Ghanese armato di coltello semina il panico: ferisce poliziotto

Il giovane immigrato avrebbe perso la testa dopo essersi vista negata la possibilità di ricevere il pocket money destinato ai migranti.

Ha letteralmente seminato il panico in piazza, il giovanane 28enne di origine ghanese che quest'oggi, brandendo un coltello, ha iniziato a minacciare i passanti nel centro di Caserta.

La violenza ha avuto inizio questa mattina quando il giovane si è recato nei pressi degli uffici comunali, dove lavorano gli impiegati del sindacato Usb, per richiedere il pocket money. Alla risposta di diniego fornita dai dipendenti, il giovane ha perso la testa iniziando a dare in escandescenze, sferrando calci, pugni ed estraendo un coltello.

Quando gli operatori sono finalmente riusciti a rinchiudersi in ufficio, il ghanese ha dapprima minacciato i condomini ed il portiere dello stabile che ospita il sindacato, poi si è diretto in strada dove ha proseguito la sua furia. Qui, brandendo il coltello, ha iniziato a minacciare i passanti.

Soltanto il pronto intervento delle forze dell'ordine è riuscito ad evitare il peggio, nonostante un agente sia rimasto ferito durante una collutazione con lo straniero: l'uomo infatti alla vista dei poliziotti ha iniziato una breve fuga terminata con l'arresto.

Mentre l'agente è stato accompagnato in ospedale, l'immigrato è stato portato in caserma con l'accusa di minacce, lesioni, resistenza a pubblio ufficiale e porto illegale di arma bianca.

Commenti

Giorgio5819

Gio, 19/09/2019 - 19:13

Solo una risposta : fuoco.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 19/09/2019 - 20:49

Concentriamoci sul figlio di salvini eh che è il oeeicolo dell'italia. Questo finto naufrago è un pagatore di pensioni vero sboldrina???