"Non era pericoloso". E Atlantia perde il 5%

Il titolo brucia 1 miliardo, l'ad: "Non andava chiuso". Salvini: colpa di chi non ha investito

In attesa che vengano accertate le responsabilità della tragedia di Genova, il primo verdetto è arrivato dalla Borsa. Il titolo di Atlantia, il gruppo della famiglia Benetton che controlla Autostrade per l'Italia, ha lasciato sul terreno di Piazza Affari il 5,4% perdendo più di un miliardo di capitalizzazione.

E in serata il vicepremier Matteo Salvini ha detto: «Società Autostrade, che gestisce quel tratto, che è uno dei più cari, ha un utile miliardario. Io voglio sapere quanto di quell'utile viene reinvestito in manutenzione, in quel tratto e in altri, perché se fai profitto lo devi meritare». Per aggiungere: «Non faccio il giudice o il magistrato ma questa non sarà un'altra strage senza colpevoli perché qui hanno nomi e cognomi».

In un primo comunicato, la società che gestisce il tratto della A10, aveva fatto sapere che «sulla struttura erano in corso lavori di consolidamento della soletta». I lavori e lo stato del viadotto, si legge nella nota, «erano sottoposti a costante attività di osservazione e vigilanza da parte della Direzione di tronco di Genova». Al primo comunicato ne è seguito poco dopo un altro in cui la società «esprime il cordoglio per le vittime del crollo del Viadotto Polcevera sull'A10 e la profonda vicinanza ai loro familiari, insieme ai ringraziamenti per l'impegno straordinario profuso in queste ore dai soccorritori». Alle comunicazioni ufficiali si sono aggiunte le dichiarazioni dell'amministratore delegato di Atlantia, Giovanni Castellucci: «Non mi risulta che il ponte fosse pericoloso e che andasse chiuso, Autostrade per l'Italia ha fatto e continua a fare investimenti», ha detto ai microfoni del Gr1. Ma un'intervista rilasciata il 29 maggio al sito genovese The Medi Telegraph, specializzato in questioni legate ai trasporti, proprio Castellucci aveva parlato degli interventi di manutenzione sulla struttura della prima campata. E a conferma della consapevolezza che interventi fossero necessari c'è il bando di gara per un retrofitting strutturale (una sorta di ristrutturazione profonda) del viadotto. Il bando, pubblicato in Gazzetta ufficiale e datato 28 aprile, prevedeva una procedura ristretta con un importo in appalto di 20,15 milioni, di cui 14,7 milioni per lavori e 5,4 milioni per oneri di sicurezza. Non solo. In una relazione di Autostrade per l'Italia del maggio 2011 si leggeva che il tratto A10 a Genova e l'innesto sull'autostrada per Serravalle producono «quotidianamente, nelle ore di punta, code di autoveicoli ed il volume raggiunto dal traffico provoca un intenso degrado della struttura del viadotto Morandi, sottoposta ad ingenti sollecitazioni», che è «quindi da anni oggetto di una manutenzione continua».

Il Ponte è un malato terminale? aveva chiesto il giornalista genovese poco più di due mesi fa a Castellucci. «È un'opera che richiede continua attenzione e manutenzione. Comprendiamo il disagio, ma riteniamo che prima di tutto venga la sicurezza. Alla fine di questa manutenzione straordinaria, Genova avrà un'opera rinnovata», aveva risposto l'ad.

Commenti
Ritratto di luigin54

luigin54

Mer, 15/08/2018 - 08:42

Ed ora che la famiglia Benetton paghi fino all'ultimo euro la loro colpa. Noi tutti cittadini che frequentiamo l'Autostrada sappiamo dei cantieri truffa (dove non c'è mai nessun operaio ) fatti x chiedere aumenti dei pedaggio molto più alti dell'inflazione. E' troppo bello intascare soldi gratis x una cosa fatta coi soldi dei contribuenti; ed ora dopo aver mangiato, un bel pò di dieta verso questi PARASSITI Sinistroidi di nome Benetton PAGATE PAGATE PAGATE

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 15/08/2018 - 08:44

Pagati i danni con corposi rimborsi sia tolta la concessione! I profitti vadano ai poveri italiani! Libertà o cara

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 15/08/2018 - 08:46

se non ci fossero state le due colonne a V sotto il camion verde sarebbe crollato anche lui.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 15/08/2018 - 08:50

È strage! Rimborsi corposi! Tolta la concessione! Galera ai proprietari da scontare in America! A mai più incontrarci! Libertà o cara

leopard73

Mer, 15/08/2018 - 09:52

Perdessero tutto mi ridurrebbe il cxxo porci maiali.

