Il graffito minaccia gli agenti "Non si può cancellare, è arte"

La Soprintendenza di Bologna difende il murales degli antagonisti. Sul muro fiamme e scudi della polizia per terra

Un murales che inneggia alla violenza contro la polizia. Scudi per terra degli agenti, fuoco e fiamme e antagonisti incappucciati che avanzano con fare minaccioso. Ecco l'arte secondo la Soprintendenza ai beni culturali. A Bologna è scoppiato un vero e proprio caso attorno allo sgombero di un immobile occupato abusivamente dai centri sociali in via Fioravanti. La polemica però non riguarda l'occupazione ma di fatto il gigantesco murales che campeggia sulla struttura. Da circa 20 anni gli antagonisti dell'xm24 occupano abusivamente quegli spazi. E come sottolionea ilGiorno, in Giunta hanno appreso con stupore le prescrizioni dei tecnici dei Beni Architettonici. Al posto dell'immobile il Comune vorrebbe realizzare alcuni palazzi in co-housing da dedicare alle famiglie in difficoltà. Ma il nuovo progetto dovrà tenere conto appunto del vincolo della Soprintendenza che chiarisce la sua posizione: "La soluzione progettuale prevede la conservazione delle facciate nord ed est senza alterazione delle aperture e mantenimento delle pitture murali esistenti quali espressione di Street art".

Parole chiare che hanno scatenato immediatamente la polemica nella città rossa. Il centro sociale finora ha rifiutato qualunque soluzione che possa prevedere lo sgombero e il trasferimento delle attività in un altro luogo da individuare. Ma lo sgombero comunque dovrebbe avvenire prima della fine dell'estate. Con il vincolo della soprintendenza però il Comune si trova in difficoltà per dar seguito al suo progetto. E qui potrebbe arrivare un assist dalla Leghista Lucia Borgonzoni, attualmente sottosegretario alla Cultura. La Soprintendenza di Bologna infatti deve rispondere al ministero e dunque su questo fronte potrebbe spuntare il soccorso leghista. Il Carroccio da sempre infatti ha combattuto sul territorio per dar seguito allo sgombero del centro sociale di Bologna.

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 20/07/2019 - 19:46

In via Stalingrado sul ponte tra i vari murales c'è quello del Che Guevara. Fate un po' voi, se si deve tenerevedere una figura di un criminale, da come hanno spiegato.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 20/07/2019 - 19:47

Questa è una bestialità che solo un comune a guida comunista può accettare! Mi piacerebbe sentire il parere di Sgarbi in proposito...

rodolfoc

Sab, 20/07/2019 - 19:49

Non si deve cancellare, basta abbattere il muro

lorenzovan

Sab, 20/07/2019 - 20:19

continuano a scoprire nei covi neri lombardi e veneti armi da guerra in quantita' industriale..ma voi..vi attaccate a Riace e ad un murales...queste si che sono cose importanti..non arsenali da guerra immagazzinate in previsione di un golpe o di una reedizione della stagione degli attentati neri e della strategia della tensione

Una-mattina-mi-...

Sab, 20/07/2019 - 20:24

PERFETTO: BASTA SEPPELLIRE L'IMMONDO IMBRATTAMENTO SOTTO ALTRA ARTE DIPINTA, FATTA QUESTA VOLTA DA ARTISTA NON CONFORME ALL'EVERSIONE DI SINISTRA, CHIARAMENTE REFRATTARIA ALLA LEGALITA'

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 20/07/2019 - 20:28

Ennesima riprova che questo paese è diventato il miglior Centro Addestramento Cxxxxxi al mondo.

Ritratto di Guildenstern von Kalte

Guildenstern vo...

Sab, 20/07/2019 - 20:33

In America discutono di mettere Antifa nella lista delle organizzazioni terroristiche, noi invece...

lawless

Sab, 20/07/2019 - 20:36

la soprintendenza bolognese è in confusione totale, non mi pare che gli "artisti" abbiano chiesto al comune l'autorizzazione alla pitturazione dell'immobile!

