutti gli sfratti esecutivi che una volta, finalmente, raggiunto il decreto del giudice vi è anche l'arroganza degli ufficiali giudiziari autonomi e intoccabili che si prendono lentamente il tempo per fare morire letteralmente aziende e padroni di case.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mar, 13/06/2017 - 16:30

E quale punizione spetta ora a questi magistrati? Come un tempo, li mandano in Sardegna? Ma quali colpe hanno i sardi per sorbirsi dei magistrati incapaci? Io manderei a raccoglier pomodori quelli che gli han fatti magistrati e, subito dopo, anche i predetti! Si chiamerebbe giustizia.

dondomenico

Mar, 13/06/2017 - 16:31

Cosa significa condannati? Li hanno messi in galera o li hanno mandato in altra sede per incompatibilità ambientale?

Ritratto di ALEX FORTY

ALEX FORTY

Mar, 13/06/2017 - 16:31

AHAHAHAHAHHH !!!!!! condannati ???? come ???? con una letterina su cui c'è scritto : CATTIVELLI !!!!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 13/06/2017 - 16:33

NOOOOO, non ci posso credere. Qual'è la PENA per DOLO e INERZIA GRAVE!!!!

Pinozzo

Mar, 13/06/2017 - 16:34

Se davvero non fecero nulla e' sacrosanto.

fedeverità

Mar, 13/06/2017 - 16:35

Era ora...speriamo che paghino veramente....speriamo sia solo l'inizio!

accanove

Mar, 13/06/2017 - 16:36

..e adesso? A parte il risarcimento il "cane mangerà il cane" ed i giudici avranno conseguenze o finirà tutto nella "canarina" come è solito in italia?

tonipier

Mar, 13/06/2017 - 16:36

" IL DOLO DEL GIUDICE" DOVE VIVO CI SONO ABITUATO" Tale premessa rende evidente come il dolo possa esplicarsi in qualsiasi settore dell'attività giurisdizionale: penale, civile, giudicante, requirente, amministrativa, tributaria, militare, negli schemi della investitura ordinaria e di quella delle sezioni specializzate, della magistratura togata e di quella ordinaria. Il dolo del giudice si risolve nella esteriorizzazione di una volontà inficiata da intento malizioso e capzioso; può essere realizzato attraverso disparate modalità e forme di dissimulazione della sua essenza e della carica fraudolente.

OttavioM.

Mar, 13/06/2017 - 16:40

Ottimo. E' ora che chi sbaglia inizi a pagare. Dovrebbe valere anche per i danni che certi politici fanno con politiche dannose,tipo indulti,indultini,svuotacarceri,ecc.

Ritratto di pulicit

pulicit

Mar, 13/06/2017 - 16:42

Sarebbe la prima volta. Il risarcimento dovrebbe essere pagato con le liquidazioni dei magistrati. Ma ho dubbi che sia vero e applicato. Regards

Cesare46

Mar, 13/06/2017 - 16:43

Scommetto che i magistrati verranno promossi e trasferiti in altro uffico. Il risarcimento se lo possono scordare i parenti della vittima. Al massimo condaneranno lo stato a pagare, quindi noi, ma il risarcimento sarà a babbo morto.

scarface

Mar, 13/06/2017 - 16:52

Ottimo, a quando la condanna per tutti gli altri magistrati che hanno causato altre vittime innocenti ? La lista è lunghissima, iniziamo ad esempio da quelli che hanno liberato igor ?

Silvio B Parodi

Mar, 13/06/2017 - 16:52

qualche cosa si muove?? chi giudichera' i magistrati?? altri magistrati?? ???????italiani?????? la vedo dura!!!

Ritratto di tex 103

tex 103

Mar, 13/06/2017 - 16:54

Alleluiaaaa!!!!!.LA caduta degli DEI è iniziata."Meglio tardi che mai".

MarcoE

Mar, 13/06/2017 - 16:57

Verrà sicuramente ribaltata in Cassazione ...

19gig50

Mar, 13/06/2017 - 17:01

Cominciate a metterli dentro e far sparire questa magistratura democratica.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mar, 13/06/2017 - 17:03

Svolta epocale.

VittorioMar

Mar, 13/06/2017 - 17:12

...LA'DOVE NON RIESCE A LEGIFERARE LA POLITICA (PER PAURA....TIMIDEZZA...INCAPACITA')....SUPPLISCE IL MAGISTRATO RESPONSABILE E CORAGGIOSO !!!...E IL CSM INTERVERRA' ???

