Grandinata a Roma, allagamenti e chiusura metro Flaminio

Diversi disagi a causa del nubifragio che ha investito la Capitale

Grandinata e nubifragio, nel pomeriggio hanno messo in ginocchio la Capitale. La forte grandinata ha interessato diverse zone, da Parioli a Salario, senza tralasciare Nomentano, Parioli e Prati.

Dopo il maltempo di martedì e gli allagamenti di Ferragosto, Roma oggi ha dovuto subire un altro violento nubifragio, arricchito da forti venti e chicchi importanti di grandine. L'allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale, ha avvertito che questa situazione direrà fino al primo pomeriggio di domani, sabato 18 agosto.

Durante tutta la giornata non mancheranno comunque precipitazioni, anche se di minore intensità.

Tre alberi sono caduti in Piazzale Flaminio, dove la stazione della metropolitana è rimasta allagata, portando alla chiusura momentanea della linea. Dopo però circa un'ora è stata regolarmente riaperta. Sospeso anche il collegamento ferroviario Roma-Viterbo.

Diverse strade sono state chiuse al traffico a causa della caduta di rami. Molte linee dei mezzi pubblici sono state deviate e naturalmente il traffico è in tilt. Nel quartiere Prati, sul lungotevere Michelangelo, un grande platano si è abbattuto sulla strada, dopo essere stato colpito dalla violenta grandinata che ha imbiancato il manto stradale, con chicchi di mezzo centimetro.

La Polizia Locale è subito intervenuta transennando la strada e bloccando la circolazione. Anche il tram 2 è stato temporaneamente sospeso.

Sulla A24 un lago d'acqua tra Portonaccio, Galla Placida e la tangenziale est. Allagamenti anche in via dell'Acqua Marcia, dove i vigili del fuoco sono intervenuti per alberi poericolanti in via Carlo Dossi, nel quartiere Montesacro, già pesantemente colpito nella giornata di ieri.

In questa ore Roma è impraticabile, sia in macchina che con i mezzi pubblici. Praticamente impossibile a piedi. I romani si stanno certamente augurando di passare una notte tranquilla e trovare una situazione migliore al loro risveglio.