"I crostacei nel frigo soffrono". Per la Cassazione è maltrattamento

Per i gudici tenere i crostacei vivi in frigorifero o sul ghiaccio provoca "gravi e sicure sofferenze". E, per questo, va punita con una condanna per maltrattamento

Per i gudici tenere i crostacei vivi in frigorifero o sul ghiaccio è una condotta che provoca "gravi e sicure sofferenze". E, per questo, va punita con una condanna per maltrattamento. Lo scorso gennaio la Cassazione ha così reso definitiva la condanna di un ristoratore di Campi Bisenzio, a cui il tribunale di Firenze aveva inflitto un'ammenda di 5mila euro.

Il direttore del ristorante, finito sul banco degli imputati, erano stato "pizzicato" con crostacei vivi riposti, in attesa di essere cucinati, in una cella frigorifera. Avevano le chele legate. E, dunque, secondo l'accusa si trovavano "in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze". La Suprema Corte ha condiviso la conclusione del giudice del merito sottolineando che "negli ultimi anni diverse ricerche abbiano portato una parte della comunità scientifica a ritenere che i crostacei siano esseri senzienti in grado di provare dolore". Non solo. Animali di tale specie, viene sottolineato nella sentenza depositata oggi, vivono "in acque a temperature alte" e nei ristoranti più importanti e supermercati della grande distribuzione sono "tenuti in acquari a temperatura e ossigenati".

"La consuetudine sociale di cucinare i crostacei quando siano ancora vivi non esclude che le modalità di detenzione degli animali possano costituire maltrattamenti - rileva la Cassazione - perchè, mentre la particolare modalità di cottura può essere considerata lecita proprio in forza del riconoscimento dell'uso comune, le sofferenze causate dalla detenzione degli animali in attesa di essere cucinati non possono essere parimenti giustificate in quanto soltanto nel primo caso l'interesse (umano) alla non-sofferenza dell'animale soccombe nel bilanciamento con altri interessi umani della più varia natura e legittimati dalla presenza di leggi". Al contrario, sottolineano i giudici di legittimità, "non può essere considerata come una consuetudine socialmente apprezzata quella di detenere siffatta specie di animali a temperature così rigide tali da provocare sicure sofferenze, posto che gli operatori economici generalmente usano sistemi più costosi nella detenzione di crostacei e quindi sistemi di tenuta più rispettosi degli animali".

La Cassazione conclude la sentenza affermando che "al pari della tutela apprestata nei confronti degli animali di affezione, integra il reato ritenuto in sentenza la detenzione dei crostacei secondo modalità per loro produttive di gravi sofferenze e, per altro, adottate per ragioni di contenimento di spesa, con la conseguenza che, nel bilanciamento tra interesse economico e interesse (umano) alla non-sofferenza dell'animale, è quest'ultimo che, in tal caso, deve ritenersi prevalente e quindi penalmente tutelato".

Commenti
Ritratto di stufo

stufo

Sab, 17/06/2017 - 10:40

Mentre gli italiani "godono" col metodo della "rana bollita".

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 17/06/2017 - 10:41

questa volta sono d'accordo ! tutti gli esseri viventi compreso le piante soffrono la soppressione .

cicocichetti

Sab, 17/06/2017 - 10:47

le norme sanitarie al riguardo prevedono che i crostacei ed in particolare gli astici e le aragoste vengano cucinate vive prima di essere servite... credo che anche un laureando in legge sia capace di trovare qual'è il bandolo della matassa qui...

nopolcorrect

Sab, 17/06/2017 - 11:04

Uno dei migliori aspetti della cultura contemporanea è la sensibilità nei riguardi degli animali, una sensibilità ignota alle vecchie religioni per le quali gli animali erano solo al servizio degli esseri umani come qualsiasi altro oggetto inanimato. Ottima e condivisibile la sentenza della Cassazione.

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 17/06/2017 - 11:15

L'idiozia derivante dal politicamente corretto ha contagiato anche l'ultra casta. L'ultima parola su tutto spetta a loro. Quindi "i crostacei nel frigo soffrono"... Anche microbi e batteri soffrono per colpa dei disinfettanti, per non parlare dei poveri virus quando subiscono attacchi massicci a base di antibiotici.

