Gb, assume troppe tisane nella dieta fai da te: ricoverata in terapia intensiva

La donna ha risposto bene alle cure ma le prime analisi hanno rivelato livelli molto bassi di sodio nel corpo

Il regime detox radicale e fai da te è molto utilizzato da gran parte della popolazione mondiale ma, certe volte, questi metodi troppo drastici possono provocare danni al corpo umano.

E questo è il caso di una donna inglese di 47 anni che, come riporta il British Medical Journal Case Reports, è finita in terapia intensiva al Milton Keynes Hospital, nel North Buckinghamshire dopo aver assunto dosi eccessive di acqua, tisane ed erbe.

La paziente, come riporta Il Messaggero, ha risposto bene alle cure ma gli esami del sangue avevano rivelato livelli bassissimi di sodio nel corpo: aveva infatti assunto un cocktail di erbe e integratori, tra cui cardo mariano, molkosan, I-teanina, un composto di vitamina B, verbena e radice di valeriana.

I medici hanno commentato la vicenda sottolineando come anche i prodotti naturali possono provocare effetti collaterali: "Il mercato della medicina alternativa è molto popolare nel Regno Unito e il concetto di disintossicazione per il nuovo anno con prodotti del tutto naturali è attraente per chi è meno interessato alla medicina basata sull'evidenza rispetto alla medicina complementare.

L'eccessiva assunzione di acqua come metodo di 'purificazione e pulizia' del corpo fa rima con la convinzione che i prodotti di scarto dannosi possono essere lavati via dall'organismo in questo modo ma nonostante il marketing suggerisca altrimenti, i prodotti totalmente naturali non sono privi di effetti collaterali"

Secondo la British Dietetic Association, inoltre, il nostro corpo ha numerosi organi come pelle, intestino, fegato e reni che lo disintossicano dalla testa ai piedi continuamente e per questa ragione "una dieta equilibrata e una regolare attività fisica sono gli unici modi per salvaguardare e massimizzare la salute".