In ginocchio dai comunisti Renzi ha già perso

Le cronache politiche di questi giorni ci consegnano un primo verdetto. Matteo Renzi ha perso la sua scommessa di riformare la sinistra, ha perso anche se dovesse riuscire a mettere insieme una coalizione, e financo se con quella coalizione riuscisse - cosa improbabile, ma non teoricamente impossibile - a vincere le prossime elezioni. Si era messo in testa che il suo Pd sarebbe stato libero dai lacci e lacciuoli della vecchia guardia e dei satelliti post comunisti, e per questo ha fatto fuori in questi anni, senza usare scrupoli, la classe dirigente che lo aveva preceduto. Ora, a pochi mesi dalle elezioni, si ritrova a ripercorrere quello stesso percorso all'inverso con il cappello in mano, elemosinando la benevolenza dei rottamati. E il motivo è semplice: da solo, il renzismo non andrà mai da nessuna parte, perché la politica è fatta di ideali e visioni ma soprattutto di numeri, senza i quali il tuo progetto è destinato a rimanere al palo.

Sul motivo per cui Renzi ha fallito l'obiettivo dell'autonomia abbiamo scritto tanto. Ma mai avremmo immaginato di vedere l'ex premier fare il filo manco fosse una bella donna all'ex sindaco di Milano Pisapia, certamente un galantuomo, ma anche il più comunista della compagnia e con un consenso personale scommetto vicino allo zero virgola. Per averlo in squadra, Renzi è disposto a dargli in cambio l'approvazione in extremis dello «ius soli», così come è disposto a rimangiarsi in tutto o in parte il «jobs act» (l'unica mezza riforma del suo governo che abbia avuto un qualche senso e utilità) per fare tornare a casa, almeno momentaneamente, Bersani e Camusso. E chi l'avrebbe detto che nel progetto renziano avrebbero avuto voce in capitolo un resuscitato Romano Prodi e il mega trombato ex sindaco di Torino Piero Fassino? Manca solo di vedere al tavolo delle trattative Occhetto e Bertinotti e poi è fatta, come nel Gioco dell'oca la sinistra torna alla casella di partenza.

Tutto questo non è un bene, e non solo per Renzi. Che se per miracolo dovesse andare al governo sarebbe ostaggio permanente di questa compagnia di ex e post comunisti. Se per formare la coalizione è disposto a barattare Pisapia con lo «ius soli», immaginiamo quali baratti potrebbe subire il Paese per permettere all'uomo di insediarsi e rimanere a Palazzo Chigi. Renzi non è più il nuovo e, comunque vada, mai più potrà esserlo. Hanno vinto i rottamati, da sempre perdenti ma di successo (D'Alema insegna).

Commenti

paolo1944

Lun, 20/11/2017 - 20:35

Sarebbe bello poter dire chissenefrega, fatti loro. Ma non è così, questi politicanti spietati giocano anche col futuro del paese, pur di conseguire i loro personali obiettivi. L'hanno fatto con Berlusconi risprofondando l'Italia nella crisi più nera nel 2011, e lo stanno facendo con Renzi (l'ultima è tentare di intestargli lo ius soli). Ci vorrebbe la corte marziale, speriamo che arrivi.

killkoms

Lun, 20/11/2017 - 21:34

da rottamatore a rottamato!

nopolcorrect

Lun, 20/11/2017 - 21:59

Fortunatamente pare che la Destra sia la probabile vincitrice delle prossime elezioni. Una vittoria della sinistra significherebbe una definitiva negrizzazione dell'Italia.

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Lun, 20/11/2017 - 22:08

ma sui tg della rai è sempre sorridente che stringe mani e autografa il suo libretto di manutenzione, ma dalle immagini sembrerebbe che lo fa in case di riposo e ospizi, dal tipo di persone che ha intorno.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 20/11/2017 - 23:17

Renzi aveva già perso ancor prima, dal referendum è suonato il suo requiem.

