Forte scossa di terremoto: paura in Campania e Molise

Torna a tremare la terra nel Centro Italia. La scossa sismica con magnitudo locale di 5.0 ha interessato in particolare l'area di Castello del Matese, San Potito Sannitico e Piedimonte Matese

Paura in Campania e in Molise. Una forte scossa di terremoto è stata è stata registrata tra le province di Caserta e Benevento. La scossa è stata avvertita anche a Napoli, dove in diversi quartieri della città gli abitanti si sono riversati in strada. Notevole lo spavento con i muri e i lampadari che hanno ballato riportando la memoria indietro a quel 23 novembre del 1980.

Per molti secondi, intorno alle 18.10, i vetri hanno tremato, lampadari e pensili oscillato e si sono avvertiti scricchiolii. A Maddaloni un uomo si è lanciato dal balcone di casa in preda al panico ed è rimasto ferito. Preceduto da un boato fortissimo, la scossa sismica con magnitudo della scala Richter di 5.0 è durata all'incirca 15 secondi in due riprese ed è stata registrata nel Casertano, nell’area del Sannio, a ridosso dei Monti del Matese. "La profondità è stata di 10 chilometri - riferisce la sala sismica dell’Istituto nazionale di geologia e vulcanologia - è stata interessata in particolar modo l'area di Castello del Matese, San Potito Sannitico e Piedimonte Matese". Già la notte scorsa, dopo le 2, l’Istituto di geofisica e Vulcanologia aveva localizzato un movimento tellurico magnitudo 2.6 e 2.4 al confine tra Irpinia e Sannio. "La sequenza sismica è ancora in corso", ha spiegato il direttore del Centro nazionale terremoti dell’Ingv Alberto Michelini spiegando che, dopo la prima scossa delle 18.10, si sono verificate almeno altre quattro scosse di minore intensità, di magnitudo compresa fra 2.3 e 2.8.

Quattro scosse di terremoto si sono verificate tra la scorsa notte e questa mattina nel bacino di Gubbio. La prima, di magnitudo 3.3, è stata rilevata dalla Rete sismica nazionale dell’Ingv alle ore 2.56. La seconda, di magnitudo 2.4, è avvenuta alle 4.46. La terza, di magnitudo 3.3, è stata registrata alle 4.50. L’ultima, di magnitudo 2.6, si è verificata alle 9.13.

Mappa

Gente in strada nella zona del Rione Alto a Napoli dopo il terremoto
Annunci
Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Dom, 29/12/2013 - 18:52

Subito in galera gli esperti, non l'hanno previsto.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 29/12/2013 - 19:11

e ci scommetterei che anche questo evento è per colpa di berlusconi :-) a proposito.... in memoria di quel 23 novembre 1980, tutta la politica si è mossa per.... papparsi i fondi destinati alla ricostruzione! ci scommetteremo che letta, napolitano e compagnia bella si spartiranno la torta del dopo terremoto? :-)

fedele50

Dom, 29/12/2013 - 19:14

STENOS , MI HAI TOLTO LE PAROLE DI BOCCA, HAHAHAHAHAH, CHE BUFFONI, MICA C'E' BERTOLASO....................

Ritratto di Lady Bird

Lady Bird

Dom, 29/12/2013 - 19:25

Maledetti sinistrati!! Si attivino per cacciare l'incapace ed arrogante gabrieli. Seguano letta, napoletano, kyenge, boldrini ed il sinistrume mangiadenaro che sta facendo invadere la nostra terra!

