Il gesto choc nel presepe: tagliata la testa del Bambin Gesù

Alcuni vandali hanno decapitato la statua di Gesù sistemata nel presepe davanti alla parrocchia di Arbus. La comunità è sotto choc

Tutta la comunità di Arbus è sotto choc: il presepe che era stato allestito davanti alla chiesa parrocchiale del piccolo Comune sardo non solo è stato danneggiato. Alcuni delinquenti hanno persino spezzato la testa della statua del Bambino Gesù. Un atto vandalico senza precedenti che il parroco ha subito denunciato alle forze dell'ordine.

Sono stati alcuni operatori ecologici ad accorgersi della situazione. Così hanno subito dato l'allarme al sindaco e al prete. Quando sono arrivati davanti alla chiesa, hanno visto che mancavano alcune statuette del presepe. E cosa ancor più grave, hanno notato che al Bambinello mancava la testa. Nella mangiatoia, tra il bue e l'asinello, era infatti rimasto solo il corpo di Gesù. La sua testa è stata ritrovata poco dopo da una donna nei pressi del cimitero comunale. Riportata in piazza, è stata subito incollata mentre le statue sono state ricollocate sotto all'albero di Natale. "La scena di Gesù senza testa mi ha ferito profondamente - ha dichiarato don Ortu a l'Unionesarda.it -. Per un attimo ho pensato che la statuina si fosse rotta, ma ad un'occhiata più attenta ho capito che non era così: un atto vandalico che non mi sarei mai aspettato".

Parole di denuncia sono arrivate anche dal sindaco, Antonello Ecca. "Un attacco al Natale che condanno senza se e senza ma, un grande dispiacere per la nostra comunità. Spero si faccia il possibile per trovare e punire i responsabili", ha tuonato il primo cittadino. E sul suo profilo Facebook, dove ha pubblicato le foto del presepe danneggiato, ha espresso tutta la sua indignazione: "Il 9 dicembre in chiesa don Ortu mi disse di questa idea di posizionare il Presepe sotto l'albero di Natale. Io ne fui molto contento e lui mi disse 'non penso che nessuno lo toccherà'. Risposi 'nessuno si permetterebbe e tutti lo apprezzeranno'. Mi ero sbagliato sul primo punto. È grave che oggi esistano ancora persone in grado di commettere un gesto inqualificabile come quello di aver danneggiato il Presepe. Tutta la comunità ha apprezzato i segnali del Natale presenti su tutta Arbus. Rovinare il Presepe non significa solo danneggiare un bene di tutti, ma colpire al cuore la nostra Cristianità". Alle parole del sindaco si sono uniti tutti i cittadini che hanno condannato con parole dure l'atto vandalico. Ora le forze dell'ordine stanno indagando sul caso per risalire ai delinquenti che hanno rovinato il Natale.

Ed è ancora aperta la caccia ai vandali che hanno danneggiato il presepe in un paese della provincia di Bergamo. Nella notte di Natale i tre hanno spogliato e spezzato i manichini che erano stati posti davanti alla parrocchia. Atti vandalici che si registrano in molte città e in piccoli centri di tutta Italia e che rovinano feste e tradizioni.

Commenti
Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Ven, 27/12/2019 - 16:40

idioti drogati

HARIES

Ven, 27/12/2019 - 16:44

La solita e deficiente bravata da social. Buzzurri e vandali disperati e drogati. E magari in cerca di notorietà sui Media, che prontamente raccontano l'episodio che produce sdegno a chi legge. Certamente minorenni (si spera), che non capiscono ovviamente un emerito C.

rr1veneto

Ven, 27/12/2019 - 17:02

La mamma degli imbecilli è sempre incinta !!!

Reip

Ven, 27/12/2019 - 18:19

Sara’ stato un mussulmano! A loro si sa, piace tagliare le teste!

caren

Ven, 27/12/2019 - 18:53

Vista e considerata l'aria che tira ultimamente in Italia, sui simboli religiosi cristiani, questa sembra quasi un'intimidazione.

Arnyarny

Ven, 27/12/2019 - 19:04

Tra poco ci taglieranno le teste a noi. Grazie pidioti e curia maledetta.

RolfSteiner

Ven, 27/12/2019 - 19:05

Forse qualche drogato voleva compiacere il pushher diversamente cristiano.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Ven, 27/12/2019 - 19:11

Da quando c'è bergoglio è dilagata la profanazione dei nostri Sacri Riti.

Capricorno29

Ven, 27/12/2019 - 19:11

I cretini senza cervello cercano sempre di farsi notare bisognerebbe aprirgli la testa per vedere cosa troviamo dentro dubitonsulla presenza del cervello opto per mxxxa

routier

Ven, 27/12/2019 - 20:05

Non so se esiste il reato di "iconoclastia" ma nel caso spero preveda pene molto pesanti.

ziobeppe1951

Ven, 27/12/2019 - 20:11

Tipico dei culiritti

Happy1937

Ven, 27/12/2019 - 21:22

Sarà stato qualche allievo di Fioravanti, che ha tuttavia dimenticato di mettere una cartina geografica al posto della testa del Bambinello dopo averlo giustiziato

leos

Ven, 27/12/2019 - 22:40

L'islam è una religione umana che si è propagandata attraverso il plagio e la violenza fin dal suo fondatore. Anche moltissimi di noi hanno lasciato il cristianesimo per seguire altre forme di idolatrie umane.

anna.53

Ven, 27/12/2019 - 22:57

Fino a poco tempo fa non si sarebbe supposta tanta idiozia e imbarbarimento. Teniamo fuori però Bergoglio dalle cause di simili episodi, per cortesia un po' di intelligenza e misericordia

Walter68

Sab, 28/12/2019 - 00:29

Tanto quel "pupazzo" non rappresentava Gesù, perché da quello che vedo la sua pelle è troppo bianca per essere un uomo vissuto in quei paesi.