Foibe, il post di Capuozzo: "Così i titini uccisero i colleghi di mio padre"

Un commento durissimo, senza mezze misure. Il giornalista Toni Capuozzo, su Facebook, ha pubblicato un commento in merito alla vergogna di Macerata e del corteo antifascista con tanto di esaltazione delle Foibe

Un commento durissimo, senza mezze misure. Il giornalista Toni Capuozzo, su Facebook, ha pubblicato un commento in merito alla vergogna di Macerata e del corteo antifascista con tanto di esaltazione delle Foibe.

A Capuozzo questo non è andato giù. "Leggo commenti che minimizzano, isolano, circoscrivono. Non mi interessa quanti fossero, chi fossero, se siano stati isolati o ignorati, quelli che hanno inneggiato alle foibe nel corteo antifascista di Macerata. Il problema è che c’erano, ritenevano di aver diritto di esserci, e ci sono rimasti. E molti tra quelli che hanno partecipato, o solidarizzato da lontano con quella manifestazione sembrano più intenti a cogliere le sfumature che ne conseguono nel rapporto tra le varie anime della sinistra che a ragionare su quella macchia".

E ancora: "I titini si sfogarono su chi era rimasto, pensando ingenuamente di non aver nulla da temere. Infoibarono persino membri del CLN, e un ebreo sopravvissuto ai campi di sterminio nazista. E allora, sapete come si chiama, nella sordida algebra dei dolori, quella reazione? Rappresaglia: esattamente come i nazisti con le Fosse Ardeatine dopo via Rasella, e paradossalmente esattamente come il preteso giustiziere Traini, che spara a chiunque sia nero di pelle. Vendette nel mucchio".

Infine Capuozzo aggiunge: "Lasciatemi dire solo una cosa in più: ignorando quelle pagine di storia, stravolgendole, avete perso una lezione. Molti colleghi di mio padre, poliziotto, furono infoibati, e molti altri morirono nei lager nazisti. Le presero dalle due ideologie mortali del ‘900, nazifascismo e comunismo. Fecero in tempo, da vivi, a salvare centinaia di ebrei. Per me quella lezione, oltre alla grata amicizia di qualche amico israeliano, ha voluto dire che ognuno è responsabile di quello che fa, di quello che può fare e non può fare, e che anche nel buio più profondo un tuo gesto può salvare altri e te stesso".

Commenti

maurizio50

Mar, 13/02/2018 - 14:11

Grande Capuozzo!!!!

roberto.morici

Mar, 13/02/2018 - 14:13

Vallo a spiegare a quei delinquenti intruppati tra le fila degli ignobili fasisti rossi che si esatano per essere riusciti a darle ai loro omologhi fascisti neri.

fifaus

Mar, 13/02/2018 - 14:29

Uno dei pochi giornalisti seri

agosvac

Mar, 13/02/2018 - 14:43

Bravo Capuozzo!!!!!

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Mar, 13/02/2018 - 14:48

però non ha condannato i delinquenti....

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 13/02/2018 - 15:34

Bravo Capuozzo. Vero giornalista al servizio della cronaca e della verità senza se e senza ma. Ammirevoli i suoi reportage in prima linea spesso volontariamente trascurati da tante testate perché scomodi.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 13/02/2018 - 15:34

Bravo Capuozzo. Vero giornalista al servizio della cronaca e della verità senza se e senza ma. Ammirevoli i suoi reportage in prima linea spesso volontariamente trascurati da tante testate perché troppo scomodi.

bac42

Mar, 13/02/2018 - 15:53

Episodi di vandalismo contro i simboli del fascismo e la dominazione italiana : I titini si accanirono sparando anche sui leoni alati,simboli della dominazione veneziana in Dalmazia,distruggendone molti,rovinandone moltissimi.Alcuni furono rimossi con mazze e scalpelli.Poi arrivò l'ordine dai capi :fermi tutti,state distruggendo monumenti storici.Peccato.....era meglio se avessero perso anche quelli .

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 13/02/2018 - 16:08

Sei grande Capuozzo. Purtroppo da quella parte stanno solo rape e dalle rape non si cava sangue.Poareti. Compatiamoli che la colpa non é loro ma dei cattivi maestri che hanno avuto. Sono gli stessi che tifavano per i Vopos mentre sparavano su chi voleva attraversare il muro a Berlino.

Ritratto di fioellino

fioellino

Mar, 13/02/2018 - 16:10

I giornalisti seri sono questi. I sinistri, invece, sono dei disadattati, che cercano il nemico che non c'è per mancanza di autostima e di intelligenza.

