Foto hot della figlia 13enne vendute ai "clienti" per 50 euro

La madre le faceva indossare completini intimi. Gli scatti in cambio di pagamenti

Prima il pagamento anticipato: cinquanta euro su una carta prepagata. Poi la donna inviava al suo giro di "clienti" le foto hot della figlia tredicenne, ripresa nei centri commerciali della Capitale mentre si provava una serie di completini intimi.

La transazione avveniva così e poi su WhatsApp arrivano le fotografie scattate dalla madre. Una situazione scoperta dalle indagini del pool Antiviolenza del commissariato di Tivoli, che ha svolto una lunga indagine collaborando con una struttura protetta dove la donna e la figlia già vivevano e con la polizia postale.

I primi contatti sarebbero avvenuti sui social network, secondo quanto hanno rivelato le indagini. Da qui sarebbero arrivati i primi "clienti" del business scabroso messo in piedi dalla donna. Tabulati telefonici e movimenti di denaro destinati alla carta della madre hanno aiutato a ricostruire il traffico di soldi e immagini pedopornografiche.

Pornografia minorile e detenzione di materiale pornografico sono le ipotesi di reato al vaglio. La madre, indagata a piede libero, è stata allontanata dai figli. Le è stata tolta la potestà genitoriale.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 19/11/2017 - 13:50

solo una donna può fare questo raramente un uomo.

Ritratto di navigatore

navigatore

Dom, 19/11/2017 - 14:22

deplorevole e vergognoso, ma secio´fosse accaduto a degli islamici o ROM in italia , tutto normale secondo tradizione

cespugliando

Dom, 19/11/2017 - 16:20

Tanto per sbarcare il lunario, ma la mamma doveva essere proprio un cesso, altrimenti mandava le sue.

Ritratto di Leo Vadala

Leo Vadala

Dom, 19/11/2017 - 19:23

Ma davvero voi credete a queste notizie? Fake news.

karpi

Dom, 19/11/2017 - 19:36

@franco-a-trier_DE Evidentemente ti sei perso quella notizia del padre che violentava la figlia e poi la prestava agli amici.