I 5 oggetti utili del Fuorisalone

Design, moda, tecnologia, cibo ed eventi al Fuorisalone 2016. Ma quali degli oggetti presenti può essere realmente considerato utile? Quanto è vero per questa importante vetrina milanese il detto “Non v’è cosa per vile che sia, che a qualche cosa utile non sia”? Tra i tanti stand e padiglioni l’utilità è presente e come, specialmente in ambito di sostenibilità energetica e ambientale. Ecco, dunque, i 5 oggetti più utili del Fuorisalone 2016

Design, moda, tecnologia, cibo ed eventi al Fuorisalone 2016. Ma quali degli oggetti presenti può essere realmente considerato utile? Quanto è vero per questa importante vetrina milanese il detto “Non v’è cosa per vile che sia, che a qualche cosa utile non sia”? Tra i tanti stand e padiglioni l’utilità è presente e come, specialmente in ambito di sostenibilità energetica e ambientale. Ecco, dunque, i 5 oggetti più utili del Fuorisalone 2016:

1. Mini cucine per bambini

I vostri bambini amano improvvisarsi chef? Ecco la soluzione ai vostri problemi ergonomici e funzionali, in quanto grazie alla cucina firmata Design Mood - in esposizione sul Palco Smeraldo al primo piano dell’edificio di Piazza XV Aprile – anche i più piccoli potranno sbizzarrirsi ai fornelli. Si tratta, infatti, di una cucina riprodotta su piccola scala, a misura di bambino, per avvicinare anche i piccini al mondo del design e alla creatività culinaria.

2. E-Bike di Enel Energia

Durante la settimana della design week si gira per la città all’insegna della sostenibilità con Enel Energia. L’azienda mette, infatti, a disposizione, tre E-Bike Park - in via Tortona 31, Via Massimiano 23 e Piazza XXV Aprile, 10 - dove prendere gratuitamente una bici elettrica. Gli stessi punti offrono, inoltre, stazioni di ricarica per smartphone o tablet e internet per tutti con il free wi-fi.

3. Ioniq: il nuovo progetto Hyundai

Innovazione, eco-sostenibilità e tecnologia all’avanguardia: questi gli ingredienti di Ioniq, la nuova vettura firmata Hyundai, parte di un nuovo progetto interamente dedicato all’ambiente, alla tecnologia, al design e alla società. Ioniq è, infatti, la prima auto di serie al mondo con tre motorizzazioni differenti: ibrida, ibrida plug-in ed elettrica e si basa su alcuni principi cardine, tra cui tecnologie a zero e basse emissioni, mobilità sostenibile dentro e fuori la città, design unico, moderne tecniche in tema di connettività e sicurezza. Da sperimentare, eccezionalmente, on line in giro per le strade del Fuorisalone con l’hashtag #IoniqAttitude

4. Il nuovo taccuino Moleskine per creativi digitali

Si chiama Smart Writing Set ed è un tablet di carta, disegnato da Giulio Iacchetti, da usare con una penna speciale e un'app per digitalizzare appunti e schizzi. Si tratta di un'evoluzione dello storico taccuino nero, un nuovo modo di studiare, lavorare e creare, sperimentabile nel distretto Tortona.

5. La birra artigianale di Lambrate

E tra le utilità della vita vi è anche quella della digestione: cosa c’è di più adatto di una birra? Il “Birrificio Lambrate” di Via Adelchi, il più antico a Milano, festeggia quest’anno i suoi 20 anni di attività. In questi due decenni si è fatto apprezzare da milanesi e non con la sua particolare birra artigianale. Il tutto considerato che Lambrate è il cuore dello street-food del Fuorisalone 2016. Quindi, perché non concedersi un’utile e dilettevole pausa?