Gioielliere uccide i rapinatori, i parenti: "Ti uccideremo"

La minaccia: "Siamo tanti fratelli, non si può mai sapere, a qualcuno può frullare per la testa di andare a pescarlo a casa sua. E ucciderlo. Il sangue è sangue"

"Siamo tanti fratelli, non si può mai sapere, a qualcuno può frullare per la testa di andare a pescarlo a casa sua. E ucciderlo. Il sangue è sangue". Con queste parole pronunciate dai familiari di Bruno Petrone, uno dei rapinatori uccisi due giorni fa ad Ercolano e riportate in un video di Fanpage.it., scatta la minaccia per il gioielliere che ha ucciso i due rapinatori. A fare fuoco, durante il tentativo di rapina, fu un commerciante di preziosi di 68 anni. I familiari in lacrime chiedono giustizia per un eccesso, a loro modo di vedere, di legittima difesa. "Anche se sono certa che giustizia non ci sarà - dice in seguito la figlia di Bruno Petrone - perché noi siamo i cattivi. Ma non è giusto. Quando hanno ucciso mio padre non abbiamo ricevuto neanche una telefonata da parte delle forze dell’ordine, e che è morto un cane?".

Intanto a Pomeriggio 5 uno testimone ha parlato di una collutazione tra il gioielliere e i rapinatori: "Stavo fumando una sigaretta di fronte alla gioielleria di Beppe, quando all'improvviso sono arrivati i due malviventi a bordo di un motorino - racconta l'uomo a Barbara d'Urso - una volta scesi hanno estratto quella che a me sembrava una pistola vera, e ci hanno intimato di non muoverci. A quel punto - continua Sergio - uno dei due si è avvicinato a Beppe e gli ha puntato una pistola alla tempia, aprendogli la giacca per prendere i soldi che lui aveva appena prelevato. Nel frattempo l'altro era già risalito sul motorino. A quel punto, io sono rientrato nel negozio per avvertire i miei clienti, e ho sentito esplodere nove o dieci colpi di pistola. Sono uscito e ho visto i due rapinatori a terra e Beppe in stato di shock. Secondo me - conclude Sergio - quando il rapinatore gli ha aperto la giacca e ha visto che Beppe era armato deve aver cercato di impossessarsi anche della pistola, e qual punto deve esserci stata una colluttazione".

Commenti

Nonmimandanessuno

Ven, 09/10/2015 - 22:46

Questo paese di mer.. fa parlare troppo i delinquenti.

VittorioMar

Ven, 09/10/2015 - 23:18

...si sono tirati addosso l'attenzione degli investigatori...se dovesse accadere qualche aggressione sanno subito a chi rivolgersi...adesso sono i parenti delle vittime che devono proteggere il gioielliere..per evitare ulteriori guai...

Ritratto di Galahad12

Galahad12

Ven, 09/10/2015 - 23:41

Poche storie, due delinquenti di meno!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 09/10/2015 - 23:50

Senza far nomi,ecco serviti tutti i BUONISTI che IMPERVERSANO in questo FORUM!!!! Questi sono i risultati del vostro BUONISMO a senso unico, un poveraccio che LO STATO non difende(perche lascia liberi di circolare i delinquenti) che è costretto SUO MALGADO a difendersi da solo, ora è minacciato di morte!!! Alfanoooo, gli dai la tua scorta ora???? Povera Italia e poveri Italiani onesti che siete costretti a continuare a vivere nel "belpaese". Buenas noches dal Nicaragua FELIZ

Ritratto di Civis

Civis

Sab, 10/10/2015 - 00:00

Dopo la rapina, adesso ci sono anche le minacce. Tutto lavoro per i magistrati.

Edmond Dantes

Sab, 10/10/2015 - 00:01

Beh, non offendiamo i cani, che non vanno in giro armati a rapinare la gente. Da che mondo è mondo fare il mestiere del suo babbo comporta il rischio di lasciarci la pellaccia, un po' meno in Italia dove vige il "diritto alla giusta rapina" : il rapinatore deve godere di tutte le tutele alla sua incolumità, pena la condanna del rapinato che non provveda in merito.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 10/10/2015 - 00:11

QUANDO LE CARCERI ED I GOVERNI NON FUNZIONANO CHE DIRE ARMATEVI TUTTI CHIEDENDO PORTO D'ARMA IN FUTURO VI SERVIRA' SEMPRE DI + VISTO CHE LO STATO VI HA ABBANDONATO CREANDO LEGGI A FAVORE DELLA DELINQUENZA. MEGLIO AFFRONTARE UN PROCESSO CHE MORIRE SENZA POTERSI DIFENDERE.