19gig50

Mer, 15/08/2018 - 10:01

Speriamo che i rossi benetton perdano tutto.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 15/08/2018 - 10:20

Ma che schifo questa miserabile società messa in piedi al solo scopo di lucrare i pedaggi ma di fare pochissima se non inesistente manutenzione. Così il viadotto, per loro era sicuro... delinquenti od incapaci, se era sicuro ed è caduto figuriamoci se fosse stato insicuro cosa succedeva. Ipocriti.

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Mer, 15/08/2018 - 10:22

Chiedete agli amici degli amici di sinistra il perché, i favoritismi per poi passare all’incasso portano a questo tipo di tragedie. Un esempio ultimo, i terremotati stanno ancora aspettando ed il vostro presidente parla di dignità per il popolo italiano? Andate a nascondervi il solo vedervi o sentirvi procura a chi ha un po’ di intelligenza la nausea.

magnum357

Mer, 15/08/2018 - 10:43

Gente ipocrita fino al midollo ............

tormalinaner

Mer, 15/08/2018 - 12:20

Togliete ai Benetton la concessione e con tutti gli utili fatti da loro sulle spalle e sui cadaveri degli Italiani per costruire infrastrutture. Qualcuno ha visto Oliviero Toscani, il loro schiavetto a Genova a fare foto?

tormalinaner

Mer, 15/08/2018 - 12:21

La famiglia Benetton fa i soldi con il nostro sangue va immediatamente tolta la concessione e devono pagare TUTTE le opere di ricostruzione in tutta italia. Voglio vedere I Benetton a vendere magliette al mercato rionale!

Anonimo (non verificato)

federico61

Mer, 15/08/2018 - 13:56

Correva se non erro il 1999: un governo di sx cede la concessione ad un imprenditore di sx. L’investimento di quest’ultimo è pari, sempre se non ricordo male, allo 0,1%: il resto è a debito. Un noto politico (indovinavate di che area) dal nome che ricorda una burla si oppone alle variante (ora detta gronda). Non c’è qualche fotografo che faccia uno spot un po’ choccante sui suoi committenti abituali?

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mer, 15/08/2018 - 14:06

Scusate, ma quel miliardo non lo si poteva investire in opere di consolidamento o nella famosa "Gronda di ponente"? A parte che ai Kompagni di Benetton gli fa un baffo a tortiglione una perdita di questa entità, basta che la gestione di autostrade venga riportata nell'alveo statale e vedrete di quanto migliora la cosa... C'è da augurarsi che la magistrature (rossa come rossa è la Benetton), faccia il proprio dovere... ma ci credete? Voi davvero pensate alle chiacchiere dei grullini? Staremo a vedere, Ma per intanto Autostrade ha fatto sapere che tutto era nel rispetto della normativa vigente.... Avvocati e principi del foro affilate le armi che per una cinquantina di anni avete lavoro garantito.

Marguerite

Mer, 15/08/2018 - 18:31

L’italia è un paese di mafiosi ! Ricordate il palazzo degli studenti a l’Aquila? Palazzo che crollò come una mxxxa perché costruito con la sabbia....e là i Benetton non c’entravano niente....c’è un tunnel in costruzione tra l’Italia e la Francia...(Tende) ma i controlli francesi hanno fatto saltar fuori che nella parte italiana mancavano dei ferri nell’infrastruttura e dunque pericoloso !!! QUESTA È LA REALTÀ ITALIANA, CORRUZIONE E MAFIA

flip

Gio, 16/08/2018 - 11:43

atlantia. chi rompe paga ed i cocci sono suoi.