Lavagna, 16enne si getta dalla finestra dopo una perquisizione della guardia di finanza

Un giovane sedicenne si è lanciato dal terzo piano dopo aver consegnato alla guardia di finanza 10 grammi di hashish che possedeva in casa

Ha consegnato 10 grammi di hashish alla guardia di finanza durante una perquisizione davanti ai genitori per poi salire sulla balaustra del balcone e buttarsi nel vuoto.

L'episodio è avvenuto a Lavagna, nel Genovese e la vittima è un giovane sedicenne. Il ragazzo era stato fermato per un controllo di routine all'uscita del suo liceo e dopo aver ammesso di possedere l'hashish è scattato il controllo della guardia di finanza in casa.

Nell'abitazione il ragazzo si è isolato e approfittando di alcuni attimi in cui i finanzieri e i genitori lo hanno lasciato solo si è lanciato dal balcone facendo un volo di tre piani. Il ragazzo è stato subito soccorso dai medici del 118 per il trasporto in ambulanza a Cogorno, da dove in elicottero sarebbe stato trasportato nella sala di rianimazione dell'ospedale San Martino di Genova. È morto però durante il viaggio in ambulanza.

Adesso è stata aperta un'indagine per cercare di ricostruire ogni dettaglio per capire se ci sono delle responsabilità. Un giovane descritto da tutti come un bravo ragazzo, diligente ed educato. La sua morte ha scosso l'intero paese.

Commenti

mariod6

Mar, 14/02/2017 - 09:41

Le responsabilità ci sono certamente, dei famigliari e degli insegnanti che non si erano mai accorti che il ragazzo si fumava le canne. Adesso qualche magistrato (magari favorevole alla distribuzione libera della marijuana) dirà che la colpa è dei finanzieri.

Stefano Maggi

Mar, 14/02/2017 - 10:11

Qualche domanda: I finanzieri avevano il mandato per effettuare la perquisizione? Per quanto mi risulta, la Legge Reale, consente perquisizioni solo quando c'è il sospetto della presenza di armi, le forze dell'ordine con quel pretesto compiono perquisizioni illecite ogni volta che desiderano. E ancora, se in consumo personale è consentito, se a quell'età il 60 % dei ragazzi ha fumato e provato gli effetti della marijuana, testimonia il fatto che oggi sono notai, avvocati, commercialisti, politici, professionisti, operai, insegnanti, non aveva provveduto nessuno a dire al ragazzo che, fumare, non è la fine del mondo?