ziobeppe1951

Sab, 10/10/2015 - 00:14

Questa è musica x i pidioti,sempre dalla parte di ladri delinquenti e mafiosi

polonio210

Sab, 10/10/2015 - 00:16

E' forse normale che questa gentaglia immonda possa minacciare una vittima che ha reagito(giustamente)ad un tentativo di rapina?Ma stiamo scherzando?Questi delinquenti debbono essere, immediatamente,messi nella condizione di non nuocere alla vittima.L'unica cosa che dovrebbero fare è stare zitti e ringraziare che siamo in Italia,in un altro paese sarebbero già in galera per minacce.

nunavut

Sab, 10/10/2015 - 00:38

Bee a questo punto,al posto del gioielliere incomincerei ad ammazzare uno x uno i tanti fratelli per essere sicuro di non farmi uccidere. Mi risulta che se proferisci minacce di morte ad una persona potresti essere accusato e condannato o questo vale solo per le persone oneste ?

luposiculo

Sab, 10/10/2015 - 00:58

La difesa è legittima stop. Sono tanti fratelli? In galera anche questi e buttate la chiave. In Italia comandano i delinquenti, a tutti i livelli.

maricap

Sab, 10/10/2015 - 01:18

Cari fratelli dei rapinatori, fate molta attenzione a quel che fate, potreste incorrere nelle ire di gente onesta, che dopo un fatto del genere, di quello da voi ventilato, prende in seria considerazione di restituirvi il servizio, magari non andando neanche troppo per il sottile. Basta che siano della famiglia.

Ritratto di abate berardino

abate berardino

Sab, 10/10/2015 - 01:19

ma tu guarda, nemmeno una telefonata o una medaglia al valore , in adempimento del proprio dovere .Capisco il dolore di un figlio,ma sembra che oggi il delinquere faccia parte di un lavoro considerato normale ,quasi legale . Il signore che ha "osato" difendersi si prepari a sborsare un bel risarcimento..

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 10/10/2015 - 01:20

La riforma della magistratura è improrogabile. La criminalità è in aumento ANCHE A CAUSA DELL'ATTEGGIAMENTO INQUALIFICABILE DELLA MAGISTRATURA POLITICIZZATA. Hanno abusivamente e arbitrariamente sostituito le leggi con un DEVASTANTE SOCIOLOGISMO SINISTROIDE.

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Sab, 10/10/2015 - 01:44

che bella famiglia, che brava gente. li hanno educati bene i loro figli il rapinatore ucciso e la di lui moglie. a quanto pare l'ucciso aveva una fedina penale abbastanza lunga, ma ciò non conta "hanno ammazzato papà, sangue lava sangue" se il papà andava a lavorare come tutte le persone oneste adesso ci sarebbe un morto in meno e i figli avrebbero un'altra mentalità.

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Sab, 10/10/2015 - 04:33

Se questi pregiudicati( vuol dire delinquenti giudicati altre volte per reati criminali) fossero stati in gattabuia invece che liberi in mezzo alla gente, ora sarebbero vivi. Criminale , secondo me, e' chi giudica e lascia fuori questi delinquenti. Ma cambiera' , eccome se cambiera'

Ritratto di luigin54

luigin54

Sab, 10/10/2015 - 06:51

QUESTA E' UNA FAMIGLIA DA SOPPRIMERE IN MASSA NON MERITANO DI VIVERE, DELINQUENTI SONO NATI DELINQUENTI MORIRANNO.

Iacobellig

Sab, 10/10/2015 - 07:34

ANCHE QUESTO! LO STATO DEVE INTERVENIRE SUBITO CONTRO QUESTA GENTAGLIA CHE DIFENDE IL PARENTE DELINQUENTE. BENE HA FATTO IL GIOIELLIERE A UCCGIDERLO: UNO DI MENO!!!

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Sab, 10/10/2015 - 07:49

Se la giustizia esistesse si metterebbero in galera pure tutti i parenti del delinquente ammazzato, che, sono pronto a scommetterci, sono tutti della stessa pasta.

Korintos

Sab, 10/10/2015 - 08:19

Bene sarebbe scovare i parenti dei rapinatori e farli fuori tutti, nessuno escluso. Se non c'è coscienza della colpa allora non c'è rimedio e ravvedimento, ergo fuori tutti. Punto

TheSchef

Sab, 10/10/2015 - 08:32

tra qualche giorno li vediamo tutti a Porta a Porta?

