Governo ansiogeno Attacca casa, pensioni e risparmi

Un tarlo erode la credibilità del governo in carica, con danno per l'economia, la finanza e la Borsa: quello dei decreti retroattivi, che tolgono diritti acquisiti a risparmiatori, pensionati e futuri pensionati, rei di aver creduto che la legge dispone solo per il futuro. C'è, al riguardo, una forma di «annuncite acuta», che disorienta e fa danno, prima che il fatto accada. Ora è la volta delle pensioni sociali e di reversibilità, il cui taglio c'è e non c'è, a seconda degli annunci dei ministri competenti e dei richiami alle proposte di autorità collaterali come il presidente dell'Inps, che ha un progetto denominato «non per cassa ma per equità».La pensione sociale di 448,5 euro mensili per 13 mensilità compete a chi non ha più di 5.830 euro annui. La legge stabilisce che nel reddito ci sono anche i proventi bancari e di immobili. Come i secondi vadano calcolati non è specificato. Questo andrebbe chiarito, per tenere conto delle spese di chi gestisce un immobile in affitto e per la stima di quello in uso proprio.

Senza un suo alloggetto, difficilmente un anziano può sopravvivere con 448,5 euro mensili. Una delle idee che aleggia è di raschiare le pensioni sociali di chi sta appena sopra la soglia della sopravvivenza, per finanziare altre spese dell'Inps che il governo ha in progetto. Un conto è controllare se chi ha la pensione sociale è un benestante che non ha denunciato i redditi che la legge prescrive di dichiarare, altro conto è stabilire che il calcolo del reddito non si fa più sommando i redditi veri, bensì con l'Isee che è un indice misterioso, in quanto ce ne sono sei modelli ufficiali, che cambiano di continuo. In un mondo normale si cercano quelli che hanno imbrogliato, non si cambia la legge stabilendo un nuovo, più rigido e sconosciuto criterio che getta nel panico gente che stenta a sopravvivere e la induce magari a chiudere il piccolo conto in banca, perché non sa che cosa succede se lo mette nel modulo Isee.L'Inps nel 2015 ha un buco di bilancio di 3 miliardi, che deriva dall'inadeguatezza del gettito dei contributi, causata dal fatto che la disoccupazione è troppo alta. Il Jobs Act, sovvenzionato con uno sgravio contributivo di 8mila euro annui per tre anni per ogni nuovo assunto, finanziati a carico del bilancio statale, ha generato pochi nuovi posti di lavoro, in quanto per la maggior parte i contratti del nuovo tipo derivano dalla sostituzione di quelli a termine o temporanei flessibili, il cui utilizzo legale è stato ridotto.Adesso il governo pensa ai prepensionamenti con assegni diminuiti in ragione dell'anticipo. Essi hanno per l'Inps un costo aggiuntivo nei primi anni che si ripaga poi con minori erogazioni.

Ciò dovrebbe consentire di assumere più giovani, rimediando alla scarsa efficacia del Jobs Act nella creazione d'occupazione. Qualcuno nel governo ha pensato di finanziare i prepensionamenti tagliando retroattivamente le pensioni di reversibilità mediante l'Isee: riducendole per chi ha un conto in banca o in posta, un investimento in titoli, un immobile o due. Nel caso della pensione sociale si dice che l'Isee servirebbe per scovare chi ha imbrogliato sebbene ci siano strumenti più semplici e certi. Anche nel caso delle pensioni di reversibilità si tratta di una norma che lede i diritti acquisti: ma non col trucco di cambiare il sistema di accertamento, bensì platealmente, tagliando una pensione regolarmente assegnata, sulla base di contributi versati.Se è lecito tagliare retroattivamente le pensioni, stabilendo che il criterio di equità non è il livello dei contributi pagati in passato, ma il fatto di avere risparmiato e di aver comprato un immobile o quote di un fondo di investimento, qual è l'orizzonte delle persone comuni in pensione e quello delle casalinghe e dei disoccupati che sino a ora contavano sulla futura pensione del coniuge e sul risparmio? È così che si risolleva il mercato immobiliare, consentendo alle banche di cedere a un valore adeguato i loro crediti in sofferenza protetti da garanzie immobiliari? È così che si rafforza il sistema del credito e la Borsa?

Commenti

jobact

Gio, 18/02/2016 - 09:07

Renzi Boschi Padoan Poletti etc. Peggio dei ladri sono gli incompetenti.

Cheyenne

Gio, 18/02/2016 - 09:41

mandiamo a casa questi inetti e criminali. L'equità si fa aumentando le pensioni povere non decurtando le medie. Oggi pensioni d'oro si possono considerare quelle oltre i 10000 euro al mese, considerando che chi ha pensioni inferiori avrà anche da pagare tassazioni assurde, e una due case comprate con sacrifici non rubando come il pd

dare 54

Gio, 18/02/2016 - 09:42

e domani? Vorrete ridurre, a parità di posizione lavorativa, lo stipendio chi possiede casa ed auto?

glasnost

Gio, 18/02/2016 - 09:45

I governi di sinistra sono INCAPACI di gestire l'economia dei paesi che governano. Pensano di governare l'economia basandosi sull'ideologia, senza confrontarsi con la realtà del mercato. Così hanno fatto in tutti i paesi che hanno governato e TUTTI sono finiti a rotoli. Come si fa a non capirlo?

stefano erbonio

Gio, 18/02/2016 - 09:49

Siamo alle solite, nessun riguardo per il piccolo risparmiatore e per i sacrifici di una vita. Non si fa nulla o si raggiunge qualche compromesso tra tante amnesie sui grandi evasori e i privilegi di categoria e si continua nella mungitura di quello che era il ceto medio e che ora è ridotto, ad andar bene, al limite della sussistenza. Ma agli amici, di tutti i colori, che guidano la barca va bene così.