VittorioMar

Sab, 17/06/2017 - 11:15

...POSSO GARANTIRVI CHE SONO :...OTTIMI!!!

ampar

Sab, 17/06/2017 - 11:23

sono questi i problemi che impegnano la giustizia italiana, se siamo nella mxxxa una ragione c'é

tonipier

Sab, 17/06/2017 - 11:41

" GLI UOMINI MALTRATTATI I CROSTACEI SALVATI" Gli eroi in ITALIA si moltiplicano. Il vero motivo della crisi della "GIUSTIZIA" Il deterrente più efficace alla espansione della criminalità, l'antidoto più valido alla esplicazione delle disposizioni umane socialmente nefaste e perverse sono rappresenti dalla capacità di intimidazione che le leggi e le sanzioni di esse implicate riescono ad effondere e ad esercitare, dal timore, anzi dal terrore delineato dalla prospettiva della inesorabilità di applicazione delle sanzioni.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 17/06/2017 - 11:57

Invece quando gli islamici sgozzano per strada gli agnelli va bene.

rossini

Sab, 17/06/2017 - 12:57

Ma lo sanno i signori Consiglieri della Cassazione che le aragoste si cucinano buttandole vive nell'acqua bollente? Hanno mai visto come si scanna un maiale? E come si uccidono i tonni? Scommetto che gli stessi Consiglieri sono i primi, quando vanno al ristorante, a pretendere aragoste freschissime o a gustarsi succulente costate di materiale e tartare di tonno.

cgf

Sab, 17/06/2017 - 12:58

io sono stato in Maine ed ho seguito tutta la filiera delle lobster... BLOCCANO LE CHELE perché altrimenti si ammazzerebbero tra loro, USANO GHIACCIO ANCHE NEL FRIGORIFERO per 'addomentarle' e NON FARLE SOFFRIRE perché il SAPORE NE RISENTIREBBE!! "LORO" esportano in TUTTO IL MONDO e se non dessero un prodotto di qualità, così non sarebbe, e... lascia che i gourmet de noialtri pensino invece che...

TonyGiampy

Sab, 17/06/2017 - 13:24

In Giappone tengono polpi vivi nelle vasche. Il cliente ordina il sashimi. Il cameriere prende il polpo dalla vasca e gli taglia due tentacoli rimettendolo dentro. L'agonia dello sventurato polpo finisce quando, una volta privo di tutti i tentacoli, muore dissanguato. I giapponesi, pero', vengono considerati per la loro gentilezza il popolo piu' educato del mondo. Quando riusciro' ad averne uno tra le mani per potergli strappare gambe e braccia rimettendolo vivo nella vasca insieme ai polpi mi sentiro' appagato!!!

lobster

Sab, 17/06/2017 - 13:38

1) Dal testo si evince che si tratta certamente di Astici, probabilmente Canadesi (Homarus americanus) o forse Europei (homarus gammarus) 2) Gli astici vivono in acque fredde: quelli canadesi normalmente ad una temperatura di 4-6 gradi. 3) Agli astici vengono legate le chele con elastici direttamente dal produttore per evitare che si uccidano durante il trasporto e anche successivamente quando vengono tenuti in vasca: ma anche con le chele legate, si uccidono e mangiano a vicenda. 4) Gli astici vengono tenuti in vasca ma la temperatura è impostata a 2 gradi: infatti gli acquari per astici sono molto costosi a causa dell'impianto di raffreddamento che necessitano e delle protezioni termiche per evitare la condensa. 3) In ogni caso sono animali a sangue freddo, pertanto rimanere a 2 gradi piuttosto che a 10 è una cosa naturale: abbassano solo il metabolismo

pilandi

Sab, 17/06/2017 - 13:39

@ stenos guarda prima ciò che riguarda te...

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Sab, 17/06/2017 - 13:48

Dopo una demenziale sentenza simile, che è al di là del tempo e dello spazio, qualcuno s’illude ancora che l’Italia abbia un futuro roseo? Roseo? Ma che dico! Che abbia un futuro discreto? Discreto? Ma che dico! Che abbia un futuro decente? Decente? Ma che dico! Che abbia un futuro anche solo approssimativamente programmabile? Programmabile? Ma che dico! Che abbia un futuro anche negativo? Negativo? Ma che dico! Insomma qualcuno s’illude che l’Italia abbia ancora un qualsivoglia futuro?

tosco1

Sab, 17/06/2017 - 14:02

Qualcuno lo ha gia' detto nei commenti.Non si puo' considerare il comportamento morale generale con una parzializzazione dei diritti. I diritti sono o per tutti o per nessuno. Se e' giusto considerare la sofferenza degli animali nella soppressione, va fatto per tutti. In verita', gli animali piu' dimenticati dalle autorita' italiane e dagli animalisti italiani, tanto insofferenti, sono quelli che vengono soppressi con il rito islamico, ora anche in Italia.Che tipo di licenza hanno le macellerie islamiche.? Quindi, o ci sono piu'tipi di morale , oppure la Cassazione dovrebbe pronunciarsi su questa situazione ,di fatto disgustosa.

agosvac

Sab, 17/06/2017 - 14:05

Fatemi capire: è lecito buttarli vivi nell'acqua bollente ma non è lecito tenerle nelle celle frigorifere perché soffrirebbero troppo???