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 10/10/2015 - 08:51

Il sangue è sangue ..... e i figli di p...... rimangono sempre figli di p......!!! La cosa grave è che lo stato non fa niente contro questi bastardi!!!

routier

Sab, 10/10/2015 - 08:51

In Italia non esiste il reato di minaccia grave? Nei Paesi civili, esiste!

alby118

Sab, 10/10/2015 - 08:53

Esiste la feccia straniera ma ricordiamoci che abbiamo anche la feccia nostrana e le parole dei parenti dei due delinquenti, perchè questo sono e nient'altro, non fanno altro che dimostrarlo.Se avesse ucciso due persone, come sostiene la figlia di uno dei due, il gioielliere meriterebbe il carcere, ma ha ucciso due brutti delinquenti quindi merita un premio.In carcere metterei subito quel balordo del fratello che con quelle parole dimostra di essere della stessa risma dei due farabutti.

lento

Sab, 10/10/2015 - 09:13

Se quella mattina ...si andava a lavorare ,questo non succedeva...

Vincenzo122

Sab, 10/10/2015 - 09:30

Mi donmando: quando questa feccia sarà arrestata,insieme a chi li ha intervistati.

Vincenzo122

Sab, 10/10/2015 - 09:39

Ho votato sempre a sinistra,ma mi sono reso conto che i veri delinquenti sono loro,insieme ad una magistratura corrotta. Lo strano è che questa sinistra resiste sempre,possibile che in Italia sono tutti delinquenti?

xywzwyx

Sab, 10/10/2015 - 09:50

Questi sono una famiglia di delinquenti e da loro non potevamo aspettarci che cose delinguenziali. Quello che trovo, invece, intollerabile e che con il mio canone rai si paghi -e pure profumatamente- un tal Porro che mette a disposizione di questi delinqeunti la rete rai affinchè la usino come megafono delle loro minacce di morte. In un paese civile, Vespa dopo i Casamonica e Porro dopo l'ultima sua trasmissione sarebbero stati cacciati a calci nel sedere.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 10/10/2015 - 09:56

@VittorioMar:...certo!...@moshe:...gia!...@emmepi1:...gia!...@hernando45:...gia!....gia!....gia!....Quando l'80% degli italiani "votanti",ed il 45% degli italiani "non votanti",comincerà a cambiare idea?...Non ho speranza!....l'"orizzonte degli eventi" è già stato superato purtroppo!!

scorpione2

Sab, 10/10/2015 - 10:02

il testimone ha sentito esplodere nove-dieci colpi, ma che arma aveva il gioielliere?

cgf

Sab, 10/10/2015 - 10:10

poveri rapinatori armati, li hanno uccisi!! ed ora alle loro famiglie è venuto a mancare il sostentamento.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 10/10/2015 - 10:12

VittorioMar - Osservazione troppo sottile. L'intelligenza di certa gente non e` il loro punto di forza. Non solo hanno detto una caz.zata, ma sono talmente "rustici" che la metteranno in atto.

paco51

Sab, 10/10/2015 - 10:27

il problema si risolve con il metodo, di coinvolgere nel sistma rieducativo (.....!) parenti per tre generazioni! sarebbe un deterrente sufficiente! Proibito partecipare a processi, essere parte civile, proibito tutto per parenti di chi chi delinque !, solo cella con porta saldata, ( troppo buoni) o pena capitale!

Cobra71

Sab, 10/10/2015 - 10:33

Al palo tutto lo schifo della famiglia! Gente dannosa alla società, inutile come una zecca fra i peli di un cane!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Sab, 10/10/2015 - 10:37

Grande Porro, grande operazione mediatica. Ha fatto esternare, urbi et orbi, il modo di ragionare di una banda di delinquenti consanguinei. Capite ora perchè bisogna girare armati?

Ritratto di NIKONISTA

NIKONISTA

Sab, 10/10/2015 - 11:01

Vergognoso: ora in Italia sono le vittime a doversi tutelare. Se non vengono fatte fuori alla prima, ci pensano i familiari. Ma che credevano, di essere giustificati perché manca il lavoro o perché hanno dei familiari a piangerli ? Magari chiedevano pure la tutela della L. 626 per la sicurezza sul "posto di lavoro". Ahahah, proprio dei poveracci, e noi siamo dei poveracci ad accettare una giustizia cosi' chiaramente schierata con chi delinque. Si rendono conto i familiari di quei due che ci stanno facendo ridere coi loro discorsi ?

buri

Sab, 10/10/2015 - 11:06

se non amdavamo a rapinare sarebbero amcora in vita, se lo sono cercato, invece di minacciare quella gente dovrebbero pensare a cambiare vita visti che non vogliono accettare i rischi del mestiere

maurizio50

Sab, 10/10/2015 - 11:07

Certo che da quelle parti i guerriglieri dell'ISIS, a paragone con i locali, sembrerebbero pecore belanti!!!