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 13/06/2017 - 17:21

Inutile gioire: la condanna per i magistrati riguarda solo la responsabilità civile per i soli danni materiali, il che significa che, di fatto, non saranno toccati dalla sentenza. I quattrini non saranno sborsati personalmente dai magistrati ma dallo Stato. E i signori continueranno impunemente a fare il loro lavoro come se nulla fosse accaduto. Se avesse sbagliato facendo un qualsiasi altro mestiere tipo ingegnere, medico o camionista pagherebbero di tasca propria ed andrebbero in galera.

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Mar, 13/06/2017 - 17:22

Era ora. Certo, sono passati 10 anni, ma è vero che la sentenza possa essere considerata storica. Speriamo che così sia...

Ritratto di panteranera

panteranera

Mar, 13/06/2017 - 17:23

Non fatevi illusioni, canis canem non est (cane non mangia cane)...

Italianoinpanama

Mar, 13/06/2017 - 17:24

li hanno destituiti? no che schifo di paese!

batracomiomachie

Mar, 13/06/2017 - 17:28

condanna, magistrato e i cani Palvlov rispondono immediatamente, abbaiando alla luna. ma poi...non eravate quelli che "il femminicidio non esiste"?

fabioerre64

Mar, 13/06/2017 - 17:33

Carmelo Calì grande uomo sotto tutti i punti di vista.

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Mar, 13/06/2017 - 17:34

si condannati a cosa ??? perché di solito quando condannano un togato viene trasferito con relativo aumento di stipendio...

27Adriano

Mar, 13/06/2017 - 17:40

..e per scontare la condanna potranno scegliere tra un avanzamento di grado o finire in parlamento nelle liste PD!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/06/2017 - 17:42

PM amici della sinistra! era ora che qualcuno cominci a pagare le sue colpe!

tonipier

Mar, 13/06/2017 - 17:48

" IL CSM..IL PRESIDENTE DEL CSM..... che tutti conosciamo come "PRESIDENTE dell REPUBBLICA ITALIANA" Dovrebbe intervenire su questi tribunali, in balia della corruzione visibile di determinati magistrati conosciutissimi con sentenze da pazzi....perchè non intervenire sig. PRESIDENTE?.

giottin

Mar, 13/06/2017 - 17:48

Condannati a fare carriera con aumento di stipendio oppure a mettersi in politica con benefit e paga a non finire???? fateci poi sapere!!!!

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 13/06/2017 - 17:50

ma se c'é dolo vuol dire che dovrebbero condannarli per concorso in omicidio e quindi metterli in galera!!

paolo1944

Mar, 13/06/2017 - 17:58

E un paio d'anni di galera no? Questi signori sentenziano come fossero il padreterno, e guai a chi fiata. Spero pagheranno tutto.

greg

Mar, 13/06/2017 - 18:09

Faccio fatica a credere a questa sentenza. Credo che se vado indietro nel tempo a cercare una sentenza di condanna ai magistrati italiani, e probabilmente anche di magistratura democratica, dovò andare a compulsare le antiche carte di qualche tribunale della Roma Imperiale

frabelli1

Mar, 13/06/2017 - 18:20

È ora che anche i giudici ed i PM paghino per i loro sbagli

Anonimo (non verificato)

cgf

Mar, 13/06/2017 - 18:40

ERA ORA!!! ma sicuramente quei due PM non sono della 'corrente'...

Anonimo (non verificato)

mariolino50

Mar, 13/06/2017 - 18:42

batracomiomachie Il femminicidio non esiste, esiste l'omicidio di donna, se moglie si chiama uxricidio. L'Italia è uno dei paesi al mondo dove succede di meno, molto meno che nei paesi nordici, in compenso gli omicidi di uomini, e non maschicidi, sono oltre tre volte quelli delle donne, e nessuno se ne cura, molto difficile che vengano fatte indagini serie, se non sei della casta o della razza padrona. Con questo vittimismo avrebbero rotto le scatole, gran parte delle denunce vengono archiviate perchè false, anche da parte di magistrati donne.

maricap

Mar, 13/06/2017 - 18:54

Dato che cane, non mangia cane, a giudicare l'operato dei magistrati, dovrebbe essere un collegio di probiviri, ovvero i cosiddetti "uomini onesti", persone che, per particolare autorità morale, possono essere investite di poteri giudicanti e arbitrali, e non i "Cumparielli" del consiglio superiore della magistratura. Questo caso, mette ancora una volta in evidenza, la stupidità, il pressapochismo, la poca voglia di lavorare, di alcuni magistrati, che comunque seguitano a fare i loro porci comodi, sempre intoccabili e ben retribuiti.

