Giubileo, Papa Francesco: "Assolvere le donne che sono pentite per il peccato di aborto"

Il Santo Padre illustra tutte le novità del prossimo Giubileo: dalla validità delle confessioni lefebvriane all'amnistia per i carcerati

Francesco in Ecuador con il semplice bastone apostolico donatogli da un profugo somalo

In occasione del prossimo Giubileo della Misericordia, papa Francesco ha "deciso, nonostante qualsiasi cosa in contrario, di concedere a tutti i sacerdoti per l’Anno Giubilare la facoltà di assolvere dal peccato di aborto quanti lo hanno procurato e pentiti di cuore ne chiedono il perdono". Lo ha scritto il Santo Padre in una lettera a monsignor Rino Fisichella.

Un'altra grande occasione di perdono è offerta anche ai sacerdoti lefebvriani. Nella lettera a monsignor Fisichella, Francesco rivolge "un’ultima considerazione a quei fedeli che per diversi motivi si sentono di frequentare le chiese officiate dai sacerdoti della Fraternità San Pio X. Questo Anno giubilare della Misericordia non esclude nessuno - sottolinea -. Da diverse parti, alcuni confratelli Vescovi mi hanno riferito della loro buona fede e pratica sacramentale, unita però al disagio di vivere una condizione pastoralmente difficile. Confido che nel prossimo futuro si possano trovare le soluzioni per recuperare la piena comunione con i sacerdoti e i superiori della Fraternità. Nel frattempo, mosso dall’esigenza di corrispondere al bene di questi fedeli, per mia propria disposizione stabilisco che quanti durante l’Anno Santo della Misericordia si accosteranno per celebrare il Sacramento della Riconciliazione presso i sacerdoti della Fraternità San Pio X, riceveranno validamente e lecitamente l’assoluzione dei loro peccati".

Il Giubileo, inoltre, ha sempre rappresentato per i carcerati "l'opportunità di una grande amnistia, destinata a coinvolgere tante persone che, pur meritevoli di pena, hanno tuttavia preso coscienza dell’ingiustizia compiuta e desiderano sinceramente inserirsi di nuovo nella società portando il loro contributo onesto". Il Papa assicura quindi a tutti i carcerati la possibilità di ottenere l’indulgenza plenaria nelle loro celle: "Il mio pensiero - confida Bergoglio nella lettera a monsignor Fisichella - va ai carcerati, che sperimentano la limitazione della loro libertà. A tutti costoro - scrive - giunga concretamente la misericordia del Padre che vuole stare vicino a chi ha più bisogno del suo perdono".

Nella Lettera indirizzata al presidente del Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, Papa Francesco stabilisce dunque che i detenuti "nelle cappelle delle carceri potranno ottenere l’indulgenza, e ogni volta che passeranno per la porta della loro cella, rivolgendo il pensiero e la preghiera al Padre. Possa questo gesto - auspica il Pontefice - significare per loro il passaggio della Porta Santa, perchè la misericordia di Dio, capace di trasformare i cuori, è anche in grado di trasformare le sbarre in esperienza di libertà. Per vivere e ottenere l’indulgenza i fedeli sono chiamati a compiere un breve pellegrinaggio verso la Porta Santa, aperta in ogni Cattedrale o nelle chiese stabilite dal Vescovo diocesano, e nelle quattro Basiliche Papali a Roma, come segno del desiderio profondo di vera conversione".

Tra le altre indulgenze concesse dal Santo Padre c'è anche quella per i morti: "L’indulgenza giubilare può essere ottenuta anche per quanti sono defunti. A loro - sottolinea Bergoglio - siamo legati per la testimonianza di fede e carità che ci hanno lasciato. Come li ricordiamo nella celebrazione eucaristica, così possiamo, nel grande mistero della comunione dei Santi, pregare per loro, perchè il volto misericordioso del Padre li liberi da ogni residuo di colpa e possa stringerli a sè nella beatitudine che non ha fine".

Commenti
Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 01/09/2015 - 12:56

Papa, Papa... ma secondo Lei, Don Matteo è l'evoluzione spirituale di Trinità?

Totonno58

Mar, 01/09/2015 - 13:04

IMMENSO... se è vero che non c'è peccato che non può essere perdonato (a parte quelli contro lo Spirito), non si capiva questa "deroga"...l'omicidio in senso lato sì e l'aborto(che resta omicidio comunque) no?purtroppo, quando c'è di mezzo il sesso, noi cattolici siamo abituati a fare sempre dei distinguo, con Francesco si respira un'aria nuova che si chiama MISERICORDIA.

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 01/09/2015 - 13:05

ORMAI E' CONFERMATO, ABBIAMO UN PAPA COMUNISTA, PURTROPPO.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 01/09/2015 - 13:28

A quando l'assoluzione per l'omicidio? Ci si pente e voilà, il gioco è fatto. Basta poco e che ce vo'!...ahahah.

handy13

Mar, 01/09/2015 - 13:30

...assolvere..?..c'è stato un processo.?

Ritratto di nottiTaglia..

nottiTaglia..