Nick2

Mar, 13/02/2018 - 16:15

Le foibe titine sono state un orrore, una vergognosa rappresaglia ed è giusto commemorare le migliaia di nostri connazionali innocenti morti. Ma la storia e la verità non possono e non devono essere considerate soltanto dal punto di vista che più ci fa comodo. Il termine “rappresaglia”, correttamente usato da Capuozzo, significa reazione, rivalsa, vendetta per un torto subito. Il fascismo ha la responsabilità di una tremenda pulizia etnica in Jugoslavia: deportazioni in massa di innocenti in campi di concentramento per slavi, fucilazioni, distruzione di centinaia di villaggi, stragi di civili. Informatevi sulle barbarie italiane e sul generale Mario Roatta su fonti serie. Un morto innocente a casa mia vale uno, che si tratti di italiano, tedesco, slavo, russo, americano o africano.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 13/02/2018 - 16:15

La giornata di Macerata ,la timida reazione delle massime Autorità di questo Stato,sono e rimarranno una pagina di profonda vergogna per tutti gli Italiani ; naturalmente esclusi i comunisti per i quali si è trattato di una giornata gloriosa anzi eroica.Capuozzo 10 e lode !

gianni59

Mar, 13/02/2018 - 16:20

E allora, sapete come si chiama, nella sordida algebra dei dolori, quella reazione? Rappresaglia: esattamente come i nazisti con le Fosse Ardeatine dopo via Rasella, e paradossalmente esattamente come il preteso giustiziere Traini, che spara a chiunque sia nero di pelle. Vendette nel mucchio".

ESILIATO

Mar, 13/02/2018 - 16:33

Le fosse Ardeatine furono una conseguenza dell'applicazione delle leggi di guerra; quindi una reazione ad una azione di terrorismo. Sarebbe bastato che quegli assassini si fossero presentati e non vi sarebbe stata una ripercusione. La situazione Istriana era diversa e si basava sulla entiticita piu che sulla politica.

Silvio B Parodi

Mar, 13/02/2018 - 16:51

DOVE C'E' IL COMUNISMO, C'E MORTE~!!!!!!

Ritratto di pao58

pao58

Mar, 13/02/2018 - 17:11

Conoscendo Capuozzo posso testimoniare della levatura morale e professionale di questa persona. Conoscendo però anche i bastardi disumani che per sfregio al dolore e all'onestà scrivono, urlano e maledicono di tutto all'indirizzo della gente per bene vi dico che mai verranno fermati se non dalla stessa violenza che hanno contribuito a generare. E' triste ed amaro dirlo ma è così, e così finirà per essere...

massmil

Mar, 13/02/2018 - 17:13

Grande Capuozzo. Troppo giusto tutto quello che ha scritto.

Romeo08

Mar, 13/02/2018 - 17:24

Capuozzo conosce la cronaca e la storia, le sa "leggere" (perché è intelligente) e le sa spiegare (perché è un grande giornalista). Detta così sembra quasi banale, ma evidentemente non lo è. E altrettanto evidentemente ci sono ancora degli imbecilli che non hanno capito o, peggio, fingono di non capire, quali e quanti drammi sia siano consumati nel XX Secolo. Grazie Capuozzo

cecco61

Mar, 13/02/2018 - 17:34

Capuozzo è un altro folgorato sulla via di Damasco. In gioventù, da bravo Kompagno, si laureava grazie al 18 politico a Trento, manifestava come i rossi di oggi, e faceva parte di Lotta Continua, pubblicando le "liste di proscrizione" dei "fascisti" (ragazzini simpatizzanti di destra) da ammazzare. Dopo aver fatto carriera ha cambiato schieramente (lo pagano meglio probabilmente). Ma va' a quel paese.

Ritratto di fioellino

fioellino

Mar, 13/02/2018 - 17:53

Quello di via Rasella non fu un attentato, ma un pluriomicidio di giovani italiani di Bressanone e dintorni al comando dei tedeschi. Facevano la ronda con canti e suoni, seguiti da bimbi innocenti di Roma. Non c'era motivo di farlo, era inutile e assurdo. Ma facile, questo sì. Facile ammazzare gente inerme e tranquilla. Ma i sinistri sono fatti così. E pensare che esiste via Amendola! Il supermandante di tale orrore!

rokko

Mar, 13/02/2018 - 17:58

Capuozzo, lei ha ragione. Però cosa si può fare con questa gente? Secondo me la galera non servirebbe a nulla, e poi le celle ci servono per altri delinquenti. Io un'idea ce l'avrei: chi sfotte le vittime dei campi di sterminio nazisti, li obbligherei ad andare, a piedi, a visitare i resti di un lager, con tanto di guida foto ecc. ecc. Chi sfotte gli infoibati, uguale, li si obbliga ad andare a piedi a visitarle, e a farsi spiegare da una guida cosa avvenne, perché avvenne, come avvenne ecc. Sono sicuro che funzionerebbe benissimo, perché alla fine il problema vero è l'ignoranza.

