Fiumi e laghi a rischio. A Venezia 110 centimetri di acqua

Il Po è salito di un metro e il Garda ha raggiunto livelli record. La primavera tarda ad arrivare

I fiumi e i laghi del Nord Italia sono a rischio esondazione. La primavera non sembra voler raggiungere le nostre regioni. In un solo giorno, come ha sottolineato Coldiretti, il fiume Po è salito di ben un metro. E anche i laghi non sono da meno. Il Garda ha raggiunto il livello record, con il 94% di riempimento. Destano preoccupazione anche il lago Maggiore e quello di Como. La scorsa notte, tra sabato e domenica, Venezia ha dovuto fare i conti con l’alta marea che ha raggiunto un picco di 110 centimetri. Secondo l’archivio storico del Centro Maree tali livelli sono stati raggiunti raramente nel mese di maggio, solo quattro volte dal 1872 a oggi, una nel 1984, una nel 1997 e due nel 2013. A Venezia le temperature medie degli ultimi trenta giorni sono risultate più basse di 5 gradi rispetto a quelle registrate nello stesso periodo dello scorso anno.

Ancora allerta per alcune Regioni. Gialla per quanto riguarda la Toscana e arancione per alcuni comuni dell’Emilia Romagna e i fiumi che li attraversano. Diverse le chiamate ai Vigili del fuoco in provincia di Bologna, riguardanti allagamenti e alberi caduti. Purtroppo secondo le previsioni anche l’inizio della prossima settimana sarà caratterizzata dal mal tempo. Lunedì mattina pioverà sulle Regioni del Settentrione mentre il Sud godrà di temperature miti che sfioreranno i 20 gradi.

Si dovrà aspettare la giornata di martedì per vedere un miglioramento delle condizioni climatiche anche al Nord. Tranne la parte orientale che come quella appenninica potrebbe essere interessata ancora da rovesci. Qui le temperature si attesteranno su valori tra i 18 e i 20 gradi. Il prossimo fine settimana non promette nulla di buono. Sarebbe infatti in arrivo una nuova perturbazione nella serata di venerdì 24 maggio.

Commenti

diesonne

Dom, 19/05/2019 - 17:06

DIESONNE DAL LAMENTO DELLA SICCITA',AI LAMENTI DELL'ABBONDANZA DELL'ACQUA: NON SI E' MMAI CONTENTI:IL TEMPO E' COM'E' NON COME SI VUOLE

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 19/05/2019 - 18:11

Fino a due mesi fa tutti a frignare che i fiumi e i laghi erano in secca e i bacini vuoti. Ora tutti a frignare per i livelli alti. Si vede che gretina porta sfixx....da quando ha parlato di surriscaldamento fa un freddo bestia.

ROUTE66

Dom, 19/05/2019 - 19:02

Bè UNA COSA BUONA LA FATTA QUESTO MAGGIO,i bacini si sono riempiti. Nel mese di MARZO suonavate già le FANFARE,ODDIO CHE FAREMO QUESTA ESTATE COME FAREMO A LAVARCI E LE CAMPAGNE E IL RISO EBBENE ORA NUOTIAMO

diesonne

Dom, 19/05/2019 - 19:03

DISONNE ABITANHTI DELL'EMILIA ROMAGNA RIPULITE IL LETTO DEL FIUMJE PO E GLI ARGINI,CHE OSTACOLOANO IL FLUIRE DELLE ACQUE E VEDRETE CHE TUTTO ANDRA' BENE:IL FIUME PO STA DIVENTANDO UN IMMONDEZZAIO DI RIFIUTI DI OGNI GENERE:L'AQUA O TROVA IL SUO CORSO O NE FA UN ALTRO,MA NON SI FERMA.

kennedy99

Dom, 19/05/2019 - 19:05

alla faccia dei cari ambientalisti effetto serra sempre piu caldo su tutto il pianeta. ma dove.!!!!

Ritratto di C.L.N.

C.L.N.

Dom, 19/05/2019 - 21:10

Primavera? Il 21 giugno inizierà l'estate. Manca circa un mese e stiamo ancora combinati male.

ILpiciul

Dom, 19/05/2019 - 21:14

Ma no, non può essere vero dopo che vari lupacchiotti (coi dentini da latte) insistono ad ululare alla luna che c'è il riscaldamiento globbale, che non c'è acqua per tutti, che le falde sono asciutte e via blaterando. Non sanno che abbiamo capito il giochetto atto ad ingannarci per farci pagare l'acqua e far morire di sete vegetazione, animali e persone. E' chiaro che sta moina finirà. Quant'è? Sta arrivando il conto.

seccatissimo

Lun, 20/05/2019 - 01:37

Per fortuna che c'è il tanto paventato riscaldamento climatico dovuto all'effetto serra, altrimenti le temperature citate nell'articolo sarebbero ancora più basse !