Giù le mani da Lapo. Il suo inferno lo ha scelto da solo

Lapo Elkann è l'ultimo dandy italiano, giù le mani da lui

Lapo Elkann è l'ultimo dandy italiano, giù le mani da lui. Lasciateci il piacere di contemplare l'ultima icona trasgressiva che indossa solo abiti su misura, si lascia immortalare a bordo di uno yatch con bermuda griffati e crema sul viso, rottama le fidanzate come si fa con le automobili: ciascuna è tanto essenziale quanto superflua al fianco di lui, unico protagonista di un copione ancora da scrivere. Lapo vola a New York per lavoro, perché lui l'imprenditore lo fa davvero, ci crede, punta sull'espansione del suo marchio, Italia Independent, italiana e indipendente, esattamente come lui. Passate le ore 21, come per ciascuno di noi, il lavoro è finito, si apre il leisure time. E Lapo ha i suoi vizi e le sue passioni, sprofonda nell'ozio lussurioso in un appartamento sulla 28esima strada, in compagnia di una escort e di una corposa dose di droga. Al punto che, quando la polvere bianca si esaurisce e ne serve ancora, la prostituta, che in realtà è un trans, anticipa il denaro. Lapo è rimasto a secco, così per restituire il dovuto telefona ai parenti, forse è su di giri, vuole cavarsi d'impaccio, ma qualcosa va storto. «Simulazione di sequestro», la polizia lo arresta. 10mila dollari, la modesta somma del riscatto per quest'uomo di 39 anni, prototipo del figlio di papà che negli anni si è costruito una identità autonoma, slegata dal resto della famiglia, una delle più potenti d'Italia. Lo ha fatto a suon di cadute e successi, il giovane irrequieto, mai scontato. Lapo, prima di tutto. Con la sua personalità, i suoi imbizzarrimenti, le sue trasgressioni. Come quando nel 2005 finì in rianimazione, di nuovo droga e trans. Il nipote di Gianni Agnelli, quello che più somiglia al nonno per estro creativo ed ecletticità, a seguito dell'imbarazzante vicenda fu estromesso dalla gestione operativa della Fiat, da allora ha rincorso la propria affermazione imprenditoriale.

È ripartito da zero, con umiltà. Nel 2013 rilasciò al Fatto quotidiano, in particolare alla cugina Beatrice Borromeo, un'intervista in cui si cospargeva il capo di cenere. Sembrò un fragile tentativo di riabilitazione, una trovata un po' ipocrita per dire che quando soffri da piccolo - «ho subito abusi sessuali a 13 anni in collegio» -, ti appassioni alla dissolutezza da adulto. Insomma, una autodifesa non richiesta, e oggi ancora più insopportabile. Perché non tutti i bambini molestati finiscono a letto con un trans. La verità è che ognuno sceglie il proprio inferno, nessuno escluso. È per questo che il tiro a bersaglio contro chi inciampa è un rito tribale. Giù le mani da Lapo. Edonista e peccatore, è questo il primo brand che lui dovrebbe rivendicare. Non ha ucciso, non ha rubato, la telefonata, se c'è stata, è una bravata, una leggerezza sciocca per spillare dei soldi ai familiari. Lapo è una maschera italiana, una delle poche sopravvissute all'ondata di conformismo moraleggiante che ci propina preti e carabinieri nelle fiction Rai e processi talebani contro le donne in odore di puttanesimo. Evviva Lapo, evviva la joie de vivre, le notti folli che noi possiamo solo sognare. Li chiamano festini, sesso a pagamento e sostanze psichedeliche, un cocktail che di recente è servito da sfondo ad un brutale omicidio in un quartiere della periferia romana. Come ricorderete, i protagonisti in quel caso erano tre ragazzi, uno è morto, due sono dietro le sbarre.

Ma nella notte stellata di Lapo nel cuore di Manhattan non c'è morte, c'è solo vita. Per questo, gli sconsigliamo sin d'ora di rilasciare nuove interviste come mezzo per elemosinare una poco convincente riabilitazione. Quanti si ergono a giudici morali non sono senza peccato. Il sol fatto che Lapo sia un personaggio pubblico, non autorizza codesti soloni ad additarlo come il buco nero della società. Lapo è pieno di vita, e della vita fa parte pure il lato dionisiaco che ognuno vive come crede. Ciò che conta è non recare danno agli altri, questo è l'unico limite. E Lapo non lo ha superato. Annalisa Chirico

Commenti
Ritratto di BenFrank

BenFrank

Mer, 30/11/2016 - 08:37

Vabbè, Lapo mi ricorda certi comici dell'avanspettacolo che fu, sempre accolti sul palco al grido di: facce ride! Certo che voi giornalisti avete esempi ed eroi un poco strani...

dellemon

Mer, 30/11/2016 - 08:46

Uno dei primi enormi problemi di questo paese è la stampa, con i suoi operatori. Leggere l'epopea di una persona simile è possibile solo sui nostri media, immagino perchè. Questo ha la sola dote di essere nato nipote di Agnelli. Fare l'imprenditore con le tasche già piene non è fare l'imprenditore. Cambia mestiere

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 30/11/2016 - 08:50

Signora Chirico,non concordo affatto su tutto questo suo sviolinare,e sdoganamento dei comportamenti di questo soggetto.Se non fosse noto al grande pubblico,solo per il fatto di essere nato e vissuto,come nipote di un Agnelli,sarebbe un NIENTE assoluto,uno dei tanti sbandati,che si muovono nella società!!

Ritratto di filatelico

filatelico

Mer, 30/11/2016 - 08:55

La giornalista non mi convince per nulla!!!! Quali meriti ha il sig Lapo se non quelli di essere nipote di un miliardario ????

Ritratto di llull

llull

Mer, 30/11/2016 - 09:00

Articolo inutile e superfluo. Esattamente come il soggetto in esame.

INGVDI

Mer, 30/11/2016 - 09:05

Evviva i drogati! Evviva la droga! Evviva i pervertiti! Evviva la perversione! Evviva i trasgressori! Evviva la trasgressione fine a se stessa! Evviva Lapo Elkann! Evviva Annalisa Chirico!

Ritratto di italiota

italiota

Mer, 30/11/2016 - 09:05

se vuole drogarsi o andare a prostitute coi suoi soldi, ma che lo faccia pure...infondo a me non ha rubato nulla... Molto meglio lui , che paga "coi SUOI soldi", di tanti politici che sembrano bravi e invece ci danneggiano per interessi personali

levy

Mer, 30/11/2016 - 09:19

Per ristrutturare l'immagine di Lapo servono almeno altri dieci articoli come questo, sperando che nel frattempo non ne combini delle altre.

fenix1655

Mer, 30/11/2016 - 09:24

Io, come tanti, non mi permetto di fare il giudice morale ma a lei chi l'ha eletta come difensore d'ufficio del giovane rampollo e addirittura giudice assoluto della società odierna? Scenda dal palco, restituisca il microfono e si rimetta in fila al suo posto per cortesia! Mi permetta un'altra personale osservazione. Il fatto di essere di facile penna non dovrebbe sconsigliarle di rileggere e riflettere su quello che scrive!

frank173

Mer, 30/11/2016 - 09:27

Concordo su tutto ma.......ha commesso un reato. Anche io ho di certo i miei vizi ma, fino ad ora, non sono mai andato contro la legge. Per cui, abbiamo tutto il diritto di 'mettere SU le mani" a Lapo!