Mar, 01/09/2015 - 13:31

a ridatece paparazzi

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 01/09/2015 - 13:32

@Totonno58- Ma la misericordia per caso è una novità nel cristianesimo? Ma ci sarà qualche bimbo che dirà "Il papa è nudo"?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 01/09/2015 - 13:42

Un Papa comunista? Per opera e virtù dello Spirito Santo. O no?

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 01/09/2015 - 13:53

Papa Francesco, mi scusi O ASSOLVI O NON ASSOLVI. La facoltà NON SPETTA ai Sacerdoti ma a DIO!!!

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Mar, 01/09/2015 - 13:54

La tariffa per assolvere dal peccato dell'aborto quante'? Tanto lo sappiamo tutti che per farsi perdonare dalla chiesa basta pagare!

Totonno58

Mar, 01/09/2015 - 14:00

Euterpe...maronna mia, si' 'tterribile!!:)

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 01/09/2015 - 14:05

mi fa venire I brividi

Ritratto di kikina69

kikina69

Mar, 01/09/2015 - 14:06

massì i bambini abortiti..chissenefrega..mica sono migranti quindi..mica votano, mica sono musulmani!! me l'aspettavo che il colpo di spugna misericordioso andasse a discapito di tali esseri umani indifesi perchè nel ventre materno e impossiblitati a votare, così che - visto che il fenomeno è spesso preso alla leggera - mi diceva un amico medico - tanto che è reiterato con aborti ripetuti da parte delle stesse donne, rendiamolo ancora più insignificante agli occhi delle loro coscienze. ed è coerente anche la sua forte preoccuipazione (quella che non mostra mai per gli abortiti) per i carcerati, privati della loro libertà sarà mica che la prossima mossa sarà di cominciare a rompere i cosiddetti all'infinito perchè accogliamo anche i carcerati nelle ns case? in fondo poverini anche loro sfuggono da situazioni di persecuzione, locali angusti e privi di confort..dobbiamo fare qualcosa subito.

obiettore

Mar, 01/09/2015 - 14:17

Emma Bonino, vai da don Mazzi , ti confessi e , #staiserena, ne esci assolta.

venco

Mar, 01/09/2015 - 14:20

Totonno58, misericordia su tutto, totale, cioè il caos.

Molok

Mar, 01/09/2015 - 14:23

Ma come si permette? Perche' deve sempre interferire nella vita politica e sociale italian\? Perche' all'estero nessuno riporta le esternazioni quotidiane di questo capo di uno staterello estero? Ma siamo ancora nello Stato Pontificio? O qualcuno gli risponda per le rime, o smettiamola per favore di riportare ogni santo giorno le esternazioni e i diktat del papa che sta distruggendo la cristianita' e l'Occidente

PaK8.8

Mar, 01/09/2015 - 14:24

Euterpe (e altri), faccio notare che tutti i peccati possono essere assolti. Ovviamente, e in relazione alla gravità, oltre al pentimento, il Ministro può subordinare l'assoluzione a previi atti di penitenza, di lunghezza e durezza variabili. Ci mancherebbe altro. Se così non fosse, avremmo un avallo del peccato di disperazione, che altro non è che una forma di superbia – ossia ritenere che i nostri atti siano più grandi di Dio. Il fatto che l'assoluzione in mancanza di pentimento sincero non sia valida, anzi configuri il peccato mortale aggiuntivo di sacrilegio (in quanto atto contro un Sacramento) è discorso completamente diverso. Saluti.

Ritratto di kikina69

kikina69

Mar, 01/09/2015 - 14:26

cioè quello che mi fa sostanzialmente girare le scatole di questo papa è che è così ansioso di mostrare misericordia ai delinquenti (carcerati, migranti ecc) e facile a dimenticare gli innocenti (feti abortiti, italiani assassinati, cristiani massacrati!)!!

xywzwyx

Mar, 01/09/2015 - 14:27

Chi ha avut ha avut avut chi ha data ha dat ha dat scrudamc o passat sim e napuli paisà

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 01/09/2015 - 14:34

Ci voleva questa "autorizzazione papale"? L'aborto è peccato per la Chiesa, ma è un atto "istantaneo", non permanente, per cui il peccato poteva essere "perdonato" dal confessore in presenza di sincero pentimento. Del resto ciò vale, anche se ovviamente non ne ho esperienza, anche per chi si macchia di omicidio volontario. L'unico "peccato" insanabile, a quanto mi risulta, era il divorzio seguito da altre nozze, ma su questo mi pare che sia intervenuto Francesco recentemente, mi pare considerandolo un peccato veniale, anche se con effetti permanenti. Ormai la morale cattolica sembra in movimento, in via di "modernizzazione", ma il problema certamente non è di chi qui scrive, ma del Vescovo di Roma, il successore di Pietro, di fronte al quale certamente io, come tanti, sono solo una formica, anche se talvolta con qualche perplessità.

