Dopo il flop del Dna ora una fattura può incastrare Bossetti

Due settimane dopo il delitto, il muratore si recò nel campo dove fu ritrovato il cadavere di Yara

Dopo che anche la presunta certezza sul Dna di Bossetti è stata smentita dai Ris ("Impossibile diagnosi certa"), i legali del carpentiere di Mapello sono pronti a presentare una nuova istanza di scarcerazione da depositare al Tribunale delle Libertà di Brescia. Gli avvocati Silvia Gazzetti e Claudio Salvagni stanno limando la documentazione e nella quale, oltre al punto del Dna, sono contenute anche altre prove per smontare la tesi accusatoria: coma la mancata presenza di calce nei polmoni della vittima e l’analisi delle celle telefoniche che, a dire della difesa, non dimostrerebbe la compresenza di Bossetti e vittima nella stessa area di Brembate Sopra, dove il 26 novembre 2010 si persero le tracce di Yara Gambirasio.

Tuttavia, ci sarebbe un'altra prova che potrebbe rimettere in discussione la posizione di Massimo Giuseppe Bossetti. Infatti, secondo quanto scrive il Corriere della Sera, il muratore, due settimane dopo il delitto, si recò nel campo dove fu ritrovato il cadavere della ragazzina di Brembate Sopra. E la prova starebbe in una fattura rintracciata dai carabinieri del Ros durante l'analisi della contabilità del muratore. Insomma, quel 9 dicembre, Bossetti, non andò a lavorare in quanto nella bolla allegata alla fattura sarebbe indicato un quantitativo di un metro cubo di sabbia. 

Commenti
Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 24/09/2014 - 13:11

.............. e la caccia alle streghe continua................

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 24/09/2014 - 13:25

è un classico,il colpevole torna sempre sul luogo del delitto.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 24/09/2014 - 13:32

Giornalisti copia e incolla da altre testate, hahahah.

Mastriani59

Mer, 24/09/2014 - 13:32

la posizione di Bossetti si fa sempre piu' complicata, se confessasse renderebbe meno pesante la sua posizione e potrebbe ragionevolmente ottenere uno sconto di pena: 30 anni anziche' l'ergastolo, io come suo difensore lavorerei sull'ipotesi di rito abbreviato........

mar75

Mer, 24/09/2014 - 13:37

Ma quale flop del DNA? La relazione dei RIS era del 2011 e si riferiva alla difficoltà nello stabilire la provenienza del DNA, tracce di sangue, liquido seminale o urine. Come hanno già spiegato, il fatto che il DNA sia suo non è in discussione, è certo al 100%. Perché non riportate le notizie esatte?

agosvac

Mer, 24/09/2014 - 13:37

Oserei dire che due settimane dopo il ritrovamento del corpo della povera Yara, ad andare in quel posto sono state diverse migliaia di persone!!!!!! Purtroppo curiosità e morbosità non sono prove di colpevolezza ma solo prove di stupidaggine!!! Mi viene un forte dubbio: è mai stata trovata l'arma del delitto? E' stata determinata con certezza la data della morte di Yara??? Chi ha stabilito che Yara è stata uccisa in quel posto e nel giorno della sua scomparsa????? La risposta a queste poche domande non è da poco. Se Yara fosse stata uccisa alcuni giorni dopo la sua scomparsa, si dovrebbero verificare gli alibi per quel giorno non per il giorno della sua scomparsa. E poi senza l'arma del delitto come si può accusare un uomo o, se per questo, una donna, di averla uccisa??? Lasciamo andare il dna che ormai si sa essere probabilmente fasullo, ma l'ora ed il giorno della morte? qualcuno l'ha mai stabilita? l'arma del delitto dov'è??? Siamo di fronte a ciò che non dovrebbe essere un'inchiesta vera sull'assassinio di una povera ragazzina!!! Un'inchiesta approssimativa, senza prove certe, con l'aggravante di cercare in tutti i modi di distruggere e screditare la famiglia del presunto colpevole senza alcun rispetto. E se, come sembra sempre più probabile, il bossetti fosse del tutto innocente, se il colpevole fosse un altro, chi ripagherà mai e con quanti e quali soldi questa famiglia per ciò che ha subito?????

luigi.muzzi

Mer, 24/09/2014 - 13:47

Sivuole condannare una persona di omicidio per "fattura sospetta"... facciamo intervenire le fiamme gialle, magari trovano prove di "falso in bilancio" per coprire l'acquisto dell'arma del delitto ! Incompetenti e dilettanti ! La gente vuole prove, non gossip !

edo1969

Mer, 24/09/2014 - 13:52

... "non andò a lavorare in quanto nella bolla allegata alla fattura sarebbe indicato un quantitativo di un metro cubo di sabbia"... Ma qual è il nesso? E inoltre, ciò sarebbe "la prova" che "si recò nel campo dove fu ritrovato il cadavere della ragazzina di Brembate Sopra"? Sinceramente dall’articolo non si capisce niente.

edo1969

Mer, 24/09/2014 - 13:54

agosvac... mi sa che non hai letto bene: si parla di "due settimane dopo il delitto".