Fjr

Mer, 30/11/2016 - 09:40

sconsigliate le interviste ,ma scommetto che se si presentasse l'occasione per un'intervista in esclusiva dove racconta la sua vicenda, non penso fareste troppo i difficili, d'altronde business is business, l'unico vero consiglio?Smettere di scrivere o quantomeno scrivete d'altro che meriti davvero l'attenzione di chi vi legge, queste sono più notizie da Novella 3000

Maver

Mer, 30/11/2016 - 09:40

Spiacente, ma il disaccordo con l'articolista è completo. Non ho mai creduto nel dandismo che annovero fra le vie maestre alla fragilità data la volontà di votarsi al superfluo e al vizio, con l'aggravante di dover elucubrare ridicole motivazioni imbellettate con la maschera della facezia."Nessun uomo è un isola" ebbe a dire Merton e questa è a mio avviso la miglior risposta a scelte dettate dal più cinico individualismo. Abbiamo necessità di riflettere seriamente in merito alle nostre responsabilità nel sociale che non si riducono certo all'assolvimento dei nostri obblighi lavorativi, secondo la più schietta dottrina liberale.

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Mer, 30/11/2016 - 09:45

Wow! Non ci posso credere! Il Giornale che mi esalta sesso, droga e rock n roll. Ah, ma si tratta di un uomo ricco e potente, mica il figlio di un operaio. Allora tutto è concesso.

Tarantasio.1111

Mer, 30/11/2016 - 09:46

Brava Annalisa questa volta hai scritto un articolo che te lo potevi risparmiare...viva Lapo. Amen.

giacomomoraglia

Mer, 30/11/2016 - 09:54

mi pare molto strano l'intervento della polizia invocato dalla Famiglia per non dargli 10.000$. Forse lo si voleva riportare sotto controllo con metodi un po' meno brutali di quelli utilizzati per Edoardo AGNELLI?

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 30/11/2016 - 09:57

parlare e scrivere di questo piccolo ma ricco drogato, comporta disonore per tutti quei giudici che hanno a che fare con lui e che condannano al carcere un Corona che sicuramente di marachelle ne ha combinate anche troppe , ma lasciano costantemente in libertà questo signore che per il nome che porta ed i mezzi finanziari di cui puo disporre, ne combina al punto da costituire un pessimo esempio per tutti coloro che devono giudicarlo: disonorevole dunque l' atteggiamento di chi gli permette di circolare senza problemi tra in nostri giovani spesso alla ricerca di un lavoro onesto.

fisis

Mer, 30/11/2016 - 10:01

Sarei quasi d'accordo sul fatto che "ognuno si sceglie l'inferno che, vuole", sul rispetto che si deve a chiunque per scelte personali anche in campo sessuale, purchè non rubi nè ammazzi. Allo stesso modo mi disgustano i rigurgiti conformisti e moralisti di tanti commentatori sulla vita degli altri. Tutto giusto. Se non fosse per la droga che consuma e distrugge la vita di chi la "sceglie".

wizardofoz

Mer, 30/11/2016 - 10:06

Mamma mia che patetica sviolinata! Su commissione, forse? Elevare questo bellimbusto al Gabriele D'Annunzio o l'Oscar Wilde dei nostri tempi, addirittura a "imprenditore" è di un ridicolo fuori misura. Ma sa, l'autrice cos'è, chi è un imprenditore? Di certo uno che in primo luogo rischia il proprio capitale (quello guadagnato, non pescato nel Pozzo di San Patrizio); uno che dopo le nove di sera continua a lavorare o si dedica alla famiglia, non al consumo di droga e di mignotte; uno che che non fa "l'icona trasgressiva" , non per falso moralismo ma per responsabilità. E a proposito della rottamazione delle fidanzate - definirle fidanzate è di per sé un eufemismo - ricordo quando Martina Stella rottamò lui con un clin d'oeil, dopo la bella performance di Torino. Non so se costei sia un monumento di virtù, certo è che in quell'occasione dimostrò dignità.

Juniovalerio

Mer, 30/11/2016 - 10:09

bellissimo articolo, Lapo o lo si odia o si ama, il più vero della famiglia, non deve curarsi di quattro sfigati che lo criticano...

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 30/11/2016 - 10:09

A qualcuno piace lapo...

levy

Mer, 30/11/2016 - 10:12

La forza di Lapo di distruggere se stesso è maggiore del potere riparatorio di questo articolo.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 30/11/2016 - 10:18

@INGVDI:......Concordo!!Certo,un EVVIVA,per il bel "pistolotto",che Annalisa Chirico ha scritto!Un vero INNO a tutte queste trasgressioni!!@filatelico:....risposta:NESSUNO!!!

Ritratto di Rames

Rames

Mer, 30/11/2016 - 10:23

Onesta riflessione, sono d'accordo con Annalisa dal primo all' ultimo rigo.

cgf

Mer, 30/11/2016 - 10:25

@annalisa... continua a sognare.

nopolcorrect

Mer, 30/11/2016 - 10:27

Va bene l'inno alla goduria, per carità, viva la foca che Dio la benedoca, ma siamo sicuri che cercare di imbrogliare e di spillare soldi sia liquidabile come una semplice "bravata"? E che grande imprenditore è uno che non può facilmente disporre di 10.000 euro?

LucioInsinga

Mer, 30/11/2016 - 10:31

Qui nessuno vuol fare il moralista per le abitudini ed i gusti del rampollo di turno. Qui si vuole solo evidenziare che chi si droga e mette a rischio la propria libertà personale con un arresto non può rappresentare un esempio di gioia di vita. Anzi, l'idea che giunge all'opinione pubblica da un fatto del genere è che esiste tanta gente triste che rifugge la realtà e cerca esperienze del tutto lontane dalla vita. Questa è la stessa gioia di vita che, come sembra riconoscere la stessa giornalista, ha portato due sfigati strafatti a squartare un loro conoscente nelle periferie di Roma. Se questa è gioia di vita, allora siamo messi male e dobbiamo gardarci ogni giorno da chi ci sta accanto...

giovauriem

Mer, 30/11/2016 - 10:36

signora chirico , ha dimenticato i saluti finali a lapo nel suo articolo , salam aleikum , pace e bene , shalom aleikhem , questo articolo mi sembra uno spot di giornalista assoldabile .