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Mar, 21/11/2017 - 00:38

A me sembra che si stia esagerando nel valutare,le capacita',le ambizioni e la popolarita' del bamboccione di rignano. Qui pare che ci si dimentichi del contesto che gli permisero di salire alla ribalta e cioe' la congiura ordita da UE e magistratura nei confronti di Berlusconi e del suo partito,con l'appoggio patricida di Alfano che ne voleva prendere il posto,distruggendo il vecchio centrodestra e creando,appunto,quella caccola elettorale chiamata non casualmente "nuovo-centrodestra". Basta vedere il numero di votanti complessivo,per capire che gli elettori di centrodestra,non avendo piu' riferimenti,semplicemente non andarono a votare,cosi come non andarono molti del PD,da qui i malumori e i dubbi sul rignanese,che hanno portato alla temporanea scissione di quel partito,nella speranza di raccattare qualche voto per poi riunirsi dopo le elezioni.

Bisekur1960

Mar, 21/11/2017 - 00:50

Andatevi a rileggere il mio commento/previsione del 17 ottobre a titolo " Renzi apre alla sinistra ma l'alleanza è in alto mare " a firma Laura Cesaretti . Se mai si dovesse avverare ciò che scrive ora il direttore Sallusti sarebbe una situazione da VOMITO e dimostrerebbe ancora una volta di più di che pasta sono fatti questi animali con ideologia di sinistra che ci fanno governato in questi anni. Per una poltrona e un po' di potere farebbero prostituire mamma figlia e sorella. DISGUSTOSI. Per fortuna nella prossima legislatura i miei piedi calpesteranno un altro suolo. Il giorno che lascerò questo paese sarà sempre troppo tardi !!! Hasta pronto

Popi46

Mar, 21/11/2017 - 06:12

Renzi si è bruciato da solo perché politicamente incapace e non credo che la sua apertura alla cosiddetta sinistra-sinistra gli permetta di tornare in sella,vuoi perché la stessa è numericamente peso piuma,vuoi perché il comunismo sopravvive nel mondo in sporadiche sacche da ultimi giapponesi. È stato un disastroso fallimento sotto il profilo economico,rendendo tutti più poveri la' dove è riuscito ad andare al governo

rrobytopyy

Mar, 21/11/2017 - 08:22

= Berlusconi in ginocchio dai leghisti

cespugliando

Mar, 21/11/2017 - 08:43

Non mi sembra un'analisi veritiera. Renzi sta facendo il suo lavoro da segretario, Fassino è stato un ottimo sindaco e Prodi è un galantuomo. Non aggiungo altro.

faman

Mar, 21/11/2017 - 09:34

concordo con il direttore Sallusti, piuttosto che pregare D'Alema e poi farsi condizionare in un eventuale governo, meglio cercare di convincere gli elettori di sinistra. il voto a Bersani & C. è inutile

rrobytopyy

Mar, 21/11/2017 - 09:44

tanto il futuro è governo di inciucio Destra-Centro/Sinistra-Centro con una bella opposizione dei pentastellati a fare le pulci. In fondo ci meritiamo questo e anche di peggio visto che la vera Destra e la vera Sinistra non esistono più nel Dna del popolo italiano. E forse non è un male ! nb Renzi e Berlusconi non sono fessi e entrambi l' hanno capito.

antipifferaio

Mar, 21/11/2017 - 09:55

Siete proprio de coccio...come dicono simpaticamente i romani... Ancora a parlare di un fallito epocale e di un partito...o meglio di un'associazione a delinquere che ha messo in ginocchio l'Italia...

michettone

Mar, 21/11/2017 - 10:08

...con una sana, robusta ed efficace guerra, elimineremmo, questo, quello e quell'altro, definendo così finalmente, la parola "comunista" per quello che merita: peggior bubbone mai avuto dall'Umanita'! Altro che renziani, bersaniani, togliattiani, leniniani, staliniani ecc.ecc.: tutti miasmi maleodoranti, perfino a leggerne soltanto sui giornali come questo, le definizioni adeguate....

