Firenze, turco nudo ed esagitato fermato dai carabinieri con il taser

I carabinieri di Firenze hanno utilizzato per la prima il taser per bloccare un turco di 24 anni che girava in strada completamente nudo e in chiaro stato di agitazione. L’uomo ha più volte inveito contro i passanti ed ha tentato anche di aggredire i militari accorsi sul posto

La scorsa notte i carabinieri di Firenze hanno utilizzato per la prima volta l’ormai famoso taser, la pistola elettrica, per bloccare un uomo potenzialmente pericoloso. Il tutto avviene ad una settimana dall'adozione dell’arma tra l’equipaggiamento fornito agli uomini delle forze dell’ordine.

I militari, infatti, sono dovuti intervenire alla Fortezza da Basso, a causa di uno straniero che girovagava per le strade in forte stato di agitazione psicomotoria e completamente nudo. L’uomo, un immigrato turco di 24 anni senza fissa dimora, senza apparenti motivi se la stava prendendo con quanti si trovavano nella via, urlando e avvicinandosi in modo minaccioso agli incolpevoli e sbigottiti passanti.

Lo straniero, in particolare, aveva importunato una coppia che stava passeggiando nella zona, colpendo con dei pugni anche due senzatetto. Quando il primo equipaggio di carabinieri è arrivato sul posto, il turco non solo non si è calmato ma ha addirittura provato a scagliarsi contro di loro. Seguendo alla perfezione le regole di ingaggio, i militari hanno sparato due coppie di dardi del taser per bloccare l'esagitato.

Nel frattempo, sul posto sono giunti i carabinieri di una seconda pattuglia ed i sanitari del 118. Questi ultimi hanno prelevato il turco e lo hanno condotto all'ospedale di Santa Maria Nuova per essere ricoverato nel reparto di psichiatria dal quale era stato dimesso lo scorso 3 settembre. Il 24enne, alla fine, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

In un tweet il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha espresso tutta la sua soddifazione:“Primo utilizzo del taser (pistola elettrica) anche a Firenze su un turco di 24 anni che, tutto NUDO, si era messo ad aggredire i passanti.Molto bene, avanti così: il mio obiettivo è pistola elettrica anche sui treni, in carcere per la Polizia penitenziaria e in dotazione alla Polizia Locale. Più efficienza per i nostri agenti, più sicurezza per tutti”.

Commenti

venco

Mer, 12/09/2018 - 13:43

Solo dimesso? espulsione, espulsione immediata.

seccatissimo

Mer, 12/09/2018 - 18:48

E' ora di provvedere ad un dispositivo legale per cui QUALSIASI STRANIERO, extracomunitario, comunitario, con permesso di soggiorno o non, anche nazionalizzato italiano, possa essere immediatamente cacciato dall'Italia come indesiderato e portato al più vicino posto di frontiera, senza potervisi opporre, se appena si comporta male, si comporta in modo pericoloso e quando infastidisce il prossimo sul territorio italiano ! Punto e basta !