Festività pasquali, scatta il piano della Polizia

Il periodo delle festività pasquali e dei ponti di primavera vedrà il consueto incremento dei servizi di Polizia in relazione al maggior afflusso di viaggiatori: stazioni, aeroporti e aree ad alta densità turistica sono considerate zone sensibili

Da oggi scatta il piano per le festività pasquali e i ponti di primavera. Dodici giorni con 4 festività e due weekend. La polizia di Stato organizza un piano straordinario per far fronte all'aumento di viaggiatori nelle cosiddette zone sensibili: stazioni, aeroporti e centri storici delle maggiori città italiane. Nel dettaglio saranno attuate le seguenti misure: aumento delle pattuglie in stazione e aeroporti. Potenziamento dei servizi a bordo dei treni, particolarmente quelli diretti verso le principali mete di villeggiatura, città d’arte e località turistiche in genere. Impiego di personale delle squadre di polizia giudiziaria per mirati servizi antiborseggio, sia in stazione che a bordo dei treni. Rafforzamento dei dispositivi di pattugliamento lungo le linee ferroviarie e autostradali.

Per quanto concerne le autostrade è stata potenziata la vigilanza sulle arterie principali che risultano inserite nell'abituale itinerario durante gli spostamenti in auto. Gli agenti della Polizia stradale avranno il compito di accertare il rispetto del codice della strada e di controllare la capacità fisica e psichica dei conducenti alla guida. Saranno attivi, inoltre, su strade e autostrade anche autovelox e tutor di cui è possibile consultare le postazioni. Sui siti web delle società autostradali e di Anas sono disponibili informazioni sulle previsioni di traffico per singoli ambiti regionali.
Potenziati tutti i servizi della Polizia di Stato per la vigilanza sulle strade, nelle stazioni ferroviarie e sui treni a lunga percorrenza, per il massimo di assistenza ai viaggiatori.
Innalzati, inoltre, tutti i livelli dei servizi di vigilanza delle Questure previsti nelle città, in particolare in quelle d'arte e nei luoghi turistici che generalmente vengono affollati da molte persone in questi giorni di festa.

Roma


Doppia area green zone, isola pedonale monitorata 24 ore su 24, metaldetector fissi e portatili ed unità antiterrorismo. Sono alcune delle misure di sicurezza predisposte dal Questore di Roma Carmine Esposito, durante il quale sono state evidenziate le misure di sicurezza che saranno messe in atto durante le festività pasquali nella Capitale e al Vaticano

Milano


I controlli maggiori si concentreranno alla stazione Centrale che prevede un afflusso di viaggiatori che va dai 350mila ai 400mila turisti. Saranno presidiate anche i due aeroporti, le stazioni metropolitane e il centro storico.

Napoli


Anche a Napoli saranno intensificati i controlli nelle zone ad alta sensibilità turistica. Controlli previsti all'aeroporto e al porto, alle banchine per gli aliscafi in partenza per le isole. Controlli a tappeto in città, soprattutto nella centralissima via Toledo, alla Galleria e nella zona dello shopping.

Firenze


Dal 18 aprile al 1 maggio saranno 2.089 le unità della polfer impegnate nelle stazioni toscane, con 593 servizi di vigilanza. Sui treni saranno quasi 150 i servizi di scorta.

Torino


La Polfer aumenterà i controlli anche sui treni a breve e a lunga percorrenza e metterà in campo squadre antiborseggio. Intensificate anche le scorte sui treni regionali, in particolare quelli percorrenti la Torino-Milano, la Torino-Bardonecchia, la Torino-Cuneo e la Torino-Fossano-Ventimiglia. Le attività di vigilanza e controllo saranno supportate da strumenti tecnologici ad altissima definizione quali i palmari, smartphone di ultima generazione in dotazione alle pattuglie della Polizia Ferroviaria che consentono la lettura ottica dei documenti elettronici e l'interrogazione nell'immediatezza delle banche dati.


Sicilia


Controlli serrati a Palermo, Messina e Catania. Durante i giorni di festa le tre città dell'isola vedranno un’intensificazione dei dispositivi di sicurezza in relazione al maggior afflusso per le partenze pasquali. Incrementate le pattuglie in stazione e lungo le linee ferroviarie. Saranno predisposti servizi straordinari con l’ausilio anche di unità cinofile. Le attività di vigilanza e controllo vengono supportate dagli elementi tecnologici: le pattuglie sono dotate di smartphone di ultima generazione che possiedono un dispositivo per la lettura ottica dei documenti elettronici.


La Polfer dà alcuni consigli utili per la propria incolumità:
1. Durante la permanenza sui marciapiedi adiacenti ai binari non oltrepassare la linea gialla;
2. Non attraversare i binari, ma servirsi sempre dei sottopassaggi;
3. Non tentare di salire o scendere quando il treno è in movimento;
4. Durante eventuali soste impreviste del treno lungo la linea ferroviaria seguire le indicazione
del personale di bordo.
5. Per un viaggio sicuro, a tutti coloro che utilizzeranno il treno per i loro spostamenti si ricorda di prestare attenzione al proprio bagaglio, soprattutto durante le fermate del convoglio, ed evitare di lasciare incustoditi i propri oggetti di valore a bordo treno.
6. Evitare di esporsi al rischio di furti o borseggi ponendo attenzione alle persone che con stratagemmi cercano di avvicinare i viaggiatori. Ad esempio davanti alle emettitrici automatiche, è bene preparare il denaro per l’acquisto lontano da occhi indiscreti e rifiutare le offerte di ausilio da parte di persone che potrebbero essere malintenzionate.
7. In queste giornate i reati più ricorrenti sono i furti e le truffe. E’ buona norma prestare maggiore attenzione e tenere a mente che i “professionisti del furto” tendono a sfruttare eventuali momenti di distrazione (durante la consultazione dei tabelloni orari o l’utilizzo delle macchinette self-service ad es.), ovvero, situazioni di assembramento di persone od oggetti (cartoni o abiti) per occultare i movimenti delle proprie mani.
8. Un importante elemento che integra il sistema di sicurezza consentendo il controllo del territorio in maniera ottimale è la Sala Operativa attiva h.24 che dispone di un videowall in cui vengono visualizzate le immagini delle telecamere presenti in stazione e che vengono anche registrate.