Il sindacato di polizia: "Caro Alfano, aspetti i morti per dare sicurezza all'Italia?"

Il sindacato di polizia denuncia l'operato del ministero dell'Interno e la sua "inaccettabile inerzia"

Gianni Tonelli, segretario generale del Sap, il Sindacato Autonomo di Polizia, ha scritto una dura lettera al ministro dell'Interno Angelo Alfano.

L'Italia - secondo Tonelli - "vive da tempo una gravissima emergenza sicurezza che si è aggravata nelle ultime settimane dopo gli attentati e gli attacchi in Francia e in Belgio".

Amaramente, Tonelli è costretto a "registrare una inaccettabile inerzia del Ministero dell'Interno e del Dipartimento della pubblica sicurezza che si sono limitati ad inviare circolari di prassi a prefetture e questure per rafforzare - sulla carta - controlli e servizi di vigilanza. Peccato però che la sola Polizia di Stato abbia 18.000 operatori in meno come organico: come facciamo a proteggere redazioni di giornali, sinagoghe e altri obiettivi sensibili?".

A ciò si aggiunge anche il fatto che "molti presidi di Polizia delle frontiere siano destinati alla chiusura per via della spending review, così da rendere quasi impossibili i controlli all'immigrazione clandestina, fenomeno attraverso il quale - sono parole del Ministro Gentiloni - potrebbero arrivare in Italia soggetti non ben intenzionati".

Praticamente, in Italia accade l'opposto di ciò che sta avvenendo Oltralpe: "In Francia assumono agenti e stanziano risorse importanti per la sicurezza, da noi si taglia ancora grazie alla legge di stabilità e si tengono al palo 1.000 / 1.500 ragazze e ragazze che hanno vinto un concorso per entrare in Polizia, ma che non sono ancora stati chiamati. Senza contare che ci mancano 23.000 quadri intermedi tra Ispettori e Sovrintendenti, fondamentali per le attività di polizia giudiziaria e di intelligence".

L'unità speciale antiterrorismo in Italia è ridotta all'osso: "In Italia - è bene saperlo - abbiamo soltanto 120 NOCS, le cosiddette "teste di cuoio" della Polizia di Stato. Sono operatori altamente preparati e straordinariamente formati per le emergenze terroristiche, ma agiscono in contesti ben specifici e non svolgono azioni di prevenzione e di controllo del territorio".

Ma è alla lunga conclusione della lettera che Tonelli affida tutto il proprio rammarico per la tragica situazione in cui versano i sistemi e le forze di sicurezza del nostro paese: 

"Caro Alfano, 
io e lei non siamo mai andati troppo d'accordo perché da quando sono alla guida del Sap ho sempre detto e denunciato le cose come stanno, non piegandomi ad accordi di comodo e a favori di sorta. Voglio però farle alcune domande. Gli uffici del Dipartimento della pubblica sicurezza l’hanno mai informata, ad esempio, che nei nostri corsi di formazione e aggiornamento non v'è traccia di lezioni relative ai sistemi di prevenzione e difesa da attacchi nucleari, biologici, chimici e radiologici?

Lo sa che la maggior parte dei poliziotti, ma anche dei carabinieri, non ha mai svolto lezioni di guida operativa - al di là della personale bravura, spesso acquisita con l'esperienza, nel condurre volanti e gazzelle - e che non esiste una generale, adeguata, specifica preparazione nelle tecniche di tiro con la pistola?

Lo sa, signor Ministro, che nei nostri poligoni non si spara con bersaglio in movimento e che la maggior parte dell'addestramento è relativo a lezioni di tiro lento mirato e tiro rapido mirato su bersaglio immobile?

Lo sa che siamo anche carenti nella formazione relativa alla difesa personale, ma anche nelle tecniche di movimento, di tiro sotto stress, di tiro notturno con uso di torce etc?

Queste informazioni le ho apprese direttamente dai nostri migliori istruttori. Si faccia un giro nelle Scuole di Polizia per avere un punto esatto della situazione, caso mai non si fidasse delle mie parole. Qui però bisogna agire presto. Non c'è altro tempo da perdere. Oppure vogliamo aspettare di nuovo qualche morto, come spesso avvenuto nella storia italica, per stanziare risorse e adottare provvedimenti seri per la sicurezza dei cittadini?".