Ric60

Mar, 01/09/2015 - 14:41

Bisognera' farsene una ragione che questo Papa sta cambiando la Chiesa...anzi l'ha gia' cambiata! Puo' piaciere o meno, ma con questa realta' bisogna e bisognera' fare i conti e non limitarsi a rimpiangere un passato che non tornera' mai piu'

pgbassan

Mar, 01/09/2015 - 14:41

Euterpe: mi hai preceduto. Che altro dire?

gneo58

Mar, 01/09/2015 - 14:41

per EMMEPI1 - esatto per la chiesa e' proprio cosi', assoluzioni, scioglimento di matrimoni da parte della sacra rota ecc ecc. evidentemente la cacciata dei mercanti dal tempio non e' servita a nulla. In ogni caso se perdono ci sarà sara' solo quando l'individuo si pentira' veramente dovendo fare il grande passo (per molti salto nel buio) da questa all'altra vita e la chiesa in questo non c'entra proprio un bel niente, e' una cosa molto personale che coinvolge l'individuo nel suo io piu' profondo.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 01/09/2015 - 14:46

Mi sai spiegare Totonno58 (13:04) cos'è il peccato contro lo Spirito? Non l'ho mai capito. Imperdonabile a differenza di tutti gli altri, compreso quello di uccidere, anche magari aver ucciso per tutta la vita un innocente al giorno con sadico piacere e poi pentirsi il giorno prima di morire per ottenere il perdono. Cos'è il peccato contro lo Spirito? Non sto scherzando Totonno58. Grazie per una tua risposta.

Ritratto di semovente

semovente

Mar, 01/09/2015 - 14:47

......pentiti di cuore....basta dirlo al sacerdote al riparo dalla grata ed il gioco è fatto. "Santità", dove intenderebbe portarci?

sakai389

Mar, 01/09/2015 - 14:52

Caro Papa, invece di procurare tanto lavoro alla tua chiesa con tutti i perdoni che saranno elargiti in grande abbondanza, non potresti, una volta per sempre, cancellare i 10 comandamenti, che fra l'altro, procurano proprio questo caos ? Poi.... ricordati delle vittime....

COSIMODEBARI

Mar, 01/09/2015 - 14:55

Entrano dentro questa concessione tutte le donne che accompagnandosi ad un prete si siano trovate incinte. Ma come bravo e previdente, nonchè misericordiono questo paparaquaqua. Quando la concessione a tutti i preti per assolvere quelli macchiati di pedofilia?

onurb

Mar, 01/09/2015 - 15:05

Tanto le chiese resteranno vuote ugualmente. Quello del Papa mi sembra un altro classico caso di Se la montagna non va a Maometto...

Ritratto di kikina69

kikina69

Mar, 01/09/2015 - 15:10

Pak..gentile signore, mi scusi, ma ..il pentimento non può essere dispensato in un giubileo come un qualsiasi souvenir, perchè il VERO pentimento è frutto di un percorso, non di un moto istintivo dell'animo, occorre aver compreso il proprio errore e nel caso di un aborto è un percorso molto difficile. farne oggetto di perdono a richiesta durante un giubileo, a me cattolica praticante impegnata in passato nei movimenti pro-life, sembra un tantino una presa per i fondelli. Il perdono non è un punto di arrivo, dopodichè scordiamoci il passato come recita il noto proverbio, ma deve essere un punto di partenza, dopo un percorso e un lavoro su se' stessi, per questo non lo avrei sbandierato come atto di misericordia da lanciare a tutti mostrare pentimento è una cosa e ci vuole niente, essere veramente pentiti forse non basta una vita

pavone

Mar, 01/09/2015 - 15:26

medioevo

venco

Mar, 01/09/2015 - 15:29

Omar el mukkar, un papa comunista per opera dei cardinali massoni che lo hanno votato.

Germano Palmieri

Mar, 01/09/2015 - 15:40

La scelta di tempo per la richiesta di una "grande amnistia" mi ricorda quella di chi pretendeva di spegnere l'incendio con un getto di benzina.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 01/09/2015 - 15:43

@sakai389- Sì, sì, cancellare i dieci comandamenti: ottima proposta e risolutrice, così verrebbero eliminate tante chiacchiere per tentare di aggirarli. Basta poco e che ce vo'!...ahahah.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 01/09/2015 - 15:44

Purtroppo (o per fortuna, dipende) la Chiesa non ha più alcun potere sulla società civile. Divorzio, aborto, unioni di fatto vanno addirittura contro gli insegnamenti della Chiesa, ma nessuno se ne preoccupa. La Chiesa non ha più idee e rincorre la società civile per paura di essere lasciata sola. Così facendo, sarà lasciata sola (sempre che regga ancora, con questo Papa...)!

@ollel63

Mar, 01/09/2015 - 16:21

non si parli più delle cretinate di questo papato papocchioso.

vince50_19

Mar, 01/09/2015 - 16:28

"Assolvere le donne che sono pentite per il peccato di aborto" Francamente non mi sento assolutamente in grado di giudicare, nonostante sia cattolico credente e praticante, tale decisione del Papa. E' il Vicario di Cristo e se ha dato questa facoltà ai sacerdoti - non obbligo - di valutare, spero solo una cosa: che sia stato ispirato da Cristo che è infinitamente misericordioso e tollerante. Altro non riesco a pensare, perché tale decisione, il peso insito in essa, personalmente non sarei capace di assumermelo.