Anonimo (non verificato)

pasquinomaicontento

Mar, 13/06/2017 - 19:04

Mejo ridecce che piagnecce...Janno fatto tottò sur culetto...se s'appellano e in Cassazione troveno un tipo alla Carnevale che mannava tutti assolti i mafiosi,mbè stamo messi proprio male.Questi come tutti i giudici nun pagheranno mai,la casta nun se tocca,s'arisorve tutto con un "Volemose bene" che mamma ci tiene...ci sono regole ferree che nun se ponno travalicare,bisogna giraje intorno,un ber sospiro e oplà...nun è successo gnente.

Cheyenne

Mar, 13/06/2017 - 19:05

Ma quale condanna la loro colpa gravissima ANZI DOLO la paghiamo NOI con le nostre tasche. DEBBONO PAGARE LORO E DEBBONO ESSERE LICENZIATI IN TRONCO QUESTI DUE ASSASSINI. PER MOLTO MENO CI SONO MEDICI ROVINATI

vottorio

Mar, 13/06/2017 - 19:08

adesso il signor Calì deve andare fino in fondo in tutte le sedi opportune per sfruttare fino in fondo questo evento storico che può rendere il Belpaese un pochino più giusto e più civile.

Ritratto di Flex

Anonimo (non verificato)

Trifus

Mar, 13/06/2017 - 19:23

Qualcuno ha notizie del robottino Elkid, sono preoccupato per lui, non è che alla notizia della condanna dei due magistrati si è suicidato? Mah, chissà non disperiamo, magari gli è solo venuto un infarto, accontentiamoci.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Mar, 13/06/2017 - 19:27

ASSORDANTE silenzio di Raul Pontalti, Riflessiva e Elkid, sempre pronti a difendere i giudici buonisti!

Anonimo (non verificato)

Ettore41

Mar, 13/06/2017 - 19:34

Carissima Alessia Albertin, ho consultato il mio Dizionario della lingia Italiana e, per quanto mi sforzassi, non ho trovato la parola "femminicidio" inventato di sana pianta da una femminista acida e sgradevole. Esiste pero' la parola Uxoricidio che e' corretta ed indica esattamente cosa e' accaduto. Trovo, tra l'altro, il termine femmina molto derogativo

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Mar, 13/06/2017 - 20:00

Da oggi credo nei miracoli.Mai successa una cosa del genere.Forse,dico forse inizio a dare fiducia alla legge.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Mar, 13/06/2017 - 20:02

franco.brezzi Mar, 13/06/2017 - 16:30 Mandarli in Sardegna no.Cacciarli via dalla magistratura per incapacità assolutamente SI.

elio2

Mar, 13/06/2017 - 20:08

Solita pagliacciata, solo in Italia i magistrati possono essere corrotti, marci fino al midollo, incapaci, buoni a nulla che fanno solo danni, e invece di cacciarli a calci, come farebbero in una qualsiasi azienda privata li riconoscono colpevoli, li condannano, ma il conto lo paga lo Stato. Cane non mangia cane, purtroppo, e la giustizia non esiste.

Marcello.508

Mar, 13/06/2017 - 20:13

Probabilmente, anzi certamente il comportamento di questi magistrati è risultato al 100% indifendibile. La Corte d'appello ha condannato al risarcimento delle parti civili anche la Presidenza del consiglio dei ministri. Quest'ultima si rivarrà sui magistrati?

silvano45

Mar, 13/06/2017 - 20:15

Secondo la logica consolidata li avranno promossi

Una-mattina-mi-...

Mar, 13/06/2017 - 20:43

ASSASSINI!

Renee59

Mar, 13/06/2017 - 20:47

Già, condannati con un puffetto, tanto paghiamo noi.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 13/06/2017 - 21:07

Bravi, questi PM devono essere radiati dal sistema giudiziario.

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Mar, 13/06/2017 - 21:34

Condannati a cosa.............!?!?!? Una settimana a letto senza cena ?

Anonimo (non verificato)

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 13/06/2017 - 21:46

Condannati va bene, ma si può sapere se pagheranno davvero di tasca propria? Ne dubito, molto...

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 13/06/2017 - 22:40

Il risarcimento stabilito di 300 mila €uroo, verra pagato dalla presidenza del consiglio, NOI, che poi si rivarra sullo stipendio di questi INCAPACI ritenendogli 50 €urooo al mese per 6 mila anni!!!lol lol Nel paese di PULCINELLA questo e altro. AMEN.