Annunci
Commenti

Raoul Pontalti

Gio, 29/01/2015 - 13:25

Tonelli? Quello che su questo Giornale protestava contro la legge che punisce la tortura? Che rivendicava per i pulotti il diritto di torturare i fermati e gli arrestati? Proprio lui...Impara a prendere le impronte digitali, a trascrivere correttamente i dati segnaletici, impara a leggere e pronunciare i nomi delle vie che è già qualcosa. Lascia perdere le armi che se le hai poi ti fai male e fai anche danni ai cittadini (marò docent...). Con cinque forze di polizia nazionali (caso unico in Europa) le più numerose per effettivi d'Europa, più le polizie locali e provinciali, abbiamo il disastro dell'ordine pubblico, la delinquenza anche organizzata che impazza, i clandestini che vanno dove vogliono senza identificazione, etc. Imparate al lavorare , ad indagare, e soprattutto a ragionare e smettetela di sognarvi Rambo e Serpico...

Giorgiopin

Gio, 29/01/2015 - 13:29

Bravo Tonelli!!! Le sue considerazioni mettono in evidenza quanto siano pagliacci i ns ministri che si riempiono la bocca di parole ed intenti che restano tali....non c'è nulla da fare! Siamo un paese di m...a.

sergio_mig

Gio, 29/01/2015 - 13:57

O è un idiota oppure sorge il dubbio che sia in malafede e che possa esserci qualche interesse oscuro. Non è possibile che una persona normale si comporti in questo modo quando tutti i paesi europei hanno varato misure a protezione dei loro territori e delle persone, qui da noi il nulla, si continua a rinviare ogni misura di sicurezza e si continua imperterriti a prelevare clandesini dai barconi senza sapere chi sono, complimenti ministro, non è che abbia portato il cervello all'ammasso???

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 29/01/2015 - 14:06

No! Alafano aspetta che buttino giù il Cupolone di San Pietro o il Colosseo, dopo si vedrà.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 29/01/2015 - 14:08

Dopo Prodi, Alfano è il parlamentare il più spregevole. Berlusconi, si RIPENTIRÀ, di esserselo fatto alleato una seconda volta e con le prossime elezioni NE VEDRÀ I RISULTATI .

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 29/01/2015 - 14:14

#Nanuq Ecco un'altra dimostrazione vivente del "fiuto" politico ed umano dello Statista che la Galassia ci invidia.

mariolino50

Gio, 29/01/2015 - 14:18

Mancano gli organici, ma se abbiamo forse il doppio di poliziotti degli altri paesi "civili", polizia, carabinieri, finanza, forestale, provinciale, municipale, e non ci metto la carceraria che fa altre cose, dovremmo essere supersicuri, basterebbe che non perdessero tempo a fare le multe per 56kmh, mi è arrivata stamattina. Anche le pratiche amministrative da altre parti non le fà gente con la pistola, ma normali impiegati, possibile che il passaporto me lo debba dare un poliziotto. Unica cosa giusta non sanno sparare, ho sparato per anni al poligono, e devo dire che il livello medio dei professionisti era molto scadente, del resto andandoci una o due volte all'anno cosa vuoi pretendere, dovrebbero addestrarsi con il tiro pratico con bersagli in movimento, altrimenti sono pericolosi anche per se stessi. Meno controlli e schedature dei normali cittadini, e invece mirati a quelli più sospettabili, inutile che controllino me e quelli simili.

Razdecaz

Gio, 29/01/2015 - 14:24

I nostri beneamati politici, loro sono tranquilli e beati, perché sono protetti dalla scorta e le auto blindate, loro e i familiari, mentre noi poveri pecoroni, quando c’è da votare corriamo al seggio, come fanno le mosche sulla cacca, poi dopo ci mettiamo pure a litigare sx. e dx. per la politica, mentre dovremmo unirci per combattere, contro questa politica corrotta. Dobbiamo far capire ai politicanti che il popolo decide, è non la politica. Prima o poi, (più prima che poi), i terroristi inizieranno con gli attentati, verrà colpita la povera gente comune e non i politici.

atlantide23

Gio, 29/01/2015 - 14:24

Non ho molte sicurezze nella mia vita, come e' naturale che sia ma una certezza e' certamente la fine che fara' la lettera spedita ad alf ano ma, per educaziine, non posso mettere nero su bianco...

atlantide23

Gio, 29/01/2015 - 14:26

errata corrige : educazione .

