Carabiniere ucciso, Natale Hjort: "Nella mia città sarei fuori su cauzione"

Natale Hjort, uno dei due giovani indagati per l’omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega, ha parlato con una delegazione dei Radicali in visita a Regina Coeli

“Nella mia città, San Francisco, forse non sarei stato in carcere: sarei uscito su cauzione”. La breve e polemica frase è stata pronunciata da Gabriel Christian Natale Hjort, il 19enne americano indagato con l’amico Elder Finnegan Lee per il brutale omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega durante un incontro con i vertici del Partito Radicale in visita nel penitenziario nell’ambito del “Ferragosto in carcere”, un appuntamento ormai tradizionale per conoscere meglio le condizioni delle strutture penitenziarie italiane e quelle dei detenuti.

Il giovane è uno dei tanti detenuti che affollano la prigione di Regina Coeli. Una struttura con problemi di sovraffollamento. E non solo. Il penitenziario, infatti, conta 1020 reclusi quando la capienza massima è di 616.

A rendere ancor più difficile la situazione è il forte caldo di questo periodo. Il carcere è una sorta di fornace priva di condizionatori o ventilatori. Natale, per il momento, non si lamenta delle condizioni di vita in cella.

Il giovane americano non ha grossi problemi con la lingua. Il padre, tra l’altro, anche se vive negli Usa da 30 anni è originario proprio di Roma. Ma il ragazzo, che si trova in un reparto separato dall’amico Elder, sta sopportando tutto in silenzio e in uno stato di apparente calma.

Nonostante il termometro in carcere arrivi quasi sempre a 40 gradi. E senza contare il tasso di umidità che rende ancor più insopportabile la vivibilità degli ambienti affollati.

Il caldo, però, non è un problema solo per Natale e gli carcerati. “Così scontano la pena non solo i detenuti ma anche il personale”, ha sottolineato Irene Testa, tesoriera del partito in visita al penitenziario con il segretario Maurizio Turco, la presidente dell’Istituto Luca Coscioni Maria Antonietta Farina Coscioni e alcuni militanti radicali.

Negli ultimi quattro giorni, sono stati 294 i visitatori, tra cui parlamentari e avvocati, che hanno preso parte all’iniziativa dei Radicali in 72 carceri da nord a sud.

Nei penitenziari romani di Rebibbia nuovo complesso e Regina Coeli vi sono detenuti, come Natale Hjort ed il suo amico Elder, per lo più in attesa di giudizio e che, secondo la Costituzione, sono innocenti fino a sentenza definitiva. “La custodia preventiva è un vulnus - sostiene la Testa- che riguarda il 31% dei detenuti delle nostre carceri”.

Commenti

vince50

Dom, 18/08/2019 - 16:21

Credo sia il caso di ricordare al bullo assassino Natale Pasqua ed Epifania,che ha AMMAZZATO un Carabiniere in Italia.Quindi stia zitto muto e a cuccia.

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 18/08/2019 - 16:22

Negli USA omicidio di primo grado, cauzione 100.000 dollari. Li hai?

killkoms

Dom, 18/08/2019 - 16:23

stufo?nella maggior parte degli Stati Uniti per chi uccide un poliziotto c'è la condanna a morte!

Reip

Dom, 18/08/2019 - 16:33

ERGASTOLO

qualunquista?

Dom, 18/08/2019 - 16:43

In USA non sarebbe finito in carcere? Probabile sia vero, a leggere gli episodi di cronaca da Oltreoceano... infatti sembra che quando uno aggredisce un poliziotto con armi da fuoco o da taglio, le regole di ingaggio per i colleghi dell'aggredito sono molto più chiare che da noi... probabilmente non sarebbe finito in carcere, ma dal coroner

lorenzovan

Dom, 18/08/2019 - 16:53

ecco..chissa' se gli innamorati dell'Usa e getta ne sarebbero felici..loro che strillano contro i nostri giudici...troppo permissivi...lololololol

ex d.c.

Dom, 18/08/2019 - 16:58

Uno dei due ha ucciso ma l'altro cosa ci fa in carcere?