Palladino

Mar, 01/09/2015 - 16:30

che Dio ci aiuti.

minodipalma

Mar, 01/09/2015 - 16:41

Il Papa,parlando di indulto,offende profondamente le vittime di chi si vuole "perdonare". Lo trovo disgustoso. Si tolga l'abito talare e si iscriva al partito radicale:è più coerente.La Chiesa non ha mia perso l'abitudine(pessima) di fare politica dai pulpiti,da 2000 anni a questa parte.

maurizio50

Mar, 01/09/2015 - 16:44

L'attuale Papa i delinquenti li vuole TUTTI in circolazione per tutta l'Italia; ovviamente tranne che in Vaticano!!!!!!!!!!!

pgbassan

Mar, 01/09/2015 - 16:49

kikina69: condivido tutto. (Per l'aborto eventualmente non è responsabile solo la donna ma anche l'uomo, parimenti).

Totonno58

Mar, 01/09/2015 - 17:05

gianky53...ti ringrazio per la fiducia che riponi in me ma credo che sia una delle domande più intime e profonde che ci ponga la Parola di Dio, di fronte a cui è bene interrogarsi dentro e chiederselo per sè, davanti a Dio...ti dico con sincerità, ed assumendomi tutte le responsabilità, che non ritengo assolutamente l'aborto un peccato del genere, anche perchè è qualcosa di legato ad una miriade di condizioni, contingenze ecc...GRANDE FRANCESCO

rossini

Mar, 01/09/2015 - 17:06

Mi spiace ma la fotografia del Papa, che impugna un bastone a forma di Croce, che accompagna l'articolo non rende l'idea. Molto più appropriato sarebbe un bastone con la Falce e il Martello.

Totonno58

Mar, 01/09/2015 - 17:08

abraxasso..io la penso al contrario...la Chiesa, con Francesco, è scesa tra la gente, per incontrare l'uomo e la donna con tutti le loro ferite, libera da una dottrina sterile, senza misericordia, in cui si stava isolando.

rossini

Mar, 01/09/2015 - 17:09

E comunque, togliamo a questo Papocchio e ai suoi Pretonzi il brodo di cultura in cui sguazzano. Togliamogli l'OTTO per MILLE.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 01/09/2015 - 17:16

@vince_19- Bergoglio santo subito, perché direttamente ispirato da Cristo, tutti gli altri papi invece erano figli di un dio minore. Penso a quei poveri sacerdoti sui quali grava il compito di valutare a loro discrezione, facoltà, non obbligo, quindi un' ulteriore decisione rimessa solo ad essi. Se fossi prete farei sciopero per aggravio di responsabilità non remunerate,non contemplate nel contratto di lavoro, senza garanzie sindacali: lo sciopero del confessionale. Perché no?

Holmert

Mar, 01/09/2015 - 17:24

A sentire questa specie di papa,il Padreterno i peccati se li butta dietro le spalle e premia tutti con la luce del Suo volto. Tu puoi commettere i peccati più truculenti che un semplice gesto papale o sacerdotale ti aprono con il loro perdono, le porte del paradiso. Troppo comodo, papa Cecco Beppe. Ma cosa gli daranno da bere a Santa Marta a questo gaucho?

Giacinto49

Mar, 01/09/2015 - 17:30

L'aborto, che la Chiesa, a differenza delle "femministe" di sinistra, ha sempre condannato, non andava liberalizzato. Le richieste di assoluzione sarebbero state infinitamente minori. Penso ai tanti, soprattutto giovani, che hanno usufruito di questa "libertà" concessa allegramente. Una vita è lunga come penitenza!

epc

Mar, 01/09/2015 - 17:35

#Omar El Mukhtar: certo, è sempre per opera dello Spirito Santo. Talvolta lo Spirito dona un grande Pastore per guidare le pecorelle del gregge di Dio. Talvolta invece dona un pessimo pastore (magari anche comunista) per mettere alla prova la saldezza del loro cuore.

epc

Mar, 01/09/2015 - 17:43

#gianky53: mi permetto di intervenire: i peccati contro lo Spirito sono chiaramente definiti dal Catechismo, e sono, in una parola, il rifiuto della Salvezza e del Perdono. E, se mi permette, l'essere imperdonabili è semplicemente l'attuazione del loro propio essere: come non c'è malattia più incurabile di quella per cui mi rifiuto di curarmi, non c'è peccato più imperdonabile di quello per cui rifiuto il Perdono. Questo naturalmente per ci crede. Chi invece preferisce "interrogarsi dentro e chiederselo per sè, davanti a Dio"..... bah, si accomodi: gli auguro che, dopo essersi guardato dentro, riesca anche a vederci qualcosa.....

