Il governo chiama la Corte Ue "I migranti vadano in Olanda"

Palazzo Chigi porta il caso Sea Watch a Strasburgo: "Italia disponibile a corridoi umanitari per portarli ad Amsterdam"

Sul caso Sea Watch dovrà decidere la Corte europea dei diritti dell'uomo (Cedu). Lo ha annunciato il governo, sottolineando che i giudici di Strasburgo sono stati attivati dal comandante della nave che da giorni staziona a un miglio e mezzo dal porto di Siracusa con a bordo i 47 migranti recuperati nel Mediterraneo.

"L'Italia ritiene che la giurisdizione, nel caso di specie, appartenga all'Olanda, in quanto paese di bandiera della nave che ha effettuato il salvataggio in acque internazionali", ribadisce Palazzo Chigi, "Pertanto domani l'Italia depositerà una memoria davanti alla Corte, con la quale farà valere la giurisdizione olandese, contestando la propria legittimazione passiva. In altri termini, affermerà che non è l'Italia a dover rispondere di questo caso, alla luce del diritto nazionale e internazionale. Nel frattempo abbiamo offerto la nostra totale disponibilità per assistenza in caso di richiesta, mettendo a disposizione due motovedette della guarda costiera e una della guardia di Finanza, che sono nei pressi pronte a intervenire. Abbiamo già fornito e siamo disponibili a fornire generi di conforto e la necessaria assistenza sanitaria, fermo restando che al momento c'è stato comunicato che a bordo è presente un team medico di fiducia".

Il governo si dice pronto ad attivare "corridoi umanitari" per portare i migranti ad Amsterdam e punta il dito contro la nave Sea Watch 3 che ha tenuo una "temeraria condotta", dal momento che "in condizioni di mare mosso, anzichè trovare riparo sulla costa tunisina distante circa 40 miglia, universalmente considerata porto sicuro, si è avventurata in una traversata di centinaia di miglia mettendo a rischio l'incolumità dei migranti a bordo".

"Rimane un quesito finale ", si chiedono poi dall'esecutivo italiano, "L'obiettivo dell'azione della Sea Watch era salvare i naufraghi e offrire loro un pronto riparo nel primo porto sicuro (Tunisia) oppure creare un caso internazionale richiamando l'attenzione dei mass media?"

Commenti
Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 28/01/2019 - 21:58

Basta corti, gabinetti e BORDELLI EUROPEI!! FACCIAMO DI TESTA NOSTRA, UNA BUONA VOLTA, COME DEL RESTO DA SEMPRE FANNO TUTTI GLI ALTRI STATI!!!

stopbuonismopeloso

Lun, 28/01/2019 - 22:00

bene, mettere al muro questi ipocriti miserabile e le loro ONG scafiste

gio777

Lun, 28/01/2019 - 22:01

e l'europa dimmxxxa invece ci costringerà a sbarcarli da noi

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 28/01/2019 - 22:02

E intanto la miccia continua a bruciare mentre la carica rimane ancora in mano nostra... Azione discutibile e per me AVVENTATA, considerando CHI e COME si giudica in europa. Se non avranno gia` pronto qualche codicillo nascosto in qualche innominabile trattato segreto, non ho dubbi che sapranno prestamente distorcerne all'uopo uno esistente. Non vorrei sbagliarmi, ma mi sembra una pensata di Conte...

Una-mattina-mi-...

Lun, 28/01/2019 - 22:08

BENISSIMO! BASTA RICATTI, BASTA PIRATI. W L'ITALIA LIBERA E REDENTA!

roberto67

Lun, 28/01/2019 - 22:16

Una volta trasferiti i clandestini in Olanda mi auguro che la nave venga sequestrata e demolita.

MOSTARDELLIS

Lun, 28/01/2019 - 22:16

Queste ONG sono banditi al soldo di Soros e degli scafisti. E' ora di finirla di fare la tratta degli schiavi in nome di pseudo atti umanitari

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 28/01/2019 - 22:16

Come al solito, le cose non risolte in tempi ragionevoli finiscono per incancrenirsi. Troppi giorni di melina, se si rimorchiava subito fuori delle acque territoriali, o se si sequestrava subito, era MOLTO MEGLIO.

killkoms

Lun, 28/01/2019 - 22:29

bisognerebbe approntare degli stazioni di ancoraggio,su piattaforme marine,con stato giuridico similare a a quello degli hub aeroportuali.si approda,ma non si sbarca!

killkoms

Lun, 28/01/2019 - 22:30

l'aia parteggerebbe per i tulipani!

istituto

Lun, 28/01/2019 - 22:30

Quello che vedete nei binocoli ( l'italia) care risorse in foto è un miraggio per voi. P.S. i grillini da che sono in caduta libera nei sondaggi hanno cambiato linea politica sull'immigrazione ( anche se sono favorevoli all'invasione ma devono fare buon viso a cattivo gioco..)

