Genova, Atlantia ora si difende: "Con noi meno morti"

Atlantia torna sul crollo del ponte Morandi. I dirigenti in una nota di fatto difendono la posizione del gruppo che controlla Autostrade per l'Italia

Atlantia torna sul crollo del ponte Morandi. I dirigenti in una nota di fatto difendono la posizione del gruppo che controlla Autostrade per l'Italia e l'operato della società in questi ultimi anni. Con una nota Atlantia fa sapere di aver investito sia sul fronte sicurezza che su quello della manutenzione. "Nessun freno agli investimenti per la sicurezza, nessun taglio alle spese di manutenzione da immolare sull’altare del dio profitto. Al contrario, la volontà di investire pesantemente in sicurezza", fanno sapere i dirigenti. Poi citano anche alcune cifre che riguardano le vittime sulla strada degli ultimi anni: "Grazie a questo impegno - sottolineano - con l’attuale gestione abbiamo raggiunto il risultato di far diminuire drasticamente le vittime degli incidenti registrati sulle tratte autostradali da noi gestite: dalle 420 vittime nel 1999, ultimo anno di gestione pubblica, alle 119 nel 2017".

Nella nota poi vengono rivendicati anche i risultati raggiunti dal gruppo dopo la privatizzazione che risale ormai a circa 20 anni fa: "Noi rappresentiamo i dirigenti di questo gruppo e della Società Autostrade per l’Italia - continua la nota - la metà di noi erano presenti nella Società Autostrade all’epoca della sua privatizzazione del 1999 e, dunque, testimoni di quello che eravamo e di quello che con la privatizzazione si è fatto in questi ultimi 18 anni in tema di sicurezza". Insomma Atlantia adesso si difende, ma lo scontro con il governo è appena cominciato...

Commenti

gianni59

Lun, 20/08/2018 - 23:30

ma che sicurezza hanno fatto? guard-rail imbottiti? Diciamo che sono aumentate le sicurezze nele auto (cinture, controlli elettronici, carrozzerie deformabili, sensori ecc)

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 20/08/2018 - 23:47

nessun freno agli investimenti all'estero si, fare dei lavori ad un ponte che passa sopra a dei palazzi e che sono 20 anni che sta aspettando il rinforzo degli stralli come gia' fatto su una bancata nel 99 invece no. sono ridicoli e ignobili....pensavano solo ad espandersi questa è la triste verità.

Divoll

Lun, 20/08/2018 - 23:48

Facce di bronzo.

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Mar, 21/08/2018 - 00:16

Benetton, vergogna!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 21/08/2018 - 08:18

meno morti per loro? grazie ai tutor....e sicuramente piu' introiti,quelli si

leopard73

Mar, 21/08/2018 - 09:26

QUESTI personaggi non provano nemmeno vergogna per i poveretti deceduti buffoni arricchiti sulle nostre spalle con l'aiuto della politica marcia che ABBIAMO.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Mar, 21/08/2018 - 09:47

è ancora di moda arrampicarsi sugli specchi!!! se il ponte è crollato qualcuno preposto alla manutenzione non ha fatto il suo dovere. chiuso il contenzioso.

GioZ

Mar, 21/08/2018 - 10:24

Allora ringraziamoli perché magari senza il loro aiuto i morti a causa del crollo sarebbero stati, facendo le debite proporzioni, 151 invece di 43.

dagoleo

Mar, 21/08/2018 - 12:51

I minori morti non sono dovuti alla sicurezza autostradale creata da Atlantia, bensì alla maggiore sicurezza delle autovetture grazie a gomme antineve nel periodo invernale, migliori impianti frenanti, cinture ed airbag nelle auto. Questi non sanno più che pesci prendere per giustificare le loro enormi responsabilità per quello che è successo. E la pagheranno cara, la pagheranno tutta fino in fondo.

dagoleo

Mar, 21/08/2018 - 12:53

I minori morti ci sono stati grazie al codice della strada aggiornato e più severo ed ai migliori requisiti di sicurezza sulle vetture. Per il resto le autostrade sono praticamente le stesse di 50 anni fà.