PaK8.8

Mar, 01/09/2015 - 17:51

Kikina, dove mai ho scritto che il pentimento si dispensa? Ho scritto il contrario esatto, che l'assoluzione non c'è senza pentimento. Semplicemente il Papa ha indetto, per il Giubileo, una temporanea (temporanea) sospensione dell'articolo 1463 del Catechismo della chiesa Cattolica, che riserva il perdono di peccati particolarmente gravi (quelli che implicano scomunica) al Papa e ai Vescovi. Saluti.

onurb

Mar, 01/09/2015 - 17:52

vince50_19. ore 16.28. Sicuramente lei ricorda l'affermazione del Papa con cui disse: chi sono io per giudicare? Ora se ne esce con quest'altra che dà ai sacerdoti la possibilità, a loro discrezione, di assolvere chi ha abortito. A me sembra che il Papa si contraddica: prima afferma di non aver diritto, come sacerdote, a giudicare i gay; ora sostiene che i sacerdoti possono giudicare e perdonare chi ha abortito. Penso che Papa Francesco debba o mettersi d'accordo con se stesso, o contare fino a 10 prima di aprire bocca.

Ritratto di kikina69

kikina69

Mar, 01/09/2015 - 17:57

Euterpe...lo sciopero del confessionale è stupendo!! Sto ancora morendo dalle risate :-))

Paolino Pierino

Mar, 01/09/2015 - 17:57

L'aborto è un omicidio caro santo padre ma per la tua Chiesa che ne ha combinate e ancora ne combina di peggiori vanno assolti. Ma vai a casa

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 01/09/2015 - 17:59

Ormai anche l'aborto, la teoria geder, sono perdonabili e tollerate da questo papa. Ma non schiacciare un callo ad un migrante perche' ti scomunica.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 01/09/2015 - 18:05

In Italia,Caino(vivo) è più coccolato di Abele(morto,non può più raccontare,la paura,il dolore di quanto Caino gli ha fatto,privandolo della vita,violentandolo)!...Caino è stressato, lamenta questo,quello,avvocati,giudici,si occupano di lui,cavilli,riduzioni della pena,etc....Questo commovente buonismo su Caino,in Italia,sta diventando stomachevole!Chiamate questo comportamento,come volete.E' il risultato,di una Società malata,drogata di protagonismo,permessivismo,"buonismo"(per cui Abele,è solo un rompiscatole,e Caino "va compreso",etc.,per cui i ragazzi sono "ragazzi",i loro genitori(1,2,etc.etc.),se ne sbattono,gli insegnanti,pure,quei pochi che segnalano questi atteggiamenti,hanno delle grane,con i genitori dei "ragazzi" stessi,...La Società,pensa ai "gay" a tutte queste,cavolate(telefonini "figo",messaggini,fughe in avanti,”sballi”,senso del "dovere" zero...),e tutto va a pattuglia....

Anonimo (non verificato)

Ritratto di kikina69

kikina69

Mar, 01/09/2015 - 18:35

Pak non ho mai detto che lo ha scritto lei! ho detto, caro lettore, che perdonare un peccato come quello in una occasione come quella del giubileo a mio avviso è un errore, perchè dà l'idea che l'aborto sia un peccato di poco conto. il perdono deve dipendere dal pentimento non dall'evento giubileo, proprio perchè deve essere frutto di un cammino che è lungo e faticoso, visto pentirsi per la soppressione di una vita umana innocente non è roba da poco soprattutto se quel qualcuno era tuo figlio!! e questo certo vale sia per l'uomo che per la donna e poi almeno avesse detto qualcosa sulle vittime...perchè se ci si dimentica di loro che razza di perdono e' mi scusi?? e lui come al solito non ne ha fatto menzione nemmeno per un secondo, mentre per i 71 migranti si è fermato alcuni minuti a pregare davanti al mondo pensi che un papa non è uno qualsiasi ma un potente che lancia messaggi al mondo intero e deve porsi anche il problema di come gli stessi verranno recepiti!!

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 01/09/2015 - 18:39

Grazie Totonno58 (17:05) per la sincerità. Che Francesco sia un grande è una sua opinione, che io personalmente non condivido affatto. Grazie anche a epc (17:43) ho apprezzato molto le sue spiegazioni, materia su cui riflettere.

Pinozzo

Mar, 01/09/2015 - 18:44

Ooooh-la, finalmente viene normalizzato l'aborto. Un feto non e' un essere umano e l'aborto (per come tutelato dalla legge, entro tre mesi salvo casi particolari) e' una libera e sacrosanta scelta che peraltro nessuno fa a cuor leggero. Quindi cari bigotti antiabortisti mi dispiace ma per voi ci sono le fiamme dell'inferno.