Duka

Mer, 14/06/2017 - 06:45

ORA SPIEGATECI , COME SI DICE IN SOLDONI, CHI REALMENTE PAGA. I DUE PM ? ma non fate ridere per favore.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Mer, 14/06/2017 - 07:05

Viene da piangere, la sentenza (che ovviamente non verrà mai eseguita) contempla solo i danni materiali, quindi con una multarella (che sarà sicuramente prescritta anche perchè altrettanto sicuramente questi magistrati ora saranno in politica o in corte costituzionale) se la caveranno. Nessuna conseguenza penale o sulla carriera. Berlusconi per essersi (vero o falso) portato a letto qualcuna è diventato immediatamente un magnaccio.

LostileFurio

Mer, 14/06/2017 - 07:27

Finche' i pm che sbagliano non vanno anche loro in galera non cambiera' nulla anche se questa sentenza e' sicuramente importante.

portuense

Mer, 14/06/2017 - 07:29

era ora, responsabilizzare tutti anche i politici con le loro mega strutture lasciate a metà,

Happy1937

Mer, 14/06/2017 - 07:52

Condannateli per concorso in omicidio. Sarebbe l'ora che i magistrati cominciassero a pagare, pecuniariamente e con la galera, per i loro errori. Smetterebbero subito di fare i falsobuonisti per finalità politiche.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Mer, 14/06/2017 - 08:06

Purtroppo e' dimostrato che in questi casi , rivolgersi alla "giustizia", e' tempo perso. Meglio spendere 4 soldi e fare mettere in sedia a rotelle il violento. Al massimo si rischia una denuncia sempre meglio che farsi ammazzare.

Martinico

Mer, 14/06/2017 - 08:22

Leggo molti commenti ove si evince incredulità sulla condanna dei PM... Vero. E' cosa di rarissima cronaca, per questo immaginatevi quanto schifo e lerciume possano avere fatto questi spregevoli togati, se anche i loro "colleghi" li hanno giudicati colpevoli.

giovanni951

Mer, 14/06/2017 - 08:29

condannati? non fatemi ridere...Certamente dovrebbero metterli a fare gli uscieri .....ma non pagheranno. Quando mai un pm che ha commesso errori anche macroscopici ha pagato per gli errori? una vergogna.

Carlopi

Mer, 14/06/2017 - 08:30

Facciamoli i nomi di questi magistrati indolenti !

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 14/06/2017 - 09:31

Naturalmente i nomi dei due fini giuristi restano sotto copertura omertà. Naturalmente i due fini giuristi ne3l frattempo hanno fatto carriera e il CSM non prenderà alcun provvedimento.

chebarba

Mer, 14/06/2017 - 09:55

e viva dio!!! bastasse castigarne uno per educarne cento, ma sti qua hanno una arroganza e una prosopopea, accompagnata all'ignoranza che levati... e lo dico da addetta ai lavori

lento

Mer, 14/06/2017 - 09:56

Sembra strano che paghino i giudici fannulloni: Giudice non mangia giudice ! Gia' si parla di rimborsare con soldi dello stato ,e no con soldi presi nelle tasche di questi giudici ladri che rubano lo stipendio ogni mese!

chebarba

Mer, 14/06/2017 - 09:56

povera donna e poveri figli

Razdecaz

Mer, 14/06/2017 - 11:03

Non mi sono mai fidato, dei politici e dei magistrati, fanno tutto quello che vogliono, specialmente i magistrati, quando sbagliano, paghiamo noi, loro non pagano mai. Un esempio, il dottore, l’ingegnere, uno delle forze dell’ordine, l’architetto ecc., questi quando sbagliano pagano di tasca loro e vanno diritti in galera, mentre loro NO. Adesso ci toccherà pagare i danni causati dai due magistrati, ai figli della povera Marianna uccisa con 6 coltellate. COMPLIMENTI a questa repubblica delle banane italidiota. E io pago! E io pago! Come diceva il grande TOTO'.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mer, 14/06/2017 - 11:09

Perché deve pagare la presidenza del consiglio dei ministri in quanto responsabile per i magistrati? Che paghino questi due incapaci, e tutto di tasca loro.

jenab

Mer, 14/06/2017 - 11:53

pubblicate le facce di questi pseudo magistrati, in modo che tutti li possano riconoscere ed allontanare come appestati...

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 14/06/2017 - 13:45

^°@°^ Con tutto il rispetto per la vittima di questo fatto atroce, una considerazione la devo fare, SIAMO UN PAESE MARCIO E SOTTOSVILUPPATO di conseguenza 12(DODICI) denunce sono poche non rilevanti, dalle 25(venticinque) in su potrebbero cominciare a far smuovere la macchina della ,circa ,si fa per dire, giustizia.