Ritratto di illuso

illuso

Gio, 29/01/2015 - 14:31

@Raoul Pontalti: Egregio, mio malgrado per la prima volta condivido il suo post. Aggiungo però che Alfano a mio avviso è il peggior ministro degli interni di tutti i tempi.

Antonio43

Gio, 29/01/2015 - 14:41

Raoul ministro degli Interni e della Difesa. Li raddrizza tutti, iddu sape como sava a fari.... ma va, va e non tornare troppo presto!

NON RASSEGNATO

Gio, 29/01/2015 - 14:48

Non fa nulla per la sicurezza altrimenti non potrebbe più sponsorizzare Triton che, assieme a Mare Loro, è la più grossa vaccata che abbia mai fatto.

maurizio50

Gio, 29/01/2015 - 14:48

Non credo sussistano dubbi sul fatto che Alfano sia un emerito incapace, buono tutt'al piu' a gestire l'assemblea di un condominio di Agrigento. Tutte le fesserie che ha combinato nei ruoli da lui occupati in politica, lo dimostrano. Ma sia chiaro che nel caso denunciato , cioè se in Italia siamo alla mercè dei farabutti terroristi islamici, cio' è dovuto in prinipal modo a responsabilità dei balordi della sinistra che da tre anni e più hanno in mano il Paese e naturalmente non muovono un dito contro l'invasione:finchè la sinistra considererà i disperati che arrivano tutti suoi possibili elettori, il concetto della sicurezza per gli Italiani sarà sempre sacrificato al concetto della cosiddetta "accoglienza", cioè alle porte aperte a cani e porci, così come piace alla sinistra!!!!!!!!!

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 29/01/2015 - 15:03

L'Isis vuole infiltrarsi sui barconi dei clandestini - 19 ore 56 min fa Quest'Italia colabrodo é messa peggio di quel che sembra viste le mosse di gentiloni e alfano contrabbandate come strategie antiterrorismo ma che in realtà son solo fumo e polvere per pararsi il cxxo in caso succedesse qualcosa di brutto.La polizia faccia questo e quello....e con cosa? Visto il taglio dei fondi non hanno nemmeno i soldi per la benzina che per tornare in caserma,a volte, chiedono un passaggio al malvivente.Con le loro belle frasi..non dobbiamo sottovalutare il problema,non abbassiamo la guardia,ecc hanno fatto il compitino convinti di avere fatto oltre il dovuto in contrasto al terrorismo.Vogliano metterci in testa che tutta la cosa pubblica italica é una colossale buffonata

aitanhouse

Gio, 29/01/2015 - 15:05

lungi da noi il proposito di difendere questo ministro o quel sindacalista,non approviamo entrambi anzi li riteniamo parte in causa dello sfascio-italia. Di cosa parliamo se prima non mettiamo fine al ridicolo sistema di sette polizie operanti nel paese che spesso si ritrovano avversari nello stesso caso? a chi conviene avere una moltitudine di comandanti generali,di migliaia di sindacalisti, di enormi spese inutili a carico dei contribuenti? può darsi che prima o poi la strada dei tagli dia qualche risultato per cominciare a fondere corpi di polizia ed eliminare sprechi.

tersicore

Gio, 29/01/2015 - 15:09

I fetidi traditori se ne fregano altamente della nostra sicurezza: tanto loro hanno la scorta personale. Questa nullità non vuole perdere la poltrona, né togliere agli stuPD che lucrano sui barconi la possibilità di arricchirsi a nostre spese, morali e materiali,in questo sempre più pericoloso FAR WEST che è diventata l'Italia.

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Gio, 29/01/2015 - 15:10

Caro Mariolino50, certo che se ne conteggio di quanti dovrebbero garantire la sicurezza del territorio Nazionale ci metti la guardia forestale e la finanza, allora diventiamo il paese più sicuro del mondo. Peccato che per compiti istituzionali, questi due corpi, praticamente non intervengono. La forestale, in partiolare, non sarebbe neanche in grado di intervenire visto che è praticamente concentrata in Calabria e Sicilia. Per il numero effettivo degli arruolati, in queste due regioni, anche se uno accendesse una sigaretta in un bosco si dovrebbe trovare sopra un Canadair. La mafia e la ndrangheta dovrebbero andare a fare le riunioni a Tunisi per non essere visti ed intercettati dagli esponenti del corpo forestale. La finanza da noi sembra avere il solo compito di sanzionare la mancata emissione di uno scontrino per un bicchiere d'acqua.