Cheyenne

Mar, 01/09/2015 - 18:58

Tanghero maledetto non ti immischiare in politica fatti i cazzacci tuoi ci sono già migliaia di delinquenti in giro e tu vuoi pure l'amnistia

Ritratto di molival

molival

Mar, 01/09/2015 - 18:59

leggo dei commenti talmente privi di una pur minima capacità di approfondimento che sembra di stare in curva allo stadio. che pena! quanto poco umanesimo in tanti di voi. sempre pronti ad ergersi a giudici contro i poveretti, gli sfigati del pianeta e sempre disponibili a chiudere un occhio (diciamo tutti e due) rispetto alle nefandezze più indegne dei nostri potenti buoni borghesi. ...ora che la Chiesa finalmente si ricorda da dove viene e da chi tutto origina, i buoni borghesi manifestano il proprio disappunto: hai visto mai che adesso ci chiederanno anche di fare l'elemosima a questi disgustosi morti di fame? noi siamo Cristiani del 2015 mica quelli di allora! il mondo si evolve, diamine! sto papa è proprio un rompic....... è venuto a romperci le uova nel paniere e a turbare la nostra placida, comoda, beata e protetta indifferenza al mondo. toglietecelo dalle scatole!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 01/09/2015 - 19:11

@epc- Io non m'intendo molto di queste cose, ma dovrà aspettarsi qualche punizione chi rifiuta il perdono che l'ispirato bergoglio è così propenso a dare a tutti, tranne a coloro che rifiutano d'islamizzarsi e di trasformare il loro Paese nella cloaca maxima?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 01/09/2015 - 19:15

@Zagovian- Non dovrebbe stupirsi, stare dalla parte di Caino è più 'figo'. Io ho già scritto che metterei al posto di Abele tutti i 'cainisti' nostrani.

vince50_19

Mar, 01/09/2015 - 19:20

Euterpe - onurb : Rispetto le idee di tutti e mantengo le mie per il semplice fatto che a giudicare siamo tutti prontissimi e capacissimi di farlo. Non tiro fuori la parabola della pagliuzza perché non mi pare il caso.. La fede è sempre stato un mistero nelle sue esternazioni a volte poco chiare nell'immediato, insita nel credo religioso ed ognuno può pensarla come più gli aggrada. Cordialità e buona serata a voi

vince50_19

Mar, 01/09/2015 - 19:20

Euterpe - onurb : Rispetto le idee di tutti e mantengo le mie per il semplice fatto che a giudicare siamo tutti prontissimi e capacissimi di farlo. Non tiro fuori la parabola della pagliuzza perché non mi pare il caso.. La fede è sempre stato un mistero nelle sue esternazioni a volte poco chiare nell'immediato, insita nel credo religioso ed ognuno può pensarla come più gli aggrada. Cordialità e buona serata a voi

Ritratto di cape code

cape code

Mar, 01/09/2015 - 19:39

@Pinozzo, ma vai a dormire, debole di mente per non dire altro.... Ti penti di averlo fatto e smetti di abortire o di far abortire ovviamente, non e' una delega per farlo ogni volta. Ma un po' di cervello ce l'avete?

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 01/09/2015 - 19:46

Non capisco l'ufficializzazione' e la comunicazione così esplicita dell'assoluzione per chi ha praticato l'aborto con una così pesante responsabilità per i confessori. Da un gesuita, maestro di certi metodi, mi sarei aspettato una mossa più 'sottobanco' con indicazioni magari verso l'indulgenza e l'assoluzione, ma comunicate con metodi 'criptati' verso Vescovi e Parroci, con modalità più lievi, in modo da non generare dubbi e perplessità sia nei sacerdoti che nel popolo cristiano

Ritratto di marystip

marystip

Mar, 01/09/2015 - 19:52

Rivedere il Concordato, espropriare i beni della chiesa, accompagnare a calci nel deretano questo diavolo comunista vestito di bianco al primo aeroporto sperando che una tempesta se lo porti via per sempre.

i-taglianibravagente

Mar, 01/09/2015 - 20:07

Ma non vedo la novità. Esattamente come prima: l'assoluzione da quel peccato, come qualsiasi altro, c'è se ti vai a confessare, ovviamente e se sei VERAMENTE PENTITO.....e questo lo sai solo TU e il Padre eterno....c'è poco da scherzare.E comunque, Tra tutte le brutte notizie che ci tocca commentare, una bella che per giunta vale tutti i giorni c'è ed è che il Padre eterno ci vuole bene davvero...e ci vuole salvare tutti quanti ma un pò bisogna collaborare....

Anonimo (non verificato)

chiara 2

Mar, 01/09/2015 - 20:38

Da tempo questa persona si sostituisce al VERO Dio

chiara 2

Mar, 01/09/2015 - 20:41

Ma quanta beata ignoranza ed arroganza. I 10 comandamenti di DIO dicono NON UCCIDERE e nessuno prete o papa ha l'autorità divina per assolvere chi cade in questi. Vergognatevi

ziobeppe1951

Mar, 01/09/2015 - 20:50

Non entro nel dibattito in quanto ateo.Io agisco solo rispondendo SOLO alla mia coscienza .Per me le religioni come diceva VOLTAIRE nascono da quando il primo ipocrita ha incontrato il primo ixxxxxxxe