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Mer, 24/09/2014 - 13:56

Bufale fresche per la gioia dei forcaioli. Oh, ma Ludoficus non si sente, comincio a preoccuparmi, aha aha...

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 24/09/2014 - 14:01

i cosidetti garantisti per convincersi della colpevolezza del bossetti vorrebbero un bel filmato in HD con tanto di audio,mentre quando fu accusato il marocchino, gli stessi garantisti non nutrivano dubbi,quella telefonata tradotta male rappresntava per loro una PROVA SCHIACCIANTE. per loro il DNA è irrilevante.

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 24/09/2014 - 14:11

dunque vediamo,per il marocchino è bastata una telefonata tradotta male per non farvi avere dubbi,mentre per bossetti il DNA non vi basta ma un bel filmato con tanto di audio vi convincerebbe o direste che il video è manomesso?

pastello

Mer, 24/09/2014 - 14:13

Edo 1969 @ D'accordo, leggendo l'articolo si capisce che non é stato scritto da Montanelli.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mer, 24/09/2014 - 14:40

CretinHaddock, io invece ero sicuro che lei non avrebbe perso l'ennesima occasione per dimostrare la sua dabbenaggine.

Miraldo

Mer, 24/09/2014 - 14:45

la Pm Ruggeri brancola nel buio, ancora non esiste uno straccio di prova certa è lei che deve essere sostituita se vogliono arrivare al colpevole.

mariolino50

Mer, 24/09/2014 - 14:54

mar75 Sicura al 100% cè solo la morte che prima o poi ci aspetta a tutti, trasferire un pò di dna è semplicissimo.

celuk

Mer, 24/09/2014 - 14:59

ma insomma si vogliono decidere a mandarlo a processo? oppure la pm vuole continuare a stare al centro dell'attenzione in tutte le televisioni inseguita dalle telecamere?

ex d.c.

Mer, 24/09/2014 - 15:11

Sarà che abbiamo perso ogni fiducia nelle inchieste, ma sicuramente tante persone del luogo si sono recate sul posto del ritrovamento. Sembra che si debba trovare per forza un colpevole, magari inquinando le prove

magnum357

Mer, 24/09/2014 - 15:17

Ho letto che un genetista dice che il Dna è suo anche se non si sa con certezza se è sangue o sperma ! La sostanza non cambia xchè il Dna ti inchioda per bene !! Poi adesso leggo che il sig in questione compra un metro cubo di sabbia, ma per far che ? forse un comodo tumulo per l'eternità di qualcuno ?

MenteLibera65

Mer, 24/09/2014 - 15:31

Ma per fare il giornalista de "il giornale" non serve saper almeno scrivere un periodo di senso compiuto, come insegnano alle scuole medie? "il muratore, due settimane dopo il delitto, si recò nel campo dove fu ritrovato il cadavere della ragazzina di Brembate Sopra. E la prova starebbe in una fattura rintracciata dai carabinieri del Ros durante l'analisi della contabilità del muratore. Insomma, quel 9 dicembre, Bossetti, non andò a lavorare in quanto nella bolla allegata alla fattura sarebbe indicato un quantitativo di un metro cubo di sabbia". Se io scrivessi così sarei licenziato, ma magari a Luisa De Montis la promuovono capo-redattore, visto l'andazzo. Tra l'altro , per quanto riguarda il DNA, l'impossibilità di "Provare" è legata all'origine (sangue, altro ) e non al fatto che sia comunque sia di Bossetti, che è dato per certo al 99,9999 %. Sarebbe bastato rileggere prima di pubblicare , per evitare di passare per superficiale illetterata gentile s.ra De Montis. Ora corregga e ci spieghi bene la faccenda della fattura....(o magari andiamo a leggere il Corriere della Sera, che qualche punto di credibilità in più ce l'ha rispetto al "giornale") Primo invio...

