Francia, sequestrati 370 chili di cocaina nella fabbrica di Coca-Cola

La polizia di Marsiglia ha trovato sui camion della Coca-Cola quasi 400 chili di cocaina pura per un valore di 50 milioni di euro. Le indagini sono in corso per scoprire mittenti e destinatari del traffico illecito

In una fabbrica Coca-Cola del dipartimento di Var (Francia) sono stati sequestrati 370 chili di cocaina pura per un valore di circa 50 milioni di euro.

I dipendenti dell'azienda, dopo aver scoperto il carico sospetto sul conteiner, hanno chiamato la polizia: la droga, secondo la ricostruzione fornita dal quotidiano "Le Parisien", è arrivata dal Sudamerica. Le indagini, però, sono ancora in corso perché è necessario capire perfettamente come la cocaina sia potuta finire nel camion della Coca-Cola.

Le autorità credono che la droga sia stata messa sul camion dai trafficanti che nel tragitto avrebbero dovuto recuperare il carico. Ma per problemi, che non sono ancora stati chiariti, non ci sono riusciti e quando il camion è arrivato a destinazione i funzionari hanno scoperto la verità. Le buste di droga erano nascoste in un container in cui era immagazzinato del succo d’arancia concentrato, arrivato il 26 agosto dalla Costa Rica, che serviva per la produzione di bevande analcoliche di alcuni marchi del gruppo Coca-Cola.

Gli inquirenti stanno indagando per scoprire l'identità dei mittenti e anche dei destinatari dei pacchetti di cocaina. Nonostante gli investigatori credano che la fabbrica Coca-Cola fosse un intermediario e che quindi non sia coinvolta in questo traffico illegale, l'indagine coinvolge tutti. "Chi doveva ricere quella quantità di droga potrebbe essere un dipendente dell'azienda oppure qualcuno che lavora qui e faceva da palo o addirittura l'azienda non c'entra nulla e i colpevoli sono là fuori. Per questo indaghiamo a 360 gradi" - ha spiegato al quotidiano francese un ufficiale di polizia di Marsiglia.

Intanto, fa sapere "Le Parisien", questa enorme quantità di cocaina è la più grande che sia mai stata sequestrata in Francia.

Commenti

joecivitanova

Gio, 01/09/2016 - 18:44

..be'..fra 'coche'..sai..!! g.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 01/09/2016 - 18:46

Speriamo non sia uno degli ingredienti della ricetta "segreta" della coca cola...in fondo il nome include la parola "coca".....

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 01/09/2016 - 18:58

DOV'E' LO SCANDALO, E' SEMPRE COCA....

Lapecheronza

Gio, 01/09/2016 - 19:10

Ma il "coca" di "coca-cola" deriva dal fatto che sono estratti delle foglie della pianta di coca ?

ziobeppe1951

Gio, 01/09/2016 - 19:29

Se fosse stato un camion che trasportava finocchi, avrebbe dato meno nell'occhio

swiller

Gio, 01/09/2016 - 20:33

Del resto il nome (coca) è una garanzia.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 02/09/2016 - 00:35

Beh, la bevanda Coca-Cola è quella che tira di più sul mercato mondiale delle bibite, esclusa l'acqua cosiddetta minerale. Un tempo si dava il latte liquido agli infanti mentre oggi molto spesso lo danno in polvere annacquandolo e ora pure la Coca-Cola a quanto pare viene richiesta in polvere rinunciando volentieri alla Cola troppo insipida: cari miei la legge del mercato non lascia scelta: SI VIS PACEM PARA COCAM.

Tarantasio

Ven, 02/09/2016 - 01:45

...ma dai... è tutta pubblicità...

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 02/09/2016 - 01:45

Lapecheronza, un tempo in effetti la CocaCola aveva estratti dalle foglie di Coca da un bel pezzo non più ed il nome deriva da li'.

giacomominella@...

Ven, 02/09/2016 - 13:01

la ricetta originale includeva la coca...quindi dov'e' il problema...vogliono lanciare nel mercato "Coca the real one" Quindi hanno bisogno di ingredienti sudamericani!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 12/09/2016 - 13:15

Ennesima dimostrazione che : NOMEN ET OMEN!!