Giulio42

Mer, 30/11/2016 - 10:46

Ci manca solo più l'apologia su Lapo. Articolo diseducativo vietata la lettura ai minori. Ha avuto la vita spianata, ha buttato via tutto e questi sono affari suoi, ma non è un icona da venerare.

giusto1910

Mer, 30/11/2016 - 10:50

Quante storie per una bravata! Non so perché ma Lapo a me é simpatico! Mi sembra che rappresenti alla perfezione la figura del rampollo di una "famiglia" dell'alta borghesia-finanza-lobby. Anzi, mi spingo più in la': forse sta recitando la parte del bel trasgressore. Ripeto "recitando". In quanto se la nostra società é condannata a spostare l'asticella della trasgressione e del diritto sempre un po' più in là, ha bisogno di rappresentanti mediaticamente importanti che la spostino. Forse Lapo é solo l'attore principale di un film scritto da altri......

8

Mer, 30/11/2016 - 10:50

Commovente, sembra una fiaba di Andersen

Ritratto di Mezcalina

Mezcalina

Mer, 30/11/2016 - 11:00

Patetico articolo su un patetico quarantenne con la paghetta mensile (e qualche tutore nominato?), la giornalista si erge pateticamente a patetico avvocato difensore e patetico giudice di chi osa giudicare. Eh niente... si vede che, grazie a questi patetici articoli, vedremo altri patetici carabinieri & preti in tv... grazie 1000... A LAVORARE! RAUS! ARBEIT! SCHNELL BITTE, SCHNELL!

giampiroma

Mer, 30/11/2016 - 11:07

evidentemente la giornalista è una fan innamorata di Lapo, che non merita nemmeno un articolo. un essere completamente insignificante.

viskovitz

Mer, 30/11/2016 - 11:10

"una autodifesa non richiesta, e oggi ancora più insopportabile. Perché non tutti i bambini molestati finiscono a letto con un trans.": come se il vero problema fosse la preferenza sessuale e non l'idea balzana della simulazione di sequestro. Non si tratta di giudicare nessuno, Lapo è un ottimo materiale per meme e battuta da Spinoza, punto. Poi può fare quello che vuole, comprese le interviste per giustificarsi, ma se scriviamo "Quanti si ergono a giudici morali non sono senza peccato. Il sol fatto che Lapo sia un personaggio pubblico, non autorizza codesti soloni ad additarlo come il buco nero della società", poi non stiamo a sindacare sulle preferenze sessuali, altrimenti siamo ridicoli.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 30/11/2016 - 11:19

----------finalmente---ci vuole ogni tanto qualche giornalista che abbandona l'ipocrisia e dice le cose per quello che sono----esaltavo lapo ieri nei commenti ed a quanto pare non sono un pazzo----la maggior parte delle persone conduce una vita normale--un pò noiosa col solito tran tran monotono e tranquillizzante --ha dei sogni e fantasie che saranno destinate a rimanere sempre tali---poi ci sono poche eccezioni di persone che sulla propria pelle ed avendo i mezzi per farlo trasformano queste fantasie in realtà--preferendo vivere vite a 300 all'ora come dei lupi--vite rischiose che potrebbero finire presto---ma le preferiscono a vite lunghe da pecore---hasta

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 30/11/2016 - 11:24

E' vero, è ricco, abituato a rompere gli schemi. Però ci pensavo questa mattina lui aveva due possibilità, o uniformarsi allo stile di famiglia e vivere una vita non sua, o vivere la propria vita a modo suo, consapevole di avere le spalle coperte (innegabile). Mi sovviene anche un'altra riflessione, è una persona sostanzialmente sola, perché in una New York è ricorso alla compagnia di una escort (trans) a sniffare droga, invece che trascorrere del tempo con amici. Mi chiederei a questo punto se ne abbia. Per il resto mai giudicare gli altri, prima si capisce e poi si giudica.

mariod6

Mer, 30/11/2016 - 11:27

Quanto ha beccato la "giornalista" per questo pistolotto in difesa di uno che di reati ne ha fatti quanti ne ha voluti??

AndreaT50

Mer, 30/11/2016 - 11:59

Cara Annalisa Chirico: ma mi faccia il piacere! Questo personaggio vuole scimmiottare il mitico Avvocato che aveva, tra i vizi, intuito negli affari e classe da vendere; invece questo personaggio ha solo la fortuna di portare un cognome che conta altrimenti sarebbe uno dei tanti sbandati. Ma mi rifaccia il piacere!!!

greg

Mer, 30/11/2016 - 12:01

ALLA GIORNALISTA CHE HA SCRITTO QUESTO ARTICOLO: ma lei ci vorrebbe propinare questo vizioso come esempio da accettare e non condannare? Lo descrive come un imprenditore....e allora pubblichi i bilanci della sua azienda, con il conto profitti e perdite e l'indicazione dei suoi utili, perchè se è vero che è dovuto ricorrere ad una simulazione di sequesto per spillare 10.000 $ ai familiari, una somma modestissima per chi ha imbrattato automobili di lusso da centinaia di migliaia di euro solo per farne veicoli mimetici, appaganti la sua mania d'essere l'artista che NON E', significa semplicemente che lui di utili derivanti dalla sua attività industriale NON NE HA. Questo è di una evidenza shockante

Ritratto di ...nonnaPaola...

...nonnaPaola...

Mer, 30/11/2016 - 12:08

...da quando chi lo piglia a qel posto e dandy? sicuramente non è il primo e nemmeno l'ultimo

Ritratto di MLF

MLF

Mer, 30/11/2016 - 12:10

Tutto sommato e' vero. Coi suoi soldi, che non sono quelli delle nostre tasse, puo' fare quello che gli pare e piace, visto che non reca danno ad altri. I vari politici lo fanno continuamente, e CON I SOLDI NOSTRI.

INGVDI

Mer, 30/11/2016 - 12:11

Evidentemente Annalisa Chirico ha un concetto errato della libertà dell'individuo (concetto molto diffuso nella società liquida, drogata dal pensiero unico). Siamo in una società complessa, le azioni di ciascuno non sono isolate, si ripercuotono nell'ambiente e posso recare danno. L'approvazione di certi comportamenti, ma anche la non disapprovazione, è da irresponsabili, come questo articolo.

Holmert

Mer, 30/11/2016 - 12:12

Certo che lascia le fidanzate, quelle con la vera E finale. Dalle cronache che lo riguardano, pare che a lui piaccia più il fondo schiena dei trans, magari con qualche aiutino della polvere bianca che aspira a iosa. Questa volta chissà come va a finire? Gli consiglio di rivolgersi a quell'avvocato di origine israeliana Benjamin Brafman, che difese Dominique Strauss-Kahn, geniale, che mette in difficoltà con il suo sapere anche i giudici. Costa tanto, ma il carcere è ancora peggio.

timba

Mer, 30/11/2016 - 12:13

Lungi da me giudicare o fare il moralista. Lapo è padrone di fare cosa vuole della sua vita. Ma per favore prima di scrivere che si è rimesso in gioco, è un imprenditore, etc... pensiamoci. Facile mettersi in proprio quando dietro hai una famiglia che si chiama Agnelli e per toglierti dai maroni ti ha dato vagonate di milioni di euro. Parti da Zero senza una lira e conoscenze e vediamo dove arriveresti.. da nessuna parte. Ricordo poi che un personaggio pubblico del genere è, purtroppo, un esempio per tanti giovani che lo vedono come il Successo/Donne/Soldi. E proprio per questo dovrebbe essere il primo a darlo il "buon esempio". Invece il rischio di emulazione di un ebete del genere è alto. Solo che lui cade sempre in piedi perchè miliardario, i poveri beoti che lo imiteranno si rovineranno.

