Ferrara, marito e moglie trovati morti in casa: "Duplice omicidio"

A scoprire i cadaveri è stato il figlio adolescente della coppia, proprietaria di un ristorante

Al momento l'unica certezza è che si tratta di un duplice omicidio. I due coniugi uccisi nella loro abitazione nel Ferrarase sono stati ritrovati in due punti diversi della casa. L'uomo si trovava a terra in garage mentre la moglie in cucina, entrambi però con dei sacchetti di plastica in testa e segni di aggressione.

Secondo i primi accertamenti, si tratterebbe di Salvatore Vincelli, 59 anni, e Nunzia Di Gianni, 45 anni, titolari del ristorante "La Greppia" di San Giuseppe di Comacchio. La coppia viveva in affitto in via Fronte Primo Tronco, a Pontemaodino, frazione di Codigoro, luogo del duplice omicidio.

A trovare i due cadaveri è stato il figlio adolescente. Al momento l'unica certezza degli inquirenti - che hanno iniziato a indagare - è che si tratti di un duplice omicidio. "È un avvenimento che ha sconvolto tutta la comunità" ha commentato il sindaco di Codigoro, Alice Zanardi.

Commenti

tuttoilmondo

Mar, 10/01/2017 - 20:18

Chissà chi è stato?

Giorgio Rubiu

Mar, 10/01/2017 - 20:55

Il soffocamento con i sacchetti di plastica fa pensare ad un assassinio premeditato più che ad una rapina finita male.Se il movente è stata la rapina,l'aggressione è stata studiata nei minimi particolari.L'omicidio indica che le vittime conoscevano l'aggressore.Il ritrovamento delle vittime in punti così diversi nella casa potrebbe deporre per un solo assassino che li ha uccisi con comodo,uno alla volta.Per questo non bastava derubarli ma si doveva metterli a tacere per sempre.Il figlio? Dopo Pietro Maso ed altri casi,non lo escluderei dalle indagini.

pensaepoiagisci

Mar, 10/01/2017 - 21:30

rapina ..no !?..e poi autori stranieri..no!?