Rocco Squadrapini

Mar, 01/09/2015 - 21:28

Superficialità... questo uno dei mali del mondo e vedo, purtroppo di gran parte di coloro che scrivono qui i loro commenti. Ci si limita ai titoli dei giornali, alle voci strillate per fare notizia, alle battute di ben scarso humor, ci si scandalizza per dei titoli che sintetizzano e drammatizzano irrimediabilmente le questioni in gioco, stravolgendole del tutto. L'approfondimento è per pochi coraggiosi. Non difendo il papa che non ne ha bisogno ma quanto poco rispetto scorgo nei detrattori, nella nuova e trasversale specie degli anticlericali d'assalto, che la buttano sempre in caciara per nascondere il loro vuoto interiore, nei confronti del Capo della Cristianità, che vale solo la pena ricordarlo, piaccia o no come uomo, rappresenta più di ogni altra istituzione le nostre più profonde radici culturali.

Ritratto di Tora

Tora

Mar, 01/09/2015 - 21:54

Questo non è il Papa è il diavolo...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 01/09/2015 - 22:07

Caro Rosario,lo stile soft che tu suggeriresti non è adatto allo scopo.Bergoglio vuole comunicare urbi et orbi il suo 'progressismo', vuole destabilizzare il sistema di valori che i credenti ancora conservano,vuole accreditarsi come fedele esecutore delle direttive di coloro che lo hanno fatto eleggere. E allora tutto dev'essere strombazzato,senza prudenza,reticenze e pudori, possibilmente a favore a di telecamera.Mi dispiace dover dire ciò che ho detto a te, che so credente e di grande sensibilità.Un carissimo saluto.

antipodo

Mar, 01/09/2015 - 22:12

Questo ha proprio rotto! Capisco il perdono per chi ha abortito, ma svuotare le galere...per favore!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 01/09/2015 - 22:29

@Kikina69- I suoi commenti contengono sempre riflessioni profonde e intelligenti, e a proposito del perdono 'a tempo', cioè in occasione del giubileo,non siamo troppo critici, perché potremmo giungere alla vendita delle indulgenze con bollettino postale o bonifico bancario intestato allo Ior e come cassiere un frate Tetzel.O forse no, vi è già la Caritas che provvede ampiamente a rimpinguare le casse attraverso la 'misericordia' accogliente, oltre i 'traffici' bancari di ordinaria amministrazione.Martin Luther, dove sei? Cordiali saluti.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 01/09/2015 - 22:46

@Rocco Squadrapini- aggiungo la parte conclusiva che lei ha omesso: "...radici culturali che proprio tale istituzione è impegnata a recidere". Firmato: una lettrice che consapevolmente preferisce la sua 'superficialità' al suo,di lei, Squadrapini, 'coraggio', il quale s'inchina all'istituzione, cioè una struttura di potere che utilizza il sacro per sostenere se stessa, proprio come quella contro cui combatteva Cristo e che lo mandò a morte, preferendo salvare il ladrone Barabba.

anna.53

Mar, 01/09/2015 - 22:56

Ma che centra il comunismo ? Il Papa credo dica cose scontate già da tempo per sacerdoti che conoscono il loro compito in confessionale. Pentimento non significa scordiamoci con leggerezza e superficialità il passato , ma un preciso cammino di conversione del pentito . E il sincero convincimento di aver sbagliato , gravemente se l'azione ha coinvolto l'innocente; non concordo su molte posizioni di questo papa, ma qui mette davvero in evidenza che significhi che il Dio cristiano è sul serio Misericordioso.... che differenza con altre religiosità interpretanti una divinità punitiva che umilia l'uomo o la donna fino al punto anche di toglierli di mezzo /in nome e per conto di dio!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 01/09/2015 - 23:11

@molivar- Ma lei è ancora fermo a proletari e borghesi? Ha provveduto a mettere i negri al posto dei proletari e lo schemino marxista è tornato integro, di nuovo pronto all'uso. Bravo, continui così.Vorrei però ricordarle che i proletari lavoravano, i negri invece sono mantenuti nullafacenti, le sfugge la differenza?

Max53-53

Mar, 01/09/2015 - 23:16

Sì, ma solo dalle 9 alle 10 e dalle 16 alle 17. I vescovi, ma?

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mar, 01/09/2015 - 23:22

Ammazzate oh! Chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto.....

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mar, 01/09/2015 - 23:24

Ogni tanto se ne scopre una nuova. Pensavo che ogni peccato potesse essere perdonato a fronte di un pentimento sincero. Evidentemente non era così. Meglio non cercare di capire.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mar, 01/09/2015 - 23:26

"Assolvere le donne che sono pentite per il peccato di aborto" Boldrini incazzati ca**o! Quante donne hanno abortito perchè spinte dagli uomini! Questo è sessismo! Sono anche questi uomini che devono confessarsi e pentirsi!

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mar, 01/09/2015 - 23:30

Siamo nelle mani di Dio e di questo sciagurato!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mar, 01/09/2015 - 23:31

Io sono veramente stupefatto di come, ancora oggi quando tutti hanno frequentato almeno la scuola dell'obbligo, si possa credere che un signore con tonaca possa decidere se perdonare o non perdonare - si badi bene per conto di una Divinità - una qualche azione deprecabile. Non rendersi conto che tutta l'organizzazione ecclesiastica è una enorme macchina per l'esercizio del potere e per il controllo dei cervelli è, questo si, veramente imperdonabile.