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Mer, 30/11/2016 - 12:18

Incomprensibile, per me, che sul Giornale facciano passare un articolo del genere, solo spazzatura. Probabilmente la giornalista che lo ha redatto ha anch'essa le spalle coperte come il Lapo. Suvvia, un poco di decenza non guasta.

Klotz1960

Mer, 30/11/2016 - 12:29

Articolo vergognoso, che difende una persona che si e' comportata come nemmeno un 15enne drogato ed irresponsabile. A cominciare dalla consueta arroganza giornalistica, per cui si tratterebbe dell' "ultimo dandy italiano'. Che sia l'ultimo e' francamente ridicolo, visto che l'articolista non puo' conoscere 60 milioni di italiani.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mer, 30/11/2016 - 12:30

Difficile inquadrare la difesa senza reserve della Sig.ra Chirico. Lapo è un esempio pessimo per tutta la gioventù Italiana e come tale non andrebbe difeso.o forse la Sig.ra Chirico ritiene che gli Italiani debbano considerare tipico , a lavoro finito, sniffare 10.000 € . di coca&C ? Lei Sig.ra con questo suo scritto teso a minimizzare un comportamento vergognoso e ariabilitare un personaggio squallido,fa venire il forte sospetto che con il denaro si possa ricomperare tutto.

Edmond Dantes

Mer, 30/11/2016 - 12:31

Sarà! Ma la grandezza di un vero trasgressivo sta nel rifiuto di recitare ipocriti atti di contrizione, e magari rifiutare, ma sul serio, il comodo paracadute del suo clan, a costo di andare a stare sotto i ponti. Siamo di fronte ad una mezza tacca, un modesto figurante da gossip nazionalpopolare e certo non ad un nuovo Oscar Wilde.

nonna.mi

Mer, 30/11/2016 - 12:40

Elkid eccelle sempre nelle sue Sapienze di Vita: la troppa ricchezza finanziaria, non sudata dalla fatica di essere stata fatta possibile da Ingegno, Lavoro, Coraggio e vero Impegno, produce anche di questi Personaggi che sono esclusivamente NEGATIVI e anche le Storiche Famiglie italiane ne hanno esempi eclatanti. Che poi questi Figli straviziati e vanamente celebri debbano avere quasi un'aureola di comprensione mi sembra oltre modo incredibile. Auguro a "elkid" di avere dei figli e forse potrà capire meglio la situazione anche dei genitori, e se per caso già ne ha,spero non assomiglino, di carattere, a Lapo. Myriam

Gasparesesto

Mer, 30/11/2016 - 12:45

Giù le mani che vuol dire ? Ch'è tutto concesso e non se ne deve parlare in bene o in male ? E Lei " Annalisa Chirico " crede davvero che se non si fosse chiamate Lapo Elkann sarebbe bastata una cauzione per farlo uscire in così poco tempo dalla gabbia dell'FBI ?

ex d.c.

Mer, 30/11/2016 - 12:46

La persona è stramba e la cifra ridicola. Siamo rimasti perplessi sul comportamento della polizia americana. Visto il nome del personaggio era logico indagare con la massima urgenza,ma lo era altrettanto tranquillizzare immediatamente la famiglia ed abbuiare tutto il resto. Ci aspettavamo un comportamento più razionale

Berna

Mer, 30/11/2016 - 12:50

Articolo vergognoso a difesa di questa NULLITA' depravata. Evidentemente i tentacoli della piovra FIAT arrivano anche su Il Giornale. Peccato.

Dordolio

Mer, 30/11/2016 - 13:00

Questo articolo è uno scherzo. Poi guardo il calendario e noto che carnevale è lontano come il primo aprile. Rileggo quindi l'articolo stesso e mi rendo conto che si tratta dell' Apologia del Nulla. Una serissima difesa della deboscia. L'inchino sommo alla depravazione. La Chirico è brava: pochi avrebbero saputo dedicare tante righe alla banalità di una vita inutile.

roberto zanella

Mer, 30/11/2016 - 13:07

Cara signora Chirico , glielo dica agli amici trans del sig.Elkann non a noi , io non mi sognerei mai di mettere le mani su quel viscido personaggio...

ziobeppe1951

Mer, 30/11/2016 - 13:09

Adesso..voi de il Giornale, prendete i giornalisti da l'Unità?

bezzecca

Mer, 30/11/2016 - 13:09

ho letto 2 volte questo articolo , non credevo ai miei occhi di fronte a tante assurdita' .

altanam48

Mer, 30/11/2016 - 13:13

Gentile signora Chirico, se lei non percepisce il disvalore morale di un reato è un suo problema. Ma per piacere non cerchi di giustificare l'ingiustificabile, in nome di che cosa poi?

Tarantasio.1111

Mer, 30/11/2016 - 13:22

Forse la vera verità la conosceva già Jack London il quale scriveva::…Ho definito anche i professionisti e artisti servi del regime attuale. Che altro sono infatti? Dal primo all’ultimo, professori, predicatori, editori, sbrigano il loro lavoro servendo la Plutocrazia, il loro ufficio consiste nel propagare solo idee inoffensive e elogiative sui ricchi. E non dimenticate che la stampa, il pulpito e l’università manipolano l’opinione pubblica, stabiliscono il clima mentale del paese. Quanto agli artisti, non hanno che da piegarsi al gusto più o meno ignobile della Plutocrazia…. Che altro non è se non il predominio nella vita pubblica da parte d’individui o gruppi finanziari che, grazie all'ampia disponibilità di capitali, sono in grado d'influenzare in maniera determinante gli indirizzi politici dei rispettivi governi….