angelomaria

Gio, 29/01/2015 - 15:22

LUI ILSUO VISCIDUME E L'INCOLLO ALLA POLTRONA PER COSA???? E'ORA CHE TUTTI SELO DOMANDINO LUI COME SEL PD E MAGISTRATURA AMICI DI CHE CI VUOLE COLPIRE!!! E LELORO VRGOGNE EDISCRIMINAZIONI VERSO GL'ITALIANI CONTINUANO !!!ED VEDO PIU'SU ALTRE MANETTE PE LE FORZE DELL'ORDINE FANNO DI TUTTO PER METTERLI IN CONDIZIONI DI NON AGIRE COME SI CHIAMO QUESTO NON SO MA SO'CHE E PERICOLOSO PER TUTTI L'ACCANIMENTO CONTINUA FINCHE NON SI METTERERANNO I "PUNTINI SULLLE I" SU " LEGGI" E "CHI "LE DEVE FARE "RISPETTARE" SARETE IN BALIA DI CHIUNQUE CHE SIANO GRUPPI O SINGOLI NON SAPRETE MAI COSA CI SIA DIETRO L'ANGOLO !!IL TUTTO PER LA "TRANQUILLITA" DI"TUTTI "!!!!PFUUUF!!!!!!

Diomede

Gio, 29/01/2015 - 15:41

a chi usa termini come "pulotti" lo invito ad avere più rispetto ed a pensare di far bene il suo di lavoro. A criticare sono tutti bravi.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 29/01/2015 - 15:50

Che tristezza leggere alcuni commenti. Siamo allo sbando totale, siamo ormai un Popolo senza identità Politica e Democratica. Che tristezza e dire che sono morti migliaia e migliaia e ancora migliaia di Persone per la Nostra Indipendenza, per la Nostra Libertà. Sig. ALFANO e compagni meditate, meditate, andate a visitare i Sacrari dei Caduti e VERGOGNATEVI di ESISTERE!!!

27Adriano

Gio, 29/01/2015 - 15:54

E' naturale che Don Alf-Ano finga di non sentire: con tutto quello che lui, la mafia e criminali vari guadagnano sui barconi, sui pizzi dei centri di accoglienza... soldi UE...il piatto è ricco.. ...Poi la guardia di Finanza esulta quando riesce a trovare dopo giorni di appostamento il bambino senza scontrino del lecca lecca!!!!. poveri imbecilli!!

vince50_19

Gio, 29/01/2015 - 16:03

Se aspettiamo che il Mori de noantri si dia una smossa, non ci passa più il tempo. Tonelli se ne stia buono altrimenti tolgono altri fondi ai corpi armati dello Stato, non disturbi il manovratore del Viminale, il più grande ministro degli interni di tutti i tempi, anche ante Christum natum .. ahahahaha.. E l'omo di Arcore, il reuccio dei moderati e responsabili, ha pure il coraggio di fare accordi con lui: che pena! Entrambi naturalmente..

sbrigati

Gio, 29/01/2015 - 16:09

Spero tanto che quando qualcuno si troverà a chiedere l'intervento della polizia, o carabinieri, questi rispondano che le armi non le sanno e non le possono usare quindi loro se ne stanno in caserma e che si arrangi.

Spaccaossa

Gio, 29/01/2015 - 16:21

Invece di pagare i riscatti milionari, caro Alfano, occupati della sicurezza dell'intera popolazione italiana. L'inerzia che dimostri fa insorgere il dubbio che ci sia qualcosa sotto.

Tarantasio.1111

Gio, 29/01/2015 - 16:37

L'Italia va a rotoli e lui pensa agli immigrati... vorrei essere politico per capire perché questi politici non vogliono far ripartire il loro paese... sta a vedere che ai loro interessi va bene così.

mariolino50

Gio, 29/01/2015 - 17:48

gabrichan46 La finanza, che credo esista solo in Italia come corpo armato, viene utilizzata anche per mazzolare la gente in strada, mica controlla solo gli scontrini, anzi è l'unico corpo che opera a 360 gradi, me lo disse un finanziere, gli altri quando trovano un reato fiscale devono chiamare loro, che invece fanno tutto in casa. Sono anche i principali controllori delle frontiere, pure quelle in alta montagna al posto degli alpini, e anche in mare, hanno una flotta non indifferente presente ovunque più della Marina vera. Se poi si vuole andare a frugare i boschi meglio ancora è la forestale a cavallo.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 29/01/2015 - 18:24

