Il Garante per l'Infanzia: "In certe zone della Campania l'incesto è la normalità"

Il Garante dei minori campano lancia l'allarme: "Abbiamo testimonianze dirette e indirette". Pubblicati i nomi dei quartieri a rischio

"Abbiamo testimonianze dirette e indirette, che ci sono intere zone in quartieri molto critici in cui l'abuso sessuale, l'incesto, è elevato a normalità". A lanciare l'allarme, subito rilanciato dall'Huffington Post, è stato il Garante dell'Infanzia e dell'Adolescenza della Regione Campania, Cesare Romano, che oggi ha presentato una ricerca choc che getta un'ombra su tutta la Campania. Si stimano, infatti, oltre 200 casi di maltrattamenti e violenza "sommersa" fra le mura domestiche. I posti più colpiti? I quartieri Salicelle ad Afragola, Madonnelle ad Acerra, Caivano e alcuni quartieri di Napoli.

L'allarme del Garante dell'Infanzia

"Abbiamo fatto questa ricerca proprio per evidenziare che il fenomeno è abbastanza consistente, è trasversale ed è molto sommerso - ha affermato Romano - La nostra ricerca, che è a campione, fatta sugli ambiti territoriali e su alcuni comuni, evidenzia oltre 200 casi e abbiamo testimonianze dirette e indirette, anche se non compaiono nella ricerca, che ci sono intere zone in cui l'abuso sessuale, l'incesto, è elevato a normalità". Secondo il report del Garante dell'Infanzia, ci sono quartieri "molto critici come il quartiere Salicelle ad Afragola, quello di Madonnelle ad Acerra, come tante zone di Napoli, e non ultimo Caivano con i fatti che ben conosciamo". Proprio a Caivano, negli alloggi del Parco Verde, è trtagicamente morta la piccola Fortuna dopo essere stata gettata da un terrazzo da chi avrebbe abusato di lei per anni. "Vogliamo accendere i riflettori su questo fenomeno - ha concluso Romano - e fare qualcosa che sia non solo un approfondimento ma soprattutto prevenzione e contrasto a un fenomeno che va sicuramente combattuto".

I numeri della ricerca

Secondo la ricerca presentata oggi a Napoli, l'80% dei minori vittime di abusi è in età preadolescienziale. Nell'87% dei casi si tratta di bambine tra i 6 e i 10 anni. "Purtroppo - si legge - quello degli abusi intrafamiliare resta una stima perché si tratta di violenze sommerse dal momento che una violenza tra le mura domestiche è molto più difficilmente comunicabile dalle vittime, confuse dai vincoli familiari con i responsabili"

Commenti

Pinozzo

Mar, 21/06/2016 - 14:33

L'ignoranza e la poverta' sociale e culturale portano a queste mostruosita'.

sottovento

Mar, 21/06/2016 - 14:41

"L'Italia riparte!" a me pare che tutto sia rimasto uguale da secoli. Il "Meridiùn" è parte d'Italia ma inutile nasconderci dietro un dito: mafia, camorra e n'dranghetta sono nate li e li muovono le fila. Ora leggiamo anche di queste altre cose orripilanti. Domanda: ai meridionali sta bene così? Perché non si ribellano? A volte ho l'impressione che al sud con la scusa "tiriammo a campà" la gente se ne freghi un po troppo di ciò che gli capita attorno. Sveglia meridionali prendete esempio dal sindaco masaniello.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 21/06/2016 - 14:41

chi abusa dei bimbi non e' recuperabile. il mostro ha passato un limite dal quale non puo' e soprattutto non vuole tornare indietro. il carcere non modifica e redime il criminale in questione. c'e' solo un rimedio: PENA DI MORTE !

tormalinaner

Mar, 21/06/2016 - 14:52

Certo che se a Napoli votano uno come De Magisris mica sono tanto normali!

venco

Mar, 21/06/2016 - 14:56

La Campania vanta tanti primati.

orso bruno

Mar, 21/06/2016 - 15:13

Finalmente trovo una risposta a tanti interrogativi !