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 30/11/2016 - 13:24

----senti Myriam----lapo è fondatore -presidente e maggior azionista di Italia Independent Group----si vada a leggere i bilanci consolidati 2014 e 2015 che si trovano su google---oltre a questo è un consulente ferrari ed è responsabile del Brand promotion Fiat Group---cosa voglio dire con questo---che mentre la fiat ha preferito il fratello maggiore più posato per dargli le chiavi della casa automobilistica---lapo non si è perso d'animo e si è costituito una azienda per conto suo---non vive di paghette da figlio di papà ad oltranza ---ma ha un lavoro suo e soldi suoi che spende come meglio crede---poi è notorio che dietro a pelosi moralismi si nasconde sempre l'invidia sociale---hasta

Ritratto di Situation

Situation

Mer, 30/11/2016 - 13:28

....tenuto fermo il punto che il Lapo, per me è una persona davvero spregevole, rilevo però che le sue imprese non le fa con i nostri soldi ma con i suoi e quindi da un certo punto di vista, non certo morale, me ne frego. Ci sono altri che sono peggio spendono i nostri soldi e dicono solo bugie: su un muro esterno alla mia villetta è apparsa una scritta, a firma "probabilmente" di alcuni Ultrà della croce: DIO C'É................la notte successiva alla mia scoperta un buontempone ha risposto sempre sul mio muro (dio lo maledica): L'HA DETTO MATTEO RENZI......per poco non muoio dal ridere, per la genialità della battuta e perché ora sono ulteriormente convinto che DIO NON C'É.............avete capito che lo spregiudicato Lapo non è poi il peggiore?

Il giusto

Mer, 30/11/2016 - 13:29

Stranamente non ho letto articoli simili sulla vicenda Marrazzo.Anzi..immagino che se arrestano un poveretto,italiano o non,per droga o prostituzione non farete articoli a difesa.Tutto normale,il ricco e potente può, gli altri no...

Ritratto di kikina69

kikina69

Mer, 30/11/2016 - 13:32

Ma perché vanno tutti a trans?

MOSTARDELLIS

Mer, 30/11/2016 - 13:35

Quello che non si capisce è come mai un grande imprenditore come lui non ha la disponibilità di 10.000 dollari, tanto da inscenare un sequestro per il riscatto. C'è del ridicolo. Poi, cer to, la sua vita privata sono affari suoi.

GUGLIELMO.DONATONE

Mer, 30/11/2016 - 13:47

Non riesco a capire come un "imprenditore" di tal fatta, dopo le notti trascorse all'insegna dello schifo (droga e sesso di un certo tipo), possa il mattino successivo, fresco come una rosa, riprendere il lavoro teso all'espansione del suo marchio a meno che non si tratti di quello della dissolutezza. Gentile Signora Chirico, la lascio volentieri da sola a contemplare un'icona autovalutata 10.000$ e sono d'accordo con lei solo sul "giù le mani" purché queste vengano sostituite dai piedi, allo scopo di elargire al soggetto una salutare, congrua dose di calcioni nel sedere.

Libertà75

Mer, 30/11/2016 - 14:02

"Ciò che conta è non recare danno agli altri, questo è l'unico limite." Il solito sponsor pro-legalizzazione. Pur io non facendo il moralizzatore, non sono un mentecatto! Comprare droga vuol dire alimentare un circuito malavitoso che contribuisce al degrado sociale, quindi il limite citato è superato! Inoltre, il chiedere aiuto per un finto sequestro porta apprensione ai familiari (secondo danno prodotto agli altri). E ultimo, ma non meno importante, il fatto di impiegare forze dell'ordine occupa il loro tempo anziché spenderlo in altre tutele sociali. Quindi, sì il danno agli altri è arrecato! Per il resto l'articolo sarebbe condivisibile, non fosse alimentato da una carenza di analisi causa-effetto.

Libertà75

Mer, 30/11/2016 - 14:04

@elpinocchiokid, sul fatto che lei difenda un sostenitore del PD non ci sono dubbi, poi magari lo fa anche in virtù del suo (?) uso di droghe e sesso a pagamento?

pietrom

Mer, 30/11/2016 - 14:08

Annalisa Chirico, ma lei e' davvero una giornalista de il Giornale? Prima che si trasferisca a Repubblica, le consiglio di non dare come esempio ai suoi figli, se ne ha, tipi come Lapo Elkan.

GuidoReinachAstori

Mer, 30/11/2016 - 14:16

Annalisa Chirico ma da dove arrivi? Siamo stufi di dover accettare personaggi famosi o, solamente ricchi che rappresentano il Nostro Paese nel mondo quando, non rappresentano nemmeno la propria famiglia! Lapo fa parte di una grandissima famiglia Italiana che ha fatto la storia dell'Italia e ora, la sputtana senza ritegno. Un pirla del genere merita la galera, certo, non ha ucciso nessuno ma, se fosse un semplice cittadino, potrebbe fare e prendere ciò che più gli aggrada basta che non dichiari di voler rappresentare il genio Italiano. Questo, di genio non ha proprio nulla...cattivo gusto, modi da primadonna, cervello non definibile (una pantegana, ragiona meglio). Che faccia della sua povera vita ciò che preferisce ma che la smetta di sputtanarci nel mondo!

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 30/11/2016 - 14:19

non capisco l'accanimento dei mezzi informativi sulle vicende di questo personaggio. Ha i mezzi per vivere sopra le righe, a differenza di altri non oltrepassa oltremisura i limiti della legalità. e quando lo fa, la giustizia segue il corso regolare, e quindi le scelte di vita personali hanno lo stesso valore di quelle di ognuno . e tali dovrebbero rimanere. senza che la stampa c'è ne illustri le quotidiane vecende.

ennio78

Mer, 30/11/2016 - 14:26

Il vero problema in questa storia e' se si deve dire "un" trans o "una" trans. Aspetto che la Boldrini chiarisca presto siccome i casi come questo sembrano numerosi.. :) non vorrei che qualcuno si offendesse.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 30/11/2016 - 14:44

Annalisa Chirico, ho letto il suo articolo...questo e' amore...si' capisco, lui e' giovane, bello, ricco e ''maledetto'', proprio il tipo che piace ad una donna (e pure ad elkid, evidentemente) . Auguri !

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 30/11/2016 - 14:47

@elkid, ma certo ! lo dice anche il DVUCE ! meglio un giorno da leone che cent'anni da pecora. Infatti, il popolino che va' avanti col suo tran tran, prima o poi fara' qualcosa di nuovo, un'altra MARCIA SU ROMA.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mer, 30/11/2016 - 15:10

Articolo vergognoso, apologia alla trasgressivita' chic, all'edonismo e auto-distruzione dei rampolli di buona famiglia. Buona si' una famiglia che si e' sempre rialzata dai tracolli con gli aiuti di stato. E non parlateci di quell'altra radical-chic della (sua cugina? macche'!) sorella di sua cognata, la principessina Beatrice Borromeo. Brava a fare la buonista e l'accoglienza a spese del popolo bue (proprio come nello stile degli Agnelli-El-khan) senza dimenticarsi di frequentare e maritarsi con il lusso e il privilegio monegasco. Lapo El-khan in prigione USA per tentata estorsione, come un comune malfattore.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 30/11/2016 - 15:11

