Gb, tumori al cervello raddoppiati in 20 anni

L'incidenza dei tumori cerebrali maligni aggressivi in ​​Inghilterra è più che raddoppiata negli ultimi 20 anni. Ma non ci sono ancora prove che inchiodino l'uso del telefonino

Non ci sono ancora evidenze scientifiche che dimostrino un nesso diretto tra il tumore e l'uso prolungato del telefonino. C'è un dato, però, che allarma gli scienziati. Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Environmental and Public Health l'incidenza dei tumori cerebrali maligni aggressivi negli ultimi 20 anni è più che raddoppiata in Gran Bretagna: il tasso di casi di glioblastoma è salito da 2,4 a 5 ogni 100.000 persone tra il 1995 e il 2015.

Ovviamente i dati riflettono solo le statistiche e non individuano le cause del forte incremento. I ricercatori indicano alcuni possibili fattori che potrebbero aver avuto un ruolo: fra questi c'è anche l'uso del telefono cellulare. Ma ci sono anche altre ipotesi, come l'aver ingerito o respirato sostanze radioattive, o l'inquinamento atmosferico dovuto al traffico. L'indagine prende in considerazione i dati provenienti dall'Ufficio delle statistiche nazionali del Regno Unito. Nel periodo preso in esame ci sono stati 81.135 casi di glioblastoma. Confrontando i casi registrati nel 2015 con quelli del 1995, i ricercatori hanno scoperto che ci sono stati in media 1.548 tumori aggressivi in più ogni anno.

"Lo studio in sé non riguarda i cellulari - ha precisato Alasdair Philips, autore dello studio e amministratore di Children with Cancer Uk - ma queste neoplasie si manifestano principalmente nelle aree del lobo frontale e temporale, vicino all'orecchio e alla fronte". E questo dettaglio fa crescere il sospetto nei confronti dei telefonini. Lo scienziato ha aggiunto che "dal momento che i tumori cerebrali sono molto rari, il sospetto non dovrebbe destare particolare allarme, perché anche se l'uso del cellulare aumentasse il rischio di tumore al cervello", cosa che la scienza non è ancora riuscita a dimostrare, "si tratterebbe di un rischio molto basso a livello individuale".

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Ven, 04/05/2018 - 13:11

Stanno dicendo che ci sono molte probabilità e fondati sospetti che l'uso del cellulare possa essere una causa dell'insorgere del tumore, ma subito dopo lo negano, perché "non è dimostrato". Certo, mica possiamo rischiare di mettere in crisi tutto il settore della telefonia. E' vero, ma non si può dire; come l'inquinamento dell’aria, delle acque, del suolo e dei prodotti dell'agricoltura, le micidiali polveri sottili, lo smog in generale, gli additivi chimici negli alimenti, etc. E' vero, ci stanno avvelenando, ma non si può dire. Si metterebbero a rischio i posti di lavoro. Meglio crepare di cancro, piuttosto che perdere il lavoro. No?

TonyGiampy

Ven, 04/05/2018 - 14:09

Giano Il problema secondo me riguarda le persone che stanno appiccicate al cellulare dalla mattina a notte fonda e non la gente che risponde e chiude dopo 2 minuti. Per l'inquinamento e tutto il resto il discorso e' diverso. Se comunque si fa attenzione a quello che si mangia e si beve, nel senso di non mangiare spesso cibi congelati, gia' pronti, con conservanti ecc. si dovrebbe riuscire ad evitare il cancro. Certo, poi la sfiga e' il fattore numero uno!

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 04/05/2018 - 16:24

Non stupisce quindi la Brexit...

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Ven, 04/05/2018 - 16:41

Digita su youtube " pop corn con cellulari " forse non crederai a quello che vedi e l'articolo dei tumori al cervello ti sarà più chiaro.