BALDONIUS

Mar, 21/06/2016 - 15:17

Stessa terra dove hanno interrato i veleni sotto le loro case, stessa gente.

odifrep

Mar, 21/06/2016 - 15:30

Chissà perché mi trovo sempre d'accordo col pensiero di Marco Piccardi.

antonmessina

Mar, 21/06/2016 - 15:32

disgustoso... non esiste ignoranza poverta che tenga.. sono perversioni disgustose

donzaucker

Mar, 21/06/2016 - 15:43

Evviva la famiglia tradizionale portatrice dei sani valori di una volta.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Mar, 21/06/2016 - 15:43

Questo è il 'progresso' che avanza! Quello che piace tanto a chi tiene la cosiddetta 'mente aperta'. A chi guarda, estasiato, all'Iperuranio platonico senza rendersi conto, nel frattempo, di avere i piedi nella melma terrestre. Infatti, in Italia, da qualche decennio, siamo all'avanguardia in fatto di progressione spirituale e morale... verso il baratro.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 21/06/2016 - 15:43

Ma va'? Chi l'avrebbe mai detto? Fortuna che c'era il Garante dell'Infanzia a lanciare l' "allarme".

killkoms

Mar, 21/06/2016 - 15:46

non sono seguace della teoria platonica,per la quale gli atti sessuali a fine riproduttivi di una coppia debbano essere approvati dalla comunità in cui vivono,ma per certa gente la "licenza per riprodursi" sarebbe necessaria..!

killkoms

Mar, 21/06/2016 - 15:51

@tormailinaner,ha promesso il"reddito di cittadinanza"!

diesonne

Mar, 21/06/2016 - 16:00

DIESONNE PER ELIMINARE QUESTO SCEMPIO CRIMINALE BISOGNA PROCEDERE AL DNA TRA I FAMILIARI PER I BAMBINI DECEDUTI E PUNIRE SEVERAMENTE I RESPONSALI

Ritratto di Lupry

Lupry

Mar, 21/06/2016 - 16:04

Ma sarà sicuramente colpa dello stato...o della Lombardia...o di Salvini...

LOUITALY

Mar, 21/06/2016 - 16:14

che schifo peggio degli zingari

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 21/06/2016 - 16:18

Spiace dirlo ma ormai non mi meraviglio piu' di niente: ormai in italia abbiamo toccato il fondo delle aberrazioni e il fatto che certe cose si verifichino in "certe" zone del paese non modifica di molto la sostanza.

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Mar, 21/06/2016 - 16:23

Che c'entro io, mitteleuropeo, con i terroni ???? Siamo distanti anni luce, perche' devo essere essere loro concittadino??? secessione, tutto il resto è un inutile bla-bla-bla.

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 21/06/2016 - 16:29

Scusate tanto signori, dove è quello stato, i cui rapresentani, pensano di aricchire le banche e loro stessi, dimencandosi totalmente della popolazione e lasciando che individui PERVERSI ABUSINO DI QUELLA PARTE DELLA POPOLAZIONE CHE NON SI PUÒ DIFENDERE, """BAMBINI E DISABILI"""!!! I parlamentari e la giustizzia sono responsabili di queste anomalie, che la negligenza e le troppe chiacchere, li tengono troppo occupati e si dimenticano di fare il loro dovere!!!"""PERÒ TUTTI I FINE MESE,CHE LAVORINO O CHE SI TRASTULLINO L`UN L`ALTRO IN BANCHETTI O RINFRESCHI (PAGATI DAL DANARO PUBBLICO), RICEVONO NEL LORO CONTO BANCARIO FIOR DI QUATTRINI"""!!! CHE SI PRENDANO LA LORO RESPONSABILITÀ E CHE VENGANO MESSI IN GALERA PER ABUSO DI POTERE!!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 21/06/2016 - 16:37

Ma quale meraviglia? Nelle zone rurali, anche qui da noi, ci sono sempre state fino a non molti anni fa (e forse esistono ancora) le "famiglie allargate" che vivevano tutte sotto lo stesso tetto. Le giovani donne di casa erano condivise dai maschi di casa, compreso il capofamiglia e lo "zione" scapolo, che conviveva in famiglia. Questa era la prassi, accettata senza alcun problema dalle donne che entravano a far parte di una famiglia contadina. E non pensiate che stia parlando solo del medioevo o dell'ottocento... Evidentemente in meridione il fenomeno resiste di più nel tempo.

