I cinque vantaggi dell'essere mancini

Cinque caratteristiche positive che i mancini non sanno di possedere

Essere mancini non è un debolezza. Ad affermalo, come riporta Huffington Post è Stephen Christman, psicologo dell'università di Toledo che ha chiarito come non esistano prove valide per affermare che i mancini abbiano uno svantaggio fisico e psicologico. Ci sono, anzi, delle differenze fisiologiche e neurologiche che caratterizzano positivamente i mancini:

- Possono pensare più rapidamente: Nel 2006 la rivista australiana Neuropsychology ha pubblicato uno studio secondo cui i mancini tendono a stabilire connessioni più veloci tra l'emisfero sinistro e l'emisfero destro del cervello, un vantaggio sicuramente positivo per chi pratica sport o gioca con i videogames.

- Il mancinismo può influenzare il processo decisionale: Nell'analisi condotta dalla Stanford University si è scoperto che sia le persona mancine sia le detrorse possono essere implicitamente propense a scegliere il loro lato dominante avendo così effetti sorprendenti sul modo di giudicare le idee astratte come il valore. l'intelligenza e l'onestà. I partecipanti dell'analisi hanno osservato due colonne di illustrazioni e hanno dovuto scegliere la parte che sembrava loro più felice e onesta e i mancini hanno scelto, per la maggior parte, la colonna di destra.

- I mancini sono avvantaggiati in alcuni sport: Proprio così, i mancini sono avvantaggiati in sport interattivi come box, scherma, tennis e baseball. Il 25% dei giocatori della Major League di baseball usano la mano sinistra.

- Il cervello può organizzare le emozoni in modo diverso: La rivista Plos One ha scoperto nel 2012 che la motivazione è associata a un'attività più intensa nella parte destra del cervello mentre nel destrorsi succede il contrario.

- I mancini possono essere più creativi: Molti mancini, secondo diversi studi, si comportano meglio nel processo di decisione se messi di fronte a diverse soluzioni per un unico problema. Si pensa anche che il cervello dei mancini possa avere un emisfero destro più sviluppato, la zona cerebrale maggiormente coinvolta nel pensiero creativo.

Commenti

manfredog

Sab, 03/12/2016 - 17:22

..ma, mancino è anche chi vota a sinistra..!? Se fosse così, questa teoria sarebbe completamente..sballata..!! mg.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 03/12/2016 - 17:28

Ma smettetela di scrivere fesserie giusto per riempire la pagina. Addirittura adesso essere mancini è un vantaggio. Oggi se sei semplicemente una persona "normale” non conti nulla. Per avere attenzione mediatica, successo, ammirazione e acquisire meriti, devi essere "diverso". Devi essere donna, femminista, gay, trans, rom, immigrato, musulmano, nero o disabile. Devi essere fuori dagli schemi, devi rompere. Il massimo della “rottura” sarebbe essere donna, nera, immigrata, di origini rom, lesbica, musulmana, disabile, vegana e…mancina. Essere anche idioti e di sinistra non è indispensabile, però aiuta molto.

Ritratto di Evam

Evam

Sab, 03/12/2016 - 17:38

esattamente quello che è!

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 03/12/2016 - 18:02

Eco un esempio di come si usano anche i numeri a capocchia, leggendoli in maniera distorta pur di avvalorare la propria tesi. Si dice che i mancini sono facilitati in alcuni sport, come “box, scherma, tennis e baseball”. Significa che in tutti gli altri sport (e sono tantissimi) o sono penalizzati o, come minimo, non sono avvantaggiati. Allora dove sarebbe questa grande facilitazione nello sport? Si dice ancora che il 25% dei giocatori di baseball usano la mano sinistra. Significa che il 75% usa invece la mano destra. Il che vuol dire che 3 giocatori su 4 trovano più vantaggioso l’uso della mano destra. Allora dove sarebbe il pregio di essere mancini? Si dice che essere mancini è un vantaggio per chi gioca ai video games. Ovvero per i ragazzini e adolescenti in tempesta ormonale, patiti di pippe e video games. Significa che essere mancini è un vantaggio perché farsi le pippe con la sinistra viene meglio? Che scoperte, ragazzi; il Nobel non ve lo toglie nessuno.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Dom, 04/12/2016 - 10:25

@Giano: guardi, sono mancino e quanto scritto nell'articolo lascia perplesso pure il sottoscritto... tra l'altro i miei genitori erano della "vecchia scuola" per cui venni corretto ed dovetti imparare a scrivere con la destra, chissà che cosa ha comportato nel mio cervello :-) Però su una cosa la devo correggere sullo sport: non "si sceglie" di usare il piede o la mano destra oppure sinistra...essere mancini o destri è una predisposizione naturale e per quanto uno si alleni, un braccio e una gamba da un lato saranno sempre più veloci, più coordinati e forti degli arti dell'altro lato del corpo.

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 04/12/2016 - 11:38

manfredog,tranquillo sono mancino, ma piuttosto che votare i sinistroidi, faccio come MUZIO SCEVOLA!!!

Ritratto di venividi

venividi

Dom, 04/12/2016 - 13:17

Per tagliare la testa al toro, fate come me : siate ambidestri

paolonardi

Dom, 04/12/2016 - 13:30

@Giano; essere diverso sta diventando un titolo di merito e, il politicamente corretto, esalta omosessuali, negri (italianicamente corretto), zingari, ecc. I mancini rappresentano il 9-10% della popolazione, sono, al contrario delle altre categorie sunnominate, normali. Nil sub sole novum.

Ritratto di Giano

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 04/12/2016 - 14:51

@Andrea B: ha ragione, mi sono accorto dopo la pubblicazione che quella frase poteva essere travisata. Succede quando si vogliono esprimere più concetti e rispettare il limite dei 1000 caratteri. Non volevo dire che 3 su 4 “scelgono” volutamente di usare la destra (cosa molto difficile da fare e che non avrebbe senso), ma che se 3 su 4 usano la destra significa che la norma è quella, non il contrario. Immagino quale difficoltà si possa incontrare a forzare la mente per cercare di scrivere con la destra se si è mancini. Una tortura. Quello che dà fastidio di queste ricerche e di certa divulgazione è che cercano di imporre una visione della realtà in cui tutto ciò che è “diverso” dalla norma viene visto come un pregio, un dono, una “preziosa risorsa” (come con gli immigrati, i gai, i rom etc: il concetto alla base è sempre quello, anche se non tutti vedono il nesso e lo scopo di certi messaggi subdoli e subliminali).

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Dom, 04/12/2016 - 19:36

Che sfiga, sono ambidestro.

Beaufou

Lun, 05/12/2016 - 15:29

Io non sono uno scienziato o uno strizzacervelli, ma nella mia esperienza i mancini sono persone che lavorano o scrivono preferibilmente con la sinistra, ma per il resto non ho notato alcuna differenza coi destrorsi, nè in meglio nè in peggio. Se Stephen Christman, per sostenere che i mancini non sono svantaggiati, deve dire che sono avvantaggiati, significa che "lui" ha qualche problema...Ahahah.

chebarba

Mar, 06/12/2016 - 10:03

GIANO SEI UN GRANDE

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 06/12/2016 - 15:48

@Giano:....condivido!!Anche nella pubblicità,disinvolte "manipolazioni" mancine,sono sempre più usate,per "impressionare" la gente...