Migranti, fatture gonfiate ai centri di accoglienza: indagati onlus e prefetti

Sotto la lente d’ingrandimento degli investigatori il periodo 2011 e 2015: un ammanco per le casse dello Stato che sarebbe superiore ai 5 milioni e mezzo di euro

Sono addirittura 42 le persone indagate nell’ambito dell’inchiesta relativa alle gare d’appalto per la gestione del Cie (Centro d’identificazione ed espulsione) e del Cara (Centro d’accoglienza per richiedenti asilo) di Gradisca d’Isonzo (Gorizia) negli anni compresi tra 2011 e 2015.

Nella rete degli inquirenti anche 3 prefetti, vale a dire Gloria Sandra Allegretto (ex viceprefetto di Gorizia), Maria Augusta Marrosue (ex prefetto di Gorizia e Treviso) e Vittorio Zappalorto (attuale prefetto di Venezia).

Le indagini, condotte dal sostituto procuratore Valentina Bossi, sono arrivate all’atto di chiusura, che comporterà la richiesta di rinvio a giudizio per i coinvolti. I tre prefetti dovranno difendersi anche dall’accusa di concorso esterno in associazione a delinquere finalizzata ad una serie di altri reati, come la turbativa d’asta, la truffa aggravata e il falso.

L’inchiesta ha avuto inizio in seguito a delle irregolarità individuate a carico dei vertici della onlus Connecting People, una associazione con sede a Trapani che si occupava, per l’appunto, della gestione di Cie e Cara.

Risale al 2013 la conclusione di una delle gare d’appalto sotto la lente d’ingrandimento degli investigatori, del valore di circa 17 milioni di euro. In quel periodo il prefetto in carica era Maria Augusta Marrosue, eletta nel 2008. Connecting People, in realtà, era già stata esclusa dalla corsa nel 2011, dopo una verifica della Commissione giudicatrice. Ciò nonostante fu riammessa con riserva, grazie ad una dichiarazione in autotutela, e risultò addirittura vincitrice della gara. Il patto fu siglato dalla Marrosue e da un altro degli indagati, vale a dire Giuseppe Scozzari, presidente della sopra citata onlus.

Le indagini si sono estese anche al periodo immediatamente successivo l’aggiudicazione dell’appalto, quando il prefetto divenne Vittorio Zappalorto (2013-2015). Secondo la procura ci sarebbero stati degli ammanchi nella gestione di Cie e Cara, per un valore di circa 230mila euro. Agli stranieri non venivano fornite sigarette, schede telefoniche e denaro contante, oltre al fatto che la struttura d’accoglienza si mostrava carente circa l’acqua erogata agli ospiti e lo smaltimento dei rifiuti. Tutto, secondo gli inquirenti, con la connivenza o la cattiva vigilanza della stessa Prefettura, a cui furono presentati dei conti con risarcimenti decisamente gonfiati. Si parla di cifre superiori al milione e mezzo di euro, su cui il prefetto avrebbe quantomeno dovuto vigilare. Nessuna obiezione dai suoi uffici neppure quando la onlus Connecting People presentò, il tutto certificato, fatture per un valore complessivo di 2 milioni e mezzo di euro. Non solo. A conclusione del suo rapporto di gestione, Connecting People ricevette addirittura una liquidazione pari a 4 milioni di euro. Un danno enorme per l’erario, le cui responsabilità saranno maggiormente chiarite in sede processuale.

Commenti

dot-benito

Sab, 12/01/2019 - 17:42

SICURAMENTE QUESTI INDAGATI FANNO PARTE DELLA SCHIERA DI BUONISTI MAGARI ANCHE SINISTRI

ammazzalupi

Sab, 12/01/2019 - 17:51

ONLUS…… tutte SENZA FINE DI LUCRO!!!! Avete capito perché sbraitano tanto contro Salvini, questi figli di puta?

razzaumana

Sab, 12/01/2019 - 18:01

...ma,é chiaro che questi "BUONISTI" di professione si "agitano" se si tenta di cambiare musica...Cosa ne pensa la CEI,Boldrini, Saviano e compagnia cantando??????

Fjr

Sab, 12/01/2019 - 18:27

e adesso veniteci ancora a raccontare la favoletta che i clandestini non sono un business

Reip

Sab, 12/01/2019 - 18:45

...E in Italia il sistema di sinistra continua a rubare!!!

colomparo

Sab, 12/01/2019 - 18:52

Che bel mangiatoio queste migrazioni.....diventa sempre più chiaro perchè Salvini viene osteggiato e minacciato da cosi tanti predicatori dell'umanità !