Rotohorsy

Mar, 21/06/2016 - 16:37

Ci sono posti dove qualsiasi bruttura non fa più notizia. E qualsiasi energia spesa è assolutamente inutile.

sparviero51

Mar, 21/06/2016 - 16:51

CAMPANIA : CAPITALE MORALE E MATERIALE DELLA " MONNEZZA " !!!

filger

Mar, 21/06/2016 - 16:55

Napul'è nu cess!

killkoms

Mar, 21/06/2016 - 17:23

@51m0ne,un altro progressista ipocrita..!

Una-mattina-mi-...

Mar, 21/06/2016 - 17:47

Ci fu anche quel film "Brutti, sporchi e cattivi" diretto da Ettore Scola, con Nino Manfredi.

fabioerre64

Mar, 21/06/2016 - 17:50

D'accordo con marco piccardi vorrei solamente aggiungere che quando di parla male dei napoletani si offendono e dicono di non essere razzisti...

giovauriem

Mar, 21/06/2016 - 18:02

questo buffone della regione campania che sta cercando solo un poco di visibilità essendo un emerito sconosciuto , di quale emergenza porla ? lo sa che in campania ci sono 6 milioni di abitanti e dunque il presunto fenomeno che denuncia(anche se molto grave per che riguarda bambini) e pari allo 0,003 degli abitanti della campania, mi faccia il nome di una sola città del mondo dove questo grave problema e minore che in campania , spero che il presidente della regione campania e tutti i sindaci gli e la facciano pagare cara in termini giudiziari .ai buffoni patani che smanettano , consiglio di scrivere sulla barretta dell'indirizzo la parola :pedofilia , con il nome della loro città e vedranno , altro che 200 casi , questo è un fenomeno tutto della polentonia e vi sfido a contradirmi con fatti e non chiacchiere .

Tuthankamon

Mar, 21/06/2016 - 18:20

L'alienazione della nostra società è in continuo peggioramento e si vede!

Ritratto di hardcock

hardcock

Mar, 21/06/2016 - 18:22

Tutti gli ignoranti e trasandati. Vale a dire tutti coloro che hanno difficolta' a reperire una donna in caso di necessita' sono potenziali incestuosi dal momento che in caso di "voglie" si rivilgeranno sempre verso le vittime piu' facili. In qualsiasi punto di quel disgraziato paese dove grazie alla religione il sesso e' una vergogna da rendere pubblica per svergognare i colpevoli. Molice Linyi Shandong China

giovauriem

Mar, 21/06/2016 - 18:25

queste notizie nelle altre regioni si nascondono , ho trovato in rete il sito del C.S.A.P. centro studi abusi psicologici (un poco vecchiotto) "negli ultimi 3 anni considerati spicca il nord che ha fatto registrare 386 casi contro i 356 del sud e isole e i 103 casi del centro, tra le regioni in testa spicca la lombardia per maggior numero di casi (168) seguita dalla campania con 111 casi e la sicilia con 96 casi" buffoni patani polentoni siete nella me.da fino al collo e vi permettete di parlare degli altri !

Ritratto di ..LYA<3...

..LYA<3...