Malacappa

Dom, 18/08/2019 - 17:02

Solo che negli USA sicuramente il compagno del poliziotto avrebbe sparato e saresti all'obitorio

Giorgio Rubiu

Dom, 18/08/2019 - 17:10

Nella tua nazione, se avessi ucciso un poliziotto, ti avrebbero steso a revolverate o, se arrestato, ti metterebbero una cauzione miliardaria per essere certi che non potresti pagarla e resteresti in prigione. Qui non ti hanno ammazzato che, se comandassi io, sarebbe stata la cosa da fare.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 18/08/2019 - 17:12

Negli usa ti coricano sul posto se uccidi. Contala giusta. Per non scontare tutti i pochi anni che ti daranno, non potevi scegliere posto migliore. L'importante è che tu faccia sapere che sei straniero.

pmario

Dom, 18/08/2019 - 17:14

In America il secondo poliziotto (carabiniere) l'avrebbe steso risolvento anche il problema ai giudici, altro che libero su cauzione

Arnyarny

Dom, 18/08/2019 - 17:21

ex d c ma tu ci sei o ci fai veramente? Usa il cervello please.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 18/08/2019 - 17:25

PEZZO DI MxxxA LA PROSSIMA VOLTA AMMAZZA UN POLIZIOTTO A CASA TUA COSI' SE NON TI AMMAZZANO SUBITO FINISCI SULLA SEDIA ELETTRICA VERME SCHIFOSO !!! QUEL POVERETTO CHE HAI UCCISO NON POTRA' USCIRE MAI PIU' DALLA TOMBA !! VIGLIACCO SCHIFOSO CHE DIO TI MALEDICA !!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 18/08/2019 - 17:27

@ lorenzovan EBETE ELKID CERTO CHE GLI USA SONO SUPERIORI. LI SE AMMAZZI UN POLIZIOTTO FINISCI CONDANNATO A MORTE SE NON TI AMMAZZANO SUBITO. E NON CI SONO TOGHE ROSSE A SALVARTI IxxxxxxxE !!!

Ritratto di Giancarlo09

Giancarlo09

Dom, 18/08/2019 - 17:37

Lorenzovan non dire cretinate come al solito, in USA un accusato di omicidio con indizi così gravi di colpevolezza (testimonianza dell'agente sopravvissuto, confessione, arma del delitto, sangue ecc.) probabilmente non godrebbe del beneficio della cauzione e comunque questa sarebbe milionaria. In ogni caso negli USA i giudici difficilmente concedono la cauzione agli stranieri se come nel caso in esame il rischio di fuga all'estero è concreto.

eccomicisono

Dom, 18/08/2019 - 17:37

In America ti avrebbero già fatto il party del funerale...

magnum357

Dom, 18/08/2019 - 17:43

Dovrebbe vergognarsi per quello che ha fatto strafatto com'era !!

Giorgio Rubiu

Dom, 18/08/2019 - 17:45

Fortunato che in Italia non c'è la pena di morte, nn ci sono i poliziotti dal grilletto facile ed anche quello che chiamiamo "ergastolo" è ridotto a 30 anni di carcere. Se gli va male e prende 30 anni (che con i vari sconti non sono mai tali) uscirà quando avrà 49 anni. Ancora in tempo per rifarsi una vita negli US a meno che i poliziotti americani di origine italiana non gli preparino una bella "festa" per il suo rientro in patria.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 18/08/2019 - 17:59

Probabile se ancora vivo...ma al 90% sarebbe stato freddato dal collega del poliziotto o dagli altri colleghi accorsi più velocemente..

vinnynewyork256

Dom, 18/08/2019 - 18:03

Dear Mr. Fed Up -If you had stabbed a policeman so viciously as you andyour pal did.. in New York, the electric chair would be deservedly ready for you. Caro Signor Stufo - Se avesse voi due ammazzato un poliziotto new yorkese, la sedia elettrica sarebbe gia' pronta ad accoglivi ...

titina

Dom, 18/08/2019 - 18:05

Guarda che hai ammazzato una persona che non può più uscire dalla bara. delinquente.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 18/08/2019 - 18:11

Si chiama COMPLICITA caro ex 16e58. Complicita con uno che e partito da casa sua con un PUGNALE MILITARE in valigia e che lui NON ha denunciato appena arrivato in Italia!!! TE CAPII o hai bisogno del disegnino.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 18/08/2019 - 18:13

Ci Riprovooo!!! Se al suo paese sarebbe gia fuori su cauzione. Perche non e rimasto la ad ammazzare poliziotti!!!!

bernardo47

Dom, 18/08/2019 - 18:20

Secstava a casa sua invece di venire a rompere le balle in Italia......era meglio per tutti. In Italia si sta in galera!

tremendo2

Dom, 18/08/2019 - 18:28

per ex d.c. Gli fa compagnia come prima.

retnimare

Dom, 18/08/2019 - 18:58

Qua, siamo in Italia, co...one.