venco

Lun, 28/01/2019 - 22:38

La nave non è sequestrata, come denunciato dai sinistri, puo scaricare in tutti i porti del mondo meno che i nostri.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Lun, 28/01/2019 - 22:40

La Sea Watch è un'organizzazione criminale, ormai non vi è più dubbio, e collabora con gli scafisti libici. La sua sede a Berlino è fantasma, ma l'organizzazione fattura milioni col suo traffico di esseri umani (a loro volta manipolati, e finanziati da fondazioni sospette, nei paesi d'origine). Affondate la Sea Watch, coi compagni buonisti a bordo, dopo aver depositato il suo carico umano in Olanda.

gio777

Lun, 28/01/2019 - 22:41

COSI' ABBIAMO CALATO LE BRAGHE ANCHE STAVOLTA COSA VUOI CHE DICA L'EUROPA....AFFONDATELA???? SALVINI CAPISCO CHE FA PAURA LA MAGISTRATURA ALMENO PERO' SMETTI DI FARE IL DURO POI ALLA FINE MOLLI SEMPRE

Ritratto di Civis

Civis

Lun, 28/01/2019 - 22:54

Posizione del Governo perfetta. E anche molto disponibile, perché non c'è alcun dubbio che il comandante, nell'agire come qui ricordato, ha anche avuto una funzione decisiva e decisamente voluta nel portare a termine il progetto dei trafficanti di far immigrare clandestinamente in Europa i 47 clienti. Il contrasto ai trafficanti, per cui è ancora in vigore l'operazione Sophia, come si fa, se non bloccandone i traffici? La posizione opposta di certi magistrati è insostenibile.

salvatore40

Lun, 28/01/2019 - 23:21

Bisogna far esplodere il caso a tutti i livelli, se vogliamo risolvere il fenomeno della tratta dei "nuovi schiavi ". Fermo restando che sentimentalismo buon cuore bergoglismo e retoriche pietiste non solo non aiutano, incrementano il disastro collettivo su scala internazionale. Finché Francia Usa Cina si limiteranno a curare i propri interessi in terra d'Africa, i nuovi schiavi continueranno a sciamare in Italia o dovunque sarà possibile !

istituto

Lun, 28/01/2019 - 23:47

Sto vedendo TGCOM24 e basito ed allibito assisto alla predica buonista ( glie la lasciano fare) della Stefania Prestigiacomo che predica pro accoglienza dei 47 clandestini. Quindi essendo la parlamentare di FI ospite di una tv Berlusconiana e parlando a ruota libera senza essere contraddetta anzi, ciò significa che LA LINEA POLITICA DI FI È FAVOREVOLE ALL'ACCOGLIENZA DEI CLANDESTINI. Chi le dà la sponda nella trasmissione è Luca Liguori. Ce ne ricorderemo alle Europee.

istituto

Lun, 28/01/2019 - 23:53

P.S. adesso dopo la Prestigiacomo sta parlando su TGCOM24, Elisabetta Zamparutti del Partito Radicale a favore dell' accoglienza dei 47 clandestini africani. Ecco da che parte sta Forza Italia.

scorpione2

Mar, 29/01/2019 - 00:50

perche' non emigrate anche voi? loro vengono qua' e voi gli scontenti andate di la'.

scorpione2

Mar, 29/01/2019 - 00:55

ritirare tutti i soldati sparsi per il mondo, non vendere piu' armi, non appropriarsi delle loro ricchezze, ecco questo e' il rimedio.

gio777

Mar, 29/01/2019 - 04:41

MI ERO ILLUSO L'ENNESIMA VOLTA. NIENTE DA FARE.... ALLA FINE LA STRIZZA E' TROPPA ANCHE PER IL CAPITANO. COSA VUOI CHE TI DICA L'EUROPA???? ANCHE STO GIRO VINCERANNO LE ONG E NOI PECORONI IN OSTAGGIO DI UN CENTRO SOCIALE GALLEGGIANTE CI VUOLE TANTO PRENDERE UN RIMORCHIATORE E TRASCINARE LA NAVE IN OLANDA???

bongide

Mar, 29/01/2019 - 08:28

Sento parlare in ogni dove di tratta di nuovi schiavi, ma sinceramente, mi sento più schiavo io, costretto a lavorare per pagare tasse esorbitanti che verranno utilizzate in gran parte per mantenere questi giovanotti a zonzo tutto il giorno con cuffiette e cellulare.

Ritratto di abc1234

abc1234

Mar, 29/01/2019 - 17:49

Mi auguro che dopo questo episodio venga sequestrata la nave illegale e messo sotto accusa l'equipaggio, poi che venga messa a un asta giudiziaria almeno non ci sono costi per demolirla.