Clandestino si ribella al controllo: ferito uno dei carabinieri

Lo straniero si era rifiutato di fornire i documenti e le proprie generalità agli agenti della polizia locale. Inutile il tentativo di fuga: fermato dai carabinieri, li ha aggrediti ferendone uno alla mano

Il suo stato di clandestinità lo ha portato a reagire in malo modo dinanzi a dei controlli di routine da parte delle forze dell'ordine, per questo motivo un marocchino è stato arrestato ieri a Fiorenzuola d'Arda (Piacenza).

L'episodio si è verificato in largo Marconi, nelle vicinanze della stazione ferroviaria, dove gli agenti della polizia locale si trovavano impegnati in un'attività di pattugliamento del territorio. Dopo esser stato fermato, lo straniero, dinanzi alla richiesta di esibire i propri documenti, ha pensato bene di voltare le spalle agli uomini in divisa e lanciarsi in una fuga disperata.

I poliziotti hanno immediatamente richiesto il supporto dei carabinieri del comando di Fiorenzuola, per tentare di rintracciare immediatamente il fuggiasco. Pronto l'intervento sul posto da parte di una pattuglia del nucleo radiomobile, che ha in breve individuato e raggiunto il nordafricano. Pur con le spalle al muro, il magrebino, un senza fissa dimora, ha deciso di aggredire i militari per aprirsi una via di fuga. I calci ed i pugni indirizzati ai carabinieri hanno causato il ferimento di uno di essi, colpito ad una mano e bisognoso di ricorrere alle cure del pronto soccorso.

Ciò nonostante, il marocchino è stato arrestato e quindi trasportato in caserma per le consuete operazioni di identificazione ed incriminazione. Irregolare sul territorio nazionale, lo straniero è stato accusato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e quindi rinchiuso dietro le sbarre di una cella di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo, previsto per la giornata odierna.

Commenti

kennedy99

Mer, 05/06/2019 - 19:45

quello che mi fa ancora piu schifo dei clandestini sono quelli che hanno voluto queste persone sul territorio italiano.