Genova, treni cancellati e linea molto rallentata per il crollo del ponte

Il ponte crollato questa mattina ha causato ritardi ai treni, diretti e provenienti da Genova

La stazione si riempie di persone in attesa di partire, per trascorrere il Ferragosto tra una grigliata e una gita fuori porta, al mare. Ma, a causa del crollo del viadotto autostradale di questa mattina, sulla linea Alessandria-Genova, si registrano ritardi notevoli.

Dalle 11.40, alla stazione di Genova Sampierdarena sui tabelloni luminosi iniziano a comparire i numeri che indicano un ritardo. Inizialmente si tratta di pochi minuti, ma poi il ritardo aumenta, sempre di più e sempre più velocemente. E allora si inizia a pensare che non si tratti di un disagio causato dalla linea ferroviaria. Poi iniziano ad arrivare le prime notizie e ci si rende conto che la situazione è grave: il viadotto Polcevera è crollato, per un tratto di 200 metri, inghiottendo le aute che vi stavano circolando e schiantandosi al suolo, dopo un volo di oltre 50 metri.

Alla stazione Centrale di Milano, i treni provenienti dalla Liguria subiscono ritardi dai 30 minuti, fino ai 160. La lina Alessandria-Genova P.P. via Busalla è interrotta, per accertamenti tecnici. Alle 13.20 la circolazione riprende timidamente, fortemente rallentata.

Secondo gli ultimi aggiornamenti (delle ore 13.45) del sito di Rfi, la circolazione è stata riattivata sulla linea Genova-Savona-Ventimiglia, mentre sulla linea Genova piazza Principe-Arquata Scrivia (direzione Torino e Milano) il traffico riprende con rallentamenti e alcune cancellazioni dei treni regionali. Ancora sospesa, invece, la circolazione sulla linea Ovada-Genova piazza Principe tra Genova Borzoli e Genova piazza Principe.