La figuraccia al blitz di Saint-Denis: "La polizia ha sparato sulla polizia"

Secondo i rilievi della polizia scientifica, nessuno dei 1500 colpi sparati dalle teste di cuoio francesi non sono finite sui terroristi ma contro altri agenti

"Una pioggia di fuoco", aveva detto il capo delle teste di cuoio francesi, Jean-Michel Fauvergue, il giorno successivo all'assalto alla "base" in cui erano asserragliati Abdelhamid Abaaoud, la cugina Hasna Hait e Chakib Akrouh. Erano le ore della caccia ai terroristi che della strage del Bataclan, delle bombe allo stadio di Parigi, del terrore di quel venerdì 13 novembre.

Tutti ricordano le immagini delle lunge ore della polizia fuori dal covo della mente degli attentati. Ma gli interrogativi su quella operazione sono ancora moltissimi. Le teste di cuoio esplosero 1500 colpi, ma molti di questi non finirono sui terroristi, bensì su altri agenti di polizia. L'accusa viene da Mediapart, secondo cui in quel blitz nessuno dei terroristi venne colpito da un solo proiettile delle forze dell'ordine. Non solo. Una ricostruzione "fasulla", da parte della polizia, sarebbe anche quella secondo cui Abaaoud si sarebbe difeso con una "resistenza per ore a colpi di kalashnikov e granate". La scientifica, infatti, nel "covo" ha trovato solo 11 fori di proiettile riconducibili alla pistola automatica 9 millimentri ritrovata all'interno.

La maggior parte dei colpi denunciati dalla polizia come "una pioggia di fuoco dei terroristi" proveniva in realtà da altri agenti. Un'ipotesi più che imbarazzante, che se confermata farebbe calare un velo di vergogna sulle operazioni delle forze dell'ordine francesi. Già sotto attacco per non essere riuscite a prevenire gli attentati.

Secondo i giornalisti di Mediapart, la polizia ha "probabilmente cercato di nascondere quanto successo: l'operazione è stata condotta male e si sarebbe potuta rivelare pericolosa sia per gli abitanti che per gli stessi uomini del blitz". A quanto si apprende dalle analisi della scientifica, gli scudi delle teste di cuoio francesi sarebbero state colpite ben 40 volte dal fuoco amico. Questi proiettili sarebbero stati esplosi dalle retrovie. Uno degli agenti è anche stato sfiorato da un proiettile alla schiena.

Senza contare che i 1500 colpi esplosi non sono serviti nemmeno ad uccidere i terroristi. Abaaoud e Akrouh, infatti, sarebbero morti a causa della cintura esplosiva portata da Akrouh. Mentre la cugina di Abaaoud è deceduta per asfissia. E anche il cane-poliziotto Diesel sarebbe stato ucciso dal fuoco amico.

Commenti

precisino54

Ven, 05/02/2016 - 11:13

Che dire dopo la lettura della notizia? Complimenti vivissimi alla polizia e alle forze speciali (?) francesi!!! A quanti inneggiano sempre alle capacità altrui svilendo quelle nostre dico: una piccola lezione di umiltà per il futuro, mai vantare troppo gli altri per partito preso! Ovviamente non voglio indirettamente dire che i nostri non avrebbero certamente sbagliato, ma solo che l'errore è sempre possibile.

Dordolio

Ven, 05/02/2016 - 11:21

Non ne sono affatto stupito. Ricordo ancora le "Teste di Quoio..." scivolare in modo ridicolo su un semplice declivo erboso. Mi dispiace per il cane, generoso come tutti quelli della sua specie, ucciso da coloro che amava. E che non lo meritavano. E Putin (che evidentemente ignorava la pochezza di simili "gendarmi") gliene ha pure regalato un altro. Spero che mandi i suoi OMON a riprenderselo indietro.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 05/02/2016 - 11:36

Figuraccia o NON figuraccia.......vorrei vedere TUTTI cosa avrebbero fatto in una pioggia di fuoco e confusione non da poco!!!

jeanlage

Ven, 05/02/2016 - 11:55

In confronto alla Francia, l'Italia è l'esempio di efficienza, intelligenza e democrazia. L'Europa è veramente messa male!

Dordolio

Ven, 05/02/2016 - 12:08

Caro Franco_I...il problema è che non stiamo parlando di TUTTI, ma di specialisti addestrati e pagati per fare proprio quello che non sono stati capaci di fare. Sta tutta qui la differenza. SQuola di Polizia è stata una bella e divertente serie di film. Se però poi vedi che quella rappresentata è una tragica realtà, invece, ci resti un po' male. O no?

agosvac

Ven, 05/02/2016 - 13:32

Se tutto questo è vero, allora la Francia dovrebbe spendere un po' di soldini per "riaddestrare " le sue Forze Speciali, che non sono poi tanto "speciali".

precisino54

Ven, 05/02/2016 - 14:06

X Franco; una delle caratteristiche fondamentali dei corpi speciali è proprio la qualità della preparazione, sia quella di base degli uomini sia quella dell’azione che va fatta; fallire in entrambi gli aspetti è proprio inconcepibile!

Ritratto di malatesta

malatesta

Ven, 05/02/2016 - 14:54

L'Ispettore Clouseau avrebbe fatto meglio?...L'impreparazione delle forze di polizia francesi e' paragonabile solo a quella dei tedeschi di Colonia della Merkel.Noi ITALIANI siamo molto migliori di loro, peccato pero' che abbiamo di mezzo il PD.

giovauriem

Ven, 05/02/2016 - 14:56

in questa storia c'è l'evidenza che le polizie sono tutte eguali (scarse) e vincenti quando sono 10 contro 1 .

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Ven, 05/02/2016 - 15:05

Squadre speciali, si ma speciali per le comiche.... 5 minuti per superare un pendio erboso scivolando come Stanlio e Onlio, 10 minuti a spararsi addosso tra loro, senza contare quello non divulgato. Se gli estremisti erano meno frenetici, sarebbero scappati alla chetichella.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 08/09/2016 - 23:44

@malatesta: più che PD siamo diventati un Popolo Disgraziato e abbiamo i partiti che ci meritiamo ... anche se la maggioranza della gente li vorrebbe spariti dalla faccia della Terra. Ossequi.