Penso che dipingere Lapo come un imprenditore rinato al successo dopo la svista del 2005 (trans e coca pure lì) sia semplicemente ridicolo. La sua azienda è il giocattolo costoso e inutile che la famiglia gli ha messo in mano per non averlo tra i piedi, i 10.000$ del riscatto soltanto quello che la paghetta quotidiana che gli passano non è riuscita a coprire, e si sa, in certi ambienti i debiti si pagano sempre: con i soldi se ce l'hai, con la vita se sono finiti, ecco il perchè del riscatto (pagate sennò questi mi ammazzano!). Articolo veramente patetico.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 30/11/2016 - 15:19

------Libertà75-----lo so che lei piano piano sta diventando un mio follower-----ma io piuttosto che esserne lusingato come joe carroll ho la tendenza a comportarmi come ryan hardy --il quale i followers li termina----hasta

Libertà75

Mer, 30/11/2016 - 15:24

Ho seguito i consigli di @elcannakid, bene a bilancio consolidato 2014 si parla di un utile finale di 613mila euro e di un indebitamento netto di oltre 10milioni! Molto molto bene! se per un festino spende sui 10mila euro al giorno, fanno 3,5milioni di spesa per mantenere il suo status di gogliardia... se poi invece gli vogliamo concedere che spende 20mila euro a weekend allora, beh fa 1 milione di spesa annuo, contro i 600mila euro di utile che fa la sua azienda... Ma in conclusione, se ha i suoi soldi, il nostro elcannakid non ci dice perché li debba chiedere a suo fratello fingendo un sequestro... son strani sti compagnucci

Ritratto di kikina69

kikina69

Mer, 30/11/2016 - 15:34

@Marco Piccardi, concordo solo sul "maledetto", per il resto non mi pare proprio così ricco se deve estorcere dei soldi alla sua famiglia e lo trovo di una bruttezza senza pari. Tanto che forse mi spiego perché a parte le fidanzate di facciata, perché per avere un partner sessuale debba pagare..

Ritratto di kikina69

kikina69

Mer, 30/11/2016 - 15:42

Comunque sig.ra Chirico se la "joie de vivre, le notti folli che noi possiamo solo sognare" sono indissolubilmente legate all'assunzione di kili di cocaina, lei è messa molto ma molto male...

Il giusto

Mer, 30/11/2016 - 15:46

Liberta75... visto che sei cosi moralista su Lapo cosa pensi di un ex presidente che alimenta il giro di prostituzione,che ha fatto viaggi con la dama bianca arrestata poco dopo per spaccio internazionale e che,non ultimo,e' stato condannato per frode fiscale?Immagino lo stroncherai con i tuoi strali...

manfredog

Mer, 30/11/2016 - 15:47

..una persona, come me, per esempio, che non comprende ancora bene come il popolo italiano possa essere diventato un popolo di drogati, di puttanieri con le 'escort' straniere che continuano a rovinare famiglie, di giocatori d'azzardo legalizzati come prima speranza di 'successo', di padri e madri sempre più irresponsabili, poi legge questo articolo e comincia a farsi un'idea e a darsi una spiegazione. mg.

petra

Mer, 30/11/2016 - 15:47

#Myrian Ha ragione Elkid stavolta. Lapo Elkann è un imprenditore, con 25 milioni annui di fatturato e 300 dipendenti. Un uomo di grande talendo e creatività. L'essere nato ricco non è una colpa e la sua vicenda umana non è priva di sofferenze, compresa l'infanzia passata insolitudine, in collegio dai gesuiti per 10 anni, con esperienze traumatiche che non si dimenticano facilmente. Facile giudicare senza conoscere.

Leo Vadala

Mer, 30/11/2016 - 15:51

Signora Chirico: Oltre 70 commenti finora, praticamente tutti contro la sua difesa di Lapo. Se ne faccia una ragione.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 30/11/2016 - 16:11

Annalisa Chirico, bevi meno grappa !!! Fa male !!!

geronimo1

Mer, 30/11/2016 - 16:15

Concordo sull' articolo... Non tanto er difesa del LAPO, ma per giustizia di cio' che e' stato visto negli ultimi anni.... Il pensiero logicamente cade al CAVALIERE, distrutto da attacchi ipocriti di immondi giudici sull' aspetto "donne".... Quando ora nel Renzismo con gli stessi meriti "vaginali" le nuove "rampanti" hanno fatto carriera restando vergini perché solo belle oltre che brave ed oneste come appaiono.... Silvio era stato eletto dalla autorevolissima rivista ROLLING STONES quale ROCKSTAR dell' anno..... anche LAPO potrebbe essere assimilato ai valori del ROCK, che sono anzitutto trasgressione e sfida....

Gaby

Mer, 30/11/2016 - 16:26

Giornalisti parassiti come e quanto Lapo.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 30/11/2016 - 16:32

Elkid, ti xe un mona!! Un ''grande imprenditore'' con i bilanci in ordine, non va in giro con una carta di credito prepagata e quando termina il plafond si inventa un falso rapimento per spillare denaro ai familiari. Un personaggio simile ha un nome: rubagalline da strapazzo.

Il giusto

Mer, 30/11/2016 - 16:40

2 giorni che ci triturate con Lapo...ma 2righe sulla nuova condanna a dellutri?Capisco che e'l'amico del giaguaro, ma almeno un titolo...

Libertà75

Mer, 30/11/2016 - 16:47

@elcannakid, vede io sono andato anche a vedere i bilanci consolidati e nel 2014 risulta un utile finale di poco più di 600mila euro contro un indebitamento netto di 10milioni di euro. Ora che il Lapo possa spendere 10mila euro al giorno (3,6milioni annui) o 20mila a we (1milione annui) risultano sopra al suo potere economico. E difatti, se lei avesse ragione, non ci sarebbe stato motivo per cui avrebbe dovuto telefonare al fratello per avere altri soldi. Come vede, anche oggi, si è dimostrato che lei è un pinocchietto! Vada a spuntare il naso prima di fare nanna. Saluti

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 30/11/2016 - 17:01

Ma non si vergogna a difendere questo inutile e schifoso depravato? E' un insulto a tutti noi che ci rompiamo il culo dalla mattina alla sera per un tozzo di pane. Sentire Liguori, con ospite l'autrice di questo articolo, che dichiara che "a me mi fa simpatia" fa' veramente vomitare! Gente così va messa in galera a vita, e le sue sostanze distribuite agli Italiani che lo meritano, anche se non appartengono alla "famiglia". Una famiglia che da decenni campa alle nostre spalle e dovrebbe, quantomeno, mantenere un profilo basso ed evitare certe figuracce. E voi giornalai dovreste fare lo stesso, se non altro per decenza.

Libertà75

Mer, 30/11/2016 - 17:16

@ilgiusto, mi faccia capire, quando si parla di un finanziatore del PD allora si deve parlare di altro? Soffre di analfabetismo funzionale forse? Ritorni appena si aprirà l'ennesimo capitolo su Berlusconi, ora stiamo parlando di Lapo. Lei forse non ha idee in merito? non è abbastanza intelligente da prendere posizione? si sente così frustrato da dover dare la colpa a Berlusconi? Il tema signor il falso, il tema dell'argomento!

