Guerra ai droni a Forte dei Marmi. Il sindaco: "Li sequestro"

La "tolleranza zero" del sindaco del comune toscano: "Li sequestro"

Qualcuno ha pensato di utilizzarli per scovare i venditori abusivi sulle spiagge. Altri per tenere alla larga gli spacciatori di droga da certi quartieri "sensibili". I droni telecomandati sono l'ultima frontiera della sicurezza. Ma, ovviamente, possono essere acquistati da chiunque e utilizzati per altri scopi. Anche solo per divertimento. C'è però chi storce la bocca e dice: sono pericolosi. E così sta montando una vera e propria guerra al drone.

Alcuni giorni fa i vigili urbani di Forte dei Marmi (Lu) sono intervenuti perché un drone stava facendo pericolose acrobazie sulla spiaggia. A chiedere l'intervento delle forze dell'ordine sono stati alcuni cittadini, allarmati dal fatto che l'aeroplanino che volteggiava potesse cadere loro in testa. Quando i vigili sono arrivati sul posto (un noto stabilimento balneare) il drone era già atterrato. Gli agenti della polizia locale si sono limitati ad avvertire il proprietario, che ancora aveva il telecomando in mano, a prestare la massima attenzione.

Il sindaco della nota località balneare versiliese ha deciso di correre ai ripari annunciando la "tolleranza zero": sequestro a scopo preventivo e cautelativo dei droni in movimento sul territorio comunale. L'obiettivo è salvaguardare la sicurezza di persone e cose, anche in vista della stagione balneare ormai alle porte."Sulla base del regolamento Enac per i mezzi aerei, entrato in vigore lo scorso 30 aprile e nell’attesa di novità normative - spiega il sindaco - intendo attivare misure preventive per salvaguardare persone e territorio. Purtroppo, in questo momento l’infinità varietà di modelli, adatti a tutte le tasche e in vendita non solo nei negozi specializzati, ma anche e soprattutto su internet, rendono di difficile applicazione le nuove normative, anche perché la spiaggia con gli stabilimenti balneari si presta a interpretazioni che potrebbero non essere ben chiare. Per questo, chiunque verrà trovato a telecomandare un drone negli spazi aerei del Comune di Forte dei Marmi sarà sottoposto al sequestro del mezzo".

"La nostra maggiore preoccupazione - speiga ancora il sindaco - è la sicurezza, non solo in volo ma anche a terra. È necessario, infatti, che questi oggetti volanti, peraltro di varia dimensione e consistenza, debbano rispettare tutti gli standard di sicurezza e vengano gestiti da persone adeguatamente preparate e in possesso di tutti i requisiti previsti. Inoltre, dovrà essere garantito il rispetto della privacy e della proprietà. Due regole fondamentali per un paese come Forte dei Marmi che vive di turismo e che da sempre fa della discrezione e della sobrietà la sua più importante peculiarità".

Ora, mettiamo da parte un attimo il "caso Forte dei marmi". Le questioni in ballo sono sostanzialmente tre: da un lato c'è il diritto dei cittadini di acquistare e utilizzare i droni, nel rispetto delle regole e senza ledere la libertà altrui. C'è poi un problema sicurezza: è ammissibile che una persona, comodamente sdraiata sulla spiaggia, intenta a prendere il sole o a leggersi un libro, oppure mentre sta nuotando, rischi di essere centrata in testa da un drone sfuggito al controllo del suo "pilota"? Bando alle crociate ideologiche, bisogna considerare anche questo aspetto, assolutamente non secondario. Finire all'ospedale perché qualcuno si sta divertendo con un aeroplanino ignorando i necessari accorgimenti per la sicurezza è inaccettabile. Il cielo, così come le strade, non può essere un Far West: servono regole e controlli, nell'interesse di tutti. Infine bisogna porre attenzione al discorso privacy. Sui droni, com'è noto, possono essere montate delle piccole foto o videocamere. E un conto è se questi strumenti vengono usati dalle forze dell'ordine, altra cosa se sono impiegati (chissà da chi) per spiarci.

Commenti

cgf

Gio, 15/05/2014 - 16:58

dovrà essere garantito il rispetto della privacy e della proprietà anche per quanto rigurda i satelliti e google? per i satelliti vada il sindaco di persona a sequestrarne uno e per google invece cosa aspetta a far chiudere i siti?

BlackMen

Gio, 15/05/2014 - 17:16

cgf: non sa di che parla

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 15/05/2014 - 17:38

Che ci sia bisogno di una regolamentazione,sull'uso di questi "strumenti",onde evitare che creino dei danni,è un fatto,se però gli stessi fossero usati,per motivi di "ordine pubblico",di sorveglianza,di controllo del territorio(abusivismo edilizio,discariche abusive,venditori abusivi,etc.)a beneficio della collettività,ben venga!Quanto alla cosidetta "privacy" spicciola,violata continuamente,per vari scopi commerciali e non(alla faccia di...),vediamo in questo caso di "bilanciare" le cose,a svantaggio del danno minore,senza le solite crociate,in favore dei soliti. Comunque,con i satelliti,volendo,con il cielo sereno,si può già leggere una targa...

cgf

Gio, 15/05/2014 - 17:48

@BlackMen triste la vita senza sapersi prendere in giro, vero? poveretto lei.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 15/05/2014 - 18:42

CHI NON HA NULLA DA NASCONDERE, SE NE SBATTE DELLA COSIDETTA PRIVACY!

Ritratto di Situation

Situation

Ven, 16/05/2014 - 08:04

che paese di M...a??????? ma non basterebbe un attimo di buon senso??????? ora uno se deve andare a defecare lo deve fare sotto l'egida di una "legge" o regolamento imposto. MOSTRUOSO

Tino Gianbattis...

Ven, 16/05/2014 - 16:02

Regolamento ENAC per l'utilizzo di Droni per riprese video aeree http://www.dreamvideo.it/articoli.aspx?ida=341

Ritratto di raffaelelupo

raffaelelupo

Dom, 18/05/2014 - 10:40

Tutto 'sto accanimento contro qualche povero drone e nessuna considerazione riguardo ai numerosi uccelli paduli, che volano ben più bassi, e che danni ne fanno a iosa: di carattere fiscale, politico, sanitario, ecc.

Ritratto di alejob

alejob

Sab, 20/12/2014 - 14:10

Salve Tomari e Raffaelelupo, avete ragione, ci sono Droni Umani che sono peggio di quelli volatili. Ma cosa direste se sei in spiaggia o in strada, nella tua bella VILLA, che un bel UCELLINO volante ti SCARICASSE qualche LITRO di ACIDO, di VERNICE, di M..da, di BENZINA o quant'altro. Amereste ancora i DRONI. Questi gingilli che sono anche UTILI, devono essere usati solo dalle forze dell'ORDINE e non dai privati, perchè possono causare SPIACEVOLI CONSEGUENZE. Nel TEMPO, vedremo se ho RAGIONE