Franco Ruggieri

Sab, 10/10/2015 - 11:13

E' arrivato il momento di costituire gli squadroni della morte: bisogna far fuori questi farabutti di camorristi, mafiosi, ladri, assassini, ecc. Se aspettiamo che i magistronzi ci pensino loro siamo fritti. Questo è il risultato del '68 e della scuola dei compagnonzi di mxxxa delle Frattocchie che ha creato questa casta che amministra la giustizia.

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 10/10/2015 - 11:25

ORA QUALCHE MAGISTRATO DEVE INTERVENIRE IMMEDIATAMENTE PER MINACCE AGGRAVATE TUTTI IN GALERA E POSSIBILMENTE PER LUNGO TEMPO. SONO MINACCE AGGRAVATE DETTE PUBBLICAMENTE. SCOMMETTO CHE ARRIVEREMO A NATALE E NON SUCCEDERA' NULLA MA PROPRIO NULLA

Gioa

Sab, 10/10/2015 - 11:35

I DELINQUENTI COME SCRIVE NONMINADANESSUNO HANNO UNA RILEVANZA TROPPO GRANDE... VEGOGNATEVI A DIRE CHE QUANDO HANNO UCCISO VOSTRO PADRE, CHE NON E' GIUSTO CHE NON ABBIATE AVUTO UNA TELEFONATA DELLA FORZE DELL'ORDINE....VI RENDENTE CONTO DI COSA DICHIARATE?....LE FORZE DELL'ORDINE HANNO IL RUOLO E FUNZIONE DI PROTEGGERE IL PAESE DAI DELINQUENTI...VOSTRO PADRE ERA UNO DEI TANTI DELINQUENTI CHE SE NON VENIVA FERMATO DAL GIOIELLIERE CHE ORA STA PAGANDO PER ASSERSI DIFESO LO DERUBAVA DELLA SUA VITA DEL SUO PANE QUOTIDIANO LEGITTIMANTO DA TANTA FATICA E SE SI FOSSE OPPOSTO IL VOSTRO "SANTO PADRE" L'AVREBBE UCCISO.... IL RUBARE E' L'ANTICAMERA DI UN PERCORSO DI VITA CHE PORTA ALLA CRIMINALITA'...I DELINQUENTI INIZIANTO A RUBICCHIARE PER POI FINIRE "NELLA BANDA DELLA MAGLIANA". LE FORZE DELL'ORDINE HANNO FATTO IL LORO DOVERE: TENERSI LONTANTO DAL RINGRAZIARE IL DELINQUENTE!!.

aredo

Sab, 10/10/2015 - 11:45

Arriverà il giorno che i mafiosi magistrati di sinistra assoluti criminali che permettono a questi loro fratelli criminali così come ai terroristi islamici di uccidere, stuprare, derubare in assoluta libertà verranno presi e massaccrati tutti quanti, fatti a pezzi come meritano dalla gente onesta che reagirà a questa dittatura criminale!

Ernestinho

Sab, 10/10/2015 - 11:54

Se qualcuno di noi, cittadino italiano ONESTO, osasse minacciare chiunque, incorrerebbe nelle ire della "giustizia"! Questi qua, parenti malavitosi di delinquenti, osanno minacciare di morte, davanti a decine di testimoni ed alla TV, ed a loro NESSUNO dice niente! Povera italia!

Ernestinho

Sab, 10/10/2015 - 12:03

Ma il renzi perché non parla? Lo fa soltanto quando ne ha un tornaconto personale!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 10/10/2015 - 12:04

Questo è il risultato,di un martellamento di massa,che ha fatto decadere tutti i valori,per cui la "convenienza" pur minima,supera anche il più grande disonore!!

guardiano

Sab, 10/10/2015 - 12:14

Strano non vedo commenti del saputello pontalti, dimenticavo che oggi è sabato quindi giorno di riposo.

husqvy510

Sab, 10/10/2015 - 12:16

Queste cose succedono solo al sud. E se succedono al nord sono meridionali trapiantati. Non è razzismo ma constatazione della realtà. Prego pubblicare grazie.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 10/10/2015 - 12:24

Mi preoccuperei di piu dei guidici......

routier

Sab, 10/10/2015 - 12:28

I parenti che hanno minacciato il gioielliere devono sperare che non gli venga neanche un raffreddore, perché, nel caso, i carabinieri li prendono, li portano al gabbio e buttano la chiave.