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Gio, 18/02/2016 - 09:49

Se io sono anche miliardario, ma ho pagato i contributi per cui ho diritto ad una pensione, devo percepirla. Se l'INPS mi prende o decurta la pensione, è un furto, se l'INPS non riesce a pagare le altre pensioni, significa che è un ente male amministrato, e gli incapaci che lo dirigono devono pagarne le conseguenze.

unosolo

Gio, 18/02/2016 - 09:53

quale annuncite sono solo comizi , dal suo primo discorso a oggi ha solo e sempre comiziato senza concludere nulla anzi ha solo concluso col salvataggio delle quattro banche e dei papà oltre a salvare i tesori di chi ha truffato il popolo , senza il popolo le banche non avrebbero senso di esistere , la fiducia persa sarà difficile recuperarla altro che ancora si spingono soldi solo verso le banche amiche castigando le altre.

unosolo

Gio, 18/02/2016 - 09:57

le pensioni da anni scendono e non recuperano nonostante una sentenza mai rispettata da questo usurpatore governo non eletto che crea leggi a proprio interesse personale e familiare , anche questo anno le pensioni sono scese , se il fatturato del PIL come diceva il PCM è salito le pensioni dovevano salire mentre scendendo come avvenuto il pil è falso , ladri , falsi e imbonitori , ancora devo sentire un sindacato che intenta causa per far allineare le pensioni come da sentenza della corte questo vuol solo dire di accordo tra governo e sindacati a non fare scioperi per non intaccare il poco PIL rimasto .

unosolo

Gio, 18/02/2016 - 10:02

negando soldi rubati ai pensionati ha infranto la stabilità dei conti , questo in quanto doveva acquistare l'aereo ecco come spende i soldi mai consegnati ai pensionati e visto i conti chissà che strada hanno preso quei risarcimenti dati a campione e non a tutti , pensiamo male ma ci sarà qualche personaggio non schierato che controlli i movimenti o i conti di tutte le spese istituzionali , chissà m da amministrare una città ad una Nazione i danni sarebbero immensi e difficili da sanare.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 18/02/2016 - 10:23

Asta delle auto blu: un flop. Ottanta euro: un flop (e l'hanno menata tanto!). Jobs act: un flop (anzi, il jobs act, che ha solo trasformato contratti già in essere, si rivela un danno, in quanto i contratti, così, sono inchiodati e lo sgravio dei contributi è un onere in più per il Popolo "sovrano")...per fortuna che c'è in discussione la legge sulle unioni civili che ci permette di capire dove stiano le menti intelligenti della nostra Nazione! Tutte a sinistra, è chiaro ohohohohoh. La conclusione è ormai scontata: se una cosa piace alla sinistra, bisogna evitarla come la peste!

steluc

Gio, 18/02/2016 - 11:04

Roma , a parte la parentesi Alemanno , per 30 anni è stata amministrata dalla sx .Risultato , 13 miliardi di debito e strade groviera , mafia capitale e via così. ( naturalmente , a parte quattro scalzacani , nessuno è indagato se non Alemanno) Idem dicasi per il debito nazionale, aumentato dai compagi di 200 miliardi in 4 anni nonostante una pressione fiscale mostruosa ed omicida . Ma a quanto pare , gli italiani si bevono tutto e gli piace affogare in queste mani.

Ritratto di nando49

nando49

Gio, 18/02/2016 - 11:49

Mai visto un governo così "cattivo" verso i più deboli come i pensionati. Loro si tengono tutti i privilegi e i vitalizi sostanziosi mentre a noi mettono le soglie di reddito a meno di seimila euro l'anno. VERGOGNA !

Finalmente

Gio, 18/02/2016 - 12:47

@nando49 ... governo vergognoso non solo con i poveri e indifesi, ma con tutti gli italiani in generale, basti pensare ai migranti, messi in prima fila rispetto alla sicurezza dei cittadini, in pratica paghiamo affinché questi vivano senza lavorare... questo governo deve cadere, stanno rovinando un paese.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 18/02/2016 - 13:05

La VERA malattia del Governo è il PROTAGONISMO. Un branco di quaquaraqua in cerca di IMMAGINE ma con POCHISSIMI FATTI. A volte.....rimpiango i VECCHI che nel bene o nel male hanno portato L'ITALIA a contare nel MONDO. Oggi, grazie a questi debosciati siamo lo ZERBINO del MONDO senza DIGNITA' e in balia di BESTIE INCONTROLLATE che girano per la NAZIONE a compiere crimini contro ITALIANI che hanno sudato e che sudano per andare avanti. BUFFONI VERGOGNATEVI!!!

swiller

Gio, 18/02/2016 - 17:54

Ma voi lo chiamate governo questo? Questa è l'armata brancaleone anzi più esatto l'armata brancaladrone.