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 30/11/2016 - 17:19

(3) Sono certo che molti dei commenti dei lettori saranno censurati perché pieni di insulti. Ma sarebbero meritati; non si può scrivere un pezzo intriso di affermazioni moralmente demenziali e poi pretendere che passi per giornalismo. E’ provocazione pura, giusto per andare controcorrente, per scatenare polemiche e reazioni, perché questo oggi è il segreto del successo, la provocazione sempre e comunque; perché rende bene. Chissà perché mi ricorda Selvaggia Lucarelli, un’altra che provoca tutti per avere visibilità. Abbiamo ottimi esempi di quest’arte della provocazione: da Duchamp a Manzoni, da Cattelan a Toscani, da Busi a Luxuria. Hanno scoperto che rompere gli schemi rende bene. Così rompono: oh, se rompono. Del resto è normale per l’autrice di un testo fondamentale del pensiero occidentale come “Siamo tutti puttane”, una sorta di legittimazione della prostituzione in senso lato.

Libertà75

Mer, 30/11/2016 - 17:21

@il falso (ma con la vera tessera PD in tasca), gentilissimo superficialone. Io non ho bachettato Lapo, per me può fare quello che vuole. Io ho bachettato la giornalista che ha dato dimostrazione di carenza logica nel suo articolo. La medesima carenza logica che manca sempre a lei quando fa postulati. E' da questi suoi commenti che si desume tutto il suo limite intellettuale e la totale assenza di logicità. Tuttavia, comprendo che se si parla di droga, voi compagnucci vi sentite tutti chiamati in causa... come mai?

lorenzovan

Mer, 30/11/2016 - 17:24

toglietegli il martini a annalisa...ha effetti paranormali...se continua cosi' ci proporra Corona e Lapo come modelli di maschio italico da imitare

Korintos

Mer, 30/11/2016 - 17:35

Apprezzo notevolmente la giornalista autrice dell'articolo su Lapo Elkann. Io non lo commento, compiciuto di come la Sig. Chirico ha descritto e tracciato un personaggio che certamente è fuori dallo spartito della convenzionalità, come "fleur du mal" alla ricerca di una diversa dimensione dell'essere, fuori appunto dalle convenzioni e dai moralismi. Una sorta di Toulouse-Lautrec della contemporaneità quasi un antipodo: "brutto e viziato" "bello a sfontato". Del resto se non esistesse Lapo Elkann di cosa potremmo parlare volendo parlare di trasgressione?

Fjr

Mer, 30/11/2016 - 17:36

Elkid, al fratello maggiore hanno dato le chiavi della Fiat e a Lapo, di cui da quanto ho capito si fidano ciecamente,il cric ma in testa evidentemente

Fjr

Mer, 30/11/2016 - 17:43

@liberta' ,difatti hanno pubblicato la notizia della caduta del titolo da 40 a 7 euro, un bel 79 %, direi che è' un giocattolo parecchio costoso, ma considerato quanto hanno incamerato fino ad oggi gli Agnelli, alla fine è' proprio una paghetta, certo che se persiste nell'intento.....

Ritratto di robergug

robergug

Mer, 30/11/2016 - 18:04

Si, un dandy strafatto di cocaina e chissà cos'altro, che ama accoppiarsi con i transessuali. Se Le piace, se lo tenga pure!

lavieenrose

Mer, 30/11/2016 - 18:11

Cara signora giornalista, anch'io abbandono ogni ipocrisia pelosa nei confronti di Lapo e esprimo il mio pensiero con poche lapidarie parole che esprimono chiaramente il mio pensioer: no dandy ma pirla.

Ritratto di echowindy

echowindy

Mer, 30/11/2016 - 18:36

NON HO INTENZIONE DI LEGITTIMARE LO STILE DI VITA DI LAPO, UNO SPORCACCIONE PRIVILEGIATO DELLA PEGGIORE SPECIE CHE, SENTE LA PRATICA DELLE PERVERSIONI PSICOPATICHE, COMPLETAMENTE DALLA SUA PARTE, CREANDO NON POCO IMBARAZZO ALLE ISTANZE DELLE NORME MORALI, UNIVERSALMENTE RICONOSCIUTE E CONDIVISE.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 30/11/2016 - 18:41

Ma mi faccia il piacere ! Il soggetto è una VERGOGNA per l'Italia , ci sono persone molto più degne di lui di rappresentare l'uomo elegante italiano . Lui fà il paio con Fabrizio Corona, a Milano si chiamano tamarri. Un giovane uomo elegante all'opposto del soggetto che và a trans è MATTEO MARZOTTO. Poi scusi ma quale dandy ? Il soggetto avrà letto si e no due libri in tutta la sua vita e di certo non è una cima ma solo un bambino ricco e viziato. Deprecabile. M;i stupisco che Lei , cara signora abbia perso tempo a scrivere quello che ha scritto.

ceppo

Mer, 30/11/2016 - 18:42

alquanto vomitevole, con silvio almeno si leggeva di gnocca giovane e bbona hehehehe grande silvietto

gianfran41

Mer, 30/11/2016 - 18:43

Cosa volete che vi dica, a me questo ragazzo fa tenerezza. Evidentemente non ha ricevuto quell'affetto di cui tutti abbiamo bisogno. Nella famiglia Agnelli c'è stato anche un caso di suicidio se non vado errato; nello specifico il figlio dell'avvocato Gianni. Questi episodi mi fanno pensare che in certe famiglie l'interesse predominante sia rivolto a soldi ed affari trascurando i valori fondamentali che sono figli e famiglia.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 30/11/2016 - 18:51

--------Fjr------lo hanno liquidato dalla fiat con una miseria infatti---che non è proprio tale per un comune mortale----circa 170 milioni di euro più qualche appartamento disseminato per il mondo----na roba da pezzenti proprio----hasta

lorenzovan

Mer, 30/11/2016 - 19:04

eppure liberta' 5 mi puzza tanto di Cardelli...un forista che io chiamavo...cardellino...stessa petulanza...stessa invadenza fastidiosa..stessa retorica fallimentare..stessa logica passaracea... stesso stile di rispondere a precise domande con altre domande...in un ammuina senza fine... e se non e' lui risorto con altro nick..devono averlo clonato...lolololololol

lupo1963

Mer, 30/11/2016 - 19:22

Annalisa Chirico,ti sei fatta un po' trascinare dall'entusiasmo.Joie de vivre,dandy,edonismo,"notti follo che noi possiamo solo sognare". Piu' che un sogno,rinchiudersi due giorni in un palazzone squallido a drogarsi in compagnia di una trans oggettivamente molto brutta (come gia' nel precedente episodio)mi sembra un INCUBO. Detto questo ,non ne approvo certo i comportamemti.Pero' le jene che sghignazzano scrivendo compiaciute "commenti"squallidi e sgrammaticati ,le stesse jene che scrivevano articoli sul bullismo,beh quelle jene (anzi,QUELLA JENA) mi fanno MOLTO MA MOLTO PIU' SCHIFO di Lapo.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 30/11/2016 - 19:24