Ritratto di sepen

sepen

Mar, 21/11/2017 - 10:32

La sconfitta del Renzismo non è altro chela sconfitta della sinistra in tutto e per tutto. Prima era il sol dell'avvenir, clamorosamente tramontato dopo Budapest, Corea, Praga, Danzica... Contrordine compagni!, nessun problema, c'è l'Eurocomunismo. Cosa volesse dire sta parolaccia orrenda non l'ha mai capito nessuno, ma poco male perchè Berlinguer se l'è portato nella tomba. Fallito (prima di nascere) anche il comunismo all'occidentale, rimane la socialdemocrazia, che però, anche in paesi che non hanno mai avuto un partito comunista come la Germania, sta perdendo colpi alla grande, e sopravvive alle elezioni solo grazie ad un apparato di propaganda formidabile fatto di giornali, associazioni, centri di potere più e o meno forti eccetera.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 21/11/2017 - 11:02

Un comunista non diventerà mai un socialdemocratico. Anche se ricco e di fede molto opaca.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 21/11/2017 - 11:49

E' il prezzo che anche il cdx deve pagare per aver scelto questa legge elettorale.Renzi dovrà imbarcarsi gli odiati ex tanto quanto il cdx che ne ha già richiamati alcuni ed altri ancora ne dovrà sommare.Questo dicono i fatti e non le opinioni.E le coalizioni sappiamo bene quanto male funzionino una volta che vinte le elezioni devono governare.

Ritratto di adl

adl

Mar, 21/11/2017 - 12:07

.........."Ora sen va' si di un sinistro treno tra Davide Leopoldo e Pisapia". Suvvia direttore, non sia troppo severo e troppo schematico viviamo tempi di gran confusione politica economica e sociale. I forti non sono quelli che cercano astratta coerenza ma quelli che si adattano ai cambiamenti. Eppoi un sinistro treno ha molti posti a sedere, se Susanna Camusso dovesse sedersi a fianco di Davide Leopoldo tornato da Londra per un tour sinistro, non è detto che tra i due non si trovino delle convergenze non divergenti.

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 21/11/2017 - 12:08

renzi è il peggior inaffidabile, cerchiobottista, gambero, della politica, capace di tutto, fuorchè il bene del paese, pure le solite "mosche" che non vanno mai via e svolazzano sopra la deiezione Pd come prodi, d'alema, bersani riesce a rivalutare

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 21/11/2017 - 12:20

L'hanno fottuto i suoi compari di merenda già un anno fa con il suo "capolavoro" referendario ... cosa vuoi di più dalla vita altro che in ginocchio l'hanno girato di 180° e piegato a 90° per dargli il benservito.

PAOLINA2

Mar, 21/11/2017 - 14:08

Inginocchiarsi, chinarsi, genoflettersi, sono atti che ben conosce, quasi un maestro.

PAOLINA2

Mar, 21/11/2017 - 14:35

rapax: lei ha avuto un abbaglio, ha sbagliato politico, smetta di bere a pranzo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 21/11/2017 - 15:03

@Agrippina - noi non paghiamo niente. Ci guadagnamo soltanto, mandando a casa gli scarsi che tu hai votato a governare.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Mar, 21/11/2017 - 15:34

Hanno fatto bene i suoi ex-compagni di merenda del defunto PD, ora PdR (Partito di Renzi) ad abbandonare lo pigiato scout di Ri, l'ometto politico che ha vinto il terno al lotto mettendosi a disposizione di Merkel, Napolitano e compagnia. Altro che rottamatore: l'eroe della pseudo-sinistra è un super-rottamatore perché ha capito che occorre rottamare se stesso. Ti restano gli spazzini in maglia gialla che hai arruolato, il tuo codazzo di Firenze, visto che anche i migranti tu li hai abbandonati. Ora sono "sereni" nei campi libici.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 21/11/2017 - 16:13