Hamish

Dom, 29/12/2013 - 19:25

Perché fate commenti da cerebrolesi ogni volta? Che c'entra Berlusconi? Che c'entra Letta? Ha fatto un terremoto, per fortuna nostra e per la sfortuna di qualcuno che ci sperava, c'è stata solo paura ma nessun danno.

gardadue

Dom, 29/12/2013 - 19:37

Nooo in Campania e Molise NOO DIO TI SCONGIURO IN TUTTE LE LINGUE DEL MONDO SALVA IL NORD DAI PIRANHAAAAA DEL POST MERIDIONALTERREMOTO

usarelatesta

Dom, 29/12/2013 - 20:09

Leggendo i vostri commenti ho un solo pensiero: siete la vergogna dell'Italia. Ma d'altra parte, avete coraggio solo a scrivere qui, nell'anonimato. Vi vergognate anche voi di voi stessi e nelle discussioni restate in silenzio... Vigliacchi.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 29/12/2013 - 20:11

E' ovviamente un segno del signore: Campania> Napoli> Napolitano> Fine anno> Discorso di fine anno di Napolitano> Boicottare. Chi deve capire ha capito.

Ritratto di bracco

bracco

Dom, 29/12/2013 - 20:14

Cavoli fino ad ora non ho ancora sentito incolpare Berlusconi per questo terremoto....ma tranquilli non c'è da preoccuparsi, tornerà la normalità mediatica, domani in qualche talk show della rete nazionale o in uno "privato" che lo fa giornalmente dalle 8 del mattino fino alle 13, con l'appoggio di un noto quotidiano specializzato nella disinformazione, le novità non si faranno attendere

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 29/12/2013 - 20:14

@gardadue - Mio malgrado, devo darle ragione.Il denaro per i terremoti delle regioni meridionali è andato dove non sarebbe dovuto andare,posso assicurarle però che con il governo Berlusconi i terremotati di San Giuliano di Puglia ,in Molise,sono stati assistiti e risarciti per le perdite causate dal sisma in modo più che soddisfacente.

Ritratto di Adriano Attinà

Adriano Attinà

Dom, 29/12/2013 - 20:21

#gardadue, spero che qualche lutto colpisca i tuoi cari a breve. Nel terremoto dell'Irpinia morirono 2000 persone. Porta rispetto e taci.

Ritratto di Adriano Attinà

Adriano Attinà

Dom, 29/12/2013 - 20:23

#gardadue, spero che qualche lutto colpisca i tuoi cari a breve. Nel terremoto dell'Irpinia morirono 2000 persone. Porta rispetto e taci.

cgf

Dom, 29/12/2013 - 20:46

@Hamish forse lei è rimasto indietro, si agiorni di come funziona la Giustizia in Italia e qual'è il pensiero che vorrebbe dominare in Italia, il resto sono.... prese per il k...

Ritratto di Riky65

Riky65

Dom, 29/12/2013 - 20:49

il vesuvio! okkio.

Magicoilgiornale

Dom, 29/12/2013 - 23:31

Sto' pregando che nessuno prepari banchetti se succede il peggio!

FRANCO1

Lun, 30/12/2013 - 03:59

terremoto stai bonino e non fare scherzi!! non ci sono soldi e c'è sempre da partire e finire quelli vecchi e stravecchi!!!

Ritratto di madmatte

madmatte

Lun, 30/12/2013 - 08:59

e dov'ė la notizia?? pompei nn ė stato un caso ed ė una questione di se ma quando ma la gente nn solo ci abita ma continua a costruire ....hmmm

Giampaolo Ferrari

Lun, 30/12/2013 - 09:34

Che sia il Vesuvio in risveglio???

forbot

Sab, 11/01/2014 - 17:08

Spero siano solo scosse di assestamento e che tutto finisca lì. Un terremoto di questi tempi e con l'attuale governo di.. non si sà di chi è,(non certo votato da noi) se la vedrebbero troppo male, spece dopo l'esperienza dell'Aquila che finchè hanno lasciato operare Bertolaso, molti terremotati sono rientrati in case anche antisismiche e corredate. Grazie alla piezzopane e compagni moltissimi sono sempre lì che aspettano, come quelli dell'Irpinia. Faceva schifo agli aquilani vedere un imprenditore come li sistemava in poco tempo, secondo come uno è abituato ad operare anche per sè nella vita; nò! volevano i politici (di sinistra) che prendessero in mano la ricostruzione, altrimenti la cresta come si faceva?