Fisco, ultima chiamata per i dati dello spesometro

Oggi, lunedì 10 aprile, la scadenza perla presentazione dello spesometro annuale interesserà migliaia di italiani

Oggi, lunedì 10 aprile, la scadenza perla presentazione dello spesometro annuale interesserà migliaia di italiani. Scade infatti il termine per comunicare all'Agenzia delle Entrate lo spesometro relativo al periodo d'imposta 2016 per tutti coloro che sono contribuenti mensili su base mensile. È stata invece fissata al 20 aprile la scadenza per i trimestrali. L'Agenzia delle Entrate in questo momento ricorda che da questa procedura sono escluse tutte le operazioni per le Pubbliche Amministrazioni e per quell autonome, ma anche per i commercianti che vendono al dettaglio per importi fino a 3mila euro. Lo spesometro riguarda i passivi Iva che effettuano una liquidazione mensile proprio per l'Imposta sul valore aggiunto. Nella comunicazione vanno indicate le cessioni di benei e delle prestazioni dei servizi per il 2016. Per quanto riguarda le modalità di comunicazione, l'Agenzia delle Entrate ricorda che tutto deve essere effettuato per via telematica, ovvero in modo diretto o indiretto utilizzando alcuni intermediari abilitati. Il modello da utilizzare è presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate. Poi bisogna porre attenzione anche alla modilità di comunicazione dei dati che possono essere inviati sia in forma analitica che in forma aggregata. Infine bisogna fare attenzione alle sanzioni. Come ricorda ilSole24ore, si rende appiccabile la sanzione di cui all'articolo 11 del decreto legislativo n. 471 del 1997, da euro 258,23 ad euro 2.065,83. E' sempre possibile, naturalmente, per il contribuente rimediare agli errori applicando l'istituto del ravvedimento operoso, di cui all'art. 13 del D.Lgs. 472 del 1997, che prevede la riduzione delle sanzioni.

Commenti

mariod6

Lun, 10/04/2017 - 11:58

Chissà se l'Unità e le famiglie Renzi e Boschi lo hanno fatto e inoltrato.

Ernestinho

Lun, 10/04/2017 - 13:27

Sanzioni come se fossero noccioline!

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 10/04/2017 - 14:57

Si perche' la gente si puo' permettere di buttare via 2000 euro cosi' come se niente fosse. Comunisti bastardi.