Divoll

Dom, 18/08/2019 - 19:54

No, in USA saresti gia' due metri sottoterra, impallinato dai poliziotti sulla scena del crimine.

acolombi

Dom, 18/08/2019 - 19:55

I radicali hanno sempre avuto il vizio di preoccuparsi degli assassini ma mai delle condizioni dei parenti delle vittime o delle vittime stesse, che fenomeni...

Divoll

Dom, 18/08/2019 - 19:56

@ ex d.c. - Ha tentato di impedire all'altro poliziotto di intervenire in difesa di Mario C.R. e ha aiutato l'assassino a nascondere l'arma del delitto. Si chiama complicita' in assassinio.

Iacobellig

Dom, 18/08/2019 - 20:07

In Italia no, uccidere un carabiniere la libertà non si baratta con la moneta ma con molti anni di galera. Mi auguro, cretinetto, che tu e il tuo amichetto l’abbiate capito.

blu_ing

Dom, 18/08/2019 - 20:09

come no e' innocente ha confessato ci sonomle sue impronte ed il dna....mo sara' pure nnocenDo....? ma vaccangulo

lorenzovan

Dom, 18/08/2019 - 20:15

ex dc....lo sai cosa e' la figura giuridica della complicita'??? Certo ..le prove a quanto ne sappiamo sono deboli..visto che il complice l«ha scagionato...ma never says never..per me i due sono uscoti armati.-.ben cponsapevoli di quello che sarebbe potuto succedere ...chi crede che uno dei due non sapesse che l'altro aveva un coltello..vive nel mondo di OZ

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 18/08/2019 - 20:55

presto questi due assassini ritorneranno liberi in USA..tomari il padre li ha.

manson

Dom, 18/08/2019 - 21:00

A San Francisco caro idiota dopo aver accoltellato un poliziotto i colleghi del poliziotto ti avrebbero crivellato e ora saresti in un sacco di plastica all obitorio

Ritratto di Daniele Milan

Daniele Milan

Dom, 18/08/2019 - 21:00

Se fosse per me, sarebbe appeso già da tempo in una pubblica piazza. Ovviamente con una corda al collo.

Tergestinus.

Dom, 18/08/2019 - 21:09

Si, certo, la cauzione! Ma chi crede di prendere in giro? Negli Stati Uniti sarebbe stato semplicemente freddato all'istante dal collega del carabiniere accoltellato. E nessuno avrebbe detto A (a meno che non fosse un afroamericano, perché in quel caso apriti cielo).

Dordolio

Dom, 18/08/2019 - 21:11

Diciamo il resto. Negli USA non sarebbe nemmeno ancora vivo. Lo avrebbero certamente riempito di piombo nel corso del tragico evento. Di questo non si fa cenno, vedo.

pasquinomaicontento

Dom, 18/08/2019 - 21:11

ex d.c 16:58...perchè era complice.

Dordolio

Dom, 18/08/2019 - 21:14

Lorenzovan, questo E' BIANCO. E la nostra giustizia sa come NON essere clemente in questi casi. Forse otterrà qualcosa con buoni avvocati, se se li può pagare. Ma è un altro discorso.

TitoPullo

Dom, 18/08/2019 - 21:26

Allora la prossima volta che rimanga a casa sua a fare l'ixxxxxxxe!

carpa1

Dom, 18/08/2019 - 21:33

Guarda che gli USA non sono l'Italia: se accoppi un poliziotto col cavolo che paghi la cauzione, hai la sedia elettrica grats. Solo qui hai la certezza della libertà, magari non subito ma certamente questione di mesi o, al massimo, 2 o 3 anni.

dnvniqst

Dom, 18/08/2019 - 21:35

Nella tua città , saresti morto, coglione! Mica gli sbirri si facevano problemi a riempirti di piombo...