pittariso

Mer, 24/09/2014 - 16:00

E' possibile,anzi probabile,che Bossetti sia colpevole ma,per quanto ne sappiamo,gli elementi a suo carico non sono sufficienti per condannarlo in quanto la legge pretende che sia ritenuto colpevole oltre ogni ragionevole dubbio:non é difficile da comprendere.Nel suo caso evidentemente gli stessi inquirentia sanno di non avere elementi tali per sostenerne la colpevolezza in giudizio altrimenti lo avrebbero già richiesto.

alfa553

Mer, 24/09/2014 - 16:05

Io mi chiedo se questa che scrive lo è o ci fa, credo lo sia ma tanto........ma va a lavorare in fabbrica invece che scrivere cazzate davanti un PC.

edo1969

Mer, 24/09/2014 - 16:16

Luisa De Montis ci pubblichi una sua foto dai la prego

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Mer, 24/09/2014 - 17:01

Brava Luisa de Montis, sono solidale con lei che almeno cerca di lavorare e di imparare.Non badi ai soliti esperti linguisti(in senso letterario)che passano il giorno attaccati al computer invece di fare qualcosa di utile e se ho tempo ne elenchero'a dozzine.grazie e coraggio.Tutti i grandi sono sempre stati dileggiati. Ne faccia onore e continui sorridendo.(cosa rara attualmente in questo paese fallito).

puntopresa10

Mer, 24/09/2014 - 17:32

bè,c'è un metro cubo di sabbia,c'è una fattura,cosa vuol dire,anch'io mi faccio portare la sabbia non necessariamente la vado a prendere di persona,logica vuole che la fattura sia intestata alla mia ditta,a chi dovrebbe essere intestata,alla magistratura di bergamo.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mer, 24/09/2014 - 17:48

Questo e' un articolo stupido e erroneo. Intanto il titolo e' capzioso "dopo il flop del dna" MA QUALE FLOP DEL DNA??? IL DNA TROVATO SUL CORPO DI YARA E' COMPATIBILE AL 99.99% CON QUELLO DI BOSSETTI E 3 (TRE) LABORATORI INDIPENDENTI LO HANNO CONFERMATO la memoria dei difensori si basa su un rapporto dei Ris di Parma (quelli che non ne azzeccano mai una) del 2011 quando ancora non era chiara la provenienza del dna, ma successivamente le analisi hanno dato esito positivo e quindi non c'e' nessun problema né tantomeno un "flop del dna". Titolista vai a nasconderti. Secondariamente non e' chiaro in che modo la ricevuta d'acquisto di un "metro cubo di sabbia" dimostrerebbe che Bossetti sarebbe tornato sul luogo del ritrovamento di Yara due settimane dopo. A giudicare dall'articolo non c'e' nessun rapporto di causa/effetto tra le due cose. Ha comprato un metro cubo di sabbia, ok e quindi? Articolo confuso e logicamente scorretto.

ghorio

Mer, 24/09/2014 - 17:49

Bisogna essere chiari: una volta i processi venivano fatti in tribunale e si discettava poi , nel dibattimento, sulle varie vicende che emergevano. Adesso invece i giornali e la tv fanno in processi in anticipo e c'è tanta, tanta confusione. Nella vicenda Bossetti , ogni giorno si apprende una novità. Adesso arriva la fattura, ma se l'accusa è così certa della colpevolezza perché non fissa il processo. Un'altra cosa: evitando le congetture, si rispetta anche la memoria di una ragazza uccisa in modo orrendo e si rispetta la sua famiglia, almeno a mio parere.

Libertà75

Mer, 24/09/2014 - 17:58

Dal titolo, debbo dire, mi aspettavo nuove prove schiaccianti. Poi leggo e non so se piangere o ridere. Ora un muratore non può comprare un metro cubo di sabbia? Naturalmente il metro cubo di sabbia è stato trovato sopra il cadavere della ragazzina? Io sapevo che fosse stata ritrovata in un prato, ma forse ricordo male io. Ieri ho comprato 10kg di pomodori per fare salsa, se domani trovano uno morto in un campo di pomodori, debbo cominciare a preoccuparmi di essere arrestato? Infine quoto le analisi di edo69... qua non si capisce nulla, ma forse il nulla proviene dal corsera ed allora il cerchio si chiude.