Pitocco

Mer, 02/09/2015 - 00:20

Questa serpe in seno al cristianesimo sta distruggendo le fondamenta della cultura, non solo italiana, ma quella millenaria che ha portato l'intera europa e l'occidente ai livelli qualitativi di vita e spirito che molti paesi del resto del mondo ci invidiano. E' una scleta politica dettata anche dalle sue origini giudaiche (la mamma di Bergoglio ha cognome ebraico, Sivori) e questo è una crepa che dimostra la sua forza nello scardinare l'unico ed ultimo baluardo (Russia a parte) della romanità. Speriamo solo che questo essere sia accolto presto al giudizio eterno prima dello sfacelo totale.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 02/09/2015 - 01:54

@anna.53- Cosa intende per "toglierli di mezzo"? Comunque stiamo allegri, sembra che Dio misericordioso, o bergoglio in sua vece, abbia definitivamente eliminato l'inferno. Adesso si dovrà modificare anche la Cappella Sistina, eliminando tutte quelle figure di dannati che un fondamentalista visionario, un certo Michelagnolo caprese,con fantasia morbosa ha disegnato e colorato.

Ritratto di scappato

scappato

Mer, 02/09/2015 - 05:45

Praticamente, tutti assolti, Salvini escluso. Italiani quando vi sveglierete?

vince50_19

Mer, 02/09/2015 - 06:19

anna53 - "Pentimento non significa scordiamoci con leggerezza e superficialità il passato , ma un preciso cammino di conversione del pentito." E' questo il punto ma non è per nulla semplice da mettere in pratica, ergo tutto il mio rispetto per la decisione del Papa, spero "ispirata". Se c'è questa possibilità e chi, come specificato, si è sinceramente pentito dell'errore commesso, può essere assolto dai sacerdoti che - nel caso - hanno questo preciso compito accertativo. Le vie del Signore, la sua misericordia, la sua pazienza ed onnipotenza, sono infinite e sconosciute anche per chi in Lui crede. Chi non crede segue altre vie (nulla contro, massimo rispetto) e la cosa mi interessa molto relativamente. Cordialità a lei.

claudioarmc

Mer, 02/09/2015 - 06:54

Saldi di fine stagione

gesmund@

Mer, 02/09/2015 - 06:55

Quanti sono gli aborti ogni anno nel momdo? 50 miliomi. Quanti si pentono per questa azione che non ha rimedio, contro lo Spirito Santo che è Signore e dà la Vita? Forse tutti, magari a livello inconsci.Non solo donne, come dice il titol, ma anche medici, infermeri, mariti, compagni, parenti e chiunque collabora o è coinvolto anche solo consiglando od obbligando o ricattando: sono centinaia di milioni, alcuni che si sdegnano se a un pino viene colta una pigna ... Se tutti volessero confessarsi, i vescovi dovrebbero state in confessionale tutto il giorno e la notte, come il curato d' Ars. E il Papa, vescovo di Roma?

Totonno58

Mer, 02/09/2015 - 08:14

@epc: anch'io ti ringrazio perchè, a parte l'ironia un po' saccente, hai rafforzato al mia umile riflessione...effettivamente ognuno, dentro di sè, nella preghiera, deve sempre interrogarsi se ha davvero chiesto ed accettato la salvezza ed il perdono (allontanando da sè il peccato contro lo Spirito...(Spirito che io non smetterò mai di ringraziare per aver suscitato l'elezione di questo suo umile, Grande servo che è Papa Francesco!)

FRANZJOSEFVONOS...

Mer, 02/09/2015 - 08:37

DON FRANCESCO DA CATTOLICO DELLA CHIESA APOSTOLICA CATTOLICA ROMANA TI DICO DI NON LAVARTI LE MANI, MI RICORDI UN PERSONAGGIO AL TEMPO DI GESU' CRISTO. SEI TU CHE DEVI DIRE SE SONO PERDONATI O MENO SEI TU CHE DEVI CON TUA BOLLA PAPALE IMPORRE LA TUA VOLONTA' NON CERTO PRETI PARROCI E ARCIVESCOVI, MAGARI SPINTI DA IDEOLOGIA SINISTRA ANNI '70, A DARE O MENO IL PERDONO. SE L'ARCIVESCOVO ES. DI MILANO NON PERDONA CHE SUCCEDER CHE TUTTE EMIGRANO ES. A BOLOGNA FIRENZE GENOVA? DOVE MAGARI SANNO CHE C'E' UN VESCOVO POLITICAMENTE DI SINSITRA? MI RIFERISCO ALLA POLITICA DEGLI ANNI '70. NON LAVARTI LE MANI NON IN ACQUA, MA NEL SANGUE CAPITO DON FRANCESCO? DA PARTE DI UN CATTOLICO