Giubileo flop? Ecco i dati del Vaticano

Numeri impietosi per l'Anno Santo. A dicembre sono calati gli arrivi di pellegrini rispetto a un anno fa. Ancora forte la paura del terrorismo.

Giubileo flop? Laici e cattolici se lo chiedono da tempo. Ora i dati ufficiali del Vaticano certificano che l'avvio del Giubileo è stato addirittura in negativo. Il numero di pellegrini che hanno partecipato agli incontri pubblici con il Papa nel mese di dicembre è stato infatti inferiore del 30% rispetto allo stesso mese del 2014 passando dagli oltre 461mila di un anno fa ai 324mila.

Le stime, riportate da Repubblica, sono elaborate dalla Prefettura della casa pontificia, l'ente che si occupa della registrazione di persone e comitive per gli eventi nei quali è prevista la presenza di Francesco, Si tratta delle udienze, delle celebrazioni liturgiche e delle benedizioni dell'Angelus che si ripetono anche fuori dall'Anno Santo. Dal novero dei pellegrini sono esclusi invece coloro che passano sotto alla Porta Santa, ma molti di questi arrivati da fuori Roma hanno presumibilmente associato il transito giubilare a uno degli incontri con Papa Francesco che ha avuto un calendario pubblico fittissimo di impegni: ben 23 appuntamenti lo hanno visto protagonista nel solo mese di dicembre durante il quale il giorno dell'Immacolata (l'8) si è inaugurato l'Anno Santo davanti a cinquantamila persone. Per le celebrazioni solenni la Prefettura vaticana ha contato in tutto 108mila persone alle funzioni nel corso del mese di dicembre 2015, contro le 21mila dell'anno precedente. Solo il Giubileo delle famiglie ha richiamato a San Pietro e dintorni altre 50mila persone. Per udienze generali del mercoledì le presenze sono aumentate da 32mila a 44mila, mentre quelle speciali sono passate da 18.500 a 22mila. La recita dell'Angelus, invece, nonostante il clima più mite, ha visto accorrere solo 150mila pellegrini rispetto ai 390mila dello stesso periodo del 2014.

I motivi di questa scarsa affluenza sono principalmente due: la paura di attentati dopo i fatti di Parigi e il fatto che Papa Francesco abbia invitato i vescovi ad aprire almeno una Porta Santa in ciascuna diocesi del mondo per sottolineare il valore universale della misericordia e per permettere di ottenere l'indulgenza anche a chi non può raggiungere Roma. L'ostensione del corpo di Padre Pio prevista a febbraio e la canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta programmata per il 4 settembre, potrebbero però invertire una tendenza che non si è limitata al mese di dicembre ma ha abbracciato in realtà tutto il 2015. I numeri registrati dalla Prefettura della Casa Pontificia, infatti, hanno rilevato che nell'ultimo anno i pellegrini presenti agli incontri con il Papa sono stati 3.210.860, circa il 45% in meno contro i 5.916.800 carrivati nel 2014 e meno della metà dei 6.623.900 accorsi solo nei nove mesi del 2013 successivi all'elezione di Bergoglio al soglio di Pietro. Nel 2012, l'ultimo anno del pontificato di Benedetto XVI, i fedeli erano stati 2.351.200.

Annunci
Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 31/12/2015 - 13:57

Non riuscirò mai a capire questo giubileo...............perchè..........per che cosa??????????????Se va a buttare corone di fiori per gli extracomunitare ed incolpare gli italiani per le morti nel canale di sicilia,questo lo capisco...ma non mi sento in colpa.

Non so

Gio, 31/12/2015 - 14:14

Ma nessuno si pone il problema che "forse" questo Papa piace a tutti, atei, mussulmani, miscredenti, comunisti, ciellini e chi più ne ha più ne metta, tranne che ai cattolici?

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Gio, 31/12/2015 - 14:16

Che sorpresa!!! I cristiani sono oggetto di un genocidio e dovrebbero andare a Roma per sentire il Papa o Galantino che definiscono fratelli e predicano l’accoglienza di chi li trucida in ogni parte del mondo? Comunque, non si tratta di un flop del Giubileo, ma della politica di questo Papa e (quasi) dell’intera chiesa cattolica.

