Grosseto, attaccato da due pitbull nel giardino di casa

L'uomo e il suo cane sono riusciti a salvarsi dalla foga delle due bestie: "Erano come impazziti"

E’ stato aggredito da due pitbull nel giardino di casa e il suo cane si è salvato per miracolo. Poteva andare decisamente peggio per un uomo di Grosseto, che ieri mattina ha rischiato di morire.

Secondo quanto riporta La Nazione, ha sentito i lamenti del suo dogo argentino e si è affacciato alla finestra. Accanto al suo cane c’erano due cani di grossa taglia inferociti che lo avevano bloccato per sbranarlo. L’uomo, agente della polizia municipale, ha immediatamente preso il bastone e fortunatamente li ha mandati via ma ha vissuto attimi molto brutti.

Una volta sventata la minaccia, si è recato in ospedale a Grosseto dove ha ricevuto tre giorni di prognosi e poi ha raggiunto il veterinario per curare le ferite alle zampe del suo cane, che è riuscito a difendersi essendo di corporatura robusta.

Come ha raccontato l’uomo, i pitbull non si sono arresi e hanno provato ad entrare in casa. “Erano come impazziti – ha spiegato – Per entrare hanno sfondato la recizione mentre uno dei due, con un salto, è riuscito a superare una barriera di circa due metri. Incredibile. Avevano la bava alla bocca e hanno anche provato ad entrare in casa. Dentro c’erano mio figlio di 11 anni e la moglie, terrorizzati. Fortunatamente sono riuscito a farli andare via”.