Triatec

Sab, 12/01/2019 - 19:10

Se tutti invocano l'accoglienza, un motivo c'è! Sono fabbriche di soldi facili, stimate e benvolute da tutti, capitanate da benefattori indiscussi, applauditi e protetti, mica beceri populisti e fascisti.

Mauritzss

Sab, 12/01/2019 - 19:13

Meglio tardi che mai . . . .

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 12/01/2019 - 19:14

NON CI POSSO CREDEREEEEEEEE ,i buonisti,volontari,coop con il c..uore in mano per i clandestino ch scappano da le "guere" che fanno la cresta sulle spese e su tutto quello che fanno figurare come fondamentale per mantenere tale risorse!!!

lawless

Sab, 12/01/2019 - 19:18

la schiuma fetida buonista ogni tanto viene a galla, tra poco sarà la volta di cantanti, giornalisti, prelati, conduttori e conduttrici di talk show politicizzati, scrittori ideologizzati, comici e sindaci marionetta è solo questione di tempo, ne sono arcisicuro! Se colpevoli, per questi reati la galera è insufficiente...

baronemanfredri...

Sab, 12/01/2019 - 19:36

QUESTI PREFETTI CHI LI HA NOMINATI IN QUELLE CITTA'? RICORDATEVI CHE CI SONO STATI MOLTI PRESIDENTI DEL CONSIGLIO E MINISTRI CATTOCOMUNISTI E DI SINISTRA CHE ABBAIAVANO PER L'ACCOGLIENZA E MOLTE HANNO ADDIRITTURA MINACCIATO I CITTADINI ITALIANI, COME AD ESEMPIO REQUISIZIONI.

TitoPullo

Sab, 12/01/2019 - 19:38

BANCHETTATE...BANCHETTATE CIALTRONI CHE ORMAI VI RIMANE POCO TEMPO E SI STANNO CHIUDENDO I RUBINETTI!!

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 12/01/2019 - 19:49

Le Risorse rendano più della droga...

timoty martin

Sab, 12/01/2019 - 20:11

Colpevoli certamente buonisti votanti PD!! ONG e ONLUS sono parassiti, vanno chiuse.

effecal

Sab, 12/01/2019 - 20:19

Grandi pappatori questi cattocomunisti delle ong tanti bravi buonisti con le mani attaccate ai soldi

Tranvato

Sab, 12/01/2019 - 20:33

A leggere queste notizie viene spontaneo chiedersi: davvero esiste qualche persona mentalmente onesta che ancora non ha capito il perchè di tanto odio contro Salvini? Una volta lo sciacallaggio era punito con la fucilazione, e senza processo!

uberalles

Sab, 12/01/2019 - 20:34

Come volevasi dimostrare! Vai Salvini che sei nel giustooooo!!!

ziobeppe1951

Sab, 12/01/2019 - 21:02

Dov’è finito elkul...con i suoi commenti idioti?

DRAGONI

Sab, 12/01/2019 - 21:03

TRATTASI DEL NOTO "MAGNA MAGNA GENERALIZZATO" CHE CON MAFIA CAPITALE ERA STATO ORGANIZZATO CON METODI INDUSTRIALI-DELINQUENZALI.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 12/01/2019 - 23:20

Edoardo Salah da Muntavegia, smascherato dall'amico baio di Como, si e dato a quello che gli risulta piu facile da "digerire" la GANJA!!!lol lol Ciao beppe.

lappola

Dom, 13/01/2019 - 11:12

Tutto perché a questa causa indecente si continuano a destinare risorse sottratte agli Italiani. Aboliamo quelle risorse, azzeriamole, dichiariamole illegittime, tolta la causa scompare l'effetto e l'Italia ne beneficia.

CidCampeador

Dom, 13/01/2019 - 12:19

fate come dico io ma non fate quello che faccio io, modus vivendi cattocomunista

cameo44

Dom, 13/01/2019 - 12:28

Ecco il motivo per cui vi sono tanti samaritani pronti ad accogliere tutti sempre e comunque per fare affari per rubare ed arricchirsi altro che accoglienza Mattarella Boldrini la Bonino non hanno nulla da dire innanzi ai tanti scandali che investono questa falsa acco- glienza che serve solo per fare fare affari ai soliti furbetti del quartiere basta vedere quante coperative sono sorte

rosolina

Dom, 13/01/2019 - 12:30

Grazie agli investigatori e spero che possano andare a vedere anche in tutti gli altri centri, perché non si guadagni sulla vita di chi é stato ingannato...diversi dicono di essere stati ingannati e che non sapevano che l'Italia era così...vergogna, che non si deve campare su altri esseri umani