Aries 62

Gio, 31/12/2015 - 14:35

Questo papa ha una caratteristica tipica di tutti i popoli sudamericani. Qualsiasi cosa succeda,la colpa e' sempre degli altri.

cgf

Gio, 31/12/2015 - 15:23

NON Mescolate sacro con profano...DA NON DIMENTICARE che non esistono MOLTE più porte sante che in altri giubilei, sono appena tornato da Brasile/Argentina ed ho visto molta partecipazione, soprattutto a San José de Flores a Buenos Aires dove Bergoglio ebbe la vocazione all'uscita di essa dopo essersi confessato. [abitatava a pochi isolati, ndr] Tutto sommato, da CRISTIANO, sono molto più contento così, non si ottiene l'indulgenza solo a Roma nella CHIESA UNIVERSALE, non è obbligatorio il pellegrinaggio almeno una volta nella vita, questo papa continua a spiazzare tutti, non solo gl'albergatori, ma chiunque voglia trarre vantaggi economici dalle sue iniziative.

autorotisserie@...

Gio, 31/12/2015 - 15:52

NON MENE PUO' FREGA' DE MENO, VIVENDO A ROMA, E' SOLO UNA SCOCCIATURE E BASTA, CIAO PAPA CECCO,RIPOSATI.

ammazzalupi

Gio, 31/12/2015 - 16:19

Il Giubileo è un flop. Né più né meno di chi lo ha indetto. Franceschiello... il papa del VUOTO ASSOLUTO.

Dordolio

Gio, 31/12/2015 - 17:13

Quella del Giubileo è una operazione di marketing e commerciale tout court. Si vuole proporre l'immagine del pontefice riformatore e pieno di buone intenzioni (irrealizzabili) per rilanciare una Chiesa screditatissima per i suoi componenti coinvolti in scandali economici e sessuali oltre ogni limite pensabile. E far girare anche dei quattrini con tutto un indotto legato alla Chiesa stessa. La gente non ci casca, smaliziata come è (quando alle faccende di Spirito si uniscono quelle di mercato succede....).

vittoriomazzucato

Gio, 31/12/2015 - 17:31

Sono Luca. E se avessero ragione i commenti di "Non so" e di "Aries 62" per questo Papa Gesuita non resterebbe che tornarsene in Argentina. E starsene in silenzio contemplativo sperando in un momento di riabilitazione. GRAZIE.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 31/12/2015 - 17:43

Questo furbastro spera di ingraziarsi tutti, piu' che un papa cristiano sembra un politico democristiano. Pur non essendo un praticante non ho mai sentito la chiesa cosi' lontana, dove di cristiano non c'e' nulla, ma solo slogan politici. L'uomo sbagliato, al posto sbagliato sopratutto nel periodo sbagliato. E il connubio papa francesco, obama, ue, sembra una forza di distruzione dell'occidente giudaico cristiano. Dopo questi, solo macerie.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 31/12/2015 - 18:13

@stenos:....concordo!

Cheyenne

Gio, 31/12/2015 - 18:34

niente paura tanto paga pantalone (cioè l'italia). Concordo con "non so", salvo per gli atei

Ritratto di xulxul

xulxul

Gio, 31/12/2015 - 20:45

E chissenefrega? Il Papa l'ha indetto per dare la possibilità di salvarsi l'anima cambiando vita. A Gesù Cristo non interessa nulla dell'audience. "Volete andarvene anche voi?" disse in maniera netta e chiara. Avendo dato la possibilità di celebrare il giubileo belle diocesi, giustamente in tanti non sentono il bisogno di andare a Roma. Si può pregare bene anche a casa con una buona confessione e con pratiche di pietà.

goligo

Ven, 01/01/2016 - 02:54

Questo Papa è un massone

un_infiltrato

Ven, 01/01/2016 - 05:59

Mi domando come faccia Francesco a fronteggiare e - puntualmente - schiacciare e vincere un branco composito di pennivendoli, commentatori improbabili, inscienti in genere che si sforzano invano di oscurare o, per lo meno, attenuare i successi della sua azione pastorale. Fino ad avere l'impudenza - come in questo caso - di falsificare perfino i dati, pur di tentare, sempre invano, di negare l'evidenza.

macchiapam

Ven, 01/01/2016 - 08:28

Esito prevedibile di un'iniziativa sbagliata in un momento sbagliato.

rossini

Ven, 01/01/2016 - 08:59

Flop non per paura ma perché questo Papa ha trasformato la Chiesa Cattolica in un doppione di Emergency o della Croce Rossa. Adesso non ci resta che attendere il flop dell'8 × 1000. Vedremo quanti Italiani hanno aperto gli occhi e si rifiuteranno di finanziare questa Chiesa con i suoi Mons. Galantino e con pretacci comunisti che mettono il Cristianesimo sullo stesso piano di una religione sanguinaria e propagatrice di odio come l'Islam. Niente più 8 × 1000 alla Chiesa Cattolica.