Genova, gli immigrati si portano le sedie sull'autobus

Sta facendo il giro del web la foto che mostra due immigrati comodamente seduti sull'autobus genovese della linea 1, ma sulle sedie portate da casa

Ogni autobus è dotato di appositi seggiolini dove accomodarsi per attutire i disagi legati al viaggio. È una cosa che sanno tutti, tutti tranne i due immigrati che a Genova sono saliti sul bus della linea 1 Caricamento-Voltri con le sedie portate da casa. Un utente li ha fotografati mentre erano comodamente seduti al centro del mezzo: una sistemazione originale ma pericolosa.

Di solito sull'autobus non succedono cose divertenti. Gli utenti non si conoscono tra di loro e in pochi hanno voglia di attaccare bottone per scambiare quattro chiacchiere.

Ma quanto successo sul pullman di una linea genovese ha dato lo spunto ai viaggiatori per iniziare una discussione: due immigrati sono saliti sull'autobus con le proprie sedie e si sono accomodati "a parte".

La foto, scattata da un utente e caricata sulla pagina Facebook "Cresciuti disagiati", sta facendo il giro della rete. In effetti, è quantomeno curioso vedere delle persone che anziché sistemarsi sui seggiolini in dotazione al pullman, si portano le sedie da casa per essere sicuri di trovare un posto dove accomodarsi.

I due immigrati sono stati "previdenti" e si può scherzare sulla loro trovata originale, o quanto successo dovrebbe piuttosto scatenare una riflessione sugli usi quantomeno discutibili importati da fuori? Senza contare che la sistemazione delle sedie al centro del pullman poteva diventare un pericolo per la sicurezza dei due immigrati e di tutti gli altri viaggiatori.

La linea sulla quale è avvenuto il curioso episodio è utilizzata spesso dagli immigrati. Di sera la situazione si fa difficile per la presenza di alcuni extracomunitari ubriachi, con le difficoltà di convivenza che ne derivano per gli altri utenti oltre che per gli autisti, talvolta aggrediti dopo avere provato a riportare la normalità sui mezzi posti sotto la loro responsabilità.

Commenti

manfredog

Ven, 04/08/2017 - 10:58

..forse così pensano che il controllore non possa chiedere loro il biglietto, dato che non occupano un posto a sedere; scommetterei che, in caso di contenzioso, qualsiasi giudice sinistro darebbe loro ragione..ah ah..!! mg.

giovinap

Ven, 04/08/2017 - 11:00

dobbiamo ridere o piangere , per quello che succede in "pataia" ? questo è solo l'inizio , tra poco quando i pulman saranno completo, pretenderanno di viaggiare sul tetto come al loro paese .

cgf

Ven, 04/08/2017 - 11:03

erano stanchi di viaggiare in piedi...

maurizio50

Ven, 04/08/2017 - 11:40

Sarebbe tutto da ridere, se non succedesse in Italia, preda delle invasioni di trogloditi, pitecantropi ed incivili, tanto volute e apprezzate da Autorità politiche e religiose!!!!!!!!!

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 04/08/2017 - 12:15

Sedie sicuramente rubate un attimo prima. Il conducente doveva rifiutarsi di proseguire il viaggio e cacciarli. Sicuramente senza il ticket i due cialtroni per causa di una frenata potevano finire a terra provocandosi dei danni che sarebbero stati pagati dai cittadini

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 04/08/2017 - 12:20

Due cose vorrei sapere:1) hanno pagato il biglietto? 2) in caso di frenata brusca e conseguente rotolamento in avanti di queste preziose risorse,su chi cade la responsabilità di eventuali danni? Sui due self-made chair o sull'autista che ha permesso questo? L'episodio non è affatto curioso ma grave,qui non siamo in Burundi dove viaggiano appesi fuori o sul tetto del bus.

honhil

Ven, 04/08/2017 - 12:22

Non sono le sedie portate da casa, la notizia. La notizia non colta è la sudditanza che gli italiani, consapevolmente o inconsapevolmente, stanno acquisendo nei confronti di questa gente, la maggior parte della quale è clandestina. Una piccola riflessione e una domanda: se a portare quelle sedie fossero state degli italiani, quell’autista sarebbe stato di così manica larga lo stesso? Assolutamente no, è la risposta. Se ciò non è sudditanza che cosa è, allora? C’è materiale abbastanza, per fare riflettere questo governo antitaliano e gli italiani. E la risposta è una è una soltanto: delle due l’una: o si manda a casa questo governo e tutte le istituzioni che questo stato di cose ha prodotto, a cominciare dalle prime tre cariche dello Stato o saranno gli italiani, dopo aver patito le pene dell’Inferno, a scomparire.