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Sab, 20/07/2019 - 20:39

E' la Kultura di sinistra, pilotata dai maîtres-à-penser progressisti, e sostenuta con i soldi dei contribuenti italiani. Una minaccia alla Democrazia. Un insulto alle Forze dell'Ordine.

Ritratto di akamai66

akamai66

Sab, 20/07/2019 - 20:42

Una volta nei sinistri cortei del sabato pomeriggio gridavano «Fascista, basco nero, il tuo posto è il cimitero», «Attento poliziotto, è arrivata la compagna P38». Oggi si sono evoluti e sono meno drastici e la compagna è meno minacciosa.

VittorioMar

Sab, 20/07/2019 - 20:43

..e il PROF. SGARBI cosa dice ??..QUALCHE "SGARBATA"CAPRINA ??

Ritratto di navigatore

navigatore

Sab, 20/07/2019 - 20:49

se l'incitamento alla violenza è arte secondo i comunisti, spiegatemi perchè certe opere del passato ventennio vanno abbattute, cancellate in quanto inneggiano alla violenza (di destra ) ???

carlottacharlie

Sab, 20/07/2019 - 20:55

Letto il titolo senza leggere l'occhiello si era già sicuri che la deficienza partiva dall'Emilia. Li si conosce talmente bene i malati di mente sinistri che basta un soffio per inchiodarli.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 20/07/2019 - 20:59

Arrivati a questo punto, per disciplinare le alte cariche dirigenti del governo, della giustizia e della popolazione, c`è solamente una soluzione!!! Riportare in vita Mussolini, o Hitler e riaprire i campi di morte!!! GLI ITALIANI HANNO BISOGNO DI QUESTO!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 20/07/2019 - 21:02

Ma quale arte questa è propaganda komunista.

giovanni235

Sab, 20/07/2019 - 21:21

Qualcuno sa farmi un graffito,artistico naturalmente,con un uomo mascherato che spara ad due giudici dalle sembianze di certi Patronaggio(maschio) e Vella(femmina)???Mi raccomando,che sia graffito di sommamente artistico.

DIAPASON

Sab, 20/07/2019 - 21:58

oggi troppo spesso ci si nasconde dietro l'arte e la satira

seccatissimo

Sab, 20/07/2019 - 22:06

Ma andate a cagare ! Non se ne può più di voi facinorosi e violenti, in tutti i sensi !

killkoms

Sab, 20/07/2019 - 22:37

come direbbe il ragionier Ugo?"il murales ..è una ca()ta pazzesca.."!

apostrofo

Dom, 21/07/2019 - 01:32

Gli anti stato, antitaliani sostengono chiunque attacchi lo stato in tutte le sue espressioni. Arte si, quella di attaccare l'autorità costituita eletta dal popolo, probabilmente non dal minoritario popolo comunista

apostrofo

Dom, 21/07/2019 - 02:37

La manifesta e promossa disobbedienza ad un normale ordine statuale è solo la parte "promozionale" del comunismo. Una volta al potere il comportamento politico sarebbe il CONTRARIO del permissivismo e della "buona disobbedienza" tipica di certi buonisti di oggi. Quello che non si dice, ma che abbiamo visto nell'esperienza sovietica, è che anche compagni e capetti verrebbero trattati alla stessa stregua dei civili, anzi forse più severamente in quanto hanno dei doveri di partito

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 21/07/2019 - 08:22

Andiamo davanti ad un magistrato, chissà come sentenzierà.

cgf

Dom, 21/07/2019 - 09:53

l'arte può cadere in basso, questo è un esempio

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 21/07/2019 - 10:27

lorenzovan Sab, 20/07/2019 - 20:19,tranquillo,"portugheiso" ci sono altrettanti depositi di armi dei sinistroidi,solo le che le toghe rosse se ne guardano bene dall'indagare!

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Dom, 21/07/2019 - 11:05

Dove c'è la sinistra l'idiozia imperversa

stefi84

Dom, 21/07/2019 - 12:10

Se questa è arte....