Daniele Sanson

Mar, 13/02/2018 - 18:47

Vedo che ci sono persone che studiano wikipedia prima di scrivere ... mah , personalmente ammiro il sig. Capuozzo e sarei onorato nello stringergli la mano . DaniSan

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 13/02/2018 - 19:33

Rokko,parli bene ma convincere un trinariciuto a ragionare è come voler insegnare ad un ippopotamo a volare.

Una-mattina-mi-...

Mar, 13/02/2018 - 20:00

BENE! ADESSO SCRIVA ANCHE DI COME LA DITTATURA VIGENTE IMPONGA L'INVASIONE DEI SELVAGGI AFRICANI, DA MANTENERE AD UFO IMMERITATAMENTE, SFRUTTANDO LEGGI OBSOLETE E NATE PER CONTESTI DIFFORMI

Giacinto49

Mar, 13/02/2018 - 20:06

Fatte salve tutte le opinioni giuste o sbagliate che siano e il diritto di esprimerle, quello che va recuperato, con ogni mezzo, è il concetto di manifestazione pacifica.

yulbrynner

Mar, 13/02/2018 - 20:20

caro capuozzo se il regime fascista non attaccava la yugoslavia invadendola, loro non si sarebbero ricendicati facendo cio che hanno fatto la conosci la legge del dente x dente??? i fascisti hanno ucciso i loro e loro si sono incazzati uccidendo italiani che non c'enravano nulla vecchi donne e bambini! la colpa e dei FASCISTI! bastava non invaderli e non ucciderli x primi x non subirne la violenta repressione che non ha guardato poi in faccia a nessuno dettata dalla loro rabbia! comunque E' GIUSTISSIMO RICORDARE LE VITTIME DELLE FOIBE!!!

yulbrynner

Mar, 13/02/2018 - 20:25

ESILIATO la vendetta dei titini fu la lororeazione all'invasione dei fascisti che invasero e uccisero gli yugoslavi , quando hai morti in casa caro mio la rabbia ti fa fare cose che mai faresti non giustifico la repressione titina perché ha fatto di ogn ierba un fascio uccidendo gli italiani indiscriminatamente!!! ma posso capire il loro stato d'animo quando sei aggredito e ucciso da stranieri in casa tua, la colpa delle foibe e' del regime fascista se lasciavano in pace la yugoslavia tanti italiani incolpevoli non sarebbero morti!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 13/02/2018 - 20:32

Se hanno inneggiato alle foibe non possono essere anti"fascisti" ... É questo che occorre dire ... Che se "fascismo" é il potere dell´abiezione dentro la sinistra a livello mondiale ha annidado il peggiore "fascismo" ... Occorre fare una riflessione comune sul sudiciume del "fascismo" ... É quello che serve sia alla Sinistra e sia alla Destra per uscire da limiti culturali insopportabili che si trascinano da troppo tempo e rinnovare veramente l´italia che nella desolazione morale, civile e quindi anche economica che é una conseguenza delle prime due, sta naufragando

forbot

Mar, 13/02/2018 - 20:33

Bravo Capuozzo . Condivido tutto quanto ha detto. Il mio commento ormai l'ho fatto sull'articolo che parla della contestazione alla Meloni in quel di Livorno. Ci stava benissimo anche quì.

angriff

Mar, 13/02/2018 - 20:37

Chissà se era della stessa idea Toni Capuozzo quando lavorava a Lotta Continua.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 13/02/2018 - 20:44

Se hanno inneggiato alle foibe non possono essere anti"fascisti" ... É questo che occorre dire ... Che se "fascismo" é il potere dell´abiezione dentro la sinistra a livello mondiale ha annidado il peggiore "fascismo" ... Occorre fare una riflessione comune sul sudiciume del "fascismo" ... É quello che serve sia alla Sinistra e sia alla Destra per uscire da limiti culturali insopportabili che si trascinano da troppo tempo e rinnovare veramente l´italia che nella desolazione morale, civile e quindi anche economica che é una conseguenza delle prime due, sta naufragando ... Il vero problema é che ogni parte continua a voler prevalere sull´altra con la menzogna e a ogni ad agni costo

