Firenze, bambino di 10 anni chiama la polizia mentre il padre pesta la mamma

Il piccolo, che ha assistito alla violenza insieme alla sorellina, ha alzato il telefono e chiamato subito gli agenti. Al loro arrivo è sceso nelle scale condominiali per condurli velocemente in casa. Il padre è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e minacce

Insieme alla sorellina più piccola, ha assistito al pestaggio violento della sua mamma all'interno del loro appartamento. E a quella scena, così aggressiva e brutale, non ha retto e ha chiesto subito aiuto. Così, un bambino di dieci anni ha avvisato la polizia per fare in modo che qualcuno fermasse la furia del padre, che stava picchiando la moglie (e madre dei suoi due figli). Secondo quanto riportato da Il Corriere fiorentino, il fatto risalirebbe a domenica sera, quando un 63enne è stato arrestato con le accuse di maltrattamenti in famiglia aggravati e minacce a pubblico ufficiale.

In base alle prime informazioni, intorno alle 20.30, il bambino avrebbe chiamato le forze dell'ordine al telefono, dicendo loro di correre presso la sua abitazione, dopo aver descritto cosa stava accadendo davanti ai suoi occhi. All'arrivo degli agenti, il piccolo, spaventato e in evidente stato di choc, sarebbe uscito dall'abitazione andando loro incontro nelle scale del condominio. Ma il padre, alla vista della Volante, si sarebbe messo sulla porta di casa, nella speranza di convincere gli agenti a non entrare, dicendo loro che non era accaduto nulla.Ed è stato in quel momento che sono arrivate le minacce anche a loro.

L'aggressione alla moglie si sarebbe sviluppata nel corso di una lite tra i coniugi per motivi economici. La donna avrebbe subito un maltrattamento analogo anche la sera precedente. In quel caso, la donna ha riportato lesioni giudicate guaribili in sette giorni, decidendo, però, di non denunciare il marito ai carabinieri, che erano intervenuti su segnalazione di alcuni vicini di casa. La donna, dopo le violenze di ieri è stata medicata al pronto soccorso: in questo caso ha riportato ferite e lividi in varie parti del corpo, guaribili in dieci giorni.

Commenti

stefano751

Lun, 28/10/2019 - 18:20

Fate in modo che non esca più dalla galera o mandatelo in esilio.

Giorgio Rubiu

Lun, 28/10/2019 - 19:02

E la moglie, questa volta, lo denuncerà? Sarebbe suo dovere per proteggere se stessa ed i propri figli che, prima o poi, saranno a loro volta vittime della violenza del padre.