Inoltre queste polizie con pocheTROPPE risorse non possono funzionare in quanto vige la regola AUREA:meno fai più sei pagato, se metti solo bastoni tra le ruote strapagato,chi invece opera sxx campo,con scarsi mezzi, rischiando e a volte con turmi massacranti si deve accontentare delle briciole delle briciole di questo colossale spreco presa per il cxxo italico RG

Pelican 49

Gio, 29/01/2015 - 18:27

Alfano ministro dell'interno è paragonabile solo ad sisma dell'ottavo grado. Pensate che si aspetta un premio per l'operazione Mare Nostrum (nel senso delle fregature). Non aggiungo altro

mezzalunapiena

Gio, 29/01/2015 - 18:42

ma non era in ministro degli interni che dichiarava che l'italia non correva nessun pericolo e che tutto era sotto controllo qualcuno qualche mese addietro ha detto che ad alfano manca il quid. forse manca qualcosa che sta sopra le spalle.

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Gio, 29/01/2015 - 18:43

In tutte le Nazioni Europee, sono state attuate misure cautelative, per proteggere territorio e persone. In Italia abbiamo Alfano...

Anonimo (non verificato)

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 29/01/2015 - 19:01

Per far capire a questi indegni politicanti che ci stanno tutelando come si tutelerebbe un coniglio contro un serpente a sonagli, mi piacerebbe che quando quel serpente attaccherà, cominci per prima proprio con loro, se riusciranno a sopravvivere al suo veleno forse poi si ricrederanno!

paràpadano

Gio, 29/01/2015 - 19:06

La "nutria" è e resterà il peggior ministro di tutti i tempi di questa sfigata Italia , uno più ixxxxxxxe di lui non lo si trova neanche all'università degli ixxxxxxxi.

ninoabba

Ven, 30/01/2015 - 00:45

Man on avete capito Che Alfano conta come il 2 di picche? I soldi li gestisce Renzi, sotto il controllo Della germania, Che non glienafrega proprio nulla della Nostra sicurezza. Chiedete a Renzi dove sono tutti I miiardi Che ci ha estorti con le tasse inventate.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 30/01/2015 - 01:08

Aver fatto ministro questo inetto utile idiota è la peggior calamità occorsa al nostro paese. OLTRE AD AVER DISTRUTTO IL CENTRODESTRA ORA STA PORTANDO ALLA ROVINA ANCHE IL PAESE. Che figura meschina.

marcofedrigo@ho...

Ven, 30/01/2015 - 02:59

oltre ad essere un voltagabanna per non dir di peggio, non ha la piu' pallida idea del mestiere che sta facendo

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 30/01/2015 - 07:02

aspettare i morti?? e poi chi ci garantirà che arrivano da li??? se ce ne saranno, Alfano lo assicura, verranno fatte indagini serrate per accertare se i responsabili sono o no jadisti: tutti sanno oramai che i veri terroristi nascono e vivono in famiglie dove impera la povertà o dove per una bustina di polvere si puo rapinare ed assassinare anche la madre o il padre ottantenne o dove per una eccessiva dose di pruriti , senza ricorrere al vagisil, si ricorre allo stupro o a viaggi sconsiderati in paesi d' oltre mare dove adeguati massaggi permettono soluzioni utili e dilettevoli: ecco Alfano dunque ci promette veri interventi che il resto del mondo non ha saputo ancora adottare: la francia assume poliziotti?? spese assolutamente inutili: la gente vuole sentire parole tranquillizzanti e lui, ministro di un governo di sinistra, ce le da quotidianamente

Lino.Lo.Giacco

Ven, 30/01/2015 - 10:01

e' come sparare nel mucchio,qualcuno lo prendi sempre! parlare male dei nostri politici e' lo sport nazionale,daltronde inetti e balordi come sono non possiamo fare diversamente. quindi alfano non e' il peggior ministro, e'uno dei tanti arraffoni che ruotano tra governo e parlamento! ma anche i vertici delle forze dell'ordine non scherzano, pensano solo alle carriere,alle pensioni che regolarmente prenderanno con un grado superiore(chissa'come mai) e poi ci sono piu' poliziotti,carabinieri,forestali,vigili urbani,vigili del fuoco e chi piu' ne puo' piu' ne metta, che cittadini "civili" quindi nessuno si chiami fuori dalla monnezza che sovrasta il paese,ognuno ci mette del suo affinche' aumenti.