Il fratello accusa Kevin Spacey: "Peggio di nostro padre, nazista e stupratore"

Negli scorsi mesi l'attore hollywoodiano è stato accusato di abusi sessuali da diversi uomini. Ora le pesanti parole del fratello

Si aggrava la posizione di Kevin Spacey. Negli ultimi mesi l'attore hollywoodiano è stato accusato da più parti di abusi sessuali nei confronti di diversi uomini. Ora le parole più pesanti arrivano dal fratello.

In un'intervista esclusiva rilasciata al The Sun, Randy Fowler attacca duramente il ben più noto fratello: Kevin Spacey. Dopo l'esplosione del caso Weinstein, l'attore di Hollywood è stato accusato da alcuni uomini di abusi sessuali. Accusa già di per se infamante. Ma a pronunciare le parole più dure ora è il fratello Randy che ha deciso di vuotare il sacco in un libro. "Kevin è peggio di nostro padre, che era nazista e violentatore", ha dichiarato.

Randy racconta cosa ha subito dal papà quando aveva appena 14 anni: "Mi ha picchiato, frustato e ha abusato emotivamente di me dai 6 ai 14 anni, quando ha iniziato a violentarmi. Mi spingeva contro il muro e mi sodomizzava 2 o 3 volte a settimana (...) Nel corso di tutta la mia vita ho cercato di proteggere Kevin da lui, ma ora posso dire che è stato tutto inutile. Lui è peggio di nostro padre Thomas, perché in più ha potere e ricchezza economica, e sfruttava tutto ciò per avere influenza sugli altri". A causa delle violenze sessuali subite, Randy confessa anche di aver tentato di uccidere il padre con il pistola. Tentativo nel riuscito. Nonostante la rabbia nei confronti del fratello, Randy si dice pronto ad aiutarlo: "La mia porta è sempre aperta".