ANNALISA CHIRICO QUANTO TI HANNO PAGATO ?? 30 DENARI ??? UN CUMULO DI SCIOCCHEZZE STRACONDITE !!! IMPRENDITORE ??? MA NON CI PIGLIAMO PER IL CULO. QUESTO E' SOLO UN ESSERE INUTILE CHE VIVE A SBAFO A SPESE DELLA SUA FAMIGLIA CHE LO SCARICHEREBBE VOLENTIERI IN QUALCHE MANICOMIO E BUTTEREBBE LA CHIAVE, TANTO AL COSIDDETTOI IMPRENDITORE DANNO LA PAGHETTA SETTIMANALE COME SI FAI COI RAGAZZINI. IL COSIDDETTO IMPRENDITORE FINITA LA PAGHETTA NON AVENDO NEMMENO LA DISPONIBILITA' DEL CONTO CORRENTE PER AVERE 10.000 DOLLARI CHE PER LUI MILIARDARIO DOVREBBERO ESSERE UNA SCORREGGIA HA DOVUTO INVENTARE LA STORIA RIDICOLA E PATETICA (COME LUI) DEL FINTO RAPIMENTO. DIA RETTA SI DEDICHI ALLA PULIZIA DEI SERVIZI IGENICI DELLA REDAZIONE E' MEGLIO.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 30/11/2016 - 19:37

Se fossi figlio di paparino e avessi la fortuna ereditata, prodotta dal lavoro di operai e maestranze valide, anch'io potrei permettermi di scucchiaiare droga e mantenere qualcuno che mi sollazzi. Fortunati i "rappresentanti" della Compagnia della droga, ammazzane uno o massacrane mille a suon di sniffate che te frega, che si fanno mantenere sulla pelle di chi è caduto nella tela della tossicodipendenza e quelle signorine o diversamente masculi che quagliano il pranzo con la cena investendo su quello che madre natura a fornito.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 30/11/2016 - 20:00

In realtà gli unici a voler mettere le mani su Lapo mi pare siano gli inquirenti americani. Non conosco il codice penale degli USA ma pare che gli estremi per la galera, per tentata estorsione e aver simulato il proprio rapimento, ci siano tutti. Per il resto non è mia intenzione contribuire ad enfatizzare il personaggio. Mi sarebbe soltanto piaciuto vedere uno schiacciasassi passare sul suo suv mimetico parcheggiato sulle rotaie del tram a Milano.

Ritratto di echowindy

echowindy

Mer, 30/11/2016 - 20:05

NON HO INTENZIONE DI LEGITTIMARE LO STILE DI VITA DI LAPO, UNO SPORCACCIONE PRIVILEGIATO DELLA PEGGIORE SPECIE CHE, SENTE LA PRATICA DELLE PERVERSIONI PSICOPATICHE, COMPLETAMENTE DALLA SUA PARTE, CREANDO NON POCO IMBARAZZO ALLE ISTANZE DELLE NORME MORALI, UNIVERSALMENTE RICONOSCIUTE E CONDIVISE

Edmond Dantes

Mer, 30/11/2016 - 20:18

Lapo è diventato un'icona dei progressisti (si fa per dire). Sono i nostalgici della monarchia degli Agnelli, più patetici dei nostalgici dei Savoia.

lavieenrose

Mer, 30/11/2016 - 20:54

mi scuso per gli errori di battitura del precedente post. Grazie

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Mer, 30/11/2016 - 21:35

Signora Chirico, lasci perdere l'inferno, ci sarà chi se lo sceglie e chi no, però gli tocca. Sul caso di Roma, l'unico "ragazzo" era quello torturato a morte, i due dietro alle sbarre sono sadici assassini, li chiami così. Lapo per fortuna è un buono, non ha bisogno di comprarsi vittime e questo mi basta, per il resto è fuori di testa quanto basta per farmi simpatia.

Una-mattina-mi-...

Mer, 30/11/2016 - 21:51

GIU' LE MANI DA LAPO? E' PIUTTOSTO LAPO A DOVER TENERE LE MANI...IN TASCA

il.cono

Gio, 01/12/2016 - 03:19

Ah bene....quindi giu' le mani da Lapo che ha fatto solo una marachella (beh, un reato ci sarebbe eh) ma in fondo e' solo un dandy mentre nello stesso tempo demonizziamo quell'altro bischero e gli diamo 14 anni di carcere solo perche' voleva tutto per se il mercato delle foto rivendute nel mondo dei paparazzi e ha calpestato i piedi a quella famiglia...oh...perbacco...proprio quella di Lapo! Ah ok, mi e' caduta la linea del telefono e la finanza mi sta bussando alla porta...vi lascio.

Gianca59

Gio, 01/12/2016 - 06:25

E chi lo tocca ? Ma lo vada a dire agli americani....

zingozongo

Gio, 01/12/2016 - 08:14

ha creato una azienda di successo "independent italy" e da lavoro a tante famiglie , brutta bestia l invidia di un rapollo che se la spassa e se la gode, nne un criminale che fa truffato i rispari di intere famiglie

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 01/12/2016 - 09:33

Ha un solo grande merito, costui! E' nato ricco. E' quanto conta. Vero, signora Annalisa Chirico?

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 01/12/2016 - 12:12

In Italia mai come oggi la piaga fascista dell´autoritarismo prepotente della ottusitá e della ignoranza ... Il dendy é una persona di estremo buon gusto, personificazione di una estetica que non é forma vuota se non che espressione fine di sensibilitá, inteligenza e giustizia ... Il dendy é il sacerdote della bellezza nella sua pienezza e questo non puó esserlo questo Lapo, piccolo ignorante, prepotente e presuntuoso ixxxxxxxe.

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Gio, 08/12/2016 - 19:35

Un dandy assai bruttino, un ranocchio. Sarà edonista anticonformista in un mondo omologato al ribasso pure da proteggere come una rana del Costa Rica in via di estinzione... Però la giornalista questa sviolinata se la poteva risparmiare. Anche perchè la vicenda giudiziaria non è finita, anzi appena comunciata. Simulare negli USA è un reato.

marissa

Lun, 19/12/2016 - 01:49

lui non è nessuno vero?è solo un simbolo di stile italiano e di una rockstar che in italia manca,tutti i paesi hanno le loro casate o i loro grandi imprenditori,cos'è che vi risulta insopportabile?che non parli un italiano perfetto,ma è arrivato in italia a 17 anni,ha fatto benissimo invece a raccontare le violenze della sua infanzia,gli ho creduto da subito perchè gente come lui,grintosa e originale,non ha bisogno di fingere,di fare il perbenista noioso della porta accanto,sono fiera di lui e so che cosa ha provato