Raoul Pontalti

Sab, 17/06/2017 - 14:45

La normativa vigente consente il trasporto, la conservazione e la commercializzazione QUALI ALIMENTI di crostacei e molluschi vivi a determinate condizioni. La medesima normativa di carattere comunitario afferma chiaramente che la tutela del benessere animale non può essere perseguita a scapito della sicurezza alimentare. Pertanto la conservazione di crostacei vivi in frigorifero a temperature comprese tra 0° e 4° al fine di preparare pasti in sede di ristorazione e per un tempo non superiore alle 48 h (inizio morte degli animali) è prassi corretta. Non va bene nemmeno così? Si cambi la normativa in questione, ma non si stiracchi il codice penale (nel caso l'art. 727 cp) per stabilire autentiche imbecillità giurisprudenziali.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 17/06/2017 - 14:49

I crostacei soffrono nel frigo, ma soffrono anche nel forno, sulla griglia, in padella o lessati. La soluzione per non farli soffrire è semplice; basta non mangiarli e lasciarli in mare. Così, nel loro ambiente naturale non soffrono i crostacei e non fanno soffrire cuochi e clienti. A differenza dei crostacei, però, anche i nostri giudici, se lasciati nel loro ambiente naturale, non soffrono: però fanno soffrire gli italiani.

Ritratto di nando49

nando49

Sab, 17/06/2017 - 14:51

Ecco le cose veramente importanti per la giustizia!

umberto nordio

Sab, 17/06/2017 - 16:11

Qualche demente in toga sancirà presto che per mettere i gamberi i frigo occorre il certificato di morte di ciascuno di loro!

il sorpasso

Sab, 17/06/2017 - 16:19

Bisogna rispettare tutti gli animali anche quelli che mangeremo: costa così poco.

Raoul Pontalti

Sab, 17/06/2017 - 16:37

@umbertonordio il "certificato di morte" del gambero, ossia in genere del crostaceo ma anche del mollusco, comporta ai sensi delle vigenti norme sanitarie l'impossibilità della conservazione con duplice possibilità di scelta: eliminazione del cadavere (che nel caso diviene immediatamente tale post mortem per la tumultuosità dei processi putrefattivi), oppure vendita immediata o somministrazione (ristorazione) sollecita al cliente previa cottura sotto la propria responsabilità per eventuali alterazioni e per i rischi di intossicazione alimentare.

ArturoRollo

Sab, 17/06/2017 - 16:41

Non e' mia, ma la ripropongo perche' la trovo fantastica: " Alcune cozze sono state trovate in stato comatoso - ma ancora vive - in un cassonetto dell' immondizia. Lo spazzino ha provato con la respirazione bocca a bocca ...ma purtroppo non ce l'hanno fatta ! La Polizia indaga !".

nordcorea

Sab, 17/06/2017 - 16:50

....BRAVI giudici;;;NON ESISTONO SOLO cani e gatti.....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 17/06/2017 - 17:07

@Giano:...mi è piaciuto il suo commento!@agosvac:...già!@gianky53:....lei riassume il concetto.Insomma una "cassazione"(che fra l'altro,costa un occhio agli Italiani...),che continua a produrre delle sentenze inutili,ridicole,fasulle,discriminatorie,che mi confermano l'inutilità di questo "carrozzone",voluto dai bisnonni "costituendi"

cecco61

Sab, 17/06/2017 - 17:37

@ nordcorea: posso solo augurarmi che lei, genio incompreso, in caso di malattia si guardi bene dall'assumere antibiotici o anche solo di curarsi. Anche virus e batteri devono avere i diritti di tutti ed è assurdo che qualcuno, per mero interesse personale, li sopprima senza il minimo rimorso. Visto il nick, le consiglio una vacanza il quel paese. Si sa mai che ritorni come lo studente americano da poco rilasciato: il mondo ringrazierebbe.

ArturoRollo

Sab, 17/06/2017 - 19:10

GRAZIE, "cecco61" :)

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Sab, 17/06/2017 - 19:21

Ma quindi adesso se, passeggiando, schiaccio una formichina rischio una denuncia?

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 17/06/2017 - 20:12

Qualcuno ha detto "Essere stupidi è un diritto, ma qualcuno esagera.".

Hero

Sab, 17/06/2017 - 21:55

Siamo al ridicolo. I crostacei non sono creature dotate di raziocinio. Ai bambini abortiti invece non ci pensa nessuno, perchè è (pfui) politicamente scorretto. povero Occidente...

longbard

Dom, 18/06/2017 - 06:41

E' giusto! Gli mettano i cappottini.

umberto nordio

Dom, 18/06/2017 - 06:47

Cosa ne fanno i giudici dei" granchioni" che prendono con le loro sentenze?

Angel59

Dom, 18/06/2017 - 08:06

poi ci lamentiamo che all'estero ci ridono dietro!