Ha perso tutta la famiglia nel terremoto di Amatrice, ora arriva il riconoscimento: "Sei la migliore"

Durante la festa della polizia di Cisterna è stato dato un riconoscimento a Giovanna Gagliardini, la donna che durante il sisma di Amatrice ha perso la famiglia

Giovanna Gagliardi è un'assistente capo in commissariato ad Amatrice. Nel terremoto che ha sconvolto il paese il 24 agosto scorso ha perso tutto: il figlio Leonardo di 14 anni, la figlia Ludovica di 12, il marito Ezio Tulli, anche lui poliziotto e i genitori.

Non le è rimasto niente, solo il suo lavoro. E così nel corso della festa della polizia che si è svolta a Cisterna i colleghi le hanno voluto dedicare un riconoscimento. Una targhetta firmata "dai poliziotti di Latina" con la dedica "A Giovanna, la migliore di tutti noi".

Come riporta Il Messaggero lei e la sorella Elisabetta, di 50 anni, sono le uniche della famiglia sopravvissute al sisma. Durante la cerimonia anche il questore si è commosso ricordando tutto il dolore che ha passato Giovanna: "Questo è l’abbraccio della polizia di Stato, l’unica famiglia rimasta a Giovanna – ha detto il questore – perché noi ci siamo sempre. Giovanna è figlia di poliziotti, è stata moglie di un poliziotto e forse sarebbe stata mamma di un poliziotto. Giovanna è l’esempio di cosa significa “sacrificio e onore”.

"È per tutti esempio di coraggio e forza viva alla quale voglio ricordare che siamo al suo fianco e che i cisternesi, tutti, sono al suo fianco", ha detto il presidente della Provincia Eleonora Della Penna.