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 13/02/2018 - 20:47

Se hanno inneggiato alle foibe non possono essere anti"fascisti" ... É questo che occorre dire ... Che se "fascismo" é il potere dell´abiezione dentro la sinistra a livello mondiale ha annidado il peggiore "fascismo" ... Occorre fare una riflessione comune sul sudiciume del "fascismo" ... É quello che serve sia alla Sinistra e sia alla Destra per uscire da limiti culturali insopportabili che si trascinano da troppo tempo e rinnovare veramente l´italia che nella desolazione morale, civile e quindi anche economica che é una conseguenza delle prime due, sta naufragan ... ... Il vero problema é che ogni parte continua ancora a voler prevalere sull´altra con la menzogna e ad agni costo ...

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 13/02/2018 - 21:21

E' ancora lontano il tempo in cui vedremo con gli stessi occhi le due 'ideologie mortali del '900' come dice l'ottimo Capuozzo! Peccato che non lo vedrò, ma ho fiducia che ci arriveremo!

Daniele Sanson

Mar, 13/02/2018 - 21:24

Nel leggere i messaggi vedo che qualcuno ha fatto ricerche su wikipedia poi ha fatto il compitino..... Detto questo sarei onorato di stringere la mano al sig. Capuozzo persona che stimo profondamente . DaniSan

killkoms

Mar, 13/02/2018 - 21:25

@nick2,il tuo è solo giustificazionismo!chiediti perché in altre zone raggiunte dagli italiani è accaduto poco o nulla..!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 13/02/2018 - 21:37

Chi non prova sulla propria pelle il dolore e la violenza fattagli da un suo simile non potrà capire la differenza fra odio e senso di umanità.

adolfo fei

Mar, 13/02/2018 - 23:44

se ricordo bene Roma da prima dell'attentato a Via Rasella era stata dichiarata città aperta, e quindi non ci dovevano essere atti di guerra.Ma gli eroi partigiani ( quelli cattivi) non hanno pensato alle conseguenze che poi ci sono state. Loro non si sono più visti, ben nascosti

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 14/02/2018 - 00:33

Capuozzo grande. Qui i soliti komunisti a dire le frasi precostituite: avete ragione, se..., ma..., però..., forse. Quanta ipocrisia. I crimini per loro sono diversamente differenziati. Ignobili.

gianni59

Mer, 14/02/2018 - 00:51

mi pare che nessuno citi un passo importantissimo di Capuozzo: le foibe una "rappresaglia: esattamente come i nazisti con le Fosse Ardeatine dopo via Rasella, e paradossalmente esattamente come il preteso giustiziere Traini, che spara a chiunque sia nero di pelle. Vendette nel mucchio". Queste le parole tagliano le gambe a molti commenti....

Klotz1960

Mer, 14/02/2018 - 01:08

Qualunque persona sensata sa che le foibe furono un crimine. Vorrei capire dov'e' la notizia e cosa cambia se lo dice 'sto Capuozz

ruggerobarretti

Mer, 14/02/2018 - 08:05

nick 2: farneticatore. poi c'e' quel yulkatzo che gia' con i commenti sulla vicenda di Pamela ha dimostrato il suo grado di (non) intelligenza.

sereni

Mer, 14/02/2018 - 08:23

le foibe furono un atto vile, per essere gentili, ma ricordiamoci che era localizzato ed eseguito dai titini. Gli unico italiani che hanno torturato l'Italia sono stati i fascisti, non dimentichiamolo. Chi vorrà affermare il contrario è solo un becero ignorante.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 14/02/2018 - 08:37

Però Capuozzo mi è stato sempre un po' ambiguo.

pisopepe

Mer, 14/02/2018 - 08:38

SOLO I TITINI E I PARTIGIANI COMUNISTI ITALIANI NO???

rokko

Mer, 14/02/2018 - 09:22

alfredido2, io non mi rivolgo a nessun "trinariciuto" . Ho solo scritto quello che farei io

uberalles

Mer, 14/02/2018 - 10:04

Complimenti sinceri per l'analisi dei fatti, complimenti ancora!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 14/02/2018 - 10:14

@yulbrinner - ecco il solito komunista a difendere le gesta dei suoi amici titini. Per il tuo credo faresti uccidere migliaia di italiani? Dovresti essere accusato per apologia di reato. Comunque parole miserabili le tue. Davanti a stragi come queste, togliti il cappello e, a testa china, stattene zitto. E prega.