Gallipoli, affitta solo a 4mila euro e insulta pure i turisti: "Siete dei morti di fame"

Il caso a Gallipoli, dove un operatore turistico se l'è presa con un potenziale cliente che non voleva pagare 4mila euro per un mese di affitto

Un potenziale cliente non accetta di pagare l'affitto di 4mila euro per un mese di villeggiatura in una casa di Gallipoli e viene insultato da un operatore turistico, prendendosi del "morto di fame".

"Guardi che lo scorso anno abbiamo affittato la stessa abitazione a una coppia di Milano per 15mila euro. Non può permettersi i 4.000? Lei è un morto di fame, la sua foto farà il giro di tutta Gallipoli in pochi minuti", le parole del salentino, che ha preso a male parole un turista a caccia di una sistemazione per il mese di luglio, così come riportato dal Nuovo Quotidiano di Puglia.

Ma gli insulti non si sono fermati qui, anzi: "Lei è un ignorante, non ha capito cosa le è stato offerto. Lei è un morto di fame", ha rincarato la dose, specificando, al quotidiano locale, che si tratta di un alloggio di lusso: "Non siamo truffatori, ma persone perbene, che mettono impegno nel loro lavoro".

La trattativa tra i due, come è facile intuire, non è andata in porto…

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mer, 05/06/2019 - 13:26

non sono truffatori....15.000 euro per un mese,regolarmente denunciati all'AdE!!mahhh la GdF ed i vari ispettori,gironzolano solo al Nord???

Albius50

Mer, 05/06/2019 - 14:05

Io non mi scandalizzo + semplicemente se non ho quattrini da spendere preferisco le vecchie spiagge VENETO/ROMAGNOLE e se mi trovo qualche soldo in + la GRECIA.

cgf

Mer, 05/06/2019 - 14:37

Ora sarebbe curioso indagare quanti di quei 15mila dello scorso anno sono stati dichiarati, dov'è la ricevuta, et etc