Libertà75

Mer, 24/09/2014 - 18:00

@ludovicus, in veste di fine criminologo, spiegherebbe al gentile pubblico il nesso causale che c'è tra l'acquisto di un metro cubo di sabbia da parte di un muratore con l'omicidio? Stando al fatto che quel metrocubo di sabbia è stato usato per l'edilizia e non ritrovato sul corpo della povera Yara.

linoalo1

Mer, 24/09/2014 - 18:03

Bossetti,mi dispiace,tu sei il Capro Espiatorio e tu devi essere,per forza,il colpevole!Non ci sono Santi!Altrimenti,di chi è la colpa?Tutte le prove,vere o meno,sono contro di te!Quindi,rassegnati!Il Rododentro!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 24/09/2014 - 18:19

QUESTO GIORNALE CONTINUA STUPIDAMENTE A DIFENDERE ASSASSINI DI MEZZA TACCA KE MERITANO SOLO LA GALERA E L'INFERNO. KE SKIFO

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 24/09/2014 - 18:35

A cornice di queste indagini da dilettanti allo sbaraglio, non poteva mancare un articolo di pari livello.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mer, 24/09/2014 - 18:36

A cornice di queste indagini da dilettanti allo sbaraglio, non poteva mancare un articolo di pari livello.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mer, 24/09/2014 - 19:07

liberta75, tu non capisci proprio niente. ho appena scritto che non e' chiaro in che modo questa storia della ricevuta del metro cubo di sabbia dovrebbe dimostrare che bossetti e' tornato sul luogo del delitto e tu fai il sarcastico? Ma vai a scopare il mare

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 24/09/2014 - 19:46

Ormai è immancabile la nuova rivelazione periodicamente propinataci. Sembra quasi di prendere la pillola delle otto. Questo è il sistema adottato per far arrivare bello cotto a puntino in Tribunale il malcapitato di turno. Poi, leggo su altra parte del quotidiano, i giudici si meravigliano perché la gente li odia o li sente una casta- Indovina perché? Un esempio pratico sta proprio nell'articolo che stiamo commentando.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mer, 24/09/2014 - 19:47

L'unico, ma pesantissimo, elemento contro Bossetti è quello del Dna. Se regge, non ci sono santi: è colpevole. Ma se sorgesse al riguardo quello che gli anglosassoni chiamano il ragionevole dubbio, tutto il resto, fatture, tabulati telefonici, ricerche sul pc, sarebbe del tutto irrilevante, e l'uomo andrebbe assolto, per, come si diceva una volta, insufficienza di prove. In realtà, al di là delle roboanti dichiarazioni della difesa e delle astute indiscrezioni consegnate dall'accusa a giornalisti "amici", solo il dibattimento potrà fare chiarezza su questo punto: inutile, non conoscendo gli atti del processo e tanto meno gli esami tecnici nella loro interezza e complessità, fare il tifo pro o contro. Qui non siamo allo stadio, si tratta dell'omicidio di una ragazzina e del destino di un uomo, e scusate se è poco.

Tuareg33

Mer, 24/09/2014 - 20:18

Penso che la giornalista dovrebbe leggere i commenti dei lettori e ritirare subito l'articolo. Il direttore de 'Il Giornale' forse approverebbe.

Dordolio

Mer, 24/09/2014 - 20:18

Mi sfugge il ragionamento del Mastriani59: perchè Bossetti dovrebbe per forza confessare? Magari è innocente, ha preso il Mastriani59 in considerazione questo piccolissimo dettaglio? Anzi, il fatto che di fronte all'annichilimento personale e familiare a cui è stato sottoposto NON confessi, mi fa venire il concreto sospetto che magari sia innocente sul serio. Ma forse Mastriani59 ha ragione, con la giustizia che ci ritroviamo in Italia è sempre meglio passare per colpevoli con lo sconto che sostenere la propria innocenza ed essere poi ingiustamente castigati. Ma allora non chiamiamola giustizia, ma in un altro modo. Mi pare nel film La Confessione di Costa Gavras di aver appunto visto qualcosa del genere.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Mer, 24/09/2014 - 20:23

dico solo INCAPACI!!! DNA FATTURA ecc.ecc. spero solo che qualcuno di voi(pro colpevole) non sará mai in una situazione cose il "colpevole" MGB, sará di sicuro non divertente (e su questo non ci piove) sentire l´ingiustizia sulla propria pelle.