Rossana Rossi

Ven, 04/08/2017 - 12:31

A loro tutto è permesso (infatti defecano in strada in pieno centro a Milano, vedere foto) se l'avesse fatto un italiano........pensate che in Australia non si sale su un mezzo pubblico se non ci sono posti liberi a sedere e ovviamente arriva subito un altro bus, l'autista stesso se c'è un disabile, alla fermata scende e aiuta la persona a scendere o salire......stiamo parlando di un paese civile. Noi non lo siamo più.

8

Ven, 04/08/2017 - 12:32

Se non si fossero seduti sulle sedie che stavano trasportando, la gente avrebbe pensato :; se avessero camminato per la strada con le sedie in spalla, la gente avrebbe detto : ; se......la gente non cambia.... .

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 04/08/2017 - 12:57

una volta faceva l'1 la linea Caricamento-Voltri(abbastanza lunga) anni 60-70 quando abitavo a Genova

gianni.g699

Ven, 04/08/2017 - 12:58

Tanto è tutto a ufo !!!

manfredog

Ven, 04/08/2017 - 13:20

..con questo caldo è meglio chiudere a chiave il..baril-otto..!! mg.

Una-mattina-mi-...

Ven, 04/08/2017 - 13:23

BUTTATE FUORI QUESTI SELVAGGI

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 04/08/2017 - 13:30

Questo la dice lunga sul senso di civiltà di questi animali... Tranquilli, questo è ancora nulla, presto vedremo caricare sui pulman masserizie varie, animali, e ovviamente il biglietto per loro sarà sempre gratis!!!

Fossil

Ven, 04/08/2017 - 13:31

L'autista doveva rifiutarsi di partire. Non penso che non li abbia visti, le sedie non sono invisibili.

Una-mattina-mi-...

Ven, 04/08/2017 - 13:35

A QUANDO L'AMACA, LA CAPRA E UN CASCO DI BANANE PER PASSARE IL TEMPO?

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 04/08/2017 - 14:08

Ci sono certi lavori che un italiano deve rifiutarsi di fare, tra questi: l'autista, l'insegnante, il poliziotto, l'impiegato ai vari sportelli comunali ecc. ...insomma tutte quelle attività che ti portano ad essere a diretto contatto con la feccia impostaci da questi governi di mentecatti.

risorgimento2015

Ven, 04/08/2017 - 14:36

Diceva la terza carica dello stato la "SBRONZINA" la frase ;VI porteranno la loro cultura e voi(italiani)vi adeguerete.

ziobeppe1951

Ven, 04/08/2017 - 15:51

Anche a napule si usa fare accusì

effecal

Ven, 04/08/2017 - 16:16

un altro successo del pd

Ritratto di italiota

italiota

Ven, 04/08/2017 - 16:19

però...vedi come sono furbi, mica come gli italiani

Ritratto di italiota

italiota

Ven, 04/08/2017 - 16:20

la Boldrinoff ha detto che "sono risorse"

cianciano

Ven, 04/08/2017 - 16:21

ziobeppe1951. A napule come dici tu ci sono anche bus e crocerosse in contromano...

seccatissimo

Ven, 04/08/2017 - 16:29

Io mi chiedo sempre perchè gli sgoverni italiani siano costantemente degli sgoverni inetti, bugiardi, vigliacchi, traditori e totalmente disinteressati delle effettive esigenze, delle effettive necessità, degli effettivi voleri e delle effettive richieste degli italiani ? Forse perchè sono formati solo da persone "effettivamente" imbecilli ?

@ollel63

Ven, 04/08/2017 - 16:38

ma che si aspetta a cacciare questi invasori direttamente nel sahara?

titina

Ven, 04/08/2017 - 17:27

Chissà quanti italiani hanno pensato di portarsi una sedia sul bus, ma sanno che non possono. Loro possono, tutto qui

giovinap

Ven, 04/08/2017 - 17:35

cianciano , la classifica delle 10 citta più pericolose d'italia , e dunque le più incivili : la prima classificata è milano , seguono , rimini ,bologna , torino , roma , genova ,firenze , ravenna , lucca e prato , tu di dove sei della prima o della seconda (voialtri di solito avete vergogna di dire di dove siete ; buffone)

bobots1

Ven, 04/08/2017 - 17:48

Immigrati a piedi o in bicicletta sulle autostrade, ora con le proprie? sedie in autobus...per l'integrazione ce ne vorrà del tempo...io non credo che sia possibile se poi in più entra in gioco la religione.

g.ringo

Ven, 04/08/2017 - 17:58

Già che ci sei portati i pannolini, il pappagallo e la sedia col buco in mezzo, utile a fare i bisognini senza dover necessariamente andare al bagno...