Zizzigo

Sab, 10/10/2015 - 12:45

I delinquenti si sostengono l'un l'altro... le persone oneste sono costrette a soccombere ai delinquenti, dalla legge... cos'è che non va?

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Sab, 10/10/2015 - 12:50

Intitoliamo subito un aula del senato ai Petrone! Giuliani più giuliani meno...

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 10/10/2015 - 12:51

L'Italia fosse un paese serio avrebbe messo già in galera quei famigliari filodelinquenti. Staremo a vedere come la magistratura agirà contro queste minace di morte.

egi

Sab, 10/10/2015 - 13:11

Questo è il risultato di una integrazione impossibile, il meridione e così è il nord ha pagato un prezzo enorme e ora vogliono integrare gli arabi è la fine bastardi.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Sab, 10/10/2015 - 13:25

Comprendiamo che in un posto così, cresciuto a statalismo sinistroide, con la crisi mondiale che stiamo vivendo l'unica soluzione sia una rapina. Però se va male, almeno statevi zitti!

ilbelga

Sab, 10/10/2015 - 13:25

oggi e stata mandata in onda un intervista a la moglie di uno dei banditi ebbene ha detto:"sapevo cosa faceva mio marito ma eravamo un tutt uno" poi ha minacciato il gioielliere, mi domando, perché non metterla in galera subito lei e tutti quelli che minacciano di morte il gioielliere o in questo paese di mxxxa è possibile minacciare tutti impunemente?

morghj

Sab, 10/10/2015 - 13:42

State buoni e tranquilli, che ci sarà sicuramente un giudice che condannerà il povero gioielliere a risarcivi parecchie migliaia di euro. Come è giusto che sia, in fin dei conti il vostro caro parente ha perso l'opportunità di effettuare molte altre rapine, con un danno economico ingente, che è giusto venga risarcito.

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 10/10/2015 - 13:53

Sconcertante l'indignazione della figlia, che lamenta l'uccisione del babbo caduto sul lavoro mentre assieme ad un complice stava facendo una rapina. Non si ammazza la gente così, piange indignata. Il nostro è un Paese da troppo tempo abituato alle zone franche, specie al sud, dove la criminalità è considerata cosa normale, dove non si rispettano le regole e nessuno muove un dito per farle rispettare come succede altrove. Poi succedono queste cose. Chissà che direbbe Alfano al riguardo, specie dopo le minacce esplicite e reiterate. Un Paese dove la legge viene applicata, invece della scorta al gioielliere sarebbe stata arrestata l'intera famiglia e i magistraturi che ricordano sempre l'obbligatorietà dell'azione penale cosa stanno facendo per non intervenire, sono distratti o ancora in ferie?

Rotohorsy

Sab, 10/10/2015 - 13:57

Questo è quello che è permesso in un Paese come il nostro. Delinquenza impunita, anzi giustificata se non addirittura esaltata. Voci di delinquenza che vengono amplificate, diffuse e commentate con senso di indulgenza. Aree del Paese dove tutte le iniquità sono permesse. Ma che Paese è questo ?? Un Paese di m****.

Villanaccio

Sab, 10/10/2015 - 14:00

Napoli avrebbe bisogno di una bella eruzione e rifarla da capo mettendoci però altra gente.......

Villanaccio

Sab, 10/10/2015 - 14:02

Alla fine anche questi due saranno rimborsati con 135.000 euro e con 4 anni di galera a chi ha sparato....grazie alla "giustizia" italiana

Ritratto di Chichi

Chichi

Sab, 10/10/2015 - 14:06

Temo che lo faranno. E i familiari del gioielliere, visto i tenore di tante sentenze dei nostri giudici, dovranno anche pagare un salato risarcimento.

Ernestinho

Sab, 10/10/2015 - 17:14

Cosa aspettarsi di più da un paese in cui, essendo stato ammazzato a Genova uno che stava per trucidare un Carabiniere, è diventato quasi "vittima" ed "eroe"?

Ritratto di COTIX

COTIX

Sab, 10/10/2015 - 20:38

Non mi sembra il caso deplorare questo episodio,molti prima di me ne hanno dette molte e ben fatte. L'unica cosa che mi sembra giusto aggiungere e' vedere la possibilita' che i mass media, danno il microfono a certi zingari italiani, di esprimere le loro stupide idee di ignoranti,manco fossero dei personaggi pubblici e comunque degne di attenzione,Autorita' a parte.

seccatissimo

Sab, 31/10/2015 - 00:09

Quando è che gli italiani ormai ridotti a pecore belanti torneranno ad essere uomini?