odifrep

Mer, 24/09/2014 - 21:50

@ Mastriani59 (13:32) - credo che Le debbo una precisazione, cioé, quella di non aver mai conosciuto il Bossetti, anche se da qualche quarto di secolo, risiedo ad una decina di km dalla sua residenza. Lui, nativo del Nord, io del Sud. Detto ciò, Le chiederei (senza obbligo di risposta) da cosa deduce la complicazione della posizione del suddetto, da quest'articolo di Luisa De Montis, oppure da intuito professionale. Preciso altresì, che, per questioni di lavoro, ho controllato migliaia di fatture e/o allegato D.D.T. e, sinceramente, non mi è mai capitato di leggere un suddetto documento riportante la destinazione ""campo all'aperto, s.n.c."" che, la magistratura interpreta quale luogo dove l'indagato avrebbe dovuto consegnare la sabbia trasportata. Più precisamente, dove è stato rinvenuto il corpo della povera Santa Yara. Le vorrei ricordare altresì, che, il processo del "mostro" di Firenze, costò la modica cifra di circa 5mld del vecchio conio e, che, la Giustizia Italiana per giustificare un tale sperpero di danaro pubblico, preferì colpevolizzare il povero contadino del Pacciani che, a mio avviso, provò qualche piacere solo nella masturbazione. Nel salutarLa, voglio sperare di non doverci recare, in futuro, in Banca per accedere ad un mutuo allo scopo di risarcire il Bossetti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 25/09/2014 - 01:22

È una vergogna che continuino a filtrare notizie sulle indagini riguardanti questo signor Bossetti. MA NON ESISTE PIÙ IL SEGRETO ISTRUTTORIO? SE ESISTE ANCORA CHI CONTINUA A VIOLARLO?

Tipperary

Gio, 25/09/2014 - 03:43

... Finché come d'incanto non compare il " Supertestimone".

Iacobellig

Gio, 25/09/2014 - 06:20

i magistrati hanno bisogno di incastrare qualcuno per giustificare le spese e il fallimento del loro lavoro!

ripper

Gio, 25/09/2014 - 09:00

Ma che significa questo articolo? Ma chi scrive l'ha riletto per caso? Innanzitutto se anche Bossetti non fosse andato a lavorare questo non significa automaticamente che se ne sia andato in giro ad ammazzare ragazzine. E poi che significa che nella bolla allegata ad una fattura c'è indicato un metro cubo di sabbia? Questo indicherebbe che sia stato al campo dove era stata trovata la ragazza? Ma che nesso logico c'è? Senza considerare che sul posto ci saranno state migliaia di persone ...

gluca72

Gio, 25/09/2014 - 09:12

E questa fattura cosa dimostrerebbe? un altra di quelle notizie insieme agli amanti della moglie o hai film visti dai due ecc..di nessuna utilita'. Più rispetto da parte di tutti e' morta una ragazzina.

onurb

Gio, 25/09/2014 - 09:12

Quanti investigatori frequentano questo forum e tutti con i loro bravi ragionamenti basati su quei quattro stracci di notizie che vengono fatte filtrare non si sa bene da chi e perché.

Libertà75

Gio, 25/09/2014 - 17:23

@ludovicus, egregio giurista, chiedo venia, avevo inviato il commento prima che la pagina mi aggiornasse con il suo commento. Ero rimasto ai suoi postulati scientifici per cui una persona che guarda film porno è un potenziale (quasi certo) pedofilo, stupratore ed assassino. Fortuna che oggi ha usato il cervello prima di dire corbellerie, certo è mancata l'ironia e l'educazione che non sono nel suo bagaglio umano, ma per carità, al mondo c'è di peggio. Buonaserata a lei.

Ritratto di BrightMan

BrightMan

Lun, 29/09/2014 - 17:03

Riporto un messaggio che ho già postato altrove: Se guardiamo il quadro generale, questo delitto e il relativo castello accusatorio hanno meno sostanza di quelli contro Stasi o Parolisi (che già ne hanno poca di sostanza). Qualora Bossetti dimostrasse uno dei suoi alibi, o qualora la difesa carpisse un minimo errore (come infatti sta cercando) nel lavoro dei RIS (tipo la confessione di qualcuno che ammette di aver fatto un po’ di confusione, come con la madre di Bossetti confrontata con la madre di Yara; come avvenuto con Unabomber e il lamierino), sarebbe facile dire che hanno confuso i campioni e preso due volte il DNA all’indagato ma se ne sono dimenticati e hanno scambiato Bossetti col vero Ignoto 1 (con il risultato che il dna di Bossetti preso col test alcolemico è stato confrontato con Bossetti stesso, e lo stesso il DNA mitocondriale della madre e quello di Guerinoni), il castello crollerebbe come fosse di carte da gioco, dato che è quello il pilastro su cui si regge l’intera struttura dell’accusa, il resto è circostanziale e applicabile al 50 % dei residenti della zona. Inoltre il furgone ripreso non è un Iveco Daily, ma secondo un perito indipendente, un Ford Transit con caratteristiche diverse. Questo spiegherebbe come una traccia degradata abbia potuto fornire 21 loci e non 5 o 8 come ci si aspetterebbe (e come avvenuto in altri casi (via Poma, Garlasco).