giuliano60

Dom, 18/08/2019 - 21:39

Può darsi che al suo paese era fuori con lA cauzione, ma può anche darsi che al suo paese una volta rientrato in galera, per aver ammazzato un poliziotto si faceva 40 anni di carcere senza permessi o addirittura finiva sulla sedia elettrica. Bella l'immagine delle delegazioni dei radicali che vanno a consolare questa feccia

RolfSteiner

Dom, 18/08/2019 - 21:40

ex d.c.@ nella sua citta' il collega dell'assassinato lo avrebbe steso. Che ci fa in carcere chiedi? Complice nell'omicidio. Elementare Watson.

nunavut

Dom, 18/08/2019 - 22:45

Se potesse realizzare quante volte ero stufo di lavorare e mantenere la mia famiglia e di pagare imposte per nullafacenti e per gente come lui.

Blueray

Lun, 19/08/2019 - 00:16

Quasi nessun commentatore ha capito che l'articolo parla di Hjort, l'altro americano, quello che non era armato, e non ha nè ferito nè ucciso. Si tratterà logicamente di valutare il suo livello di complicità nella storia ancora non del tutto chiarita, ma ovviamente se non emergeranno novità di rilievo non avrà da scontare una rilevante pena. La foto sotto il titolo inganna.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Lun, 19/08/2019 - 05:49

Non credo che negli USA uno che ammazza barbaramente un poliziotto sarebbe libero su cauzione.Resti quindi nelle prigioni italiane, augurandoci che il percorso giudiziario segua il suo corso senza che vengano messi in gioco meccanismi protettivi e di sottrazione al processo.

Boxster65

Lun, 19/08/2019 - 08:48

Innocenti fino a prova contraria un par de ciufoli! Stanno bene dove sono sti criminali!

SpellStone

Lun, 19/08/2019 - 10:28

In Italia non ci sono cauzioni.. Mi spiace ma valgono le regole del posto

AntonioLatela

Lun, 19/08/2019 - 10:35

Mr. Hjort, se apprezzi tanto il sistema giudiziario del tuo paese e ti sono di conforto le soluzioni “uscita su cauzione “, potevi restartene a casa; compravi la droga vicino casa e se ti trovavi a che fare con la polizia americana magari potevi ipotizzare di infierire con la stessa brutalità che hai adoperato contro il carabiniere italiano. Ma ritengo che sarebbe potuta andar peggio per te !!! Altro che libero su cauzione; penso più neutralizzato da un colpo di glock in dotazione alla polizia americana nota per avere il grilletto facile ! Abbi il buon senso di startene zitto ed attendi le determinazioni della giustizia italiana, che merita tutto il tuo e nostro rispetto.

Anonimo51

Lun, 19/08/2019 - 11:10

ECCO LA VERGOGNA ITALIANA : parlamentari del partito radicale che fanno visita in carcere ad un assassino di un Carabiniere. Quanti di questi si sono invece recati sulla tomba del povero militare ucciso in servizio, per una preghiera? NESSUNO. Vergognatevi! E' un'offesa a tutti i servitori dello stato!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 19/08/2019 - 11:33

C'è solo un modo per non soffrire in carcere, quello di non andare in carcere. Quindi ci si comporti da onesti e non da delinquenti. Ma cosa pretendono, anche l'aria condizionata? L'aperitivo no eh?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 19/08/2019 - 11:39

Della vedova non gliene frega a nessuno, meno che ai Radicali. Vanno a trovare solo delinquenti.

jenab

Lun, 19/08/2019 - 11:41

è fortunato ad essere in italia, nel suo paese sarebbe già condannato ed in galera. Qui invece, arriva il papa pieno di soldi, che conoscendo la magistratura italia, sa che li può battere con le loro stesse armi....

uberalles

Lun, 19/08/2019 - 11:46

Radicali ridicoli, come al solito, la solita battaglia persa in pazienza, giusto per fare parlare di sé. Per fortuna chi vota ha imparato a riconoscere questo "partito più dannoso che inutile"...

dagoleo

Lun, 19/08/2019 - 12:06

beh in effetti avrebbero potuto metterlo in una cella con l'aria condizionata. cosa dirà questo bravo ragazzo al suo rientro negli USA dello stato delle carceri italiane? vogliamo farci sempre riconoscere come dei selvaggi?

Reip

Lun, 19/08/2019 - 13:02

ERGASTOLO ERGASTOLO ERGASTOLO