--sallusti sa benissimo che il renzismo ed il berlusconismo sono la stessa roba----lo stesso quadro con cornice diversa----alla fine della fiera sarà papy medesimo che getterà un salvagente a renzi per non farlo annegare--organizzando una coalizione a patto che renzi lasci affogare le anime di sinistra che si sono mostrate restie alla rottamazione- e si tenga il pd compatto---ovviamente lo scranno più alto andrà ad un destricolo(tajani?)--ma renzi otterrà di certo un ministero importante(la farnesina?)----che fine farà la lega? --cercherà una improbabile coalizione con gli stellati-i quali sbatteranno la porta in faccia al felpato----augh

ilbarzo

Mar, 21/11/2017 - 16:21

Renzi ormai è sempre più un perdente .Lo si vede benissimo anche dal comportamento che stà adottando.Sempre più presuntuoso,sempre più fanatico,sempre più pomposo,sempre più voglioso di palazzo Chigi,insomma sempre più tutto. Praticamente un pesce sgombro bollito e scatolato.Poveri pduini,come avranno fatto a farsi pilotare da un elemento del genere.Lo credo bene che il partito PDUINO vada a ramengo.MDP a visto bene di lasciarsi alle spalle il giovincello tutta spocchia di Rignano sull'Arno.

Giorgio1952

Mar, 21/11/2017 - 16:29

Sallusti vogliamo parlare del Cav che ha imbarcato i transfughi Schifani, Quagliariello, Fitto e la De Girolamo, poi ci sono porte aperte per Cesa e De Poli dell'Udc, Mauro, Costa e Zanetti, Tosi ex leghista ed ex sindaco di Verona e la sua compagna Flavia Bisinella reduce dalla sconfitta alle comunali; etc.etc. Si parla ad esempio di Lupi e di Casero, ma anche di Formigoni mentre Sacconi ormai si è avvicinato a Stefano Parisi e quindi indirettamente all'ex Cavaliere.

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 21/11/2017 - 17:43

paolina è sicura di non aver bevuto LEI, un po troppo? se ciò che ho descritto non è per lei renzi, allora smetta

linino

Mar, 21/11/2017 - 19:00

Giusto.Speriamo solo che non vincano

Cheyenne

Mar, 21/11/2017 - 19:32

DIRETTORE RENZI E' UN OPPORTUNISTA CHE HA AVUTO L'ITALIA IN MANO MA HA PERSO LA TESTA ANCHE PER TOTALE INCAPACITA'. SI E' CIRCONDATO DI SCHERANI INCONSISTENTI E DESIDEROSI SOLO DI POTERE. TENTARE DI RICHIAMARE I COMUNISTI ( NON EX O POST) MA COMUNISTI GLI FARA' SOLO PERDERE VOTI.

Yossi0

Mar, 21/11/2017 - 19:51

a proposito della politica fatta di numeri, credo che il sig. renzi anche se riuscisse a coalizzare la sinistra non avrebbe comunque la possibilità di vincere semplicemente perché esiste un incomodo cioé il M5S oltre alla destra. Comunque se anche dovesse vincere sarebbe l'ennesimo governiccolo a danno del paese

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 21/11/2017 - 23:37

Cerca di raccogliere tutta la marmaglia di sinistra, pur di fare una percentuale che comunque non lo farebbe vincere, tanto meno governare. Lui ha già dato, negativamente, quindi meglio che stia a casa, avanti un altro.

asalvadore@gmail.com

Mer, 22/11/2017 - 02:37

Vuole giocare a fare il Giolitti, ma questi stava in ben altra categoria.

kobler

Mer, 22/11/2017 - 09:20

Quelli non sono comunisti! Sono amici di un pitocco e pitocchi anche loro

PAOLINA2

Mer, 22/11/2017 - 14:12

Rapax non confonda la lana con la seta, e' altresi' vero che non tutti sopportano l'alcool, un consiglio, si astenga x il suo bene.

Ritratto di Shark-65

Shark-65

Mer, 22/11/2017 - 15:02

Pur di tornare al Governo sarebbe disposto a trattare anche con Enrico Letta.......(dimenticandosi di averlo rottamato proprio lui con la famosa frase infame: "Enrico stai sereno"). LoL