Mar, 21/06/2016 - 18:31

con tanti problemi qui in italia cosa ci interessa dei problemi del nord africa?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 21/06/2016 - 18:40

@BALDONIUS:....concordo!@tormalinaner:..già!@sparviero51:....già!@Rotohorsy:...già!.....Chissà come bolle il sangue di San Gennaro!!!

asalvadore@gmail.com

Mar, 21/06/2016 - 19:00

Si sapeva che la maggior parte degli abusi sessuali si svolgevano in famiglia, ma questa informazione rivela l'enormitá della barbarie del Sud dell'Italia, siamo agli orrori descritti dai padri gesuiti sul Meridione nel seicento. Abbiamo nel Sud una coltura che premia il maschio a qualinque costo, siamo al tempo del delitto d'onore, del mondo del Bell'Antonio, qui il Sud fa concorrenza ai mussulmani. ai nomadi del deserto d'Arabia. Per sradicare questa vergogna nazionale bisogna cambiare il codice penale ed instaurare la castrazione, come deterrente, per i colpevoli di queste aberrazioni. costune

Ritratto di computerinside

computerinside

Mar, 21/06/2016 - 19:23

Al momento in cui scrivo il miglior commento è di wilegio senza razzismo,onesto e sincero. Mia madre figlia di milanese doc perse il papà a 16 ed ha subito molestie dal fratello del papà si lo zio a cui era stata affidata! Per i rifiuti tossici che qualcuno ha messo nei commenti andando fuori tema ma pur di palar male ...un giorno scoprirete tante tonnellate di rifiuti tossici anche in Lombardia ...i bene informati lo sanno bene che ci sono!

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Mar, 21/06/2016 - 19:24

"Il garante dell'infanzia e dell'adolescenza della ragione Campania". Che ce ne sia uno in ogni regione? Mah. Il fatto è che questi costosi fannulloni, con staff, prebende e contorno adeguato, spuntano come funghi malefici da ogni lato. In Italia tutto è garantito ormai. Manca solo il garante dei tangentari e dei ladri politici. Ci arriveremo. Che nei quartieri degradati delle città più lerce e nei campi rom & affini ci siano queste pratiche immonde, lo sanno anche i sassi, senza bisogno che ce lo dica il fancazzista di turno.

Cheyenne

Mar, 21/06/2016 - 19:36

l'italia ormai è peggio di sodoma e gomorra con l'impunità garantita da pseudomagistrati di cui giggi era il caporione

crepmaster

Mar, 21/06/2016 - 19:55

Guardate che il fenomeno è molto più diffuso in tutt'Italia di quanto ci pensi...se avete l'occasione fatevi una parlata con alcuni assistenti sociali.

leo.nar.do

Mar, 21/06/2016 - 19:56

Deficiente chi generalizza ... Le menti tarate e criminali, purtroppo, ci sono dappertutto ... Al Sud come al Nord.

Asimov1973

Mar, 21/06/2016 - 21:17

Questo spiega il ritardo mentale che affligge i meridionali

leo.nar.do

Mar, 21/06/2016 - 21:56

Caro Giornale, perchè accetti solo insulti generalizzati ai meridionali e non una parola in loro difesa, sapendo che la stragrande maggioranza di essi sono persone rispettabilissime e perbene, e mai si sognerebbero neppure, di scendere a certi ignobili livelli che definire bestiali è offendere gli animali ... Così facendo dimostrate solo un rozzo razzismo che allontana il lettore che non si allinei a certi ignoranti qualunquismi ...

Trentinowalsche

Mar, 21/06/2016 - 22:02

da quelle parti vige un degrado morale e civile che va al di là della miseria economica. E' il risultato di predisposizioni ataviche, insopprimibili e impossibile da estirpare...

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 21/06/2016 - 22:06

La notizia non meraviglia più di tanto. Zone così degradate ed incivili, dove la sporcizia la fa da padrone, con l'immondizia che nei periodi migliori arriva al 1° piano, la morale non può essere molto diversa. Pensare che molti se ne vantano pure.!!!!! Poveretti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 22/06/2016 - 10:32

@leo.nar.do:...invece di lamentarsi degli "insulti" DATEVI DA FARE